User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Romania, dove la corruzione è “legge”

    Un cittadino su due paga bustarelle, sacrificando così il 10% del bilancio familiare
    Romania, dove la corruzione è “legge”


    filippo poletti
    --------------------------------------------------------------------------------
    I dati ufficiali portano la firma della Banca mondiale e di Transparency International Romania, l’organizzazione non governativa fondata nel 1999 da un gruppo di cittadini: a) un rumeno su due paga bustarelle, consacrando a questa “voce” il 10 per cento degli introiti familiari; b) un terzo degli impiegati statali ammette di essere corrotto; c) il 22 per cento delle aziende dichiara di versare bustarelle; d) tra giugno e novembre dell’anno appena passato 105 persone si sono rivolte al centro anticorruzione della giustizia. Sono cifre, queste, che fotografano la situazione dell’ex Paese satellite dell’Unione sovietica che, dopo essersi ribellato nel 1989 al leader comunista Nicolae Ceausescu, è precipitato nel caos economico e politico.
    C’è un fatto che vale oggi ricordare. Sono i manifesti con cui, alla fine del 2004, Traian Basescu del Partito Democratico vinse la corsa per le presidenziali grazie proprio a una «strategia nazionale» contro la pratica delle bustarelle: «Nuda spaga!» e cioè «Non dare bustarelle!» recitavano i manifesti apposti sui muri delle città. Oggi, dopo il varo di una strategia anticorruzione per il biennio 2005-2007 - inaugurato nell’aprile 2005 - i risultati non sono quelli sperati.
    «Malgrado il piano sia stato realizzato per il 60 per cento - denuncia nel Rapporto della corruzione 2006 Transparency International Romania - non ci sono cambiamenti visibili». Tutta colpa - prosegue l’organizzazione non governativa - del poco tempo a disposizione ma soprattutto «della debolezza delle istituzioni incaricate di rafforzare le misure e dell’assenza di una reale volontà politica nell’adottarle».
    Dopo il crollo del muro di Berlino e la deposizione del conducator Ceausescu, il Paese ha visto schizzare alle stelle la corruzione, la miseria, il debito pubblico, l’inflazione e la mafia. Nel solo 2005 il dipartimento nazionale anticorruzione ha indagato centinaia di politici e magistrati, processando e condannando oltre 300 persone. Lo stesso ex premier Adrian Nastase è stato chiamato a sedere sul banco degli imputati per un guadagno milionario poco limpido: secondo la difesa questo gruzzolo sarebbe il frutto dell’eredità della zia Tamara, residente in un prefabbricato di Bucarest.
    Vale, su tutte, la testimonianza oculare del giornalista Dennis Maschmann: «La metà dei rumeni - racconta da Sighisoara - paga bustarelle al dentista per un servizio migliore e più veloce. Anche negli ospedali la corruzione regna sovrana. Per gli interventi chirurgici bisogna investire centinaia di euro supplementari dei propri risparmi e le infermiere, sottopagate, ricevono dai pazienti laute mance». Il Manuale della corruzione apparso recentemente afferma: «La gravidanza è una situazione normale per il corpo femminile che, però, almeno nella fase precedente al parto, necessita di molte bustarelle».
    La stessa Commissione europea segnala come la Romania soffra di una corruzione ampiamente diffusa e come l’istituzione apposita creata contro questo fenomeno (Parchetul National Anticoruptie, il Pna) si occupi soltanto di casi minori mentre i grandi problemi rimangono irrisolti. La corruzione, in sostanza, è un cancro a tutti livelli, dal semplice cittadino che si vede obbligato a pagare tangenti per bypassare una burocrazia asfissiante fino ai funzionari pubblici che pretendono soldi in cambio di favori.
    Il tutto, ovviamente, in un clima di povertà che fa a pugni con la Ue: lo stipendio medio si aggira intorno ai 100 euro mensili, 10 milioni di rumeni (circa il 50 per cento della popolazione) vive con meno di un euro al giorno e, attualmente, in Romania vivono non meno di 100 mila bambini in strada o in istituti dove spesso non sono nutriti e curati a sufficienza. Questa è la Romania, il Paese in cui si registrano 14 mila minori abbandonati alla nascita. È la Romania dei piccoli di Bucarest, quelli che vivono nel sottosuolo riscaldato dai tubi grigi dell'acqua bollente: quei bambini che durante il giorno riemergono dalle fogne per chiedere l’elemosina, lavare le auto, pulire i parabrezza ai semafori, rubare o prostituirsi. Sono i figli della rivoluzione rumena che decretò la chiusura degli istituti statali per minori, condannando gli orfani a una vita sul marciapiede.
    Secondo il rapporto annuale pubblicato da Transparency International la Romania è all’ottantaquattresimo posto nella classifica dei Paesi più corrotti del mondo. La Romania si colloca dietro alla Bulgaria e alla Croazia (sessantanovesimo posto). L’adesione alla Ue, poi, dovrebbe incrementare la corruzione: è quanto sostiene il Gazzettino romeno, settimanale distribuito in Romania e in Italia, che ha eletto la nazione «campionessa d’Europa della corruzione».
    Non ci sono segnali - commenta Florin Boieru sul settimanale - «che indichino un cambiamento per il prossimo futuro. Sono già due i partiti della coalizione che si confrontano in una disputa acerba per ottenere la guida del ministero che gestirà i fondi europei». E i politici sanno perché val la pena lottare: «Chi distribuirà questo denaro avrà dei vantaggi enormi. Potrà aiutare la propria clientela e i propri accoliti (aiutando indirettamente se stesso), ottenendo non solo prosperità grazie al denaro europeo ma anche un grado notevole di influenza». Il fiume di denaro proveniente da Bruxelles, dunque, rischia di non finire nelle tasche di chi ne ha davvero bisogno. E questo almeno fino a quando il Paese non darà vita alla riforma interna, e cioè all’eliminazione della corruzione.


    [Data pubblicazione: 03/01/2007]

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Questo, purtroppo è il retaggio di 43 anni di comunismo e 17 di post-comunismo alla Iliescu.

  3. #3
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da kalashnikov47 Visualizza Messaggio
    Questo, purtroppo è il retaggio di 43 anni di comunismo e 17 di post-comunismo alla Iliescu.
    Mah.
    I rumeni non sono come i cechi,gli slovacchi o gli sloveni.
    Staremo a vedere se la Romania è messa com'è messa per colpa del comunismo o perchè in parte è colpa anche dei rumeni in sè.
    La mia previsione è che la Romania una volta finita la sbornia del costo del lavoro basso,faticherà non poco a raggiungere il resto d'Europa.

  4. #4
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jenainsubrica Visualizza Messaggio
    Secondo il rapporto annuale pubblicato da Transparency International la Romania è all’ottantaquattresimo posto nella classifica dei Paesi più corrotti del mondo.
    Non pensare comunque che l'Itaglia sia messa bene in quanto a corruzione,anche se sappiamo da dove sono venute "certe abiutdini"...

  5. #5
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dragonball Visualizza Messaggio
    Mah.
    I rumeni non sono come i cechi,gli slovacchi o gli sloveni.
    Staremo a vedere se la Romania è messa com'è messa per colpa del comunismo o perchè in parte è colpa anche dei rumeni in sè.
    La mia previsione è che la Romania una volta finita la sbornia del costo del lavoro basso,faticherà non poco a raggiungere il resto d'Europa.
    certi romeni etnici si sino comportati bene. Soprattutto con i turchi...


  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Apr 2006
    Località
    "...dalla perplessità e dallo scoramento si esce soltanto con l'azione. Quale poi debba essere quest'azione ce lo indicano, giorno per giorno, le necessità del momento e le esigenze dell'ora.
    Messaggi
    807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da kalashnikov47 Visualizza Messaggio
    certi romeni etnici si sino comportati bene. Soprattutto con i turchi...

    Vlad III l' impalatore
    Potremmo mandarlo all' gaypride...............ne farebbe contento piu' di uno.

  7. #7
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Sarebbe l'uomo ideale per risolvere il problema dell'invasione islamica e quello dei finocchi.

 

 

Discussioni Simili

  1. La legge sullo stupro che indigna la Romania
    Di dedelind nel forum Politica Europea
    Risposte: 97
    Ultimo Messaggio: 14-02-13, 12:22
  2. Dove la corruzione viene punita. Non in Italia
    Di dedelind nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 19-05-12, 18:18
  3. PDL Blocca legge anti-corruzione
    Di ilgiardiniere nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 18-05-12, 16:41
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 06-02-08, 00:39
  5. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 16-08-02, 12:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226