User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Come avete festeggiato

  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Come avete festeggiato

    l'anniversario numero 210 del tricolore???

    Vedendo i non molti messaggi postati ieri sul forum, ho pensato che foste tutti impegnati nei festeggiamenti per questa attesissima ricorrenza... Senza paura, raccontateci come l'avete vissuta... E soprattutto quale utilizzo avete fatto del festeggiato...



    Saluti

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,748
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi avevi illuso, pensavo stessi chiedendo come avevamo festeggiato la notizia della ripresa delle attività "pirotecniche" dei nostri fratelli Baschi
    salucc

  3. #3
    www.noterdechedelada.net
    Data Registrazione
    16 Mar 2005
    Località
    al di qua dell'adda
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Eventi
    7 gennaio - Italia: nasce il primo tricolore italiano (vedasi Bandiera italiana), come bandiera della Repubblica Cispadana
    4 febbraio - Quito: in seguito ad un terremoto devastante muoiono 40000 persone
    12 maggio - Venezia viene conquistata da Napoleone Bonaparte e l'ultimo Doge Ludovico Manin è costretto ad abdicare
    13 giugno - Fine della Repubblica di Genova. A seguito della rivolta giacobina sostenuta dalla Francia del 22 maggio, l'ultimo Doge, il marchese Giacomo Maria Brignole accetta sotto minaccia delle armi transalpine, guidate da Napoleone in persona, di assumere la carica di "Presidente" del governo (nominato dai Francesi) della nuova "Repubblica Ligure", poi assorbita nell'Impero Napoleonico nel 1805

    Che annata di Merda, l'unico (piccolo) lato positivo è che nominalmente esisteva una repubblica Cispadana
    Valtrumplino sicuramente

    Lombardo forse

    Padano..per quel che resta

    Italiano MAI!

  4. #4
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In quegli stessi anni nel sud-italia una eroica e commovente rivolta popolare capitanata dal patriota Cardinale Ruffo sconfisse e scacciò a pedate nel culo i giacobini francesi e i loro servi cispadani (quelli della bandiera italiana) e salvò il glorioso Regno delle Due Sicilie riconsegnandolo ai legittimi sovrani Borbone.
    A seguito della liberazione a furor di popolo, il Regno delle Due Sicilie potè vivere felicemente e pacificamente fino al 1860.
    Dopo avvenne lo scempio che tutti sappiamo.

    Chissà perchè c'era tutta questa ossessione ad invadere il nostro caro Regno delle Due sicilie ?!

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Nei 210 anni della festa della prima apparizione del tricolore avrei un piccolo sogno.

    Vedere sfilare durante una manifestazione della Casa delle Libertà dei tricolori con nelle parte centrale bianca impresso il sole delle Alpi (alias simbolo della Mariuana).

    E sarebbe giusto perché mai nessuno ha fatto tanto per mantenere l’unità d’italia.
    Lo chiamano “““sbirulino””””” e lui da solo è riuscito ha fermare un processo storico:
    la indipendenza dei padani.

    Chi è per l’unità d’italia dovrebbe baciare per terra dove passa l’uomo che si è distinto in una operazione considerata impossibile. Tenere l’italia unita.
    L’uomo che è riuscito a fermare oltre 20 milioni di persone.


    L’uomo che pur malato riesce indomito“””ancora e sempre””” fare gli interessi di Roma e poteri annessi e connessi

    Una bandiera così ci vuole.

  6. #6
    www.noterdechedelada.net
    Data Registrazione
    16 Mar 2005
    Località
    al di qua dell'adda
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    Chissà perchè c'era tutta questa ossessione ad invadere il nostro caro Regno delle Due sicilie ?!
    Gusto dell'orrido

    Scherzi a parte, da notare che sulla stessa enciclopedia da cui ho tratto le notizie dell'anno in corso questa non c'era, sarà per il solito perchè?
    Valtrumplino sicuramente

    Lombardo forse

    Padano..per quel che resta

    Italiano MAI!

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,019
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jotsecondo Visualizza Messaggio
    E sarebbe giusto perché mai nessuno ha fatto tanto per mantenere l’unità d’italia.
    Lo chiamano “““sbirulino””””” e lui da solo è riuscito ha fermare un processo storico:
    la indipendenza dei padani.
    da http://www.sosed.it/Cdsole/Giu97/e8-697.htm
    E LO STATO CONTINUA A LASCIAR CORRERE di Giuseppe Naccari
    Referendum della “Padania”: la sfida di Bossi
    Pensavamo che, con la caduta del muro di Berlino in uno all’impero sovietico, non avremmo più assistito a votazioni plebiscitarie. Le votazioni “bulgare” al di sopra del 90% dei consensi le avevamo relegate nello scrigno dei ricordi. E’ il caso di dire, abusando di una logora ma eloquente espressione: “Mai dire mai!”. Il referendum in “Padania” ha dato una percentuale di consensi del 99,7%, tanto da far impallidire le votazioni che avvenivano nel mondo comunista. Di votazioni plebiscitarie ne abbiamo avuto anche in Italia, grazie alla legge Acerbo, ma i risultati sono stati ben lontani da quelli del referendum padano. E sul risultato non abbiamo motivo di nutrire dubbi, essendo stato lo spoglio delle schede effettuato di primo mattino, e cioè in quella frazione della giornata in cui Bossi non esercita ancora il gomito verso l’alto. Né abbiamo motivo di dubitare che la votazione non sia stata regolare e conforme alla legge “padana”. Qualche cattivo giornalista, servo di Roma “ladrona”, ha votato più volte il referendum della Lega. Lo ha detto il segretario della Lega Lombarda, on. Roberto Caldiroli, secondo il quale il noto giornalista del Corriere della Sera, Gianantonio Stella, “non si è smentito neanche questa volta. Credendo di essere furbo, si è recato in diversi seggi della provincia di Bergamo a votare per il referendum dell’autodeterminazione della Padania, sicuramente con lo scopo di poter denigrare il nostro referendum. Sappia questa piccola volpe che i suoi voti saranno annullati e che lui, come le altre aspiranti volpi, verrà indicato come l’uomo che ha voluto gettare fango sulla democratica iniziativa di un popolo che vuole la sua libertà”. Bravo Caldiroli, con queste parole ci tranquillizza sulla serietà delle votazioni e ci manifesta il tormento di un popolo “in catene”, che aspira ad essere libero. Sono sentimenti che un sincero democratico non può non apprezzare. Da Roma, invece, alla iniziativa di un popolo “oppresso” si è risposto con dichiarazioni violente o sarcastiche, da Scalfaro a Prodi, a Violante, e giù di lì. Maroni, il suonatore di sax, che il cavaliere Berlusconi improvvidamente aveva nominato nel suo governo ministro dell’Interno, si è detto soddisfatto sia per il risultato che per l’afflusso dei votanti, superiore ad ogni ottimistica previsione. “La repubblica è una ed indivisibile” e “l’unità nazionale è intangibile” va tuonando da Palermo a Novara il Presidente Scalfaro. “Questo referendum non è una cosa seria” ha detto Romano Prodi ed il riferimento è stato molto più esplicito di quello del Capo dello Stato. E’ seguito un torrente di parole da parte di tutti i gruppi politici, che hanno, con toni e sfumature diverse, condannato l’iniziativa della Lega. Personalmente esprimo il mio disappunto a questa logorrea parolaia, che lascia il tempo che trova. Da molto tempo si esprime il dissenso alle iniziative di Bossi, il quale imperterrito, tra un bicchiere e l’altro, continua con la sua attività secessionista, che non consiste solo di minacce, ma di azioni concrete da codice penale. E mi preoccupa il sarcasmo di Prodi, il quale avrebbe dovuto, con il suo ministro degli Interni, agire in maniera consona e tempestiva. Forse il discorso ci porterebbe lontano per un richiamo alla memoria di fatti di qualche anno addietro allorquando Bossi veniva circuito, coccolato ed adulato negli austeri palazzi del potere, perché i suoi voti erano indispensabili per continuare a far vivere il governo Dini. Ma bando alla dietrologia! Che fare? Quello che, a mio avviso, non si è fatto da qualche anno a questa parte! La buffonata del referendum si poteva evitare dando ordine agli organi di polizia di distruggere le urne-gazebo e fermare per “accertamenti” gli scrutatori dei seggi. Lo Stato dovrebbe far valere la sua autorità; il lasciar correre è la peggiore delle soluzioni. Si stanno manifestando ovunque sintomi inquietanti. In Sicilia si parla (e non solo a parole) di secessionismo. E qui il discorso potrebbe farsi subito molto serio, perché i siciliani l’indipendentismo ce l’hanno nel dna, con l’aggravante della realtà mafiosa che complicherebbe di più le cose. Ma anche al centro le spinte per “progetti comuni” non mancano, anche se, allo stato, non sono molto appariscenti. Si sono, infatti, riuniti ad Orvieto i presidenti delle Regioni Lazio, Toscana, Umbria, Marche ed Abruzzo per la preparazione di tali progetti. Il Presidente delle Marche ha detto: “Le regioni centrali, soprattutto per problemi di infrastrutture rischiano di restare tagliate fuori. Ma se ci mettiamo d’accordo...”. “Ma non si vince da soli” - ha aggiunto il presidente della Regione Toscana, Chiti. - “La nuova filosofia europea per l’assegnazione delle risorse sta cambiando, conteranno le cosiddette aree vaste. Per questo noi prepariamo progetti comuni”. Come si può notare, anche se con accenti felpati, siamo sulla “buona strada”. Da molti è stato proposto di accelerare il processo federalista, in modo da tagliare l’erba sotto i piedi ai leghisti. Mi permetto dissentire per un duplice ordine di idee. Lo stato che si rispetti non deve cedere mai alla violenza di pochi. Non manifesto, poi, grande entusiasmo alla concessione di maggiori autonomie alle realtà locali. In Italia avviene sempre così, si parte con i buoni propositi, per raggiungere risultati opposti a quelli prefissi. Allorquando sono state create le regioni a statuto normale, gli esperti avevano affermato che con la creazione delle regioni lo stato avrebbe risparmiato e nel contempo avrebbe avvicinato il potere ai cittadini. Una delle voci di risparmio doveva essere costituita dalla soppressione delle province, nel mentre, non solo non sono state soppresse, ma ne sono state create delle altre. Si è aggiunta burocrazia a burocrazia con sperpero di pubblico danaro e senza alcun vantaggio per la gente. E allora, che fare? Non ho la ricetta in tasca. Certo si è perso molto tempo prezioso e la soluzione diventa sempre più difficile. Sicuramente il fenomeno Lega esprime l’insofferenza della gente verso il malgoverno, cosa che non è da prendere sottogamba. E’ una situazione estremamente seria, contrariamente a quello che pensa il nostro Presidente del Consiglio.
    __________________________________________________ ____________

    anche qui il Naccari autore dell'articolo cade nel tranello di stato...l'unica cosa che approvo che PURE lui riconosce la Sicilia uno stato a parte non a caso e federata con l'itaGGhia o no ? visto e letto il 3d http://politicaonline.net/forum/showthread.php?t=312340
    CHE PAESE INCREDIBILE APRI L'ATLANTE SCEGLI UN PAESE A CASO MA COSì IDOTA NON LO TROVI

  8. #8
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,701
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    tutto ridicolo: dalla falsa unità, alla bandiera copiata dai giacobini per finire con i saboia e tutto il ciarpame fascista che ancora impera in questa che definirla repubblica delle banane resta un'offesa per gli ottimi e nutrienti frutti esotici

    più che festeggiare sarebbe utile chiudersi in un doveroso lutto planetario

  9. #9
    R.i.P. quorthon
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Asa Bay
    Messaggi
    1,791
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ,,,mah...l'ho festeggiato nel bel mezzo della totale INDIFFERENZA delle persone comune....ah, che bella l'indifferenza in questi casi.
    --------------
    The Warrior

 

 

Discussioni Simili

  1. Come avra' festeggiato il compleanno Silvio??
    Di Airbus nel forum Fondoscala
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 03-10-11, 07:59
  2. Ho Festeggiato La Liberazione
    Di algyz77 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 26-04-07, 01:23
  3. Avete mai festeggiato un compleanno all'estero?
    Di Wasabi nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 29-04-06, 09:10
  4. festeggiato oggi 2.000.000 pax a PISA
    Di chielloduebis nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 29-12-04, 18:09
  5. ot. festeggiato joni?
    Di ilariamaria nel forum Padania!
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 30-03-04, 14:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226