I Rotshild sono più famosi di Madonna, ma Alazraki chi è?



Milano, 4 gen. - (Adnkronos) - La famiglia di Paolo Alazraki, l'investitore che ha confermato di essere interessato a rilevare l'Alitalia assieme a una cordata di imprenditori, appartiene alla borghesia ebraica ed e' abbastanza conosciuta nel mondo imprenditoriale milanese: il fratello sarebbe attivo nel brokeraggio mentre il cugino nel campo immobiliare. Del sessantenne Paolo Alazraki, pero', si sa poco. Le sue conoscenze, dice chi lo ha conosciuto, sembrano essere di alto livello e per averne prova non bisogna andare lontano.

E' sufficiente entrare nel sito della societa' di consulenza di cui e' presidente, la Wonders and Dreams, dove Alazraki stringe la mano del Pontefice Giovanni Paolo II nel dicembre del 2004. L'occasione e' l'udienza privata offerta agli organizzatori del concerto ''Natale in Vaticano'' dove quell'anno e' stata eseguita in prima mondiale l'ouverture ''Bereshit - dai giardini di Dio'' tratta dalla ''Wonders and Dreams Symphony'' commissionata dallo stesso Alazraki. Le cronache piu' recenti lo hanno visto alla ribalta quando si e' presentato all'assemblea di Eurofly accusando la societa' di non aver preso in considerazione una sua offerta.

In una lettera inviata al quotidiano che aveva pubblicato la notizia (''Il Sole 24 Ore'') Alazraki scriveva ''sono il misterioso uomo di affari che si aggira per i Cieli'' e in merito alla sua societa' invitava proprio ad andare a vedere il sito della ''Wonders and Dreams'': ''la societa' ha un suo sito assai vasto in internet, dove risulta protagonista non solo di affari ma di importanti iniziative culturali: dalla negoziazione con il Governo argentino dei tango bonds alla partecipazione del Concerto di Natale in Vaticano. La stessa societa' e' anche socio della Labour Srl, la societa' di servizi del Sinfub (Sindacato autonomo dei bancari)''.

...e andiamo a vedere stò sito che dice...

Wonders and Dreams, finanza socially responsible "Wonders and Dreams ha sede a Londra. Opera, nello stretto rispetto dei criteri della Finanza Etica, nel campo della consulenza strategica per alcune tra le più importanti istituzioni finanziarie a livello europeo."
........
"Il management di W&D da trent'anni ha sempre applicato i più rigidi concetti di finanza etica (Novack, Don Sturzo, Palladino, ecc.)."
........
Si può affermare che W&Dè tra le società che in assoluto, a livello internazionale, maggiormente destina parte delle proprie risorse in finanziamenti ai musei, restauri, borse di studio, manifestazioni culturali a livello internazionale e interdisciplinare.
........
I prossimi anni saranno molto difficili per il Mondo occidentale e in particolare per la Finanza Occidentale. W&D già da tempo si è a ciò attrezzata, e così ha cercato di trasmettere queste filosofie operative alla propria clientela. Le sabbie mobili sono tutte intorno a noi; pochi sono gli spazi di fuga e poi di ricostruzione. Necessitano capacità del decidere e la umiltà del confrontarsi tra i migliori. Queste filosofie e prassi operative possono rendere W&D quasi impermeabile al Diluvio Universale che sta arrivando.

www.wondersanddreams.com