CASSAZIONE: HA UCCISO SENZA PIETA',

SCONTO DI PENA A CLANDESTINO EMARGINATO

'LA VITA SENZA PUNTI DI RIFERIMENTO LO HA ABBRUTITO',

MERITA LE ATTENUANTI

Roma, 16 gen. - (Adnkronos) - Ai clandestini puo' essere applicato uno sconto di pena se si rendono protagonisti di delitti anche efferati. Il riconoscimento delle attenuanti, dice la Corte di Cassazione, e' giustificato dalla ''emarginazione sociale'' che li ha abbrutiti. Sulla base di queste considerazioni, la Prima sezione penale ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla Procura di Milano che si era opposta al riconoscimento delle attenuanti generiche accordate ad un clandestino 25enne,Marian N., che si era reso protagonista di un omicidio efferato nel quadro di una relazione omosessuale.



Quindi un operaio (la cassazione si riferisce esplicitamente ai clandestini) che guadagna 800€ al mese, vive in quartiere popolare, ha possibilità pari allo zero di migliorare il suo status sociale , quindi a tutti i conti , è da considerarsi un potenziale emarginato sociale, che però magari preferisce comunque lavorare col sudore , invece di dare via il culo (scusate, ma ci vuole) è da considerarsi non meritevole di alcuna attenuante.
Invoco Prodi, Bertinotti, Vladimir Luxurya, l'Onu, lo stato di israele e chi volete voi.
Perchè?
Perchè questa è discriminazione.Ma come facciamo ad essere così cretini?

http://cblog.thule-italia.org/