User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 35
  1. #1
    legio_taurinensis
    Ospite

    Predefinito Stato di servitù. Italia.

    Stato di servitù. L'Italia è un paese a sovranità limitata
    di Marco Cedolin - 17/01/2007

    Fonte: Arianna Editrice [scheda fonte]














    E’ ormai arrivato anche il si di Romano Prodi a suggellare questo nuovo capitolo della storia italiana che prevede il demenziale proposito di ampliamento a dismisura della base militare americana di Vicenza. Una storia fatta di servitù e vassallaggio che ci ha portato ad accettare sul nostro suolo la presenza di oltre 15.000 soldati statunitensi dotati di armi di ogni genere, comprese quelle nucleari, rintanati all’interno di basi militari sul cui territorio l’Italia non ha alcun genere di sovranità, quasi si trattasse di tanti pezzi del nostro paese espropriati da una potenza straniera. In compenso i contribuenti italiani, ai quali non è mai stato domandato se gradissero o meno questo stato di cose, sono chiamati a finanziare ogni anno con centinaia di milioni di euro il 37% dei costi operativi di tutte le basi americane, in base agli accordi stipulati con il governo Usa.



    Gli Stati Uniti decisero circa tre anni fa, con la servile compiacenza di Silvio Berlusconi, che Vicenza avrebbe dovuto diventare a breve il più importante polo logistico per le proprie armate in Europa, attraverso l’ampliamento della caserma Ederle (che già ospita 6000 soldati statunitensi) con la costruzione di una nuova base all’interno dell’area dell’aeroporto Dal Molin che dovrebbe essere completata entro il 2010. Al progetto che consentirebbe alla macchina da guerra statunitense di acquisire un trampolino di lancio estremamente strategico verso nuova gloria e nuove conquiste, i media diedero a suo tempo scarsa visibilità, salvo riproporre la questione con estrema enfasi durante l’ultima settimana.

    Se il 2 dicembre dello scorso anno 30.000 persone sfilarono per le vie di Vicenza urlando la loro opposizione alla svendita del proprio territorio, senza che giornali e TV dessero il minimo risalto all’evento, ben altra enfasi è stata deputata da pennivendoli e teleimbonitori alle recenti farneticazioni di Berlusconi. Secondo un copione ormai consunto e stantio, il Cavaliere di Bush ha inveito con furia belluina contro il presunto antiamericanismo del governo, creando i presupposti perché Prodi ed i suoi ministri potessero genuflettersi dinanzi all’amico americano senza incorrere nell’ira dei propri elettori. La maggioranza di centrosinistra ha colto la “sponda” e fingendosi stretta fra due fuochi ha deciso di accondiscendere all’operazione d’inurbamento militare, per non turbare tanto l’alleato fedele quanto l’utile idiota, con il proprio atteggiamento equivoco.



    Ora a combattere contro l’esproprio coatto di una nuova fetta d’Italia, destinata a sostenere le guerre ed i massacri compiuti nel nome del vessillo a stelle e strisce, sono rimasti solamente i Comitati che si oppongono all’ampliamento della base. Questa sera nell’atmosfera irreale che sempre si respira di fronte alle ingiustizie, i dimostranti hanno occupato per un’ora la stazione cittadina, prima di attraversare la città con una fiaccolata e confluire in un’area prospiciente l’aeroporto Dal Molin, dove hanno iniziato a montare un presidio contro la realizzazione dell’opera.

    Ancora una volta i cittadini si ritrovano soli a dover lottare contro il mondo politico che ha deciso le coordinate del loro futuro, passando sopra le loro teste senza neppure interpellarli, così come è accaduto per il TAV, così come è accaduto per il megainceneritore di Acerra e in centinaia di altre occasioni, in questo paese fatto di decisioni calate dall’alto con arroganza e prevaricazione.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    48,364
    Mentioned
    32 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Ripetere giova

    L'italia, regno o repubblica, è uno stato voluto fortemente dalla ma$$oneria britannica e statunitense, per interessi strategici e geopolitici, legati al controllo e alla sudditanza dell'Europa.
    È uno stato a sovranità limitata, anzi, praticamente senza sovranità alcuna.

  3. #3
    legio_taurinensis
    Ospite

    Predefinito

    Il fatto che l'Unità d'Italia sia stata foraggiata ed appoggiata da massoneria e inglesi è una cosa appurata, ne abbiamo parlato molto, ma ora, questo 3d ha lo scopo di affrontare tematiche attuali.
    Soprattutto ora che il governo comunista ha tirato giù la maschera e ha mostrato il suo volto di servilismo a sionisti e americani più di quello precedente.
    A questo punto mi aspetto, in caso di guerra all'Iran, totale e incondizionato appoggio, magari militare, agli amerdicani.

  4. #4
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    48,364
    Mentioned
    32 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Emiliano Visualizza Messaggio
    Il fatto che l'Unità d'Italia sia stata foraggiata ed appoggiata da massoneria e inglesi è una cosa appurata, ne abbiamo parlato molto, ma ora, questo 3d ha lo scopo di affrontare tematiche attuali.
    Soprattutto ora che il governo comunista ha tirato giù la maschera e ha mostrato il suo volto di servilismo a sionisti e americani più di quello precedente.
    A questo punto mi aspetto, in caso di guerra all'Iran, totale e incondizionato appoggio, magari militare, agli amerdicani.
    Chiunque governi, è obbligato ad attuare gli ordini che arrivano da oltre Manica e da oltre Atlantico.
    Pena ritorsioni pesantissime.
    La sola via di uscita, rischiosa ma inevitabile, è la ristrutturazione dell'Europa su base identitaria; le Comunità naturali che si fanno stato e che si confederano, creando un blocco europeo, costringendo la mefitica alleanza U$A-GB ad abbandonare il suolo del vecchi continente.
    Tutto questo necessita di un prerequisito irrinunciabile: la fine degli stati giacobini attuali. Quasi tutti, Svizzera esclusa.

  5. #5
    legio_taurinensis
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Chiunque governi, è obbligato ad attuare gli ordini che arrivano da oltre Manica e da oltre Atlantico.
    Pena ritorsioni pesantissime.
    La sola via di uscita, rischiosa ma inevitabile, è la ristrutturazione dell'Europa su base identitaria; le Comunità naturali che si fanno stato e che si confederano, creando un blocco europeo, costringendo la mefitica alleanza U$A-GB ad abbandonare il suolo del vecchi continente.
    Tutto questo necessita di un prerequisito irrinunciabile: la fine degli stati giacobini attuali. Quasi tutti, Svizzera esclusa.
    E secondo te gli americani se ne vanno così, accettano il nostro "cambiamento" e dicono: "grazie, arrivederci?".
    Illuso.
    L'Europa è una colonia, non un alleato.

  6. #6
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    48,364
    Mentioned
    32 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Emiliano Visualizza Messaggio
    E secondo te gli americani se ne vanno così, accettano il nostro "cambiamento" e dicono: "grazie, arrivederci?".
    Tutt'altro. Serve la forza. E questa viene con il compattamento su base identitaria. Una grande Svizzera continentale.
    Citazione Originariamente Scritto da Emiliano Visualizza Messaggio
    Illuso.
    L'Europa è una colonia, non un alleato.
    L'europa giacobina senz'altro.

    Mi pare di essere stato chiaro. Anzi, ne sono sicuro.
    In ogni caso, nella situazione attuale, per liberarsi gli europei dovranno pagare un prezzo salatissimo.

  7. #7
    legio_taurinensis
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Tutt'altro. Serve la forza. E questa viene con il compattamento su base identitaria. Una grande Svizzera continentale.
    La forza? ma dove vogliamo andare? Finchè non esisterà un esercito professionale europeo, che potrà essere il primo tentativo di sganciamento militare dagli U$A, siamo solo macchiette, e le bombe H francesi rimangono dove sono.

    L'europa giacobina senz'altro.

    Mi pare di essere stato chiaro. Anzi, ne sono sicuro.
    In ogni caso, nella situazione attuale, per liberarsi gli europei dovranno pagare un prezzo salatissimo.
    Gli europei se ne fottono di liberarsi: hanno cellulare, tv al plasma, calcio, veline e calendari...che chiedono di meglio?!

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Parola di massone: il tricolore, bandiera giacobina e massonica
    di Aldo Chiarle - 08/01/2007

    Fonte: centrostudifederici [scheda fonte]



    Il Tricolore, bandiera giacobina dell’Unità d’Italia, stendardo simbolo della Carboneria, della Giovine Italia e della Massoneria.
    Fu la bandiera della Repubblica Romana di Mazzini e Garibaldi


    Quante cose si sono scritte sul Tricolore in cento anni! Sul quotidiano L’Avvenire di qualche anno fa, lo “storico” Franco Cardini scrive: “I tre colori della nostra bandiera sono alla base della liturgia cattolica: fede, speranza e carità. Ammantata di questi tre colori è la Beatrice che compare a Dante alla fine della Cantica del Purgatorio”.
    Ma è evidente che quella di Cardini è solo una garbata provocazione, perché chi conosce la storia del nostro Risorgimento sa che l’unità e la libertà d’Italia è stata fatta soprattutto contro il papato e i suoi alleati.
    E chi come me (parlo della generazione nata fra le due ultime guerre mondiali) su banchi di scuola non ha sentito il maestro parlare del Tricolore formato dal verde delle nostre valli, dal bianco delle nostre nevi e dal rosso delle fiamme dei nostri vulcani? Ma anche queste romantiche parole sono state coniate quando la bandiera italiana aveva già compiuto cento anni, dal lirismo di Giosuè Carducci.
    Il Tricolore come bandiera ufficiale d’Italia è nata il 7 gennaio del 1797 quando a Reggio Emilia sono convenuti i delegati di quattro città (Reggio, Modena, Ferrara e Bologna) che già si erano scrollate di dosso i loro dominatori (il Papa da Bologna e Ferrara) intenzionati a costituire la Repubblica Cispadana. E la consacrazione del Vessillo avvenne nella Aula Magna di Palazzo Bognini alla presenza di 36 delegati di Bologna, 24 di Ferrara, 22 di Modena e 20 di Reggio.
    Perché la scelta di Reggio Emilia? Perché a Reggio Emilia (oltre che a Genova) era stato piantato per la prima volta in Italia l’albero della Libertà, un grande albero che rappresentava la natura, adorno di nastri tricolori e sormontato da emblemi rivoluzionari. L’Inno dell’albero della Libertà, scritto da autori anonimi, è forse una delle prime canzoni popolari che parlano di Libertà, d’Italia e di Patria.
    Sventolò da allora e ufficialmente il Tricolore sino alla caduta di Napoleone (1814) quando con il ritorno del dominio austriaco, la bandiera dei tre colori divenne simbolo di sovversione e di cospirazione; e proprio in quei giorni venne consacrato con il sangue dei martiri come unica bandiera dell’Italia che stava iniziando con i moti carbonari il lungo e sanguinoso cammino verso la sua unità. Una delle rime apparizioni della bandiera tricolore fu a Milano nel novembre del 1796 e fu lo stesso Napoleone a consegnare uno stendardo bianco, rosso e verde ad un Corpo di volontari lombardi. Alla sommità dell’asta vi era il “livello” massonico.
    Bianco, rosso e verde, perché bianco e rosso erano due dei tre colori della bandiera francese (l’altro colore, il blu, era quello del comune di Parigi); il verde al posto del blu perché il verde era il colore dell’albero della libertà, simbolo del diritto dei popoli alla libertà.
    Alcuni storici, parlando del colore verde hanno accennato al sacro ed iniziatico colore della Massoneria, il che è vero e non solo perché la bandiera donata da Napoleone ai volontari lombardi aveva sull’asta il livello massonico, ma perché il tricolore era la bandiera sacra delle vendite carbonare e poi della Giovine Italia e da sempre quella delle officine massoniche. E il bolognese Zamboni Luigi, massone e carbonaro, nel suo tentativo di sollevare a Bologna una insurrezione antipontificia, adottò per vessillo questi tre colori. Arrestato, si uccise in carcere nel 1795: aveva solo ventitre anni... .
    Il tricolore è sacro per i fratelli massoni, in ogni riunione massonica, ad apertura dei lavori, il Tricolore è portato all’Oriente, vicino al Maestro Venerabile .
    Dimenticato da tanti anni, specialmente coloro che ben volentieri lo avrebbero sostituito con una bandiera rossa o con quella del Vaticano, sta passando un momento di moda e si parla di metterlo in ogni aula di scuola ed in ogni edificio pubblico. Ma siamo sicuri, e lo diciamo con profondo rammarico, che presto non se ne parlerà più e che sventolerà per le strade d’Italia ai prossimi campionati di calcio o alle Olimpiadi.

    Il fratello Aldo Chiarle ha festeggiato recentemente i suoi sessanta anni di giornalismo e cinquanta anni di iscrizione all’Ordine dei Giornalisti. In questa occasione gli sono giunti da tutta Italia centinaia di biglietti e telegrammi di congratulazione, fra cui, graditissimo, quello del Gran Maestro: “A differenza del petrolio l’inchiostro non è mai venuto meno e così sono trascorsi i 60 anni terribili in cui la tua penna micidiale ha colpito il trono e l’altare. Augurissimi da Gustavo Raffi”.

    (http://www.grandeoriente.it/notizie/...izie/21021.pdf)

  9. #9
    legio_taurinensis
    Ospite

    Predefinito

    Non vorrei si facesse dell'anti-italianismo di maniera, non è questo lo scopo del 3d.
    Si discuta il SISTEMA Italia.

  10. #10
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    48,364
    Mentioned
    32 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Emiliano Visualizza Messaggio
    Non vorrei si facesse dell'anti-italianismo di maniera, non è questo lo scopo del 3d.
    Si discuta il SISTEMA Italia.
    Noi siamo anti italiani.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 07-01-11, 08:51
  2. La Maddalena : di servitù in servitù
    Di Istèvene (POL) nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 08-03-07, 12:26
  3. Stato di servitù. Italia.
    Di legio_taurinensis nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-01-07, 08:19
  4. Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 15-10-05, 01:06

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226