User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
  1. #1
    lupoDL
    Ospite

    Predefinito Bene, così finirà l'ipocrisia: manifesto per il matrimonio gay

    La controversa legge sui Dico, come sappiamo, è stata presentata dalla pubblicistica di sinistra come una legge "per tutti", per quel "milione di famiglie di fatto" senza diritti. Ora che la legge è fatta, e non c'è la parificazione alla famiglia, il mondo glbt è in agitazione permanente e viene fuori ciò che sapevamo già: che il PACS era solo l'anticamera per il matrimonio gay.
    Leggete qua:



    Roma,
    14 feb. (Apcom) - Nasce il "Manifesto per l`eguaglianza dei diritti"
    per affermare i matrimoni gay e rimuovere quelle discriminazioni che
    per gli ispiratori del documento il ddl del governo sulle unioni civili
    non abbatte. Diverse decine le personalità che finora lo hanno
    sottoscritto e tra queste parlamentari, giornalisti, scrittori,
    esponenti delle Associazioni gay e lesbiche italiane. Tra i primi
    firmatari Marco Cappato, Maurizio Turco, Bruno Mellano, Donatella
    Poretti, Marco Beltrandi e poi Don Franco Barbero, Ivan Scalfarotto,
    Helena Velena, Angelo Pezzan. Il
    manifesto, promosso da un Comitato composto da Sergio Rovasio
    (segretario generale Rnp alla Camera), Gigliola Toniollo (Responsabile
    nuovi diritti Cgil), Aldo Brancacci (docente ordinario all`Università
    Tor Vergata di Roma) e da Stefano Fabeni (direttore del programma lgbtq
    di Global Right, Ong con sede a Washington), è rivolto in primis al
    presidente della Repubblica, ai membri del Governo, del Parlamento
    italiano ed europeo, ai rappresentanti delle istituzioni locali, alle
    associazioni per la difesa e la promozione dei diritti civili e umani,
    alle parti sociali, ai media, alle cittadine e ai cittadini italiani ed
    europei. Nel documento si spiega che "il matrimonio
    civile è un istituto giuridico non sostituibile, né vicariabile da
    altri, e che solo con l`accesso anche delle coppie dello stesso sesso a
    tale istituto è rispettato e pienamente applicato il principio
    fondamentale di eguaglianza e pari dignità sociale di tutti i cittadini
    sancito dalla nostra Costituzione". Inoltre, si spiega, che "il
    riconoscimento della coppia di fatto, il diritto al matrimonio civile
    indipendentemente dal sesso dei coniugi e senza alcuna compressione dei
    diritti di genitorialità e adozione, può e deve essere garantito da una
    legislazione analoga a quelle della Spagna, del Belgio, dei Paesi Bassi
    e del Canada". "Facciamo appello - conclude il Manifesto
    - per una affermazione comune di libertà a tutti coloro che condividono
    aspirazioni inclusive, laiche, fondate sulla parità dei diritti,
    proprie dell'Europa che vogliamo e che già esiste, di un'Europa in cui
    il diritto costituisce l'orizzonte di civiltà dei singoli, delle
    comunità e delle istituzioni che li rappresentano, contro il
    pregiudizio, l'esclusione e contro la discriminazione, che l'articolo
    II 81 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea vieta in
    qualsiasi forma, compresa quella fondata sull'orientamento sessuale".

    Ne sono contento. Finalmente si comincerà a discutere del tema vero, senza ipocrisie di facciata.

    da www.kalash.ilcannocchiale.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Jun 2005
    Messaggi
    12,230
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mettiamo le cose in chiaro.....................
    Il movimento gay ha sempre detto. (per quanto ne ho capito io)............."Accettiamo i pacs come un compromesso al ribasso ripetto alle nostre esigenze......ma ci limitiamo e lo accettiamo"........insomma hanno fatto una scelta politica cercando di massimizzare il profitto...........
    lo fanno tutti lo fanno anche loro........
    Vista ciò che ne è uscito...........hanno detto "Questo è un compromesso sul compromesso, un riassunto del riassunto......gli avanzi degli avanzi....lo prendiamo ma con riserva"
    Siccome adesso ai preti non gli sta bene neanche questo compromesso del compromesso ed hanno sguinzagliato tutti i venditori di salsicce per fargli fare retorici discorsi dai loro seggi.............su "la morte della famiglia"...."lo stato non puo legiferare su queste cose" e (perchè mai lo stato puo legiferare su tutto non si pone limiti.............ne di certo si fa fissare i limiti dalla chiesa)................i Gay (a quanto pare) si sono incazzati ed hanno smesso di fare i diplomatici.........(legittimamente a mio avviso viste le continue discriminazioni)............e sono incazzati sopratutto come cittadini che hanno eletto molte volte dei venditori di salsicce......................che adesso si dimostrano anche a libro paga di qualcuno

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Antibus Visualizza Messaggio
    Mettiamo le cose in chiaro.....................
    Il movimento gay ha sempre detto. (per quanto ne ho capito io)............."Accettiamo i pacs come un compromesso al ribasso ripetto alle nostre esigenze......ma ci limitiamo e lo accettiamo"........insomma hanno fatto una scelta politica cercando di massimizzare il profitto...........
    lo fanno tutti lo fanno anche loro........
    Vista ciò che ne è uscito...........hanno detto "Questo è un compromesso sul compromesso, un riassunto del riassunto......gli avanzi degli avanzi....lo prendiamo ma con riserva"
    Siccome adesso ai preti non gli sta bene neanche questo compromesso del compromesso ed hanno sguinzagliato tutti i venditori di salsicce per fargli fare retorici discorsi dai loro seggi.............su "la morte della famiglia"...."lo stato non puo legiferare su queste cose" e (perchè mai lo stato puo legiferare su tutto non si pone limiti.............ne di certo si fa fissare i limiti dalla chiesa)................i Gay (a quanto pare) si sono incazzati ed hanno smesso di fare i diplomatici.........(legittimamente a mio avviso viste le continue discriminazioni)............e sono incazzati sopratutto come cittadini che hanno eletto molte volte dei venditori di salsicce......................che adesso si dimostrano anche a libro paga di qualcuno
    Bah... questo manifesto nn è di arcigay...
    E poi mi fa ridere la gente k parla di movimento omosessuale attaccandolo, dicendo ke aveva questo fine.
    1. giusto quello che dici, antibus, la linea di arcigay è stata quella di accettare come proposta i PACS, ma non come compromesso al ribasso, ma come richiesta che viene da quando nel 1983 i collettivi frocialisti si trovarono e passarono dalla critica totale alla società borghese eterosessuale a questa richiesta di istituzionalizzarsi in famiglia. I giovani gay , poi, la sentono come una necessità sociale, come è, quella dei PACS. Anche il matrimonio ci andrebbe bene, ma i PACS bastano e avanzano (I VERI PACS).
    Lupo non se ne renderà conto xke è un vecchio, ma il matrimonio è un brontosauro storico superato x tutti i giovani moderni italiani (non i contadini, ma vabbè )
    2. il movimento gay ha tante di quelle sfaccettature che nemmeno potete immaginarveli. Ci sono gruppi / gruppetti/ sottogrupetti piu o meno radicali... Arcigay al suo interno è a sua volta divisa (anche se non troppo) tra radicali e moderati. --> il manifesto lo chiedono radicali non di arcigay
    3. che il matrimonio sia una naturale soluzione del processo non è il movimento gay a dirlo, ma LA STORIA... riprendo capezzone... "hanno già perso"... si i conservatori nella stoira partono sempre in vantaggio ma perdono sempre

  4. #4
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Manifesto per l'eguaglianza dei diritti

    Appello

    Al Presidente della Repubblica, ai Membri del Governo, del Parlamento italiano ed europeo, ai Rappresentanti delle Istituzioni locali, alle Associazioni per la difesa e la promozione dei diritti civili e umani, alle Parti Sociali, ai media, alle cittadine e ai cittadini italiani ed europei


    - Noi sottoscritti, consapevoli dell'importanza che i valori e i principi fondamentali di uguaglianza e pari dignità sociale sanciti dalla nostra Costituzione hanno per il libero e pieno sviluppo della persona, riteniamo che il provvedimento del Governo in materia di Unioni Civili non esprima una posizione laica e di respiro europeo e soprattutto non sia compatibile con il nostro dettato costituzionale.

    - I diritti di cui è questione sono evocati e rivendicati come palliativi di situazioni limite, in altre parole come meri rimedi giuridici nell’emergenza o come strumenti di pura gestione patrimoniale (assistenza ai detenuti, ai malati e ai morenti; subentro in affitto di case, eredità), rimedi peraltro in parte già esistenti nel nostro ordinamento: al contrario, il diritto a realizzare un Progetto di Vita comune, matrimoniale o familiare, è elemento fondante ed essenziale per il pieno sviluppo della persona e, in quanto tale, é garantito dagli articoli 2 e 3 della Costituzione italiana.

    - Il provvedimento governativo prevede invece il riconoscimento di alcuni limitati diritti alle persone che abbiano deciso di costituire un'unione di fatto, ma non esaurisce la discriminazione in atto nel nostro Paese in ragione del sesso e dell’orientamento sessuale dei componenti la coppia, restando in ogni caso precluso l’accesso all’istituto del matrimonio civile per la coppia omosessuale e disponendo di conseguenza una sostanziale e inammissibile diversità di accesso al diritto legata alla condizione della persona, cosa che costituisce un vulnus inammissibile verso i Principi Fondamentali della nostra Costituzione.

    - Noi invece siamo profondamente convinti che a tutti i cittadini e a tutte le cittadine deve essere garantita parità e uguaglianza e pertanto anche il diritto di registrare a tutti gli effetti le loro unioni, indipendentemente dal loro sesso e dal loro orientamento sessuale.

    - Occorre affermare che il matrimonio civile è un istituto giuridico non sostituibile, né vicariabile da altri, e che solo con l’accesso anche delle coppie dello stesso sesso a tale istituto è rispettato e pienamente applicato il principio fondamentale di eguaglianza e pari dignità sociale di tutti i cittadini sancito dalla nostra Costituzione.

    - Il riconoscimento della coppia di fatto, il diritto al matrimonio civile indipendentemente dal sesso dei coniugi e senza alcuna compressione dei diritti di genitorialità e adozione, può e deve essere garantito da una legislazione analoga a quelle della Spagna, del Belgio, dei Paesi Bassi e del Canada. La disciplina normativa dovrà riferirsi ai componenti del nucleo familiare con il termine «coniugi», assicurare parità di trattamento a tutte le coppie indipendentemente dal sesso dei coniugi e riformare le leggi laddove esistono esplicite forme discriminatorie (ad esempio la legge 40/2004 sulla fecondazione assistita), così come previsto dalla Proposta di Legge n. 1244 (XV Legislatura: primo firmatario Daniele Capezzone).

    - Facciamo appello per una affermazione comune di libertà a tutti coloro che condividono aspirazioni inclusive, laiche, fondate sulla parità dei diritti, proprie dell'Europa che vogliamo e che già esiste, di un'Europa in cui il diritto costituisce l'orizzonte di civiltà dei singoli, delle comunità e delle Istituzioni che li rappresentano, contro il pregiudizio, l'esclusione e contro la discriminazione, che l'art. II 81 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea vieta in qualsiasi forma, compresa quella fondata sull'orientamento sessuale.

    http://www.matrimoniodirittogay.it/

    Se ne parla anche qui http://www.politicaonline.net/forum/...d.php?t=323750

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il rutelliano Roberto Giachetti (deputato della Margherita), di suo ben più disponibile del Rutelli stesso, quando sente quelli che nel centrosinistra si lamentano del pallido Pacs in discussione, la mette così: "Appunta bene: sono sicuro che nel paese c'è un'ampia maggioranza favorevole a un provvedimento più avanzato, ma noi siamo un paese democratico, e in un paese democratico le leggi le fa il Parlamento. E in Parlamento non esiste una maggioranza per fare una legge più avanzata. Questo è il punto che si cerca di sfuggire. Inutile prenderci per il culo, è materia da maneggiare con cura. Tutti a dire: dobbiamo! Dobbiamo! Dobbiamo! Dobbiamo che? Buttiamo giù il Parlamento e facciamo votare la legge all'assemblea del popolo?"

    Sapete di chi è una buona parte di questa colpa? Del Porcellum... oltre che degli italiani ke votano male, oltre di una classe politica ammuffita, rigida e gerontocratica.

    PS: propongo che nella riforma della pensione si preveda che oltre i 65 anni sia fatto esplicito divieto a qualsiasi cittadino di esercitare la professione del politico in quanto troppo usurato lui per farla (non usurante il lavoro politico )

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    18 May 2002
    Messaggi
    20,725
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    sottoscrivo

  7. #7
    lupoDL
    Ospite

    Predefinito

    Bè, come si può non sottoscrivere?

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ho chiesto informazioni.
    Questo manifesto è stato proposto dai Radicali Italiani e NON è sostenuto da Arcigay.
    Arcigay è a favore della parificazione tra cittadini etero e gay ma dato che in politica si deve puntare a ciò che è possibile e non ai sogni, si sostiene attivamente e solamente i PACS. Il che non vuole dire sostenere i DICO, almeno nella forma vergognosa in cui sono ora.
    Ripeto(e qui è una posizione personale) meglio NIENTE dei DICO.

  9. #9
    liberal moderato
    Data Registrazione
    29 Apr 2006
    Località
    benevento
    Messaggi
    252
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    si ai pacs no ai matrimoni gay

  10. #10
    più unico che raro
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,609
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    si ai matrimoni tra persone dello stesso sesso.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Regionali: secondo me finirà così
    Di Andrea.libero nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 21-02-10, 13:36
  2. Lo siamo, lo facciamo o ci crediamo e va bene va bene così?
    Di Frank Castle nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 19-01-08, 19:51
  3. Per me finirà così
    Di Willy nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 10-01-07, 10:12
  4. Finirà davvero così?
    Di Il_Siso nel forum Termometro sportivo
    Risposte: 59
    Ultimo Messaggio: 14-07-06, 18:49
  5. Lazio:per me finirà cosi'
    Di I'm Hate nel forum Destra Radicale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 04-04-05, 23:56

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226