User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Aug 2006
    Messaggi
    515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito movimento zero su base Vicenza

    Padroni a casa nostra, Vicenza nuova Val Susa!

    Movimento Zero condanna la decisione favorevole data dal governo Prodi alla nuova base americana a Vicenza come l’ultima conferma della sudditanza dell’Italia degli Usa. I cosiddetti “rappresentanti” politici calpestano la vita dei cittadini di Vicenza per paura di perdere affari e favori dal padrone americano. L’accelerazione che ha portato al sì del Presidente del Consiglio è stato il frutto dell’abile diktat di Washington, che ha “visto” il gioco dilazionatorio del governo italiano e, mediante l’ispezione dell’ambasciatore Spogli, lo ha “costretto” (parole del sottosegretario Enrico Letta) al via libera.
    Ora è suonata la sveglia per tutti coloro che fino a ieri nutrivano illusioni sulla presunta “diversità” fra i partiti e gli schieramenti, che giocano coi cittadini come il puparo con le marionette. I vicentini stanno vivendo sulla propria pelle, come prima di loro i valsusini (ai quali pure vanno la nostra solidarietà e appoggio), la truffa della democrazia “rappresentativa”: Berlusconi o Prodi, destra o sinistra, tutti uguali nella subalternità agli Americani e nell’ossequio al modello di vita “produci, consuma, crepa”.
    Chi, come certi esponenti locali dei partiti di centrosinistra, giudicano residuale o estremistico il numero crescente di delusi verso una parte politica che si è sempre detta “democratica” e che ora regge le sorti del Paese, non si rende conto che è isolato, braccato, disconosciuto e delegittimato. Dimissioni, signori politici di centrosinistra “del no”: non auto-sospensione, per poi vedervi fra poco tempo di nuovo assisi a pontificare sui vostri scranni. Quanto al sindaco forzista Enrico Hullweck, il tenere all’oscuro alla città per anni del progetto americano e essere totalmente indifferente al diritto dei cittadini di Vicenza a esprimersi tramite un referendum, gli meritano una condanna equivalente e un’identica delegittimazione. Vicentini, non avete più alibi: siete stati ingannati e presi in giro dal vostro Comune e dal governo di Roma, resistete a oltranza!
    Movimento Zero parteciperà a tutte le forme di protesta che si indiranno contro la realizzazione della base, aderendo al Presidio Anti-Dal Molin e sostenendo l’opposizione dura fino alla fine, fino all’arrivo delle ruspe. Invitiamo perciò tutti i cittadini che abbiano preso coscienza di non essere dei sudditi, a dare il proprio contributo per bloccare i lavori. Boicottiamo, vicentini, i prodotti e i servizi di coloro che hanno appoggiato la campagna per il sì; non votiamo più la casta che ci governa; lottiamo per la democrazia diretta, unico strumento per far valere i nostri diritti; rivendichiamo la nostra sovranità, nazionale e locale!
    Padroni a casa nostra! Vicenza nuova Val di Susa! No al Dal Molin Usa!

    Movimento Zero - Gruppo Vicenza

    *

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    12 Apr 2002
    Località
    parma
    Messaggi
    3,105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ANSUZ Visualizza Messaggio
    Padroni a casa nostra, Vicenza nuova Val Susa!

    Movimento Zero condanna la decisione favorevole data dal governo Prodi alla nuova base americana a Vicenza come l’ultima conferma della sudditanza dell’Italia degli Usa. I cosiddetti “rappresentanti” politici calpestano la vita dei cittadini di Vicenza per paura di perdere affari e favori dal padrone americano. L’accelerazione che ha portato al sì del Presidente del Consiglio è stato il frutto dell’abile diktat di Washington, che ha “visto” il gioco dilazionatorio del governo italiano e, mediante l’ispezione dell’ambasciatore Spogli, lo ha “costretto” (parole del sottosegretario Enrico Letta) al via libera.
    Ora è suonata la sveglia per tutti coloro che fino a ieri nutrivano illusioni sulla presunta “diversità” fra i partiti e gli schieramenti, che giocano coi cittadini come il puparo con le marionette. I vicentini stanno vivendo sulla propria pelle, come prima di loro i valsusini (ai quali pure vanno la nostra solidarietà e appoggio), la truffa della democrazia “rappresentativa”: Berlusconi o Prodi, destra o sinistra, tutti uguali nella subalternità agli Americani e nell’ossequio al modello di vita “produci, consuma, crepa”.
    Chi, come certi esponenti locali dei partiti di centrosinistra, giudicano residuale o estremistico il numero crescente di delusi verso una parte politica che si è sempre detta “democratica” e che ora regge le sorti del Paese, non si rende conto che è isolato, braccato, disconosciuto e delegittimato. Dimissioni, signori politici di centrosinistra “del no”: non auto-sospensione, per poi vedervi fra poco tempo di nuovo assisi a pontificare sui vostri scranni. Quanto al sindaco forzista Enrico Hullweck, il tenere all’oscuro alla città per anni del progetto americano e essere totalmente indifferente al diritto dei cittadini di Vicenza a esprimersi tramite un referendum, gli meritano una condanna equivalente e un’identica delegittimazione. Vicentini, non avete più alibi: siete stati ingannati e presi in giro dal vostro Comune e dal governo di Roma, resistete a oltranza!
    Movimento Zero parteciperà a tutte le forme di protesta che si indiranno contro la realizzazione della base, aderendo al Presidio Anti-Dal Molin e sostenendo l’opposizione dura fino alla fine, fino all’arrivo delle ruspe. Invitiamo perciò tutti i cittadini che abbiano preso coscienza di non essere dei sudditi, a dare il proprio contributo per bloccare i lavori. Boicottiamo, vicentini, i prodotti e i servizi di coloro che hanno appoggiato la campagna per il sì; non votiamo più la casta che ci governa; lottiamo per la democrazia diretta, unico strumento per far valere i nostri diritti; rivendichiamo la nostra sovranità, nazionale e locale!
    Padroni a casa nostra! Vicenza nuova Val di Susa! No al Dal Molin Usa!

    Movimento Zero - Gruppo Vicenza

    *
    Curiosità : anche a Vicenza preparate banchetti ?
    Banchetti per vendere i libbri di mister Fini ? Fino ad ora nelle manifestazioni indette l'unico risultato palesato è stato solo propagandistico per ....l'editore .
    Altro che può fare il paio con Grillo .

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da parmigiano Visualizza Messaggio
    Curiosità : anche a Vicenza preparate banchetti ?
    Banchetti per vendere i libbri di mister Fini ? Fino ad ora nelle manifestazioni indette l'unico risultato palesato è stato solo propagandistico per ....l'editore .
    Altro che può fare il paio con Grillo .
    Quoto Parmigiano
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2010
    Messaggi
    1,542
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Intanto, Massimo Fini una posizione l'ha presa, ha organizzato un gruppo e alla manifestazione ha dato il suo contributo.

    Facile criticare standosene seduti ad un computer...

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    12 Apr 2002
    Località
    parma
    Messaggi
    3,105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da YSBYSB Visualizza Messaggio
    Intanto, Massimo Fini una posizione l'ha presa, ha organizzato un gruppo e alla manifestazione ha dato il suo contributo.

    Facile criticare standosene seduti ad un computer...
    Ho provato a sgranocchiare le " chiacchiere " , le chiacchiere di Fini mi hanno fatto venire la diarea . A suo tempo avevo fiutato l'ambiente , per questo che so di certo a cosa servono i " banchetti " a Vicenza

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2010
    Messaggi
    1,542
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da parmigiano Visualizza Messaggio

    Ho provato a sgranocchiare le " chiacchiere " , le chiacchiere di Fini mi hanno fatto venire la diarea . A suo tempo avevo fiutato l'ambiente , per questo che so di certo a cosa servono i " banchetti " a Vicenza
    Non capisco questo livore contro i banchetti dei libri.
    Massimo Fini è un giornalista - scrittore che vive di ciò che scrive.
    E ciò che scrive, piaccia o non piaccia, è sempre stato piuttosto coerente.

    Né possiamo negare che le sue posizioni contro il sistema gli abbiano parecchio nuociuto da un punto di vista economico: ricordati che Massimo Fini è censurato dalla Rai e che un suo programma televisivo già pronto fu, di punto in bianco, cancellato dalla direzione leghista di Rai 2 su ordine dei vertici di AN.
    Ciononostante -e qui al danno si aggiunge la beffa- tra i nomi famosi di giornalisti da reintegrare che continuamente vengono fatti dalla sinistra, mai viene menzionato M.F. , non essendo lui, come un qualsiasi Biagi, il tirapiedi di nessuno.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2010
    Messaggi
    1,542
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Diario di un manifestante che non sopporta più nè destra nè sinistra.

    Tutti e due gli schieramenti politici hanno cercato di dare alla manifestazione di Vicenza un connotato 'di sinistra'. La sinistra per mettere il suo marchio su una manifestazione che, a dispetto delle prefiche di sventura, si è svolta nel più pacifico dei modi . La destra per sottolineare le divisioni all'interno della sinistra, quella governativa che ha dato il suo benestare all'allargamento della base americana, e quella di piazza che è contraria.
    Poichè a Vicenza c'ero anch'io, non come giornalista ma a capo del mio piccolo gruppo che si chiama 'Movimento Zero', che non è nè di destra nè di sinistra, ma oltre queste due categorie che, vecchie di due secoli, non considero più adeguate a comprendere le esigenze più profonde dell'uomo contemporaneo, che non sono nè economiche nè economiciste, vorrei dire la mia. Noi, con il nostro striscione ("Cittadini, non sudditi"), eravamo il primo gruppo dietro quello del Comitato organizzatore. Davanti a noi i vicentini, soprattutto donne (donne, non ragazze) che tutto avevano fuorchè l'aria delle 'pasionarie' ma piuttosto quella delle casalinghe, bambini, anche in passeggino, e poi la cosiddetta 'gente comune', fra cui parecchi piccoli imprenditori, cui è difficile dare una precisa connotazione politica. Dietro di noi molti cani sciolti, quindi lo sterminato corteo dei 'No Tav' che sarebbe azzardato definire 'di sinistra'. Altri cani sciolti. Quindi i "centri sociali", la Cgil e rappresentanti dei partiti della sinistra, sia moderata che radicale. Molti striscioni di protesta avevano in effige sia il faccione di Prodi che quello di Berlusconi. E il significato più profondo e più vero della manifestazione di Vicenza è, a mio avviso, lo scollamento che si sta creando fra un a parte consistente di cittadini e rappresentanti, di destra e di sinistra, da cui non si sentono più rappresentati. E il fatto che costoro cerchino ora di strumentalizzare, a proprio uso e consumo, la manifestazione non farà che approfondire questo solco. Noi cittadini siamo stanchi di essere considerati pura massa di manovra ad uso delle eterne diatribe fra le oligarchie di destra e di sinistra o interne all'una e all'altra. A Vicenza, sbiancando chi, come Amato, come Rutelli e come i Pierluigi Battista del Corriere della Sera, si era permesso di fare dei vergognosi e gravissimi collegamenti fra un a manifestazione della gente comun e e i neobrigatisti, ci siamo ripresi, pacificamente, quella voce cui abbiamo diritto.

    Ma a qualcuno non va bene lo stesso. Il Giornale, in un editoriale a firma Mario Cervi, ci definisce 'melassa buonista'. Fateci capire. Se la manifestazione è violenta va, giustamente, condannata, se è pacifica viene invece di sprezzata, come accadde per i 'girotondi '.

    Ederle 2 comunque si farà. Perchè, come scriveva l'altro giorno il nostro Direttore, 'pacta sunt servanda'. Ed è vero. Ma tutti i patti internazionali contengono un a clausola che recita 'rebus sic stantibus', se le cose restano immutate. E le cose dal 1949, quando fu firmato il Patto Atlantico, sono mutate. Eccome. L'alleanza sperequata con gli Stati Un iti (e quindi la presenza di loro basi militari in vari Paesi europei, fra cui l'Italia) era indispensabile fino a quando è esistita l'Unione Sovietica, perchè solo gli americani avevano il deterrente atomico necessario per scoraggiare l' 'orso russo' dal tentare avventure militari in Europa Ovest. E gli Stati Uniti, giustamente dal loro pun to di vista, hanno fatto pagare all'Europa questa loro protezione con un a suddi tanza militare, politica, economica e, alla fine, anche culturale. Questo pesante pedaggio, oggi, non ha più alcun a ragione d'essere. Inoltre, nel tempo, la Nato ha cambiato, surrettiziamente, la sua natura, trasformandosi da Patto di fensivo in offensivo. L'esempio classico è quello della Jugoslavia. La Jugoslavia di Milosevic non minacciava alcun Paese dell'Alleanza Atlantica ma fu attaccata dalla Nato. Mi pare evidente che tutta la questione Nato vada rivista. Questo, naturalmente, non può farlo solo l'Italia (che si cuccherà, comun que, Ederle 2 anche se un a buona parte della cittadinanza, di Vicenza e non solo di Vicenza, non la vuole), ma deve farlo l'Europa. E' 'bolso antiamericanismo' questo, come scrive sempre Mario Cervi sul Giornale? A me sembrano argomenti. In ogni caso l'antiamericanismo che sempre ci viene sbattuto in faccia, non è un reato. E' un a posizione politica legittima. E forse non peggiore di certo filoamericanismo acritico che, pur di compiacere gli Stati Uniti, è disposto a calpestare sovranità e dignità nazionali.

    Massimo Fini, Il Gazzettino 20/02/07.

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    12 Apr 2002
    Località
    parma
    Messaggi
    3,105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da YSBYSB Visualizza Messaggio
    Non capisco questo livore contro i banchetti dei libri.
    Massimo Fini è un giornalista - scrittore che vive di ciò che scrive.
    E ciò che scrive, piaccia o non piaccia, è sempre stato piuttosto coerente.

    Né possiamo negare che le sue posizioni contro il sistema gli abbiano parecchio nuociuto da un punto di vista economico: ricordati che Massimo Fini è censurato dalla Rai e che un suo programma televisivo già pronto fu, di punto in bianco, cancellato dalla direzione leghista di Rai 2 su ordine dei vertici di AN.
    Ciononostante -e qui al danno si aggiunge la beffa- tra i nomi famosi di giornalisti da reintegrare che continuamente vengono fatti dalla sinistra, mai viene menzionato M.F. , non essendo lui, come un qualsiasi Biagi, il tirapiedi di nessuno.
    Caro amico , rispondi ad una sola domanda : M. Fini a Vicenza ha sfilato anche Lui ? Dubito assai

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2010
    Messaggi
    1,542
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da parmigiano Visualizza Messaggio

    Caro amico , rispondi ad una sola domanda : M. Fini a Vicenza ha sfilato anche Lui ?
    Ovviamente sì.

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ecco visto che ci sei digli che aspetto di ricevere una sua risposta da mesi, almeno fin dalla nascita di movimento zero come zero fatti
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Base Vicenza
    Di W. Von Braun nel forum Americanismo
    Risposte: 60
    Ultimo Messaggio: 01-07-07, 22:19
  2. Movimento zero sulla base a Vicenza
    Di ANSUZ nel forum Politica Estera
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 20-02-07, 15:02
  3. Movimento zero sulla base a Vicenza
    Di ANSUZ nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 20-02-07, 01:01
  4. Base U$A a Vicenza: verso il NO
    Di legio_taurinensis nel forum Destra Radicale
    Risposte: 53
    Ultimo Messaggio: 21-01-07, 23:15
  5. Ancora Su Base Usa A Vicenza...
    Di scledum nel forum Destra Radicale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 17-11-06, 12:44

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226