... non lo votano più.
Quell'uomo è un controsenso vivente.
Vuole essere leader assoluto ma in realtà è
un gregario per antonomasia.
Ogni inizio settimana scende in pianura
e corre dall'amato tutore.
L'uomo di Arcore, per farlo felice lo fa giocare:
ama il gioco delle parti il gregario,
fa la voce grossa con il padrone
per far capire che la guardia la fa ancora lui
... alla casa di Arcore.