User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25

Discussione: Fantalelezioni padane

  1. #1
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Fantalelezioni padane

    http://www.politicaonline.net/forum/...d.php?t=327527

    Ammetto di essere stato irriverente, ma sarei sinceramente interessato ad avwere il vostro parere di "esperti" per una situazione politica del genere

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Dec 2009
    Messaggi
    782
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Un volo di fantasia...

    Ritengo il vostro scenario errato in un punto fondamentale, il compianto Professor Miglio avrebbe dovuto tener conto nella sua creazione delle macroregioni, della forza del Pds in Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche, forza politica ma anche economica, e con una forte radicazione sul territorio e sulle aministrazioni locali. Quindi molto probabilmente la divisione sarebbe stata la seguente:
    Creazione delle seguenti regioni e macroregioni federate:
    1. Piemonte Val d'Aosta e Liguria
    2. Lombardia
    3. Trentino Alto Adige
    4. Friuli Venezia Giulia
    5. Veneto
    6. Terre Rosse (Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche)
    7. Sardegna
    8. Ausonia (Lazio e le altre regioni del sud continentale più la Sicilia)
    Le regioni a Statuto Speciale del Nord, ad eccezione della VdA non avrebbero avuto alcun interesse nel diluire la loro autonomia nella entità Padana, la Lombardia ed il Veneto una volta conquistata l'autonomia non avrebbero avuto alcun interesse nel confluire in un'unità padana che le unisse. Le terre rosse, unite territorialmente economicamente, socialmente e cosa più importante amministrativamente, e con un comune odio per Roma e le regioni del sud, avrebbero colto la palla al balzo per dar vita ad un'entità statale forte e centralizzata.
    Roma avrebbe continuato ad esercitare ove possibile il suo potere, mantenendo sotto la sua ala tutto il sud continentale compresa la Sicilia, terra di un'autonomismo di facciata.
    La Sardegna avrebbe finalmente conquistato la vera autonomia, tanto desiderata da un movimento vero e radicato tra la popolazione.

  3. #3
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Trentino
    Sud Tirol

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    08 Apr 2006
    Località
    Parma - " 'me ela, sior Frarén, che so' fiö al va in gir in machina e lù inveci in biciclèta?!" - "Parché me fiö l'e fiö d'un sior e mi a son fiö d'un povret".
    Messaggi
    508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da umbro Visualizza Messaggio
    Ritengo il vostro scenario errato in un punto fondamentale, il compianto Professor Miglio avrebbe dovuto tener conto nella sua creazione delle macroregioni, della forza del Pds in Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche, forza politica ma anche economica, e con una forte radicazione sul territorio e sulle aministrazioni locali. Quindi molto probabilmente la divisione sarebbe stata la seguente:
    Creazione delle seguenti regioni e macroregioni federate:
    1. Piemonte Val d'Aosta e Liguria
    2. Lombardia
    3. Trentino Alto Adige
    4. Friuli Venezia Giulia
    5. Veneto
    6. Terre Rosse (Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche)
    7. Sardegna
    8. Ausonia (Lazio e le altre regioni del sud continentale più la Sicilia)
    Le regioni a Statuto Speciale del Nord, ad eccezione della VdA non avrebbero avuto alcun interesse nel diluire la loro autonomia nella entità Padana, la Lombardia ed il Veneto una volta conquistata l'autonomia non avrebbero avuto alcun interesse nel confluire in un'unità padana che le unisse. Le terre rosse, unite territorialmente economicamente, socialmente e cosa più importante amministrativamente, e con un comune odio per Roma e le regioni del sud, avrebbero colto la palla al balzo per dar vita ad un'entità statale forte e centralizzata.
    Sulle terre rosse non sarei così convinto...
    Se facciamo un discorso unicamente politico sono d'accordo. Ma sarebbero ad esempio gli emiliani per primi a non farlo, dato che gli interessi economici della regione coincidono grosso modo con quelli delle altre regioni del bacino del Po, più ovviamente la Liguria, e non con quelli delle altre regioni centrali.
    Il primo a parlare apertamente di "Padania" è stato un ex presidente PC della regione Emilia-Romagna; la sua "padania" non comprendeva difatti le regioni centrali, pur essendo "sorelle" politiche.

    Nell'Emilia occidentale poi, terra legate più alla lombradia e al levante ligure, in cui già c'è una certa insofferenza nei confronti di Bologna, la creazione di una macroregione con le marche o l'umbria non interesserebbe proprio a nessuno!

    E poi, aldilà degli interessi economici e col massimo rispetto per Toscani, umbri, ecc, la mentalità, la lingua, le tradizioni tra nord e sud dell'appennino sono un "pochino" distanti...questo penso sia innegabile!

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    08 Apr 2006
    Località
    Parma - " 'me ela, sior Frarén, che so' fiö al va in gir in machina e lù inveci in biciclèta?!" - "Parché me fiö l'e fiö d'un sior e mi a son fiö d'un povret".
    Messaggi
    508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da umbro Visualizza Messaggio
    Ritengo il vostro scenario errato in un punto fondamentale, il compianto Professor Miglio avrebbe dovuto tener conto nella sua creazione delle macroregioni, della forza del Pds in Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche, forza politica ma anche economica, e con una forte radicazione sul territorio e sulle aministrazioni locali. Quindi molto probabilmente la divisione sarebbe stata la seguente:
    Creazione delle seguenti regioni e macroregioni federate:
    1. Piemonte Val d'Aosta e Liguria
    2. Lombardia
    3. Trentino Alto Adige
    4. Friuli Venezia Giulia
    5. Veneto
    6. Terre Rosse (Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche)
    7. Sardegna
    8. Ausonia (Lazio e le altre regioni del sud continentale più la Sicilia)
    Le regioni a Statuto Speciale del Nord, ad eccezione della VdA non avrebbero avuto alcun interesse nel diluire la loro autonomia nella entità Padana, la Lombardia ed il Veneto una volta conquistata l'autonomia non avrebbero avuto alcun interesse nel confluire in un'unità padana che le unisse. Le terre rosse, unite territorialmente economicamente, socialmente e cosa più importante amministrativamente, e con un comune odio per Roma e le regioni del sud, avrebbero colto la palla al balzo per dar vita ad un'entità statale forte e centralizzata.
    Sulle terre rosse non sarei così convinto...
    Se facciamo un discorso unicamente politico sono d'accordo. Ma sarebbero ad esempio gli emiliani per primi a non farlo, dato che gli interessi economici della regione coincidono grosso modo con quelli delle altre regioni del bacino del Po, più ovviamente la Liguria, e non con quelli delle altre regioni centrali.
    Il primo a parlare apertamente di "Padania" è stato un ex presidente PC della regione Emilia-Romagna; la sua "padania" non comprendeva difatti le regioni centrali, pur essendo "sorelle" politiche.

    Nell'Emilia occidentale poi, terra legate più alla lombradia e al levante ligure, in cui già c'è una certa insofferenza nei confronti di Bologna, la creazione di una macroregione con le marche o l'umbria non interesserebbe proprio a nessuno!

    E poi, aldilà degli interessi economici e col massimo rispetto per Toscani, umbri, ecc, la mentalità, la lingua, le tradizioni tra nord e sud dell'appennino sono un "pochino" distanti...questo penso sia innegabile!

  6. #6
    Valdôtain avant tout!
    Data Registrazione
    04 Feb 2006
    Messaggi
    162
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La VdA unita a Piemonte e Liguria come vorrebbero gli Agnelli e Costa... Percarità...

  7. #7
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Dec 2009
    Messaggi
    782
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    x Paul_01

    Appunto quello era un ex presidente.
    La realtà è ke queste regioni potrebbero già formare uno stato, basandosi solo sull'organizzazione e sulle strutture del Pds, avere un'organizzazione economica di base basandosi sulle coop. Queste regioni hanno sviluppato oltre ke una classe politica comune, anke un modello di sviluppo economico diverso dal capitalismo selvaggio.
    Sono diverse dal resto del nord, con cui condividono solo le differenze abissali con il sud.

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio
    Trentino
    Sud Tirol
    Ma guarda Furlan che purtroppo anche gli autonomisti più autonomisti di tutti parlano spesso di "alto adige" e non Sud Tirol per i leghisti nocomment
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    08 Apr 2006
    Località
    Parma - " 'me ela, sior Frarén, che so' fiö al va in gir in machina e lù inveci in biciclèta?!" - "Parché me fiö l'e fiö d'un sior e mi a son fiö d'un povret".
    Messaggi
    508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da umbro Visualizza Messaggio
    x Paul_01

    Appunto quello era un ex presidente.
    La realtà è ke queste regioni potrebbero già formare uno stato, basandosi solo sull'organizzazione e sulle strutture del Pds, avere un'organizzazione economica di base basandosi sulle coop. Queste regioni hanno sviluppato oltre ke una classe politica comune, anke un modello di sviluppo economico diverso dal capitalismo selvaggio.
    Sono diverse dal resto del nord, con cui condividono solo le differenze abissali con il sud.
    Mah guarda, nella mia zona coop non ne esistono, e nemmeno nella provincia di Piacenza. Qui l'idea di uno stato centrale con Toscana Umbria e Marche farebbe inorridire tutti, a cominciare dai sinistri, credimi. Qui i territori a nord e sud del Po sono un tutt'uno, tanti sono gli interscambi tra il cremonese il mantovano con questa parte di emilia.
    Gli amministratori locali stanno portando avanti accordi di cooperazione economica e infrastrutturale con le province di Verona, della bassa lombardia e di Spezia, dato che l'asse tirreno-brennero è quello su cui puntano le province di questa zona.
    Alla fine penso che gli interessi economici prendano il sopravvento su quelli politici. E gli interessi economici dell'emilia non mi pare scendano sotto l'appennino, eccezion fatta per cioò che riguarda i porti dell'alto tirreno.
    Per la parte centrale e orientale della regione non mi pronuncio, ma mi pare che l'economia anche di quelle zone sia rivolta a nord.

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    811
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [quote=umbro;5391761]Ritengo il vostro scenario errato in un punto fondamentale, il compianto Professor Miglio avrebbe dovuto tener conto nella sua creazione delle macroregioni, della forza del Pds in Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche, forza politica ma anche economica, e con una forte radicazione sul territorio e sulle aministrazioni locali. Quindi molto probabilmente la divisione sarebbe stata la seguente:
    Creazione delle seguenti regioni e macroregioni federate:
    1. Piemonte Val d'Aosta e Liguria
    2. Lombardia
    3. Trentino Alto Adige
    4. Friuli Venezia Giulia
    5. Veneto
    6. Terre Rosse (Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche)
    7. Sardegna
    8. Ausonia (Lazio e le altre regioni del sud continentale più la Sicilia)
    Suvvia, umbro...ho una solida frequentazione dell'area di Rieti nel Lazio e ti posso assicurare che lì parlano il medesimo dialetto di Terni in Umbria. No, bardascio?
    Non si vede perchè uno di Roma-Rieti-Viterbo debba essere inserito nello stesso raggruppamento di Catania o Catanzaro, e questo del tutto a prescindere dalle considerazioni xenofobe che vi ispirano: differenti dialetti, differente retroterra storico, (i laziali, fatta eccezione per il Cassinate e il sud pontino sono 'papalini' come voi, non borbonici), differenti problemi.
    Qual'è il tuo criterio? Genericamente metti insieme tutti coloro che ti stanno sulle palle?

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. l'auree padane
    Di MaIn nel forum Fondoscala
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-01-13, 01:20
  2. Bufale padane-))
    Di Proteus nel forum Fondoscala
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-09-12, 11:12
  3. Ronde Padane
    Di Bobby Briggs nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-05-08, 13:14
  4. Le lingue Padane
    Di eloy nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-07-04, 08:24
  5. Padane!!!
    Di catilina71 nel forum Padania!
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 05-06-04, 12:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226