User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: I Grandi Monarchici

  1. #1
    un Re è necessario!!
    Data Registrazione
    18 Jun 2005
    Località
    novara provincia
    Messaggi
    511
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito I Grandi Monarchici

    In questo Thread suggerisco di mettere in risalto quelle grandi personalità monarchiche, conosciute o meno note, che per il loro comportmento, per le loro opere, per la loro stessa vita hanno costituito e costituiscono un esempio per tutti gli italiani e soprattutto per noi, che come loro. abbiamo profondamente nel cuore la Causa Monarchica.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    un Re è necessario!!
    Data Registrazione
    18 Jun 2005
    Località
    novara provincia
    Messaggi
    511
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    GIORGIO AMBROSOLI
    [Tratto da wikipedia]

    Giorgio Ambrosoli (Milano, 17 ottobre 1933 - 12 luglio 1979) fu un avvocato civilista milanese, esperto in liquidazioni coatte amministrative. Fu assassinato il 12 luglio 1979 da un sicario ingaggiato dal banchiere siciliano Michele Sindona. Ambrosoli morì per aver svolto onestamente il suo lavoro non piegandosi alle pressioni della mafia e dello Stato. Fu definito "un eroe borghese".
    LA MEMORIA CORTA
    Giorgio Ambrosoli ebbe il coraggio di fare semplicemente il suo dovere di cittadino e di professionista. È un esempio di senso civico da portare a modello del "recte agendi" del pubblico funzionario.
    Contrariamente a quanto ci si aspetterebbe, Giorgio Ambrosoli non è ricordato come merita dalla società. Il suo nome spesso viene usato solo strumentalmente nella competizione politica. Nemmeno da parte della categoria forense, cui Ambrosoli apparteneva, si ha notizia di rimembranze o di iniziative ad memoriam. In più occasioni, invece, si è avuto un velenoso ed ingiustificabile richiamo alla sue sfumate simpatie monarchiche. Per questi motivi, si è parlato di "memoria corta" sul caso; presto il nome dell'eroe borghese scomparve dai giornali e quand'anche in seguito vi fosse riaffiorato, non fu mai per molto.
    Il principale omaggio alla figura di Ambrosoli resta il libro di Corrado Stajano, intitolato "Un eroe borghese". Dal libro è stato tratto nel 1995 il film omonimo di Michele Placido.
    Nell'anno 2000 il Comune di Milano, durante il I° mandato del Sindaco Gabriele Albertini, ha dedicato una piccola Piazza a Giorgio Ambrosoli in zona Corso Vercelli, e 3 Borse di Studio di 5.100 Euro l'una.
    Il Comune di Roma, durante il I° mandato del Sindaco Walter Veltroni gli ha dedicato un Largo, in zona Nomentana. Anche altri Comuni hanno dedicato, vie, piazze e larghi all'Avv. Ambrosoli, tra cui Ravenna, Varese, Rodano, Scanzorosciate, Scandicci, Gallarate, Seveso, Corbetta, Nova Milanese, Arcene ed altri.
    A Giorgio Ambrosoli è attualmente intitolata la biblioteca del palazzo di giustizia di Milano, alla quale accedono magistrati, avvocati e studenti di giurisprudenza del foro ambrosiano

  3. #3
    un Re è necessario!!
    Data Registrazione
    18 Jun 2005
    Località
    novara provincia
    Messaggi
    511
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Lettera di Giorgio Ambrosoli [dal volume "Un eroe borghese" di C. Stajano pag. 133 ed. Einaudi tascabili] in cui emerge tutta la personalità dell'Uomo Ambrosoli e la Sua convinta adesione all'ideale monarchico.



    Anna carissima,
    è il 25.2.1975 e sono pronto per il deposito dello stato passivo della B.P.I, atto che ovviamente non soddisferà molti e che è costato una bella fatica.
    Non ho timori per me perché non vedo possibili altro che pressioni per farmi sostituire, ma è certo che faccende alla Verzotto e il fatto stesso di dover trattare con gente di ogni colore e risma non tranquillizza affatto. È indubbio che, in ogni caso, pagherò a molto caro prezzo l'incarico: lo sapevo prima di accettarlo e quindi non mi lamento affatto perché per me è stata un'occasione unica di fare qualcosa per il paese.
    Ricordi i giorni dell'Umi, le speranze mai realizzate di far politica per il paese e non per i partiti: ebbene, a quarant'anni, di colpo, ho fatto politica e in nome dello Stato e non per un partito. Con l'incarico, ho avuto in mano un potere enorme e discrezionale al massimo ed ho sempre operato - ne ho la piena coscienza - solo nell'interesse del paese, creandomi ovviamente solo nemici perché tutti quelli che hanno per mio merito avuto quanto loro spettava non sono certo ríconoscenti perché credono di aver avuto solo quello che a loro spettava: ed hanno ragione, anche se, non fossi stato io, avrebbero recuperato i loro averi parecchi mesi dopo.
    I nemici comunque non aiutano, e cercheranno in ogni modo di farmi scivolare su qualche fesseria, e purtroppo, quando devi firmare centinaia di lettere al giorno, puoi anche firmare fesserie. Qualunque cosa succeda, comunque, tu sai che cosa devi fare e sono certo saprai fare benissimo. Dovrai tu allevare i ragazzi e crescerli nel rispetto di quei valori nei quali noi abbiamo creduto (... ) Abbiano coscienza dei loro doveri verso se stessi, verso la famiglia nel senso trascendente che io ho, verso il paese, si chiami Italia o si chiami Europa.
    Riuscirai benissimo, ne sono certo, perché sei molto brava e perché i ragazzi sono uno meglio dell'altro (...)
    Sarà per te una vita dura, ma sei una ragazza talmente brava che te la caverai sempre e farai come sempre il tuo dovere costi quello che costi.
    Hai degli amici, Franco Marcellino, Giorgio Balzeresti, Ferdinando Tesi, Francesco Rosica, che ti potranno aiutare: sul piane economico non sarà facile, ma - a parte l'assicurazione vita -(...)
    Giorgio



    L'UMI di Varese in occasione dell'inaugurazione del largo dedicato ad Ambrosoli nella città lombarda riprodusse in un volantino la lettera sopra postata e partecipò in massa alla cerimonia (per le foto e un resoconto vedere il sito dell'UMI Varese).

    Siete a conoscenza di altre iniziative in omaggio al monarchico Giorgio Ambrosoli?

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Jul 2006
    Località
    Varese
    Messaggi
    330
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mercutio Visualizza Messaggio
    L'UMI di Varese in occasione dell'inaugurazione del largo dedicato ad Ambrosoli nella città lombarda riprodusse in un volantino la lettera sopra postata e partecipò in massa alla cerimonia (per le foto e un resoconto vedere il sito dell'UMI Varese).


    Quanti bei ricordi!!!!!!!!!!!!!

    E' stata la mia prima uscita monarchica.... Ero a militare ed ho dovuto chiedere al comandante se potevo fare una manifestazione monarchica a Varese... Lui mi guarda perplesso e mi dice: "Manifestazione monarchica??? Fai quello che vuoi ma non metterti nei guai!". Che grande uomo!!!
    Ho riportato il testamento spirituale su carta intestata UMI e ne ho fatte 250 fotocopie. Oltretutto il signore della cartoleria me ne ha chiesta una che gli ho lasciato molto volentieri!
    La Circoscrizione 4 (promotrice dell'intitolazione) mi aveva chiesto se potevo aiutarli con la distribuzione di volantini ricordo di Ambrosoli (non sapevano che anche io avevo fatto i miei!!!). Logicamente ho accettato e, fuori dalla chiesa dopo la messa di suffragio, io distrubuivo quelli del comune con la fascia UMI al braccio... Mentre, poco dopo, avevo messo un nostro giovane iscritto con la sua bella fidanzata a distribuire i volantini UMI.... La gente preferiva andare dalla bella fanciulla...
    Poi piccolo corteo con le bandiere (allora ne avevo poche!!!) dove le macchine ci suonavano e ci salutavano. Un camionista si è addirittura fermato bloccando il traffico per chiederci chi fossimo e per farci i complimenti.
    Poi i discorsi ufficiali. Il Sindaco e il nipote di Ambrosoli che hanno scoperto la prima targa ed io, con in mano l'immancabile bandiera del Regno, che ho scoperto la seconda. In seguito il pranzo ufficiale con le autorità, ma ho preferito andare coi ragazzi che hanno dato il fondamentale contributo a farci una pizza. Era dalla visita di Maria Gabriella a Varese (risalente al 18 agosto 1964) che la mia città non vedeva bandiere monarchiche in piazza - eccezion fatta per quelle portate dalle Guardie d'Onore nelle manifestazioni ufficiali come associazione d'arma - per motivi politici.

    Grazie Mercutio per avermi concesso questa parentesi personale nel nostro forum.
    W il Re!

  5. #5
    roberto m
    Ospite

    Predefinito

    bellissomo e commovente ricordo che non conoscevo Leuthold, come sempre ti dimostri un grande

  6. #6
    un Re è necessario!!
    Data Registrazione
    18 Jun 2005
    Località
    novara provincia
    Messaggi
    511
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ripropongo di seguito un elenco (già noto ma sempre interessante e stimolante) di nomi di grandi uomini e donne che al Referendum del 2-3 giugno 1946 votarono con la maggioranza degli italiani per la Monarchia :

    Gianni AGNELLI
    Giulio ANDREOTTI
    Renato ANGIOLILLO
    Pietro ANNIGONI
    Giustino ARPESANI
    Alberto ASQUINI
    Riccardo BACCHELLI
    Antonio BACCI
    Sebastiano BAGGIO
    Piero BARGELLINI
    Antonio BARNI DI RONCADELLO
    Gino BARTALI
    Luigi BARZINI
    Ettore BASTICO
    Arturo BENEDETTI MICHELANGELI
    Alberto BERGAMINI
    Antonio BERTI
    Francesca BERTINI
    Alessandro BERTONI CAZZAGO
    Alessandro BLASETTI
    Valentino BOMPIANI
    Umberto BONALDI
    Ivanoe BONOMI
    Carlo Ludovico BRAGAGLIA
    Brunetto BRUNETTI
    Dino BUZZATI
    Paolo CACCIA DOMINIONI
    Raffaele CADORNA
    Giorgio CANSACCHI
    Libertà CARDUCCI
    Guido CARLI
    Francesco CARNELUTTI
    Carlo CARRA’
    Alessandro CASATI
    Aldo CASTELLANI
    Enrico CERULLI
    Gino CERVI
    Piero CHIARA
    Guido CHIGI SARACINI
    Amleto G CICOGNANI
    Vittorio CINI
    Francesco COGNASSO
    Giovanni COLLI
    Luigi CONDORELLI
    Alberto CONSIGLIO
    Egidio CORRADI
    Alfredo COVELLI
    Gaetano Arturo CROCCO
    Benedetto CROCE
    Carlo D’AGOSTINO
    Pietro Agostino D’AVACK
    Carlo Alberto DALLA CHIESA
    Elia DALLA COSTA
    Giuseppe DALLA TORRE
    Carlo DAPPORTO
    Giorgio DE CHIRICO
    Antonio de CURTIS
    Eduardo DE FILIPPO
    Peppino DE FILIPPO
    Titina DE FILIPPO
    Giuseppe M DE FRANCESCO
    Alfredo DE MARSICO
    Rodolfo DE MATTEI
    Enrico DE NICOLA
    Vittorio DE SICA
    Cesare DEGLI OCCHI
    Carlo DELCROIX
    Mario DEL MONACO
    Ardito DESIO
    Marcello DIAZ della VITTORIA
    Alberto Mario DOGLIOTTI
    Luigi DURANT de la PENNE
    Checco DURANTE
    Luigi EINAUDI
    Aldo FABRIZI
    Aldo FERRABINO
    Enzo FERRARI
    Giovacchino FORZANO
    Carlo Emilio GADDA
    Roberto GAJA
    Tommaso GALLARATI SCOTTI
    Clelia GARIBALDI
    Alberto M GHISALBERTI
    Beniamino GIGLI
    Carlo GNOCCHI
    Tito GOBBI
    Salvator GOTTA
    Gilberto GOVI
    Emma GRAMATICA
    Irma GRAMATICA
    Giovannino GUARESCHI
    Stefano JACINI
    Giacomo LAURI VOLPI
    Virgilio LILLI
    Leo LONGANESI
    Maner LUALDI
    Manlio LUPINACCI
    Erminio MACARIO
    Anna MAGNANI
    Ginafrancesco MALIPIERO
    Guido MANZINO
    Giacomo Manzù
    Maria Cristina MARCONI
    Enrico MARTINI MAURI
    Gaetano MARZOTTO
    Enrico MEDI
    Elisa MERLINI
    Giovanni MESSE
    Francesco MESSINA
    Mario MISSIROLI
    Paolo MONELLI
    Indro MONTANELLI
    Maria MONTESSORI
    Giovanni MOSCA
    Guglielmo NASI
    Giulio NATTA
    Amedeo NAZZARI
    Vittorio NECCHI
    Pier Giulio NERVI
    Carlo NINCHI
    Francesco Saverio NITTI
    Tazio NUVOLOLARI
    Silvio ODDI
    Vittorio Emanule ORLANDO
    Alfredo OTTAVIANI
    Giulio PACELLI
    Agostino PADOAN
    Leo PADOVANI
    Aldo PALAZZESCHI
    Massimo PALLOTTINO
    Silvana PAMPANINI
    Mario PANNUNZIO
    Novello PAPAFAVA
    Giuseppe Ugo PAPI
    Ettore PARATORE
    Mario PASCOLI
    Tina PICA
    Silvio PIOLA
    Guido PIOVENE
    Ildebrando PIZZETTI
    Vittorio POZZO
    Renato PRUNAS
    Alberto RABAGLIATI
    Emilio RAVERDINO
    Luigi REVERBERI
    Roberto RIDOLFI
    Angelo RIZZOLI
    Niccolò RODOLICO
    Metello ROSSI di MONTELERA
    Nicola ROSSI LEMENI
    Egidio RUSCONI
    Eugenio SCALFARI
    Tito SCHIPA
    Ildefonso SCHUSTER
    Carlo SCIALOIA
    Tino SCOTTI
    Enzo SELVAGGI
    Tullio SERAFIN
    Pietro SILVA
    Giuseppe SIRI
    Edgardo SOGNO
    Alberto SORDI
    Paride STEFANINI
    Camillo STAGAGNINI
    Enzo STORONI
    Nino TARANTO
    Domenico TARDINI
    Renata TEBALDI
    Paolo THAON de REVEL
    Pietro VALDONI
    Giuseppe VALLE
    Raf VALLONE
    Orio VERGANI
    Bruno VILLABRUNA
    Gigi VILLORESI
    Gioacchino VOLPE
    Umberto ZANOTTI BIANCHI

  7. #7
    un Re è necessario!!
    Data Registrazione
    18 Jun 2005
    Località
    novara provincia
    Messaggi
    511
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    MONARCHICI ILLUSTRI
    (Dal FERT numero 5 Novembre/Dicembre 2005)

    IL PENSIERO E L’OPERA DI MARCO VIANA

    Viana Mario, Cipriano. Roberto, di Oreste e di Virginia Pozzo è nato l'8.11.1 883 a Candelo - Biella - ed è deceduto il 26.7.1976 a Roma.
    Si è laureato in Legge presso la Regia Università di Torino.
    Si è sposato in Roma. il 26.6.1922 con Annaratore Antonietta Maria nata a Brescia il 30.8.1879 e deceduta in Roma il 25.9.1963.
    Figlia di Angelo Annaratore. Prefetto di Roma e Senatore del Retino, autrice dell'opera "Senio piccolo fiume" Cappelli editore - Bologna 1961.
    Mario Viana è stato Consultore del Senato del Remo dal 15.10.1963 - cat. XXI - ed è stato insignito dal Re Umberto II della Croce di Cavaliere dell'Ordine Civile di Savoia il 15.9.1974.
    Giornalista, Scrittore e Giurista esperto di diritto del Lavoro. Mario Viana è stato collaboratore, fondatore e direttore dì varie testate giornalistiche: ne citiamo alcune tra le più prestigiose dell'epoca:
    1. Il Tricolore, 2. L'ora presente. 3. Cultura Sindacale. 4. Il Popolo di Trento, 5. L'Avanti.
    Ha dato alle stampe testi, a tutto oggi, di gran pregio sociale. politico e storico. Proviamo a farne un elenco, il più possibile completo:
    1. Le bonifiche in Italia, 2. Sindacalismo. 3. Perché la vita è cara. 4. Crispi l'Eroe Tragico, 5. L'economia italiana nel commercio internazionale, 6. La Monarchia e il Fascismo. 7. Casa Savoia e la Classe Operaia. 8. Il Re costava meno. 9. La Monarchia fra Stato e Chiesa. 10. I Liberali al Governo, 11 . L'Editto 10 Febbraio 1836 di Re Carlo Alberto. 12. Casa. Savoia e l'Unità d'Italia - Cinque Re e Cinque Regine - I Savoia Carignano, 13. Fatalità Storica e attualità della restaurazione monarchica in Italia, 14. Dopo il Referendum.
    Mario Vigna, durante il periodo degli studi universitari, ha aderito alla Gioventù Liberale di Giovanni Monelli e al Partito Giovanile Liberale Conservatore. Nel 1908 è stato tra i fondatori dei Movimento Nazionale Piemontese. Il 27 2.1923 quando il Movimento Nazionalista è confluito nel Partito Nazionale Fascista, il Viana non ha aderito e si è ritirato dalla vita politica attiva.
    Soldato semplice di Fanteria e Volontario di Guerra nel 1° conflitto mondiale del 1915-18 è stato reintegrato nel grado di Ufficiale del Regio Esercito per atti di valore.

    Durante la Seconda Guerra Mondiale del 1940-1945, in particolare dopo l'8 Set¬tembre 1943, ha collaborato con vari movimenti monarchici di Liberazione.
    Nella seduta della Consulta dei Senatori del Retino del 9.11.1976 commemorando Mario Viana il Marchese Prof. Giuseppe Marchetti Longhi ha definito il testo "La Monarchia ed il Fascismo" la più appassionata, completa ed autorevole difesa di Vittorio Emanuele III di fronte alla storia.
    Il suo riavvicinamento alla Chiesa è provato dal testo di un’opera cinematografica, purtroppo mai concretizzata , che aveva il Santuario di Oropa come luogo di una felice conclusione della storia.
    Divulghiamo i suoi scritti ancora validi e attuali.


    ARGENIO FERRARI

  8. #8
    **********
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Savona
    Messaggi
    13,231
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mercutio Visualizza Messaggio
    Ripropongo di seguito un elenco
    Mancano tutti i futuri papi (tranne il polacco) e un sacco di cardinali. Un elenco molto più lungo, da qualche parte, ce l'ho...

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    18,319
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Serendipity Visualizza Messaggio
    Mancano tutti i futuri papi (tranne il polacco) e un sacco di cardinali. Un elenco molto più lungo, da qualche parte, ce l'ho...
    vero, tutti quelli che sarebbero diventati papa, tra gli italiani, votarono monarchia, inclusi i famigliari.
    NOI SIAMO LA VERA ITALIA !
    RICOSTRUIAMO LA NOSTRA PATRIA !

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-06-07, 09:40
  2. Grandi i Beatles e le grandi Balle
    Di cubainforma nel forum Politica Estera
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 24-01-07, 21:21
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-01-06, 04:09
  4. Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 02-11-05, 15:58

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225