User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    E pluribus unum
    Data Registrazione
    12 Jan 2006
    Località
    Kadath
    Messaggi
    667
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Abusivismo e rifiuti, Campania in ginocchio: da 13 anni nessuna regione fa peggio

    Abusivismo e rifiuti, Campania in ginocchio

    Cresce cemento selvaggio mentre le cave clandestine hanno inghiottito 26 milioni di tonnellate di veleni



    Classifica di Legambiente: da 13 anni nessuna regione fa peggio, 64 clan all'assalto di un business da 64 miliardi

    Entra munnezza,esce oro. Sulle porte della città ideale della camorra imprenditrice - che ha un fatturato annuo di sei miliardi spartito fra 64 clan campani ed ha costruito in dieci anni di abusivismo edilizio l’equivalente di una una Caserta bis fra case, capannoni industriali e stalle - si potrebbe incidere questo commento di un mafioso entusiasta. intercettato da una microspia. Entra spazzatura, esce oro. Il rapporto nazionale di Legambiente sulle ecomafie - che spazia dal traffico dei rifiuti ad ogni forma di devastazione ambientale - laurea la Campania come capofila di quell’imprenditoria del veleno smaltito sottocosto che, dopo aver ipotecato la salute dei meridionali, ora allunga le mani anche sul mercato internazionale e trova nella Cina una frontiera ricca e poco attenta alla salute della popolazione. Una holding che non potrebbe esistere senza una rete di portatori sani di camorra, imprenditori, funzionari, tecnici di laboratorio, che vendono la loro rispettabilità penale agli impresentabili Casalesi pur di tagliare costi di smaltimento di rifiuti industriali ed aumentare i profitti: Legambiente, voce autorevole ma targata si affida, non a caso, alla prefazione super partes di Pietro Grasso, procuratore nazionale antimafia. Il quale ci avverte che i trafficanti di rifiuti sono pericolosi come quelli di droga e di armi (oltre ad essere spesso fisicamente le stesse persone) e che quindi andrebbero affidati alle cure della Dia e della sua superprocura. Le fonti del rapporto, poi, sono tante e tutte ufficiali. «Quindi queste non sono le solite manie degli ambientalisti che portano un po’ sfiga - dice Peppe Ruggiero che da anni cura il rapporto - facciamo i conti con una realtà che devasta l’ambiente e la salute ed ha un fatturato di 23 miliardi l’anno». Sei dei quali, solo per l’affare rifiuti, finiscono in tasca alla camorra. Il rapporto nazionale è stato presentato in contemporanea a Roma ed a Napoli, in considerazione della maglia nera della Campania che, se è la prima nello sporco affare dei rifiuti, nell’abusivismo edilizio è addirittura un caso in controtendenza: la media italiana scende, solo in questa regione sale e senza crisi. A Napoli Michele Buonuomo, presidente di Legambiente Campania, ha ricevuto stampa e cittadini all’Istituto per gli studi filosofici. Con lui alla presidenza, oltre Ruggiero, Marta Di Gennaro, commissario vicario all’emergenza rifiuti. Ulteriore segnale dell’attenzione dell’ufficio del commissario Guido Bertolaso, alla voce dell’associazionismo ambientalista. Mentre Legambiente ci ammonisce sulla capacità dei clan di impossessarsi del ciclo legale dei rifiuti, cambiando pelle ma non ossa ed avvelenando anche le istituzioni oltre ai campi di patate e carciofi, il commissariato conta gli ultimi giorni prima che i rifiuti si riaccumulino per strada alla chiusura della discarica, satura, di Villaricca. «I tempi sono eterni - dice Di Gennaro - le chiusure sono preconcette e purtroppo devo dire che in sei mesi non siamo riusciti a lavorare. Vorrei cogliere l’occasione per chiedervi di valutare la differenza fra ciò che lo Stato può gestire e ciò che gli sfugge». E ciò che gli sfugge, ricorda Legambiente, è una montagna, con base di tre ettari ed alta 2600 metri, tutta di rifiuti speciali, ossia pericolosi. Ne è sparita nel nulla una così, solo l’anno scorso. Basta fare due conti. Su 108.4 milioni di tonnellate prodotti, 26 milioni non risultano trattati da nessun impianto. Giacciono dunque in qualche cava, raggiungono qualche falda acquifera, minano la salute e anche la libertà delle persone. E quel che finisce in Cina, dove l’imprenditoria portatrice sana di camorra risparmia 10mila euro a container, può raggiungerci lo stesso. Un imprenditore locale usava il grasso da motore per il suo grasso da cucina da esportazione. Un altro ricavava giocattoli da scarti. Inutile sperare nelle frontiere. È la globalizzazione, ragazzo. Quel che rifili al prossimo, te lo ritrovi nel piatto.


    Il Mattino, 18-04-07


    http://ilmattino.caltanet.it/mattino...&type=STANDARD

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Il Senza Dio
    Data Registrazione
    06 Oct 2006
    Località
    Socialista Illuminista Ateo
    Messaggi
    1,761
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ci vuole uno stato forte per contrastare la mafia...

  3. #3
    Fac et spera
    Data Registrazione
    11 Nov 2006
    Località
    Lummardìa
    Messaggi
    152
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    bisognerebbe condannare con pene esemplari non solo i camorristi ma anche gli impreditori(fra i quali molti anche in tosco-padana...)che pagano per lo smaltimento illecito dei rifiuti tossici,in piu' servirebbe uno stato non colluso con la criminalità e una classe politica locale che non bruci miliardi(come non lo voglio pensare...)

    me che ci volete fare ,fra qualche mese tornerà l'emergenza rifiuti,stessa storia da decenni,discariche in posti geograficamente splendidi e inceneritori(se li faranno) con tecnologie anni 60...

    e non sia mai parlare di raccolta differenziata...quella la si puo' fare solo in luoghi "civili" ;secondo i politici...

    a Napoli si paga la tassa piu' alta sui rifiuti d'italia per poi ritrovarsi invasi dagli stessi periodicamente...

 

 

Discussioni Simili

  1. Rifiuti tossici dal nord in Campania Il pm: 231 anni ai responsabili delle aziende
    Di Napoli Capitale nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-01-13, 19:54
  2. Abusivismo: stop alle domolizioni in Campania
    Di furbo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 58
    Ultimo Messaggio: 23-04-10, 17:34
  3. Abusivismo: stop alle domolizioni in Campania
    Di furbo nel forum Campania
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 22-04-10, 13:02
  4. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 11-01-08, 14:52
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-11-06, 21:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226