User Tag List

Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 51
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Red face Brescia,the little Senegal

    Last Updated: Monday, 19 April 2004, 04:47 GMT 05:47 UK
    Italy's 'little Senegal'
    BBC News Online's Joseph Winter is tracing the route of an African migrant, Mamadou Saliou "Billy" Diallo, who made it to Europe after a dangerous journey across the Sahara. Here, in the fourth of five articles, he visits the Italian town of Brescia, where Billy shares a room with seven Senegalese men.

    Brescia, a nondescript town in Italy's industrial heartland, is probably better known in Senegal and other parts of West Africa than in much of Europe. The reason lies about 13km from the town centre.

    Brescia, a nondescript town in Italy's industrial heartland, is probably better known in Senegal and other parts of West Africa than in much of Europe. The reason lies about 13km from the town centre.


    Senegalese food and clothes are sold at the Residence

    Several hundred immigrants, mostly Senegalese men, have completely taken over this hostel, with up to 16 sharing a single room.

    As you approach, you can smell the exotic fragrances of Senegalese rice and fish being cooked.

    When they are not working, many immigrants prefer to hang around outside rather than remain cooped up in their rooms, which reek of multiple layers of body odour.

    At the weekend, Senegalese clothes and food are displayed for sale outside the front entrance, giving it the appearance of a West African market.

    When Billy finally reached Brescia in 2000 after a gruelling six-month journey, he was unable to contact the cousin he was looking for.

    But he bumped into some Senegalese taxi-drivers at the train station, who took him to the Residence Prealpino - the perfect landing pad for newly arrived immigrants to become acclimatised to living in Europe.

    Lack of integration

    Some of the Residence's rooms have been converted into restaurants selling Senegalese food or shops full of African clothes, music, videos and beauty products.

    There is also a mosque, with the muezzin opening the door to call the faithful to prayers.

    The immigrants have even got a satellite dish which picks up Senegalese television and use special radio sets to listen to broadcasts from home.

    When I was there, life came to a standstill as everyone watched a bout between two of Senegal's most famous wrestlers, broadcast live from Dakar.

    Moustapha Gueye, who has lived in Brescia for three years, blames the Italians for the lack of integration.

    "It's hard for us to rent flats. Even if we have the money, the Italians don't want us to," he said.

    After four years in Brescia, Billy has just two Italian friends - they run a restaurant near the factory where he works.

    Indeed, when I got into a car with a Senegalese driver, we were immediately stopped and asked for our papers - it seems racial mixing is still uncommon enough to warrant police intervention.

    Unhealthy

    Most of the migrants I spoke to had come to Italy with a single goal - to earn enough money to set themselves up in business back home and then return.

    Mody Kante cooking
    The men take it in turns to clean the room and cook for each other
    "I haven't come here as a tourist, I've come to earn some money. As soon as I've done that, I'm going back home to live with my family," said Mody Kante, who shares a room with Billy.

    Sharing rooms means rent is cheaper, so more of the meagre salaries the immigrants earn working in factories can be sent to the families back home, or saved up for their own eventual return.

    Rent is about 50 euros a month each - more if there are fewer people in the room - and it is obvious that hardly any of this goes on the hostel's upkeep.

    Inside, paint is peeling off the walls, plaster is falling off the ceilings and water leaks into the basement.

    In Billy and Mody's room, there is a double bed which is shared by three people. For chairs, they use six mattresses stacked in two piles. At night, these are pulled out to cover the floor, so all eight room-mates can sleep - or at least lie down.

    "It's not good for our health, we don't sleep well because there's always too much noise," Mody said.

    Billy uses the ear-plugs he was given when working in a noisy factory, to block out the snores of his room-mates.

    Unfulfilled dreams

    The men take it in turns to clean the room and cook for each other, all eating around a huge bowl in typical Senegalese fashion.

    Billy's journey started in Dakar, Senegal, and ended more than five months later in Brescia, Italy. Joseph Winter has been tracing his route.

    Enlarge Map

    They hardly ever go out, trying to save as much money as possible.

    When I asked Billy to recommend a good Italian restaurant in Brescia, he was completely stuck.

    But the European dream of working for 10 years or so and then going back home with enough money to go into business has not come true for everyone.

    I met one man who has been in Brescia for 30 years - he was among the first Senegalese to come to Brescia and remembers when there were some non-Africans in the Residence.

    He does not have a job at the moment and has been unable to save much money.

    He would like to return to Dakar but after spending so long supposedly getting rich in Europe, he could not bear the shame of going home empty-handed.

    Looking for peace

    Issa Traore left his home in Burkina Faso 10 years ago to seek his fortune in Saudi Arabia.


    It's not easy to find what you need and whatever you have, you want more
    Issa Traore
    That did not work out and he now sells coffee and breakfast outside the Residence Prealpino.

    "I conclude that everywhere in the world it's the same. It's hard everywhere," he says.

    "In Burkina Faso, in Saudi Arabia, in Italy, I believe it's the same in the United States. It's not easy to find what you need and whatever you have, you want more."

    But he says he had to go abroad to find that out and now he is ready to go back home.

    After four years in the Residence, Billy wants to move out, even if it would be more expensive.

    "Some people don't understand the importance of hygiene and cleanliness," he says. "And the police often raid the Residence, looking for those without the right papers. So life would be more peaceful elsewhere."

    Billy says that the Brescia police want to close down the Residence, knowing that it attracts illegal immigrants to the town.

    He hopes to move out and rent a flat with his brother and Mody and eventually bring his wife Idiatou over from Dakar.

    In the meantime, if he ever feels homesick, he can always go back to the Residence to eat some rice and fish, watch Senegalese TV or buy the latest releases from Dakar's vibrant music scene.
    http://news.bbc.co.uk/2/hi/africa/3622953.stm

    La cultura che porta questa gente...







    Addio Brescia...eri una bella città.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vicenza. 800000 abitanti. 60000 immigrati regolari.
    Nessuna ghettizazzione, e a me la mia città continua a piacere anche se ci sono cittadini di altre origini etniche. Anche perchè tempo 10 anni e si venetizzano

  3. #3
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vabbè si venetizzano.
    D'accordo.

  4. #4
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico1987 Visualizza Messaggio
    Vicenza. 800000 abitanti. 60000 immigrati regolari.
    Nessuna ghettizazzione, e a me la mia città continua a piacere anche se ci sono cittadini di altre origini etniche. Anche perchè tempo 10 anni e si venetizzano
    Sogni, questi sono sogni... guarda come si sono milanesizzati le orde che l'hanno assalita, con il benestare di noi coglioni insubri.
    Un 1% di gente straniera si può sperare (ma non esserne certi) che si integri, con un 4/5% si è a livelli di guardia, oltre non c'è integrazione ma solo invasione; non a caso ogni esempio di società multirazziale è naufragato miseramente, dalla francia all'inghilterra agli u$a.

  5. #5
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FdV77 Visualizza Messaggio
    Sogni, questi sono sogni... guarda come si sono milanesizzati le orde che l'hanno assalita, con il benestare di noi coglioni insubri.
    Un 1% di gente straniera si può sperare (ma non esserne certi) che si integri, con un 4/5% si è a livelli di guardia, oltre non c'è integrazione ma solo invasione; non a caso ogni esempio di società multirazziale è naufragato miseramente, dalla francia all'inghilterra agli u$a.
    Ma non l'hai ancora capito?
    Fallito il comunismo,ora il nuovo ideale dei nostri sinistri è l'immigrazionismo e la società multirazziale,che falliranno miseramente come il comunismo e a pagare le spese di questi altri esperimenti,saranno come al solito i cittadini,che in gran parte selo meritano.

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    vabbè io sono x una società multietnica, x me altre culture=+ricchezza culturale=evviva.

    Eviterò di esprimere qui le mie posizioni che preferisco andare d'accordo sul fatto che il veneto deve essere nazione

  7. #7
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FdV77 Visualizza Messaggio
    Sogni, questi sono sogni... guarda come si sono milanesizzati le orde che l'hanno assalita, con il benestare di noi coglioni insubri.
    Un 1% di gente straniera si può sperare (ma non esserne certi) che si integri, con un 4/5% si è a livelli di guardia, oltre non c'è integrazione ma solo invasione; non a caso ogni esempio di società multirazziale è naufragato miseramente, dalla francia all'inghilterra agli u$a.
    Inutile poi cercare di ragionare: sono completamente ideologizzati e negherebbero persino che 2+2 = 4.
    Cazzo...sono andati avanti per 80 anni a dire che l'URSS e l'Est Europa comunista,erano il paradiso dei lavoratori...vuoi che abbiano dubbi sul "radioso futuro" che ci attende con la società multirazziale?

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dragonball Visualizza Messaggio
    Ma non l'hai ancora capito?
    Fallito il comunismo,ora il nuovo ideale dei nostri sinistri è l'immigrazionismo e la società multirazziale,che falliranno miseramente come il comunismo e a pagare le spese di questi altri esperimenti,saranno come al solito i cittadini,che in gran parte selo meritano.
    Mai stato comunista (PS: sai qnti PCI votano/votavano LEGA?).
    La mia idea politica, assolutamente personale, consta di:
    1. forte europeismo
    2. forte localismo
    (sono facce della stessa medaglia, di quel progetto volto a superare lo stato nazione e a far ritornare il cittadino in possesso di certe competenze e e di delegare le grandi scelte ad organi piu grandi in modo da competere economicamente, politicamente e anche militarmente a livello mondiale)
    3. diretdemocrazia
    4. ambientalismo
    5. recupero delle tradizioni locali nell'ambito di una società comunqeu aperta alla multietnicità
    ( anche qui processi che sembrano opposti in realtà sono comuni. L'italia non è una nazione, non è culturalmente omogenea e questo si vede anche dal fattto che non sappiamo accogliere le comunità migranti. Per questo si deve trovare la propria identità e accogliere queste comunità con la propria identità chiara e salda, in modo da confrontarci serenaemtne e riuscire a trarre vantaggi economici e culturali da questo incontro di civilità)

    (ci sono altre cose ovviamente...ma so stufo di scrivere, anke xke altri temi interessano meno e c'entrano meno in qst discussione)

  9. #9
    Sua Eccellenza
    Data Registrazione
    07 Aug 2006
    Località
    Questo mondo è sempre più marcio...
    Messaggi
    18,554
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dragonball Visualizza Messaggio
    Ma non l'hai ancora capito?
    Fallito il comunismo,ora il nuovo ideale dei nostri sinistri è l'immigrazionismo e la società multirazziale,che falliranno miseramente come il comunismo e a pagare le spese di questi altri esperimenti,saranno come al solito i cittadini,che in gran parte selo meritano.
    Guarda,io mi ritengo di sinistra e non ho mai desiderato una società multietnica,e non sono assolutamente immigrazionista,anzi.
    Mettiamola così:
    un po' di immigrazione non fa del male a nessuno:se la percentuale di immigrati è bassa,si integrano facilmente e vengono "assorbiti" dalla cultura del paese in cui si trovano..e contenti tutti.
    Il problema sopraggiunge quando gli immigrati sono TROPPI:le percentuali sono troppo alte,si ha un'invasione che diventa un pericolo per il Paese.
    In questo caso,tanto meglio se non si integranoosì sono più "definibili" e inidividuabili",e più semplici da sbattere fuori
    Se invece sono ben integrati,è un casino,diventano lombardi a tutti gli effetti e come fai a sbarazzartene?

    In breve:

    Pochi immigrati: è bene se si integrano, male il contrario.
    Molti immigrati:è bene se non si integrano.

  10. #10
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,176
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico1987 Visualizza Messaggio
    Vicenza. 800000 abitanti. 60000 immigrati regolari.
    Nessuna ghettizazzione, e a me la mia città continua a piacere anche se ci sono cittadini di altre origini etniche. Anche perchè tempo 10 anni e si venetizzano

    Agli occhi di un comuni$ta...

 

 
Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 07-04-08, 15:04
  2. FORZA NUOVA BRESCIA: Brescia si svuota. Brescia sta morendo.
    Di Mariottide nel forum Destra Radicale
    Risposte: 71
    Ultimo Messaggio: 11-02-08, 17:23
  3. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 10-02-08, 18:02
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26-05-04, 20:23

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226