User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 28
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Le nomine di sciura Letizia...

    Chi è stato nominato nuovo presidente dell'ATM? Elio Catania.

    Questo individuo, alle Ferrovie, dove era stato nominato nel 2004 dal governo quale presidente e amministratore delegato, prendeva uno stipendio di 2 milioni di euro.

    Risultati?

    - Il bilancio 2005 del Gruppo Ferrovie si è chiuso con una perdita di 465 milioni di euro contro i 125 del 2004 ed i 31 del 2003, mentre le perdite di Trenitalia si attestano su circa 632 milioni di euro contro i 327 e 18 degli anni precedenti; nel 2006 lasciò con un buco di un miliardo e 700 milioni di euro.

    - un interrogazione parlamentare dell'agosto 2006 afferma che "la situazione sui treni italiani non sembra cambiare. Ad un anno dalle zecche e dalle cimici trovate su alcune vetture, la sporcizia rimane sempre la compagna di viaggio di numerosi passeggeri; questo quanto emerge da un'ispezione a sorpresa effettuata dalla società che gestisce il traffico passeggeri delle Ferrovie, che ha ingaggiato ispettori esterni e ha dato il via ai controlli sulle 13 aziende che lo scorso novembre hanno vinto gli appalti. Il risultato è da rabbrividire: questa volta non sono stati trovati animali, ma nessuna delle 261 carrozze ispezionate ha superato l'esame. La mancanza di pulizia è oscillata tra il 40 e il 70 per cento, con punte che hanno raggiunto il 100 per cento: 48 treni hanno infatti ottenuto il peggior voto possibile, «prestazione non resa»; ciò significa che i treni sono ripartiti sporchi, cosi come erano arrivati in stazione. Come se non bastasse, gli addetti alle pulizie che dovevano rimettere in sesto i treni fermi alla stazione di Napoli sono stati sorpresi addormentati sui sedili di prima classe. A Palermo, invece, i responsabili dell'organizzazione del lavoro non sono neppure stati trovati".

    Nel settembre 2006 si è portato via una liquidazione da 7 milioni di euro.

    Chapeau.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vecchio Paglia, se ci 6 batti un colpo!

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Da una puntata di Report sui carrozzoni italici:

    GIOVANNA BOURSIER (fuori campo)
    Il consiglio di Ferrovie costa circa 2 milioni di euro l’anno, ma quest’anno un po’ di più, perché l’amministratore delegato, Elio Catania, è stato costretto a dimettersi, e come prevede il contratto si è portato via il risarcimento. A quanto ammonta lo abbiamo chiesto all’azionista ma il Ministero del Tesoro ci ha scritto che non possono essere rese note per una clausola di riservatezza. Quel che è noto è che Catania era arrivato due anni fa, doveva far viaggiare le ferrovie e invece lascia Trenitalia con un buco di 1 miliardo e 700 milioni di euro.

    SERGIO D’ANTONI – Sottosegretario allo Sviluppo Economico
    Cioè io non li avrei dati, se vuole sapere come la penso, 5 milioni di euro a Catania e sono contrario a dare.

    GIOVANNA BOURSIER
    Anche perché Catania ha lasciato un buco di 1 miliardo e 6?

    SERGIO D’ANTONI – Sottosegretario allo Sviluppo Economico
    Appunto quindi. E sono contrario a dare soldi per fare andar via le persone assolutamente. Perché mi pare che questo sia un errore. è stato fatto: Amen.

    MILENA GABANELLI IN STUDIO
    Purtroppo però pare che gli errori non insegnino granché. Premesso che Ferrovie è si porta appresso tutte le negligenze incompetenze e clientele degli ultimi 20 anni, gli amministratori delegati oltre a prendere stipendi, molto interessanti dovrebbe assumersi qualche responsabilità Lo stipendio dell’ing. Catania era di poco sotto dai 2 milioni di euro all’anno, se ne va lasciando un buco, non è riuscito a migliorare la gestione, ed è lui a incassare il risarcimento di oltre 5 milioni di euro perché previsto dalle regole d’ingaggio. Alitalia è al collasso se l’ingegner Cimoli se ne andrà, da contratto, sarà lui ad essere risarcito. Ma chi stabilisce le regole d’ingaggio? Il consiglio d’amministrazione presieduto da loro stessi e quando una poltrona si sfila di solito ce n’è una pronta.

  4. #4
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,701
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    Chi è stato nominato nuovo presidente dell'ATM? Elio Catania.

    Questo individuo, alle Ferrovie, dove era stato nominato nel 2004 dal governo quale presidente e amministratore delegato, prendeva uno stipendio di 2 milioni di euro.

    Risultati?

    - Il bilancio 2005 del Gruppo Ferrovie si è chiuso con una perdita di 465 milioni di euro contro i 125 del 2004 ed i 31 del 2003, mentre le perdite di Trenitalia si attestano su circa 632 milioni di euro contro i 327 e 18 degli anni precedenti; nel 2006 lasciò con un buco di un miliardo e 700 milioni di euro.

    - un interrogazione parlamentare dell'agosto 2006 afferma che "la situazione sui treni italiani non sembra cambiare. Ad un anno dalle zecche e dalle cimici trovate su alcune vetture, la sporcizia rimane sempre la compagna di viaggio di numerosi passeggeri; questo quanto emerge da un'ispezione a sorpresa effettuata dalla società che gestisce il traffico passeggeri delle Ferrovie, che ha ingaggiato ispettori esterni e ha dato il via ai controlli sulle 13 aziende che lo scorso novembre hanno vinto gli appalti. Il risultato è da rabbrividire: questa volta non sono stati trovati animali, ma nessuna delle 261 carrozze ispezionate ha superato l'esame. La mancanza di pulizia è oscillata tra il 40 e il 70 per cento, con punte che hanno raggiunto il 100 per cento: 48 treni hanno infatti ottenuto il peggior voto possibile, «prestazione non resa»; ciò significa che i treni sono ripartiti sporchi, cosi come erano arrivati in stazione. Come se non bastasse, gli addetti alle pulizie che dovevano rimettere in sesto i treni fermi alla stazione di Napoli sono stati sorpresi addormentati sui sedili di prima classe. A Palermo, invece, i responsabili dell'organizzazione del lavoro non sono neppure stati trovati".

    Nel settembre 2006 si è portato via una liquidazione da 7 milioni di euro.

    Chapeau.
    .... un itagliano vero!
    proprio quello che ci voleva per insozzare ulteriormente Milàn, bravi complimenti al nuovo che avanza con la CdL

  5. #5
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    muahahahaah dagli ai cinesi...

  6. #6
    Preferirei di no...
    Data Registrazione
    16 Nov 2006
    Messaggi
    519
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da yurj Visualizza Messaggio
    muahahahaah dagli ai cinesi...
    La profondità di questa analisi politica mi lascia senza fiato. Che stile, che efficacia: arguto ed esaudiente, salace e completo, mordace con brio, pungente con intelligenza. Mi ricorda qualcuno, aiutami: Serra? Travaglio? Sansonetti? Merlo? Stella? Ah, no, questo è Magilla Gorilla. Te le fai scrivere da lui le bellurie che spargi per pol così come i contadini di una volta spandevano letame sul campo?

  7. #7
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Aggiornamento...


    Qual è il colmo per una grande azienda che gestisce centinaia di autobus e tram? Risposta: tra 6 mila autisti alle proprie dipendenze non trovarne neppure uno gradito al presidente e amministratore delegato. Sembra una barzelletta, ma è successo davvero all'Atm, la società municipalizzata milanese a cui è affidato il trasporto pubblico. Elio Catania, al vertice del gruppo dall'aprile scorso, ha finalmente il suo chaffeur personale. Il quale, però, è stato reclutato dall'esterno.

    "C'è poco da ridere", si sente dire nei corridoi aziendali, "questo è solo un episodio, ma la dice lunga sullo stile del nuovo numero uno". Questione di punti di vista. A meno di quattro mesi dal suo arrivo, è ancora presto per dare un giudizio sulle scelte del manager sessantunenne catapultato sulla poltrona di capoazienda dal sindaco Letizia Moratti.

    Alcuni sindacalisti lo descrivono come un extraterrestre che lavora con il preciso scopo di scardinare abitudini e prassi che da sempre governano una realtà molto complessa. I suoi tifosi, numerosi in Forza Italia, inneggiano allo stile americano di un manager cresciuto alla scuola dell'Ibm fino a diventarne responsabile per il sud Europa.

    Sta di fatto che Catania sembra condannato a lasciarsi alle spalle una scia di polemiche. Ad aprile è piombato a Milano dritto dritto dal disastro delle Ferrovie dello Stato, dove lo aveva piazzato il governo di Silvio Berlusconi, alimentando le attese di un fulmineo rilancio. Speranze vane. La gestione dell'ex manager Ibm, tra il 2004 e il 2006, ha coinciso con l'esplosione del deficit delle Fs.

    Alla fine il presidente ha perso la poltrona, ma, nonostante i risultati non esattamente brillanti, è riuscito ad andarsene con una liquidazione che ha fatto scandalo: 7 milioni di euro. Il sindaco Moratti non si è fatta impressionare e ha ingaggiato l'ex capo delle Ferrovie per metterlo all'Atm al posto del numero uno uscente Bruno Soresina, colpevole, secondo i critici, di avere badato più all'utile di bilancio che alla qualità del servizio pubblico.

    Messe le mani sul volante, Catania è partito a tutta velocità. Tanto per cominciare ha ridotto poteri e funzioni del direttore generale Roberto Massetti, da oltre un decennio vero uomo forte dell'azienda. E questo, dicono i bene informati, sarebbe solo il primo passo verso l'uscita di scena di un manager di lungo corso (67 anni) passato indenne tra bufere politiche e cambi di giunte comunali.

    La giostra dei dirigenti è appena partita. Catania presenterà la nuova organizzazione aziendale solo a settembre, ma alcuni nuovi incarichi nell'organigramma sono già cominciati a circolare, provocando, tanto per cambiare, malumori e critiche. C'è chi dice che il nuovo numero uno voglia portare a Milano la sua squadra di fedelissimi ai tempi delle Ferrovie. Una squadra perdente, a giudicare dai bilanci.

    E che, per di più, arriverebbe all'Atm attirata da stipendi tra i 150 mila e i 200 mila euro lordi all'anno, ben superiori a quelli medi delle prime linee manageriali dell'Atm. Da settimane si favoleggia anche della favolosa busta paga dello stesso Catania (400 mila euro? 600 mila?) che però sarebbe legata al raggiungimento di precisi obiettivi di efficienza aziendale.

    Solo voci maliziose, per il momento, che almeno in un paio di casi trovano riscontro in fatti precisi. A luglio è arrivato Marco Pavanello, nuovo direttore marketing e comunicazione. Pavanello, nel febbraio del 2006, era stato assunto da Catania alle Fs con lo stesso incarico.

    Il mese prossimo, invece, si insedierà il responsabile di strategie e sviluppo d'impresa. Si chiama Ugo Guelfi e anche lui fino a poco tempo fa aveva a che fare con treni e binari come numero uno della Ferservizi, controllata dalle Ferrovie dello Stato. Guelfi può vantare un'antica frequentazine con Catania, visto che hanno lavorato insieme all'Ibm. Poi il nuovo manager dell'Atm si è spostato al ministero dell'Innovazione con il governo Berlusconi. Collaborava con il ministro Lucio Stanca. Anche lui, manco a dirlo, un ex Ibm.


    Vittorio Malagutti (Fonte: Espresso)

  8. #8
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Come amministratore pubblico la Moratti è da sempre una sciagura integrale. Da ricercatore vi posso dire che la sua gestione del Ministero che allora era dell'Istruzione, Università e Ricerca è stata tanto incompetente quanto arrogante. Ma che andasse a cercarsi un peso morto conclamato dilapidatore di finanze pubbliche come catania va oltre le fantasie più perverse.

  9. #9
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Cominciate a rimpiangere Formentini?

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Jun 2007
    Messaggi
    508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio
    Cominciate a rimpiangere Formentini?
    poveretto ha fatto una brutta fine (politicamente parlando)

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Mi è tornata la sciùra Linox!
    Di FdV77 nel forum Fondoscala
    Risposte: 68
    Ultimo Messaggio: 10-04-08, 14:57
  2. Centrodestra/ Habemus leader: la sciura Brambilla
    Di salerno69 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 12-05-07, 17:43
  3. La pazzia dela sciura maria
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 18-05-06, 21:13
  4. La sciura maria contro Max Ferrari ed il forum etnonazionalista
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 13-05-06, 01:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226