User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,743
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Proposta di Federalismo Fiscale

    Riforme: Lega, a Regioni Il 15% Dell'Irpef e l'80% Dell'Iva


    Milano, 4 mag . - (Adnkronos) - Per garantire risorse sufficienti alle Regioni, la Lega Nord chiede di attribuire una quota consistente dell'Irpef statale (non meno del 15%), una compartecipazione al gettito Iva (non meno dell'80%), e la totalita' del gettito sulle Accise, dell'imposta sui tabacchi e sui giochi.

    Questo il contenuto del disegno di legge elaborato dal Carroccio Lombardo e' che sara' presentato al Parlamento dopo la discussione in consiglio regionale.

    ''Ci siamo ispirati al modello catalano - spiega la presidente della Commissione lombarda al Bilancio Rosi Mauro - e ai rapporti che la Catalogna ha con Madrid. Il federalismo senza federalismo fiscale resta sulla carta''. In base ai calcoli della Lega Nord, se le Regioni potessero portare a casa l'80% dell'Iva, avrebbero nelle proprie casse 19 mld di euro.

    ''In questo modo - spiega il capogruppo del Carroccio Stefano Galli - potremmo realizzare in una botta sola tutte le infrastrutture che ci servono: Brebemi, Tem e Pedemontana. Si potrebbe inoltre pensare di abbassare l'Irpef. Questo e' l'inizio di un dibattito concreto. Caliamo l'asso dalla Lombardia e riproponiamo la questione settentrionale''.

    (Mrs/Lr/Adnkronos)

    http://it.news.yahoo.com/04052007/20...-dell-iva.html

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    la Lombardia avrà una chance nella trattativa col governo solo se indirà un referendum consultivo chiamando i Lombardi ad esprimersi. Il governo può dire no a una schiera di poltronari alla Zanello, ma non a 9 milioni di Lombardi.

    Hanno paura della sovranità popolare. Pestiamo duro sulla sovranità popolare!

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Manco a dirlo si tratta, con ogni evidenza, di una boutade. A volere pensar male sembra l'ennesimo tentativo di confondere le carte, gettare fumo negli occhi e allontanare l'individuazione di una strada percorribile.

    Pare infatti strano che i succitati non sappiano il livello di sperequazione che si creerebbe in tal modo fra Nord e Sud e che su questa proposta il governo centrale non potrà mai aprire un tavolo.

    Sia chiaro: non contesto il valore morale di un federalismo fiscale radicale, che poi significherebbe indipendenza. Contesto la malafede e/o l'assenza di quel raziocinio e di quell'equilibrio che discrimina la Politica dalla politica, la sincerità dalla mistificazione.

    E poi mi chiedo: perchè questa proposta di legge la Lega non l'ha presentata quando era al governo? Mancavano le condizioni politiche create dopo la bocciatura del referendum da Formigoni? Suvvia, se invece di perdere tempo a dibattere sul sesso della costituzione si fosse puntato, come si doveva fare, sul fisco, forse oggi saremmo tutti un pochino più felici. Tutti, o forse qualcuno no?

  4. #4
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,696
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    la proposta è interessante...
    perchè si son persi 7 anni in ca...ate?

  5. #5
    itaglia=paese miserabile
    Data Registrazione
    23 Aug 2006
    Località
    Tra le nebbie del Grande Fiume
    Messaggi
    939
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Per il semplice fatto che la lega quando aveva IL MINISTERO DELLE RIFORME non lo voleva fare, e adesso che NON LO PUO' FARE butta fumo negli occhi. solito schifo.

  6. #6
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Federalismo fiscale, incontro Lega-Governo
    Confronto a Milano: per il Carroccio presenti Maroni, Molgora e Stefano GalliFabrizio Carcano Un incontro informale, sul tema del federalismo fiscale, una chiacchierata per prendere visione delle rispettive bozze, per confrontarsi sugli orientamenti specifici in materia e per fare il punto della situazione, in vista di eventuali futuri faccia a faccia.
    Ieri pomeriggio, a Milano, una delegazione della Lega Nord, composta dal capogruppo a Montecitorio, Roberto Maroni, presente in qualità di presidente del Parlamento del Nord, da Daniele Molgora, responsabile della commissione del Parlamento del Nord incaricata di lavorare sul Federalismo fiscale, e da Stefano Galli, capogruppo leghista in Regione Lombardia, dove il Carroccio ha presentato un progetto di legge riguardante l’attuazione dell’articolo 119 della Costituzione, ha incontrato una delegazione di rappresentati dell’Esecutivo per confrontarsi, appunto, sul tema del federalismo fiscale.
    Un incontro, quello di ieri, organizzato come seguito del precedente confronto, informale e amichevole, che si era tenuto due settimane fa, sempre a Milano, tra il Segretario Federale leghista, Umberto Bossi, e il presidente del Consiglio, Romano Prodi: in quell’occasione il leader del Carroccio e il responsabile dell’Esecutivo affrontarono il tema delle riforme in generale e quello del Federalismo fiscale in particolare, rimandando ulteriori approfondimenti sul tema proprio a successivi incontri. Come quello di ieri, appunto, un faccia a faccia in un cui i rappresentanti leghisti e quelli di Palazzo Chigi hanno affrontato la questione relativa al Federalismo fiscale esponendo i rispettivi orientamenti e le bozze già redatte, ovvero la proposta eleborata dalla commissione Molgora al Parlamento del Nord, una proposta basata sul modello svizzero ed improntata ad una forte autonomia fiscale per il territorio, e quella presentata dal gruppo consiliare leghista al Pirellone sull’articolo 119, ed il testo su cui starebbe lavorando l’Esecutivo, una bozza eleborata dai ministri Padoa Schioppa e Lanzillotta, che dovrebbe approdare sul tavolo del Consiglio dei Ministri già nelle prossime settimane, come ha confermato sempre ieri anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Enrico Letta («Nelle prossime settimane il federalismo fiscale finalmente sarà in Parlamento»), in visita a Belluno.
    L’incontro milanese si è concluso con lo scambio dei rispettivi progetti e senza un preciso impegno da entrambe le parti, se non quello di approfondire attentamente il progetto ricevuto dall’interlocutore, in vista di un eventuale nuovo confronto.
    Per questa ragione, per avere il tempo necessario per analizzare attentamente i rispettivi progetti e trarre poi le valutazioni e le conclusioni del caso, in un periodo peraltro caratterizzato dalla campagna elettorale in vista delle imminenti elezioni amministrative, è stato deciso che la prossima seduta del Parlamento del Nord si terrà a giugno, dopo le elezioni, proprio per avere il tempo di studiare ed esaminare le proposte in campo e ogni possibile modifica e correzione e poter tornare così sui banchi di Vicenza, nella sede naturale dove proseguire il lavoro sul federalismo fiscale.
    La Lega Nord, dunque, sul tema del Federalismo fiscale rimane attenta e disponibile al dialogo, pur conservando il consueto atteggiamento pragmatico e realista.
    Come fa notare anche Roberto Castelli, presidente dei senatori leghisti, che, ai microfoni di TelePadania, ha precisato: «Non credo molto nelle promesse della sinistra. Però credo che sia doveroso vedere le loro carte: non dobbiamo lasciargli alcun alibi».

    da La Pagnagna [Data pubblicazione: 08/05/2007]

  7. #7
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Tradotto: ancora un emerito NULLA.

  8. #8
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Eppur si muove?

    adnkronos.it

    Regioni - Veneto

    Riunito il direttivo dell'Urpv a Villa Cardellina di Montecchio Maggiore
    Riforme, Province siglano documento federalismo fiscale

    Il prossimo passo sarà l'invio dell'atto a Venezia all'attenzione del governatore Giancarlo Galan

    Vicenza, 11 mag. (Adnkronos) - Questo pomeriggio a Villa Cardellina di Montecchio Maggiore (Vicenza) si e' riunito il direttivo dell'Urpv (Unione Regionale delle Province Venete) per visionare e sottoscrivere il documento comune sull'autonomia amministrativa e sul federalismo fiscale, per le Province, da presentare agli Enti superiori. Presenti all'incontro, presieduto dal presidente della Provincia di Verona e presidente Urpv, Elio Mosele, il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, il presidente della Provincia di Rovigo e vicepresidente Urpv, Federico Saccardin, il presidente della Provincia di Belluno, Sergio Reolon, il presidente della Provincia di Venezia, Davide Zoggia, il presidente della Provincia di Vicenza, Manuela Dal Lago e il presidente della Provincia di Padova, Vittorio Casarin.
    I Presidenti di Provincia si sono riuniti oggi a Villa Cardellina di Vicenza. I 7 leader - dopo concordato le linee e aver elaborato il testo promosso dalla Provincia di Treviso - hanno approvato e sottoscritto il documento all'unanimita'. Prossimo passo sara' l'invio, oggi stesso, del documento a Venezia all'attenzione del Governatore del Veneto, Giancarlo Galan. Si apre la seconda fase dell'azione intrapresa dalle Province Venete: le trattative con Palazzo Balbi.

  9. #9
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I fessi che credono che con il tetrarcato Prodi, Padoa Sch, Visco e Bersani si possano fare accordi a pro delle regoni padano-alpine si legga questo articolo.
    A fronte delle richieste delle Regioni questi hanno paventato subito un taglio del 20% nella ridistribuzione delle tasse a fronte del fondo di solidarietà nazziulale


    IL Gazzettino Mercoledì, 16 Maggio 2007
    ROMA AVEVA PENSATO DI RIDURRE I TRASFERIMENTI
    Trieste
    Duro scontro tra l'opposizione e l'assessore alle risorse economiche Michela Del Piero, ieri durante i lavori della I Commissione, indetta per l'avvio dei lavori sull'elaborazione del disegno di legge delega del Governo per l'attuazione dell'articolo 119 della Costituzione. Il fatto di aver celato il rischio di poter perdere il 20\% delle entrate da parte del Governo a favore della Regione (possibilità poi scongiurata ma paventata circa un mese fa alla stessa Del Piero dal Ministro degli Affari regionali) ha scatenato la reazione dei consiglieri della minoranza.
    Protesta inscenata soprattutto dal forzista Roberto Asquini, secondo il quale la notizia di un possibile taglio delle entrate doveva essere resa nota, almeno nell'ambito del Consiglio: «Questi non sono fatti da tenere riservati, sono questioni che vanno pubblicizzate nell'interesse pubblico e del Consiglio - ha sottolineato il consigliere di Forza Italia - Era una notizia che non doveva restare nascosta per ben un mese. La perdita di un 20\% del bilancio avrebbe influito notevolmente su tutte le spese disponibili. La Giunta ha dimostrato imperizia e puro dilettantismo». L'attacco alla Giunta è stato implementato da Adriano Ritossa di An, quindi dalla Lega attraverso le esternazioni di Alessandra Guerra. L'assessore Del Piero ha replicato sostenendo la validità della sua trasparenza nelle trattative con il Governo e appellandosi alla inutilità del fermento creatosi in Commissione: «Gridare allo scandalo è eccessivo - ha risposto la rappresentante della Giunta - perché portare alla attenzione dei cittadini un pericolo solo presunto? Infatti non si è rivelato tale, considerata la tutela della Costituzione a favore delle regioni a Statuto Speciale». Dopo le schermaglie, anche i primi indirizzi "concreti" in tema di gestione finanziaria. A partire dal 2008 tutte le quote fiscali entreranno nella casse regionali senza il filtro di quelle statali, e a seguito di un ulteriore accordo con il Governo si avvierà il riassorbimento del maxi credito (2,5 miliardi di euro) che il Friuli Venezia Giulia vanta con lo Stato. Lavori in corso invece per il settore della Sanità mentre sul versante pensioni la Del Piero ha precisato: «L'Inps fa muro su quale sia il reale ammontare della compartecipazione. Forse l'Istituto non sa quanto valga esattamente il gettito delle nostre pensioni».Francesco Cardella

  10. #10
    ALBA GU BRATH
    Data Registrazione
    12 May 2007
    Località
    Genova
    Messaggi
    50
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Davvero bella proposta, peccato che adesso non siamo più al governo e serve a ben poco...
    Sa tanto di presa per il culo

 

 

Discussioni Simili

  1. Federalismo fiscale
    Di Imperium nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-01-09, 14:28
  2. Federalismo fiscale
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-09-08, 13:50
  3. Federalismo fiscale
    Di El_Manta nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 56
    Ultimo Messaggio: 13-03-08, 16:23
  4. Federalismo fiscale.
    Di lerimini nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-01-07, 14:57
  5. Federalismo fiscale
    Di UgoDePayens nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 22-09-04, 12:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226