User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    NAPULITANIA
    Data Registrazione
    10 Feb 2007
    Località
    "Quando il saggio indica la Luna lo stolto guarda il dito"
    Messaggi
    1,013
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito 1986-87, il Napoli vince scudetto e Coppa Italia

    Una squadra che ha puntando e vinto molti uomini del Sud un esempio che dovrebbe essere imitato nel calcio ed in ogni settore di attività soprattutto oggi..


    Il 10 maggio 1987 il Napoli vinceva il primo scudetto, nel campionato italiano di calcio, il 13 giugno gli azzurri s’imponevano in Coppa Italia per la terza volta, realizzando un accoppiata scudetto – Coppa Italia storica e trionfale..

    Questo anno ricorrono venti anni da quel doppio successo, che è stato analizzato e celebrato in quasi ogni suo aspetto. Perché un giocatore sia considerato campione d’Italia deve nel corso del campionato che la sua squadra vince fare almeno una presenza ovvero scendere in campo, anche se per pochi istanti almeno in una partita. La compagine partenopea nel campionato 86-87 ha schierato diciotto calciatori. Questi per luogo di nascita erano: 4 della provincia di Napoli (Caffarelli, Ferrara, Muro e Romano), 1 del Principato Citeriore ovvero la provincia di Salerno (Bruscolotti), 1 del Principato Ulteriore cioè l’Irpinia (De Napoli), 3 di Terra di Lavoro ovvero la provincia di Caserta ed il basso Lazio (Carnevale, Di Fusco e Volpecina), 1 della Calabria Ulteriore Prima oggi le province di Catanzaro e Vibo Velenzia (Bigliardi) 1 siciliano (Marino), 1 romano (Giordano), 1 piemontese (Garella), 1 emiliano (Bagni), 2 lombardi (Ferrario e Sola), 1 nato in Francia (Renica) ed un argentino (Maradona). Nella Coppa Italia i giocatori azzurri schierati furono ventidue, oltre ai diciotto del campionato altri quattro tutti della provincia di Napoli: Carannante, Castellone, Celestini e Puzone. Il presidente all’epoca era Corrado Ferlaino, calabrese ma napoletano d’adozione e tra i dirigenti emergenti Pierpaolo Marino, napoletano. Lo sponsor tecnico era la NR una ditta d’abbigliamento sportivo anch’essa napoletana..

    Riepilogando su 18 giocatori campioni d’Italia 11 erano duosiciliani e di questi 8 campani e tra questi a loro volta 4 di Napoli e provincia. In coppa Italia su 22 giocatori campioni 15 duosiciliani di cui 12 campani ed 8 nati nella provincia di Napoli..

    L’accoppiata scudetto e Coppa Italia che il Napoli 1986-87 ha conseguito puntando su molti uomini del Sud è un esempio che dovrebbe essere imitato in ogni settore delle attività umane con o senza scopo di lucro. E’ chiaro che gli uomini del Sud devono poter agire in organizzazioni situate a Sud e non in territori lontani per fare la fortuna di altri paesi. Questo porterebbe lustro alle Due Sicilie, all’interno e fuori dai suoi confini. Inoltre per ogni duosiciliano far parte di un progetto lavorativo o sportivo svolto nella sua terra gli da motivazioni in più consapevole di dare prestigio alla propria Patria..

    Queste vittorie potrebbero essere ancora oggi ripetute in campo calcistico, ed il fatto che la Società Sportiva Calcio Napoli ha vinto con tanti uomini del Sud dovrebbe spingere il Napoli di oggi, ma anche altri grandi club duosiciliani, a partire dal Palermo, a puntare sui giocatori del Sud Italia..

    L’ideale, ovvero il sogno, sarebbe che il Napoli o il Palermo o un altra squadra delle Due Sicilie vincesse uno scudetto schierando solo giocatori duosiciliani, lasciando in rosa una percentuale di giocatori della regione e della città in cui la squadra a sede..

    Realisticamente sarebbe fattibile una squadra con una rosa di due terzi di giocatori meridionali, imponendosi come regola di giocare ogni partita almeno con sei undicesimi di giocatori duosiciliani in campo..

    Ed esempio se per il prossimo anno il Napoli riuscisse ad acquistare: Montella, Cassano, Materazzi, Fabio Cannavaro e Gattuso. Potrebbe avendo già Iezzo, Rullo e Calaiò schierare otto giocatori duosiciliani che insieme a qualche discreto giocatore straniero come Ronandinho, Messi, Cristiano Ronaldo, potrebbe anche arrivare al quarto posto massimo piazzamento consentito dalla cupola..

    La società che adotterebbe tale politica diverrebbe di fatto una bandiera delle Due Sicilie, aumentando l’identificazione con il suo territorio e la sua gente. Proprio il contrario del calcio del XXI secolo. Un calcio globalizzato, dove contano solo i soldi e senza anima dove le squadre di fatto non rappresentano più il loro territorio ed i suoi tifosi sono ridotti a numeri ed a merce di scambio per strappare più o meno soldi con i diritti televisivi..

    L’Inter che quest’anno ha ottenuto lo scudetto ha nella sua rosa, di ventisette giocatori, ventuno stranieri ed i 6 calciatori con nazionalità italiana nessuno è lombardo. Una bella differenza con la rosa del Napoli Campione d’Italia 1986-87.


    FORZA NAPOLI

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Superpol
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    30,113
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ferdinando IV Visualizza Messaggio
    Una squadra che ha puntando e vinto molti uomini del Sud un esempio che dovrebbe essere imitato nel calcio ed in ogni settore di attività soprattutto oggi..


    Il 10 maggio 1987 il Napoli vinceva il primo scudetto, nel campionato italiano di calcio, il 13 giugno gli azzurri s’imponevano in Coppa Italia per la terza volta, realizzando un accoppiata scudetto – Coppa Italia storica e trionfale..

    Questo anno ricorrono venti anni da quel doppio successo, che è stato analizzato e celebrato in quasi ogni suo aspetto. Perché un giocatore sia considerato campione d’Italia deve nel corso del campionato che la sua squadra vince fare almeno una presenza ovvero scendere in campo, anche se per pochi istanti almeno in una partita. La compagine partenopea nel campionato 86-87 ha schierato diciotto calciatori. Questi per luogo di nascita erano: 4 della provincia di Napoli (Caffarelli, Ferrara, Muro e Romano), 1 del Principato Citeriore ovvero la provincia di Salerno (Bruscolotti), 1 del Principato Ulteriore cioè l’Irpinia (De Napoli), 3 di Terra di Lavoro ovvero la provincia di Caserta ed il basso Lazio (Carnevale, Di Fusco e Volpecina), 1 della Calabria Ulteriore Prima oggi le province di Catanzaro e Vibo Velenzia (Bigliardi) 1 siciliano (Marino), 1 romano (Giordano), 1 piemontese (Garella), 1 emiliano (Bagni), 2 lombardi (Ferrario e Sola), 1 nato in Francia (Renica) ed un argentino (Maradona). Nella Coppa Italia i giocatori azzurri schierati furono ventidue, oltre ai diciotto del campionato altri quattro tutti della provincia di Napoli: Carannante, Castellone, Celestini e Puzone. Il presidente all’epoca era Corrado Ferlaino, calabrese ma napoletano d’adozione e tra i dirigenti emergenti Pierpaolo Marino, napoletano. Lo sponsor tecnico era la NR una ditta d’abbigliamento sportivo anch’essa napoletana..

    Riepilogando su 18 giocatori campioni d’Italia 11 erano duosiciliani e di questi 8 campani e tra questi a loro volta 4 di Napoli e provincia. In coppa Italia su 22 giocatori campioni 15 duosiciliani di cui 12 campani ed 8 nati nella provincia di Napoli..

    L’accoppiata scudetto e Coppa Italia che il Napoli 1986-87 ha conseguito puntando su molti uomini del Sud è un esempio che dovrebbe essere imitato in ogni settore delle attività umane con o senza scopo di lucro. E’ chiaro che gli uomini del Sud devono poter agire in organizzazioni situate a Sud e non in territori lontani per fare la fortuna di altri paesi. Questo porterebbe lustro alle Due Sicilie, all’interno e fuori dai suoi confini. Inoltre per ogni duosiciliano far parte di un progetto lavorativo o sportivo svolto nella sua terra gli da motivazioni in più consapevole di dare prestigio alla propria Patria..

    Queste vittorie potrebbero essere ancora oggi ripetute in campo calcistico, ed il fatto che la Società Sportiva Calcio Napoli ha vinto con tanti uomini del Sud dovrebbe spingere il Napoli di oggi, ma anche altri grandi club duosiciliani, a partire dal Palermo, a puntare sui giocatori del Sud Italia..

    L’ideale, ovvero il sogno, sarebbe che il Napoli o il Palermo o un altra squadra delle Due Sicilie vincesse uno scudetto schierando solo giocatori duosiciliani, lasciando in rosa una percentuale di giocatori della regione e della città in cui la squadra a sede..

    Realisticamente sarebbe fattibile una squadra con una rosa di due terzi di giocatori meridionali, imponendosi come regola di giocare ogni partita almeno con sei undicesimi di giocatori duosiciliani in campo..

    Ed esempio se per il prossimo anno il Napoli riuscisse ad acquistare: Montella, Cassano, Materazzi, Fabio Cannavaro e Gattuso. Potrebbe avendo già Iezzo, Rullo e Calaiò schierare otto giocatori duosiciliani che insieme a qualche discreto giocatore straniero come Ronandinho, Messi, Cristiano Ronaldo, potrebbe anche arrivare al quarto posto massimo piazzamento consentito dalla cupola..

    La società che adotterebbe tale politica diverrebbe di fatto una bandiera delle Due Sicilie, aumentando l’identificazione con il suo territorio e la sua gente. Proprio il contrario del calcio del XXI secolo. Un calcio globalizzato, dove contano solo i soldi e senza anima dove le squadre di fatto non rappresentano più il loro territorio ed i suoi tifosi sono ridotti a numeri ed a merce di scambio per strappare più o meno soldi con i diritti televisivi..

    L’Inter che quest’anno ha ottenuto lo scudetto ha nella sua rosa, di ventisette giocatori, ventuno stranieri ed i 6 calciatori con nazionalità italiana nessuno è lombardo. Una bella differenza con la rosa del Napoli Campione d’Italia 1986-87.


    FORZA NAPOLI
    a me fa muri' Ronaldinho il discreto giocatore straniero...


  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ceglie Messapica
    Messaggi
    1,443
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation

    Citazione Originariamente Scritto da Ferdinando IV Visualizza Messaggio

    Ed esempio se per il prossimo anno il Napoli riuscisse ad acquistare: Montella, Cassano, Materazzi, Fabio Cannavaro e Gattuso. Potrebbe avendo già Iezzo, Rullo e Calaiò schierare otto giocatori duosiciliani che insieme a qualche discreto giocatore straniero come Ronandinho, Messi, Cristiano Ronaldo,
    e chi paga?

  4. #4
    NAPULITANIA
    Data Registrazione
    10 Feb 2007
    Località
    "Quando il saggio indica la Luna lo stolto guarda il dito"
    Messaggi
    1,013
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    e chi paga?
    De laurentis è uno dei più granid produttori cinemaotografici; inoltre distribuisce per propio conto con la Filmlauro quello che produce. E' tra i proprietari di Cinecittà.
    I soldi non ci mancano!

    Ho fatto quella formazione per illustrare un esempio noterai che è quasi una nazionale delle Due Sicilie con tre giocatori che ho chiamato ironicamente "discreti".
    Quando juve inter e milan si comprano un giocatore fosse anche una scamorza i tre grandi quotidiani sportivi (tutti con sede e redazione al nord) dicono che quel giocatore è un fenomeno. Se il Napoli compra Pelè allora questo è definito un "discreto giocatore"

  5. #5
    NAPULITANIA
    Data Registrazione
    10 Feb 2007
    Località
    "Quando il saggio indica la Luna lo stolto guarda il dito"
    Messaggi
    1,013
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Chi c'era come il sottoscritto può rinfrescare la memoria, chi non c'era approfondirà la storia del Napoli:

    http://www.lastampaproibita.net/Napoli87.html

  6. #6
    NAPULITANIA
    Data Registrazione
    10 Feb 2007
    Località
    "Quando il saggio indica la Luna lo stolto guarda il dito"
    Messaggi
    1,013
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La stessa pagina si può trovare anche a questo link:

    http://www.lastampaabrasiva.net/Napoli87.html

 

 

Discussioni Simili

  1. La Roma vince la sua NONA Coppa Italia
    Di Danny nel forum AS Roma
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 26-06-08, 22:54
  2. Juve vince Coppa Italia Primavera
    Di Dottor Zoidberg nel forum Juventus FC
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 19-05-07, 23:01
  3. La Roma vince la sua OTTAVA Coppa Italia!
    Di Alessandro.83 nel forum AS Roma
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 18-05-07, 20:55
  4. 1986-87, il Napoli vince scudetto e Coppa Italia
    Di Ferdinando IV nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 11-05-07, 00:50
  5. Se l'Inter vince la Coppa Italia
    Di Nirvana nel forum FC Inter
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 12-05-06, 14:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226