User Tag List

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 16 di 16
  1. #11
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    no, con costantino si creano le premesse
    per la nascita del medioevo, che permetterà
    lo sviluppo di una straordinaria esperienza
    storica per la libertà, l'autonomia e l'identità
    dei popoli europei.

    basti pensare alla serenissima e alle altre mille
    realtà sociali, economiche, culturali sparse
    nel vecchio continente, ampiamente coese
    sul piano culturale e spirituale a cui deve
    andare la nostre eterna gratitudine, per la
    quantità e qualità di tesori artistici, lasciateci in
    eredità.

    Costantino divenne imperatore perché suo padre gli aveva lasciato in eredità un esercito e grazie a questo poté arrivare a roma.

    Costantino fu il primo ad applicare su vasta scala il Cristianesimo.

    Fino ad allora le religioni erano principalmente basate sul carattere etnico.

    Il Cristianesimo fu la prima religione che non subiva la limitazione etnica, andava bene su tutte le latitudini e poteva essere infilata ovunque a livello popolare.
    Era il miglior modo di unire gli uomini sotto un solo potere.

    Il primo a comprendere questo fu Donato, vescovo di Cartagine che radunò oltre 200 vescovi, usufruendo dell’odio ancestrale del Nord Africa verso roma, si mise contro il clero cristiano romano asserendo che i sacramenti amministrati da sacerdoti corrotti non erano validi.

    Su questo ragionamento, tutto il Nord Africa creò dei problemi a roma.
    La ragione era economica ma il Cristianesimo era un scusa cementatrice ideale.

    Costantino capì la mossa di Donato e la sua potenzialità, la usò non combattendo il Cristianesimo dall’interno ma assorbendolo.
    Venne nella penisola italica e sul monte Musiné vicino a Torino disse di aver avuto una rivelazione, mise sugli scudi dei suoi soldati, accanto al simbolo del Dio Mitra, il simbolo della Croce.

    Fu un specie di compromesso storico.

    Da allora roma ampliò le basi del suo potere di rapina.

    Poco alla volta roma abdico al potere delle armi, e si appoggiò al potere della Parola ed invece dei soldati era sufficiente usare dei predicatori atti a condizionare con la nuova religione i popoli ad inviare spontaneamente i soldi a roma.

    Cosi il potere poté passare in pochissimi secoli dall’imperatore ad un altro tipo di pontefice massimo che non rispondeva più al senato o agli eserciti.

    Grazie a Costatino fu iniziato un nuovo metodo per lo sfruttamento dei popoli.

    Che poi da Costantino si siano messe le basi al medioevo è la verità.
    Però il pensiero del medioevo fu il periodo in cui tutti dovevano qualcosa al centro romano.

    Il medioevo cessa quando Martin Lutero mise in campo il dubbio che roma non aveva il diritto di accumulare sulle spalle dei semplici di animo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,597
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    qualcosa al centro è sempre dovuto,
    sarei felice di pagare dazio a roma,
    nel caso in cui si configurassero
    gli stessi modelli politici e socio-economici
    del medioevo;
    tanto per cominciare, sarei governato
    attraverso la legislazione della serenissima,
    mentre roma, sarebbe niente più che la capitale
    di un altro stato...

  3. #13
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    L’abolizione delle province non è solamente per risparmiare denaro, è un colpo sanguinoso alla partitocrazia..
    Togliendo le province si toglie uno dei luoghi importanti per il saccheggio capillare del prodotto dei cittadini,.
    Mancando le province incomincia lo sgretolamento e lotta interna nei partiti per mancanza di posti.

  4. #14
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    qualcosa al centro è sempre dovuto,
    sarei felice di pagare dazio a roma,
    nel caso in cui si configurassero
    gli stessi modelli politici e socio-economici
    del medioevo;
    tanto per cominciare, sarei governato
    attraverso la legislazione della serenissima,
    mentre roma, sarebbe niente più che la capitale
    di un altro stato...
    Che si devono pagare le tasse a qualcuno è inevitabile.

    Però bisogna che prendiamo atto che dopo tanti secoli essere legati a roma è sempre una iattura.
    Finché saremo collegati in qualche modo andrà sempre male.

    Questa sudditanza deve essere stroncata una volta per sempre.
    Altrimenti cesseremo di esistere come etnia.

    Basta con questa maledizione.

  5. #15
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,597
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jotsecondo Visualizza Messaggio
    L’abolizione delle province non è solamente per risparmiare denaro, è un colpo sanguinoso alla partitocrazia..
    Togliendo le province si toglie uno dei luoghi importanti per il saccheggio capillare del prodotto dei cittadini,.
    Mancando le province incomincia lo sgretolamento e lotta interna nei partiti per mancanza di posti.
    sei troppo ottimista,
    si aboliranno le province e gli stati,
    e si costituirà il governo mondiale;
    a dei parassiti, se ne sostituiranno
    altri magari più famelici.

    sono i popoli che devono ritornare
    ad essere protagonisti dei loro destini,
    e questo non potrà accadere, se prima non
    si sgretola tutta la famigerata baracca mondialista.

  6. #16
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    sei troppo ottimista,
    si aboliranno le province e gli stati,
    e si costituirà il governo mondiale;
    a dei parassiti, se ne sostituiranno
    altri magari più famelici.

    sono i popoli che devono ritornare
    ad essere protagonisti dei loro destini,
    e questo non potrà accadere, se prima non
    si sgretola tutta la famigerata baracca mondialista.

    Essere tacciato di ottimismo.
    E’ un momento di incoraggiamento di fronte al pessimismo di cui si deve spesso parlare.
    Se nel pessimismo esplicato si può vedere che comunque vi è ancora ottimismo significa che vi è chi comprende come non tutto è detto.

    Si deve andare avanti ed è vero che la “baracca” mondiale è di ostacolo.
    Tuttavia questa lascerà per forza dei grossi spazi perché ha fatto uno sbaglio.

    Nella Bibbia è citata la Torre di Babele.
    Questo è l’aneddoto dell’inizio delle etnie.

    Certamente è una allegoria, che non si deve imputare al libro ebraico, in quanto è stata copiata integralmente dagli scritti dei popoli mesopotamici.
    Era l’ammonimento verso coloro che ad un certo momento non hanno più limiti e si considerano potenti.

    Il sistema Bretton Woods, su cui si basa il castello della carta stampata come apportatrice di valore, sta avendo falle enormi.

    Questa possibilità di creare dal nulla, questa moltiplicazione dei pani e dei pesci ha dato alla testa al sistema.

    Gli gnomi che da quasi due secoli intrigano per dominare il mondo hanno anche loro fatto la loro torre di Babele.

    L’hanno chiamato trattato di Basilea 2.
    Per una ironia del destino Basilea e Babele si assomigliano persino come parole.

    Con il Basilea 2 il sistema di moltiplicazione della carta è scappato dalle mani.

    Adesso devono correre ai ripari.
    Come procedere non lo sanno nemmeno loro.

    Però si sa quali saranno gli effetti.
    Ed allora la baracca mondiale può perdersi.
    Pertanto si deve continuare a procedere.

    L’importante avere le idee di cosa fare quando tutti salteranno sulle proprie barricate.

    Le barricate tra di loro si potranno dividere per soldi, per tipo di salute, per tipo di colore della pelle, per tipo di religione, per tipo di etnia, per resa dei conti.

 

 
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Discussioni Simili

  1. Tracciabilità dei pagamenti
    Di Ludis nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 79
    Ultimo Messaggio: 12-08-11, 05:22
  2. Domanda sui pagamenti
    Di Perseo nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 63
    Ultimo Messaggio: 14-07-11, 10:58
  3. I pagamenti della Pubblica Amministrazione
    Di Bèrghem nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 29-10-10, 08:44
  4. Sui pagamenti in contanti ai professionisti...
    Di Alessandra nel forum Fondoscala
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 10-08-08, 11:06
  5. evasione e pagamenti elettronici
    Di anto777 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 06-12-06, 15:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226