User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Cosa succedeva in questi giorni di maggio del 1898

    Il 6 maggio 1898, a Milano, verso mezzogiorno, alcuni agenti di polizia si infiltrarono tra gli operai della Pirelli di via Galilei; approfittando della pausa pranzo, in fabbrica si aggiravano dei propagandisti che distribuirono volantini di protesta, su cui fra l'altro stava scritto che il governo era il vero responsabile della carestia che travagliava il paese. La polizia arrestò sindacalisti e operai, e dovette muoversi Filippo Turati (deputato dal 1896) per farli rilasciare praticamente tutti: in questura ne restò solo uno. I lavoratori della Pirelli reclamarono la liberazione del compagno, e la loro protesta ricevette la solidarietà delle maestranze di altre fabbriche cittadine. Al termine della giornate il braccio di ferro tra operai e polizia non era finito: verso sera, in risposta alla sassaiola di un gruppo di dimostranti, la polizia sparò qualche colpo; una compagnia di soldati, che si stava recando sul luogo per presidiare la zona, accorse e senza neanche sapere cosa stesse succedendo aprì il fuoco. Il bilancio fu di tre morti e numerosi feriti.

    La popolazione milanese reagì compatta: per il giorno seguente, 7 maggio, venne proclamato uno sciopero generale di protesta al quale la cittadinanza aderì in massa riversandosi nelle strade principali della città. Entrò in azione la cavalleria, il cui effetto venne però vanificato dalle barricate prontamente erette e dalle tegole lanciate dai tetti delle abitazioni. Nel pomeriggio di quella stessa giornata, il governo, irremovibile nel vedere dietro i disordini una trama rivoluzionaria, decretò per Milano lo stato d'assedio, affidando i pieni poteri al generale Fiorenzo Bava Beccaris, che insediò sotto una tenda da campo, in piazza del Duomo, il suo quartier generale.

    L'8 maggio i cannoni entrarono in azione contro le barricate e la folla, composta anche da donne, vecchi e bambini. L'ordine fu di sparare ad alzo zero: restarono uccise centinaia di persone, e accanto ai morti si contarono oltre un migliaio di feriti più o meno gravi. Il numero esatto delle vittime non è mai stato precisato, le autorità di allora fissarono in un centinaio i morti e in circa 400 i feriti.

    Lo stato d'assedio venne mantenuto anche quando i milanesi erano stati ormai ridotti in condizioni di non nuocere. Per questo episodio a Bava Beccaris venne conferita la croce di Grande Ufficiale dell'ordine militare di Savoia, cosa che inasprì ancor più gli animi. Il capo del governo, Antonio di Rudinì, gli telegrafò: «Ella ha reso un grande servigio al Re e alla patria». E meno di un mese dopo, il 6 giugno 1898 il Re in persona mandava al Bava Beccaris il seguente telegramma: «Ho preso in esame le proposte delle ricompense presentatemi dal ministro della guerra a favore delle truppe da lei dipendenti e col darvi la mia approvazione fui lieto e orgoglioso di onorare la virtù di disciplina, abnegazione e valore di cui esse offersero mirabile esempio. A lei poi personalmente volli offrire di motu proprio la Croce di Grand'Ufficiale dell'Ordine Militare di Savoia, per rimeritare il grande servizio che Ella rese alle istituzioni ed alla civiltà e perché Le attesti col mio affetto la riconoscenza mia e della patria. Umberto».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,701
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    .... i Lombardi avevano già capito l'errore fatto
    (maledetta itaglia, maledetti savoia)

  3. #3
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Devo dire che in media i Piemontesi a Milano non hanno MAI fatto nulla per rendersi simpatici. Sicuramente gente diversa da noi.

  4. #4
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    a dimenticavo, che merde i savoia!

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,215
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry

    Grazie Berghem! Alcuni giorni fa il bravissimo giornalista Giulio Cainarca..nella rassegna stampa..ha riportato questi episodi..tratti da un libro altamente documentato che gli hanno consegnato. Come vorrei che tutti sapeste! Per il momento, please, leggete in internet :" Il feroce monarchico Bava"..stampatelo, diffondetelo...Da una poesia del 1898 (magari con qualche licenza poetica)......"il feroce monarchico Bava,,gli affamati col piombo sfamò. Furon mille i caduti innocenti sotto il fuoco degli armati caini ..Su piangete mestissime madri quando oscura discende la sera per i figli gettati in galera, per gli uccisi dal piombo fatal".Le prime prodezze "a nostro favore"soprattutto a favore del grandissim Milàn, del regno d'itaglia unita. E' stata una carneficina inenarrabile. da sanguinari macellai, senza motivo. Avevano aumentato il prezzo del pane..per faavorire i latifondisti meridionali..la gente era alla fame. Avii capii? Pensa, che in un giro con guida "coltissima" intorno a C.so Venezia a Milano - una delle zone più straordinarie e belle - la guida aveva mostrato due fori..in un palazzo, dicendo: sono stati lasciati per ricordare quando Radetzki aveva fatto sparare sui Milanesi. Gli ho obiettato che il Generale non aveva mai dato ordine di sparare sui Milanesi..e ho chiesto se c'erano per caso ancora i fori nella zona in cui Bava Beccaris, il macellaio, aveva cannoneggiato i Milanesi. Con astio, mi ha guardato..gli altri mi hanno guardato innocenti..senza saper nulla..No..no, ha detto..e l'ha piantata lì.. Quanti di voi sanno di questa nefandezza? Siamo sempre stati in un regime .ben nascosto.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 97
    Ultimo Messaggio: 27-12-12, 12:00
  2. 100 di questi giorni
    Di marocchesi nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-05-10, 23:26
  3. Adesso vi spiego cosa ho fatto tutti questi giorni
    Di DrugoLebowsky nel forum Fondoscala
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 05-09-07, 11:53
  4. Julius Evola, 19 maggio 1898 - 11 giugno 1974
    Di margini nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-06-04, 15:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226