Gran squilli di tromba ieri a Roma per l'uscita e la presentazione dell'ultimo parto anti-negazionista.
Il baldo fronte anti-negazionista, forte delle sue onnipresenti armate, ha coraggiosamente sparato l'ennesimo (intelligentissimo) proiettile sull'avversario legato ed imbavagliato.
L'autore è Giancarlo Elia Valori, un noto storico notoriamente specializzato sull'Olocausto, che avrà sicuramente periziato e corettamente discusso tutte le questioni espresse dai "negazionisti".
Titolo: "Antisemitismo, Olocausto, negazione", editore Mondadori, un evidente studio storiografico senza commistioni con politica e religione.
Tra i convenuti, il gotha della finanza e dei salotti che contano, ma anche importanti leader religiosi, tutti a portare il loro grano d'incenso per bruciarlo all'altare dell'ultima religione concessa in Occidente.