User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La Lombardia taglia i farmaci salvavita

    La denuncia di Flavio Bertoglio, presidente dell'Associazione Mucopolisaccaridosi
    Nella Finanziaria 2007 c'è l'indicazione generica di contenere la spesa sanitaria
    La Lombardia taglia i farmaci salvavita
    A rischio le categorie di malati "speciali"

    "Il Bollettino regionale uscito a marzo impone di spendere il 2% in meno rispetto al 2006 del File F"
    Se le Asl superano la soglia, non vengono rimborsate dalla Regione
    di CLAUDIA FUSANI

    ROMA - Si chiama File F. E' una voce della spesa sanitaria, molto particolare e delicata. Lo conoscono in pochi ma quei pochi significa che hanno qualcuno in famiglia che o prende determinati farmaci o rischia di morire.

    Succede che taglia di qui, taglia di là, nella spesa sanitaria qualcuno - la Regione Lombardia - è andato a mettere mano - inconsapevolmente o meno - proprio nel File F. E in nome del "contenimento della spesa farmaceutica ospedaliera" ha deciso un taglio del due per cento rispetto al 2006 del budget fissato per il File F. Un due per cento, si dirà, è poca cosa. O quasi.

    Secondo il dottor Flavio Bertoglio, presidente dell'Associazione italiana Mucopolisaccaridosi, questo piccolo taglio "comporta il rischio che nei prossimi mesi nuovi bambini a cui viene diagnosticata questa malattia genetica non potranno entrare in cura e sono destinati a morire". Il dottor Bertoglio parla "solo" della mucopolisaccaridosi. Mentre il File F riguarda tutti i salvavita che curano, per fare un esempio, dall'epatite all'Aids, dai tumori alle malattie cardiache, dall'epilessia al diabete. Insomma, quel taglio del due per cento, potrebbe, secondo Bertoglio "avere conseguenze drammatiche specie se il provvedimento deciso dalla Lombardia diventa, come spesso succede, un testo pilota adottato in fotocopia anche da altre Regioni magari più piccole".

    Probabilmente tutto è avvenuto per disattenzione. Senz'altro non c'è stata consapevolezza delle reali conseguenze. "Quando ho chiesto spiegazioni in Regione non mi hanno saputo rispondere, sono stati vaghi" racconta Bertoglio. La situazione non cambia con il ministero della Sanità a cui anche Repubblica.it ha sottoposto la questione senza avere, per ora, risposta.

    Questi i fatti. La legge Finanziaria del 2007, approvata il 27 dicembre 2006 al comma 796 prevede il Piano di contenimento della spesa farmaceutica. Ogni regione, poi, nell'esercizio autonomo del proprio piano finanziario, ha deciso come realizzare i tagli della spesa sanitaria. Il Bollettino ufficiale della Regione Lombardia viene pubblicato il 12 marzo 2007. Alle pp. 761 e 762, nell'allegato numero 1, si trova il capitoletto "Farmaci a somministrazione diretta opsedaliera (File F)". L'italiano è, come spesso in questi documenti, assai contorto. Sembra fatto apposta per non essere compreso e far girare la testa.

    "Si conferma quando disposto in allegato 6 alla dgr n.8/3776 del 13 dicembre 2006 relativamente alla spesa per i farmaci a somministrazione diretta ospedaliera (File F): nei limiti della complessiva compatibilità di sistema si conferma che la spesa per tali farmaci possa crescere a livello regionale fino ad un massimo del 3 per cento rispetto alla spesa sostenuta nel 2006". Fin qui sembrerebbe dunque che sia garantito un aumento della spesa per questo tipo di farmaci pari al 3 per cento.

    Ma bisogna continuare a leggere. E a "tradurre". "Ai fini del mantenimento dell'equilibrio di sistema si definiscono, al fine del rimborso ai soggetti erogatori, le seguenti soglie di regressione tariffaria (leggi mancato rimborso ndr). Fino ad un valore di produzione di File F (leggi consumo dei farmaci salvavita ndr) pari al 98% rispetto al valore del 2006, non si applica la regressione; se il valore di produzione è compreso tra il 98 e il 103% rispetto al valore del 2006, si applica la regressione massima del 30%; se il valore di produzione è compreso tra il 104 e il 110%, si applica la regressione massima del 45 %".

    Ora, a parte - come si diceva - l'italiano e la costruzione logica che sembra fatta apposta per non essere capita - il senso di tutto ciò è molto semplice. Se la Asl consuma il 98%, cioè il 2% in meno rispetto al 2006, dei farmaci del File F, avrà tutto il rimborso. Altrimenti, i soldi rimborsati diminuiscono in proporzione alla spesa.

    "Anche noi dell'Associazione non ci volevamo credere e abbiamo impiegato un po' di tempo per capire e renderci conto. Ci siamo consultati con varie Asl e il senso della delibera regionale è proprio questo: non solo bisogna spendere il due per cento in meno ma, siccome la spesa del 2006 è già totalmente destinata ai malati in cura, se nel 2007 qualcun altro entra in cura deve pagare i medicinali salvavita di tasca sua. Alla Asl, come abbiamo visto, non vengono rimborsati".

    Finora non si è verificato ancora alcun caso. E' presto, il Bollettino è stato pubblicato neppure tre mesi fa. Verso la metà dell'anno ci potrebbero essere le prime situazioni di crisi.

    Il dottor Bertoglio fa il "suo" esempio, suo figlio, 8 anni, la mucopolidosaccaridosi diagnosticata quando ne aveva due e mezzo. "Da allora la sua vita è andata all'indietro, era un bambino normale oggi è sordomuto. Le medicine che prende hanno avuto l'effetto fondamentale di congelare i progressi della malattia e di avere una vita quasi normale. Ma se smette la cura, in poco tempo diventa un vegetale". La cura costa 600 mila euro all'anno. "Finora li ha pagati la Regione. E mio figlio, in cura da anni, non dovrebbe essere penalizzato dalla nuova regola. Ma se un bambino deve entrare in cura oggi? Chi copre la sua terapia?". Purtroppo la mucopolidosaccaridosi è una malattia di recente scoperta e in crescita. "Sono trecento le famiglie iscritte all'Associazione, ma in Italia ce ne sono almeno altrettante".

    La mucopolidosaccaridosi è l'assenza nell'organismo di un enzima fondamentale, quello che comunemente viene chiamato "enzima spazzino" preposto a fare pulizia dei residui tossici nel nostro corpo. Quando non c'è l'organismo s'intossica e muore piano piano.

    (24 maggio 2007)


    Faccio notare che in Lombardia a differenza molte altre regioni del Sud,la spesa sanitaria è sotto controllo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Certo, così almeno paghiamo noi i buchi degli altri. Lombardi coglioni, padani coglioni, ma soprattutto politici ladri.

    P.S. la LN intanto dov'è? Argomento troppo serio per perderci qualche dietro parola?

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' sulla salute che la bugna "Italia" scoppierà. La gente può accettare tutto, ma non di morire perchè i politici devono ingrassare e far ingrassare le proprie clientele. Qui in Liguria il problema principale della sanità è che gran parte dei fondi sono spesi in commissioni, osservatori, consulenze e servono ad alimentare una lobby potentissima.
    Ricordate Castellaneta, l'ex leghista e poi fondatore di un movimento (Liguria Nuova) che sfiorò la vittoria alle comunali (si fermò al 49%) del 95 contro la sinistra? Castellaneta era medico ed era sponsorizzato dai medici, che in quella circostanza fornirono una prova di forza impossibile per qualunque altro gruppo di pressione.

  4. #4
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ZENA Visualizza Messaggio
    E' sulla salute che la bugna "Italia" scoppierà. La gente può accettare tutto, ma non di morire perchè i politici devono ingrassare e far ingrassare le proprie clientele.
    Non so se sappiate quanto possa soffrire un bambino con mucopolisaccaridosi e quale tragedia sia per la famiglia.

    edrem e ehgusiugnas ,idral ,idratsab ,ilaiam

    http://espresso.repubblica.it/dettaglio-local//1610809

    La richiesta effettuata al direttore dell´Azienda ospedaliera di Melegnano, sotto inchiesta per corruzione
    "Promuovetelo, mi servono i suoi voti"

    Davide Carlucci
    Intercettate le pressioni di una consigliera regionale per le elezioni 2005
    La candidata è nervosa, indispettita. Vuole che l´affare si concluda in fretta. «Ma quanto ci vuole per firmare una delibera? Un minuto e mezzo...», dice Antonella Maiolo, oggi consigliera regionale di Forza Italia e delegata alle pari opportunità e ai diritti del cittadino, anzi, "sottosegretaria", come è stata insignita dal presidente Roberto Formigoni. Dall´altro capo del telefono c´è il direttore generale dell´Ao di Melegnano, Maurizio Cecchettin. La firma che manca è quella che serve a far diventare primario Gabriele Massaia.
    Massaia gestisce «4000 lettere in cui ha consigliato il voto di preferenza» per la Maiolo: un patrimonio, nel periodo in cui si svolge la conversazione, piena campagna elettorale per le regionali dell´aprile 2005. Ma qualcuno si mette di traverso. «C´è stata una grossa problematica riguardo al primario che non voleva firmare il giudizio su Massaia - spiega Cecchettin - . Abbiamo dovuto sodomizzarlo per farglielo firmare...» Maiolo approva: «Ha fatto bene a sodomizzarlo!».
    Così, anche nella Lombardia dell´eccellenza sanitaria, nascono le nomine dei dirigenti ospedalieri. Il dialogo tra Cecchettin e Maiolo è stato intercettato dalla Finanza in un´inchiesta della procura di Lodi sull´azienda sanitaria: ieri è partita la richiesta di rinvio a giudizio di 13 tra ex vertici, amministratori e medici dell´azienda ospedaliera, accusati di corruzione, peculato, turbativa d´asta, abuso d´ufficio e violazione del segreto professionale. Cecchettin e i suoi sono accusati di aver pilotato due gare d´appalto e di aver assegnato irregolarmente un posto di dirigente amministrativo a un laureato in filosofia. Antonella Maiolo - sorella di Tiziana, assessore del comune di Milano - non è indagata. La sua chiacchierata con il manager, però, è negli atti d´indagine perché «è palesemente evidente la pressione politica esercitata nei confronti del direttore generale per procurarsi un vantaggio personale». A un certo punto il direttore generale confessa: «Lei sa che io sono un suo devoto... sono uno zerbino per lei...» Ironia o puro servilismo? Di sicuro la Maiolo non ha voglia di scherzare. «Avete deciso che devo perdere le elezioni?...». Cecchettin passa la cornetta al direttore sanitario, Sebastiano Gemma: «Lei non avrà bisogno di queste piccole cose per vincere le elezioni... «. E lei: «Non è vero, sono letteralmente imbufalita... «.
    Anche perché è tutto pronto. Carlo Borsani, allora assessore alla sanità, sarebbe d´accordo: «Mi ha detto... devi dire a Cecchettin che lui ci impiega un secondo a firmare... «. È urgente. «Ora è molto utile in campagna elettorale... io vi scongiuro di fare questa cosa... «. Massaia, obietta però Gemma, ha già «chiesto e ottenuto, in termini di attrezzature... abbiamo investito 110mila euro». Il direttore sanitario vuole tranquillizzarla: «È lui che va in apprensione». Maiolo lo incalza: «No, non va in apprensione perché sono quattromila lettere sulla sanità che non mi firma se non ha questa cosa in mano. Sono io in apprensione... «. Finale: Massaia è primario a Melzo. Maiolo ringrazia Cecchettin. «Lei non deve ringraziare nessuno - è la risposta -. Se ha bisogno di uno che le porti le borse, io sono qui».
    Maiolo giudica «scandalose» le intercettazioni. «Se avessi commesso irregolarità, sarei indagata». E fa notare che il medico non è mai diventato primario mentre «i voti ricevuti a Melzo e Melegnano sono stati quasi inesistenti rispetto a quelli di Milano» per la sua elezione.

    FOZZIDAGLIAAAA!

  5. #5
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dragon: appunto, il taglio non è obbligatorio, perché formigoni lo fa?

  6. #6
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Perchè siamo un popolo di coglioni che al 50% lo rieleggerebbe comunque.

  7. #7
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    bell'uomo, affascinante! Parla bene.

  8. #8
    Homo faber fortunae suae
    Data Registrazione
    03 Mar 2003
    Località
    Gussago
    Messaggi
    4,237
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da yurj Visualizza Messaggio
    Dragon: appunto, il taglio non è obbligatorio, perché formigoni lo fa?
    mai sentito una cosa che si chiama "bilancio in pareggio"?

  9. #9
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Verissimo, cosa molto importante... però. C'è un però. Con quali vantaggi per i Lombardi si mantiene il bilancio del SS in pareggio? Salassate di ticket regionali + sdadali, qualcosa tipo il 60% del fondo naziunallo di perequazione foraggiato dalla Lombaria. E dopo aver pagato tasse che mai ti torneranno, cosa succede nell'itaglietta? Che assolvono da tutti i loro peccati gli amministratori che hanno fatto buchi colossali, tipo lazio e campania. Loro sforano, noi abbiamo pagato (per permettergli di sforare) e adesso gli ripaghiamo pure il ripianamento. Con qualcosa tipo 230 euro A CRANIO per 10 anni.
    Furmiga, se ci sei batti un colpo.

    Oh, adesso che ci penso, ma l'assessore regionale lobardo alla sanità di che partito è? E cosa ha detto in merito?

    ... sempre più pagliacci.

  10. #10
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    almeno metà delle figure apicali della sanità pubblica lombarda nominate in base alle frequentazioni politiche. Questa è la grande eredità politica e morale di RF e della sua cricca. tanti auguri ai malati lombardi.

    Il bilancio è in pareggio GRAZIE AI CITTADINI che obtorto collo pagano le tasse, e NONOSTANTE LA DEPREDAZIONE CONTINUA effettuata dalle amministrazioni locali (si veda il profluvio di consulenze d'oro elargite da LM ai sostenitori politici).

    In una parola, voto di scambio in salsa padana. Yum!

 

 

Discussioni Simili

  1. Decreto Balduzzi: Farmaci salvavita a carico dei pazienti (facoltosi)
    Di Rick Hunter nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-07-13, 15:23
  2. Farmaci salvavita... tagli in arrivo?
    Di acquazzurra nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05-04-12, 19:22
  3. La Lombardia taglia i farmaci salvavita
    Di Kronos nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 24-05-07, 15:43
  4. La lombardia taglia i farmaci salvavita
    Di npaveneto nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 24-05-07, 11:24
  5. Berlusconi, gli "sprechi di farmaci" e il caro farmaci
    Di un bolscevico nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-01-05, 12:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226