User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20

Discussione: Lunaetia Alma Mater!

  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    22 Aug 2006
    Messaggi
    471
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Lunaetia Alma Mater!

    riporto dal bloghttp://unionecisalpina.splinder.comil manifesto per Lunezia presupposto ideale per la riunione fondante del prossimo incontro del Passo del Lagastrello (20 Luglio 2007 ore 10,00)ulteriori notizie sul sito/forumwww.lunezia.4000.it >>lagastrelloMolti ci chiedono perchè e cosa sia Lunezia.La risposta, per quanto riguarda le pulsioni ideali che la sorreggono, è in questo "manifesto" sottoscritto da quattro membri fondatori del mai disciolto Comitato per Lunezia del 1989:Essi sono:Giuseppe Benelli, Lorenzo Sartorio, Valter Bay, Giancarlo BiaginiManifesto per Lunezia - giugno 2007Dalla caduta del Muro di Berlino ad oggi molte cose sono cambiate profondamente.Nei tempi passati solitamente le cose cambiavano dopo avvenimenti epocali come guerre, carestie, pestilenze, cataclismi.Anche dopo la seconda guerra mondiale molte cose cambiarono, modificando il percorso della evoluzione sociale in ogni paese. Persino in quelli che non erano stati coinvolti dal conflitto.I cambiamenti principali furono generati da un nuovo modo di intendere i confini, i trasporti, la mobilità dei singoli, delle merci, dei capitali.Principali artefici di tali cambiamenti furono i nuovi strumenti tecnologici che via via andarono potenziando le qualità del genere umano.Dopo l’invenzione dell’energia elettrica e della luce artificiale, dopo l’invenzione della comunicazione a distanza con telefono e radio TV, dopo l’invenzione del motore a scoppio, dell’automobile, dell’aereoplano non occorrevano certo nuove guerre, pestilenze o carestie per comprendere come tutto stesse cambiando nelle relazioni umane fra singoli, fra comunità, fra stati.Il vertiginoso progresso della scienza in ogni campo (dal mondo inanimato fino a quello animato) e nei più reconditi recessi del corpo umano attraverso i moderni sistemi di chirurgia e biotecnologia, possiamo dire che abbia condotto ad un vero e proprio potenziamento delle naturali facoltà umane.La caduta del Muro di Berlino, dunque, non ha fatto altro che mettere in comunicazione ulteriore due parti di mondo che erano rimaste in stato di impermeabile incomunicabilità per decenni.E non è poco; specie in questo periodo storico in cui anche l’istante effimero pare essersi dilatato ed allungato fino ad assumere valenza temporale spropositata!A ciò si aggiunga l’apertura dei confini economici e culturali della Cina che ha riproposto sulla scena mondiale il retaggio di una civiltà millenaria, rimasta per troppo tempo compressa ed ignorata, quasi facesse parte di un altro pianeta.Miliardi di individui, infine, possono mettersi in comunicazione pressocché istantanea attraverso internet o quegli strumenti informatici derivanti dalle miniaturizzazioni delle ricerche spaziali, dalle comunicazioni satellitari, dai viaggi interplanetari.Questa svolta epocale nei rapporti fra individui ed umanità tutta non dipende però unicamente dalla caduta del Muro di Berlino. E non dipende neppure da quelle guerre, carestie, pestilenze o cataclismi di cui parlavamo all’inizio.Deriva invece da un prolungato tempo di pace.Non che non ci siano in continuazione guerre locali o conflitti cosiddetti “minori”; ma almeno quanto a carestie (salvo i gravi problemi africani), a pestilenze o cataclismi, la tecnica della medicina, dell’agricoltura, delle migliorate conoscenze metereologiche, hanno di molto ridotto i rischi per l’umanità intera.Certo non si può ancora pretendere che un terremoto, un’eruzione vulcanica, un tornado possano lasciare indenne la popolazione di un territorio colpito, ma di fronte alle ecatombi registrate nel passato, abbiamo certamente fatto passi da gigante.Non a caso la popolazione mondiale cresce nel numero in modo vertiginoso. Non a caso spostamenti di masse umane da un capo all’altro del mondo cominciano a far sentire i loro effetti non sempre benefici.In questo progredire della civiltà, come in un gigantesco pantografo tutto è stato amplificato. Cosicché agli innumerevoli progressi tecnici si abbinano ora anche gli infiniti dissesti che la tecnologia sta producendo.Migliora la tecnica industriale, peggiora l’effetto serra ed il clima. Migliora la chirurgia e la genetica, peggiora l’animo umano poiché l’umanità vede migliorare il proprio corpo e contemporaneamente devastare la propria mente.La chimica fornisce medicamenti d’ogni tipo per curare, allungare e migliorare la vita, ma contemporaneamente inonda le popolazioni con droghe ed allucinogeni d’ogni sorta, capaci di far arretrar il genere umano ad uno stato semianimale.Ci domandiamo allora che cosa accadrà alle giovani generazioni per le quali l’attuale incontrollato ed apparente progresso avrebbe potuto amplificare le comodità e le qualità della vita, ma in realtà sta producendo un degrado culturale e morale tale da azzerare l’intero processo evolutivo degli ultimi tremila anni; tale da scollegare completamente quegli anelli della trasmissione culturale che anticamente venivano sintetizzati col concetto del “tramandare di padre in figlio”…!E’ come se stessimo assistendo alla crescita di figli di razza e qualità diversa dalla nostra.Ci domandiamo se per caso, nel progredire verso automatismi ed azzeramenti di fatiche fisiche (cui per naturale evoluzione il corpo umano è predisposto) stiamo andando verso disfunzioni irreversibili del corpo umano o stiamo invece per generare una nuova forma di individui per così dire “bionici”.Ci domandiamo infine se la mobilità fisica (mezzi di trasporto sempre più veloci) e la comunicazione istantanea (radio, telefono, internet) non abbiano per caso creato una illusione virtuale di una realtà inesistente ove i nostri giovani si siano installati perdendo nozione delle più elementari regole della natura (clima, territorialità, spazio, tempo, consequenzialità ecc.) e della socialità: regole che faticosamente e dolorosamente il genere umano aveva appreso nel corso della sua multimillenaria evoluzione e che oggi paiono frantumarsi di fronte ai disarmanti atteggiamenti delle giovani generazioni, prede inconsapevoli di assiomi “virtuali” generati non solo dall’informatica, ma soprattutto dalle esigenze del consumismo sfrenato.Dobbiamo constatare come dal criticato “internazionalismo egualitario” di origine marxista si sia oggi passati alla “globalizzazione massificata” di origine capitalistica. Ci pare quasi di assistere ad una osmosi tra marxismo e capitalismo, tra comunismo e liberalismo tali da rendere queste due ideologie, un tempo acerrime nemiche, oggi alleate sinergiche in nome del dio denaro.E dall’ideologia alla religione, il passo è breve!La commistione e la coesistenza di più religioni e di più etnie su un unico territorio, per quanto grande esso sia, ha generato la disgregazione delle identità culturali, non tanto per farle confluire in diverse e rigenerate identità (nuove identità per mondi e tempi nuovi!). No! Solo confusione di ruoli capaci di generare forme di alienazione con perdita delle proprie radici che indeboliscono la crescita senza promettere fortificazioni o speranze per il futuro.Giusto, per fortificare un albero sano, “potare i rami vecchi”. Ma non si era mai sentito nei millenni che si dovesse tagliare di netto ogni radice, sperando che le piante si rinforzassero.Ci pare, da quanto abbiamo detto, che occorra ripartire da basi certe di convivenza sociale, di produzioni economiche, di aspirazioni comuni. In una parola di “idem sentire”.Tempo addietro alle interpretazioni ed alle aspirazioni ideali di ogni comunità provvedevano le Autorità Religiose, codificando in dogmi o comandamenti le regole comportamentali di minima per la sopravvivenza di una specie. Manifestando tali regole pubblicamente con ritualità e liturgie.Nel tempo odierno anche la Religione (o meglio le Religioni) pare non sappiano più dare risposte, salvo indicare nell’ecumenismo e nell’universalità delle fedi la strada per la sopravvivenza del genere umano.Una universalità che pare sempre più avvicinarsi ai predetti concetti economici e politici di globalizzazione e di internazionalizzazione.La confusione dei ruoli ci pare ormai così diffusa che non possiamo esimerci dall’esprimere anche noi a nostra volta, dal nostro piccolo e minuscolo punto di vista, la nostra opinione.Sappiamo per certo che lottare per modificare quanto si è andato sedimentando negli ultimi decenni per l’evoluzione e per il dissesto del mondo intero, sarebbe come lottare contro i mulini a vento.C’è chi lo fa. Ma noi pensiamo che lo faccia più per senso di protagonismo o per desiderio di spettacolarità televisiva che per fini concreti.Noi preferiamo proporre la “cura del nostro orto”. Come i Benedettini nei secoli oscuri del primo Medioevo noi proponiamo di “ritirarci” in pochi territori limitati, ma sufficienti; accomunati da popolazioni di antica provenienza, per accudire non al mondo, ma almeno alle nostre giovani generazioni. Per trasmettere loro ciò che i nostri padri ci trasmisero. Noi vogliamo chiamare questo nostro baluardo Lunezia. Noi vogliamo proclamarci gli ideali eredi degli Apuani e riprenderci quei territori che ci furono espropriati duemiladuecento anni fa.In questo mondo allo sbando privo di regole, di dignità, di futuro, di rispetto, di onore, di lealtà, di onestà, noi proponiamo Lunezia.Una realtà sociale, economica, territoriale, ideale.Lunezia è la nostra risposta alle domande di futuro che si levano da ogni parte dei nostri territori.Lunezia è la risposta che noi diamo a chi ci chiede, dopo secoli, di riappropriarci della nostra anima, del nostro territorio, del nostro portafoglio.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    FATTI NON CHIACCHERE!
    Data Registrazione
    06 May 2007
    Località
    Busti Grandi - PADANIA
    Messaggi
    114
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    minchia non è che ci fai un riassunto?

  3. #3
    giovanni.fgf
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da DESIDERIO Visualizza Messaggio
    minchia non è che ci fai un riassunto?

    padagni si nasce!!!! questo dopo la correzione grammaticale che fai per la tua lingua dimostar il tuo dna....

  4. #4
    FATTI NON CHIACCHERE!
    Data Registrazione
    06 May 2007
    Località
    Busti Grandi - PADANIA
    Messaggi
    114
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giovanni.fgf Visualizza Messaggio
    padagni si nasce!!!! questo dopo la correzione grammaticale che fai per la tua lingua dimostar il tuo dna....
    permalosetti in valsesia, eh?

  5. #5
    giovanni.fgf
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da DESIDERIO Visualizza Messaggio
    permalosetti in valsesia, eh?
    sempre meglio che paraculi come dalle tue parti....

  6. #6
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ho notato anchio che nel milanese l'invasione terronica è stata talmente forte che alcuni vocaboli meridios sono entrati a far parte della lingua locale.
    "Minchia" nel bresciano è sconosciuto come intercalare: noi abbiamo ancora il nostro vecchio "pota casso!".

  7. #7
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giovanni.fgf Visualizza Messaggio
    sempre meglio che paraculi come dalle tue parti....
    Comunque Fra' ho beccato anche a te qualche volta a usare la parola "rosicare"...

  8. #8
    giovanni.fgf
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dragonball Visualizza Messaggio
    Comunque Fra' ho beccato anche a te qualche volta a usare la parola "rosicare"...

    non mi ricordo....anzi mi sembra difficile perchè fà parte di quelle parole che odio , guarda che non sia un riporto di qualche altro forumista.....

    ciaaauuzzzz

  9. #9
    Hej på dig, Evert
    Data Registrazione
    14 Dec 2005
    Località
    TOSCANA ÜBER ALLES
    Messaggi
    408
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giovanni.fgf Visualizza Messaggio
    non mi ricordo....anzi mi sembra difficile perchè fà parte di quelle parole che odio , guarda che non sia un riporto di qualche altro forumista.....

    ciaaauuzzzz
    e sbagli...

    guardati un pò cosa ho letto sul dizionario di etimo. deriva dall'antico provenzale.. che poi lo adoperino di più giù, è un altro paio di maniche...


  10. #10
    giovanni.fgf
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Knorr Visualizza Messaggio
    e sbagli...

    guardati un pò cosa ho letto sul dizionario di etimo. deriva dall'antico provenzale.. che poi lo adoperino di più giù, è un altro paio di maniche...

    non mi interessa da dove arrivi ( comunque il priovenzale non è la mia lingua ) e che comunque è usato da alcune etnie che mi stanno sulle palle.

    (chissa forse anche minchia è piemontese......guardando cota e brigandì )


 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Alma Mater, aperta la strada dell'ibernazione umana
    Di MaIn nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-02-13, 19:40
  2. Lawrence Alma-Tadema
    Di er uagh nel forum Arte
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 27-09-09, 11:23
  3. Rosario Alma
    Di unpassante nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 21-08-08, 21:31
  4. Si è spenta Agata Alma Cappiello...
    Di Manfr nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-11-06, 23:15
  5. Roma Dea; Alma Roma Mater-SARFATTI MARGHERITA
    Di natoW nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-01-06, 15:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226