User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21
  1. #1
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito per seguire il g8 di rostock...(postato e voluto da Zemlja i Volja)

    Avete notizie aggiornate su quanto accaduto a Rostock?

    Intanto ho trovato questo articolo introduttivo

    Il circo del G8 sta arrivando in Europa e terrà il suo spettacolo ad Heilegendamm in Germania, dal 6 all’8 di giugno.
    Come già è successo per i recenti Summit, anche quest’ultimo “assembramento sedizioso” dei potenti della terra si terrà in un posto isolato, giusto nel mezzo tra i boschi tedeschi e l’Atlantico.
    Indubbiamente, questa scelta di isolamento è dovuta al successo delle mobilitazioni che hanno contraddistinto il ciclo di lotte no-global, da Seattle a Praga fino a Genova.
    Molte reti di attivisti europei, ma non solo, stanno preparandosi a convergere verso Heilegendamm fin dai primi giorni di giugno per dare vita a una nuova contestazione del vertice, una contestazione che sia nuova nelle forme e anche nello spirito politico che la anima.
    Innanzitutto il “concept” della contestazione, condiviso in molte assemblee internazionali, non ruota tanto attorno all’assalto alla zona rossa bensì si concentra sulle più recenti lotte che si sono svolte nelle metropoli europee e di tutto il mondo, ricavandone che la loro efficacia risiede nelle azioni dirette al blocco dei flussi delle merci e della mobilità in generale. Ad esempio lo sciopero dei portuali americani nel 2002, le mobilitazioni dei piqueteros in Argentina, il 1° maggio dei Latinos negli USA, il conflitto francese dentro le banlieues e contro il CPE e ultimamente la lotta contro la distruzione del centro sociale Ungdomshuset in Danimarca.
    Da qui l’idea del Blocco del G8, ovvero la cooperazione tra diverse reti di movimento nello sforzo comune di bloccare le vie d’accesso e ogni tipo di flusso verso Heilegendamm e in tutta la regione (il Meck-Pomm) nel giorno d’apertura del Summit. Se la strategia dei movimenti è questa, il Blocco, la tattica sarà flessibile e mobile: per essere efficaci bisogna essere pronti a cambiare velocemente i piani di disturbo, bisogna cioè esercitare il nomadismo come pratica di movimento effettiva.
    Un altro punto molto importante risiede nello sforzo che le principali reti di movimento tedesche stanno conducendo per riuscire a costruire una dinamica di mutuo appoggio tra le diverse forme e pratiche di lotta: non più blocchi identitari ma moltitudini in lotta che valorizzano le differenze e cooperano tra di loro.
    We will be everywhere!
    Saremo ovunque!


    da http://www.globalproject.info/art-12034.html

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Si e' tenuta a Rostock la seconda "Aktionskonferenz" contro il g8 del 2007, che si terra' a Heiligendamm, non lontano da Rostock, in Germania. Qui la seconda parte della traduzione di un resoconto.
    La prima parte e' qui: http://italy.indymedia.org/news/2006/11/1184150.php

    LA PROGRAMMAZIONE DELLE INIZIATIVE AL MOMENTO

    Oltre ai campeggi, alla grande manifestazione del sabato e al vertice alternativo molto altro bolle in pentola.

    Gi� prima delle proteste a e su Heiligendamm ci saranno diverse carovane verso Heiligendamm. Sono in programma la cosiddetta Euromarcia (Marcia Europea contro la disoccupazione, il lavoro non protetto e l'emarginazione), e iniziative (sempre in forma di marcia) per i diritti dei profughi e dei migranti, mentre altri gruppi si muoveranno in bici dal Belgio, da Budapest, e (in numero minore) da Greifswald e da altri luoghi. Le carovane in bici dovrebbero, secondo i programmi, incontrarsi il sabato per la riappropriazione del Bombodromo e da l� recarsi insieme al blocco dell'aeroporto del Marted�. Anche il sabato dovrebbe essere liberato un campo ("Via il lerciume ogm"), mentre il lunedi' ci sara' una giornata di azioni sul tema delle politiche per i migranti. Il martedi' si dovrebbe bloccare l'arrivo dei partecipanti al vertice all'aeroporto di Rostock-Laage, iniziativa accompagnata da azioni sul tema della guerra e del militarismo.

    Si � riscontrata la presenza di numerosi attivisti internazionali, che si dovrebbero attivare per la preparazione di una efficace mobilitazione internazionale. Tra l'altro ci sono state critiche a causa dell'assenza di traduzione durante il lavoro in alcuni gruppi pi� piccoli. Per quanto riguarda la mobilitazione internazionale � importante che la sua pianificazione si concretizzi per la fine di questo anno. Dal 9 all'11 febbraio � previsto a Varsavia un incontro preparatorio internazionale.

    Attuale Programma degli eventi, detto anche "Coreografia delle proteste":

    Sabato 2 Giugno: Grande Manifestazione

    Domenica 3 Giugno: Iniativa internazionale di apertura. Riappropriazione dell'area del bombodromo, liberazione del campo con l'azione "Via il lerciume ogm"

    Lundi' 4 Giugno: Giornata di azioni sul tema Migranti

    Martedi' 5 Giugno: Blocco dell'aeroporto Rostock-Laage in occasione dell'arrivo dei partecipanti al g8; inizio del vertice alternativo

    Mercoledi' 6 Giugno: Blocchi di massa, inizio del g8

    Giovedi' 7 Giugno: Blocchi decentrati, Manifestazione verso Heiligendam, Concerto di Herbert Gr�nemeyer

    Venerdi' 8 Giugno: Ultimo giorno del g8

    CONFERENZA STAMPA

    Nel pomeriggio di domenica si � tenuta una conferenza stampa, nella quale sono stati illustrati alcuni degli esiti della conferenza. Sabine Zimpel (Erla�jahrkampagne - Jubilee Debt, campagna per la cancellazione del debito, ndt- a maggioranza cristiana) ha potuto constatare con piacere la presenza alla conferenza di oltre 100 gruppi, dal movimento ambientalista, dal movimento pacifista, dai sindacati, della WASG (partito di sinistra, ndt) e delle chiese.

    Per Peter Wahl in questa conferenza due messaggi erano in primo piano: 1) I critici nei confronti del vertice non sono una minoranza o una nicchia all'interno della societa'; questa visione critica � diffusa sin nel cuore della societa' stessa. 2) Il vertice e' un'occasione unica per Rostock e per la sua regione non solo dal punto di vista economico, ma per mostrarsi aperto al mondo e per cercare un dialogo con i critici verso la globalizzazione. Come esempio di buona collaborazione � stato riportato quello della citt� di Colonia: in occasione delle proteste contro l g7 nel 1999 furono perfino messi a disposizione gratuitamente degli spazi e accordati contributi economici.

    Monty Sch�del (Lega di Rostock - Preparazione locale) ha spiegato che la Lega e' stata fondata all'inizio dell'anno da persone che desideravano che la citt� di Rostock avesse un'immagine pubblica diversa da quella del pogrom del 1992. La Sch�del ha inoltre illustrato le rivendicazioni dei giorni di azioni sui temi dell'agricoltura globale e della migrazione, nonch� di quelle previste all'aeroporto e al Bombodromo.

    Christoph Kleine (IL) ha spiegato il concetto e la definizione di "blocco". Kleine ha fatto riferimento soprattutto all'illegittimita' del g8, che pretende di parlare per il mondo intero, ma che non � legittimato proprio da niente. E il mondo cerca di sfondare quel recinto che lo emargina, simbolo dell'isolamento e della mancanza di legittimizazione del g8.

    Rosa Camper (una tra tanti) ha raccontato che fin dalla primavera del 2005 molti gruppi di lavoro e singoli individui nell'area dell'organizzazione non gerarchica dissent+ hanno organizzato tour di informazione, gruppi anti-trauma, carovane in bici, un gruppo di lavoro internazionale, che ha in programma un incontro preparatorio a Febbraio a Varsavia, un gruppo di lavoro per i blocchi, videoattivisti. I temi su cui lavorano questi gruppi sono, tra gli altri, migrazione, guerra e militarsimo, agricoltura globale. Anche in altri Paesi ci sono gruppi di Dissent, uniti dall'obiettivo di aggredire la minacciosa politica del g8, convinti che non la si possa cambiare (reclamando pi� denaro), ma che vada affrontata in maniera conflittuale.

    Sibylle Gundert-Hock (Network Eine-Welt) ha illustrato il programma del vertice alternativo. I temi saranno: poverta' e precarizzazione/ambiente/sistema internazionale/guerra, pace, tortura. I temi genere, migrazione e razzismo "dovrebbero ritornare sempre"; inoltre nel trattare i quattro temi principali, ci dovrebbe essere comunque un riferimento ai temi del vertice del g8.


    I partecipanti alla conferenza hanno mostrato interesse soprattutto per il numero dei partecipanti
    previsto, per il finanziamento di tutta l'iniziativa (punto non chiarito, per ora le risorse delle ONG a disposizione), le figure di spicco al vertice alternativo (vedi sopra) e la complessa questione della violenza ("niente violenza", dice Peter Wahl; definizione di disobbedienza civile/ "Niente di irresponsabile", dice Christoph Kleine).

    mediaactivism@heiligendamm07.de imc dispatch

    Circa 30 persone hanno partecipato al primo incontro internazionale dei mediattivisti per la pianificazione delle attivit� prima e durante il g8. Arrivavano soprattutto dalla Germania, ma anche dai Paesi Bassi, dalla Gran Bretagna, dalla Svezia e dalla Polonia. Si sono costituiti dei sottogruppi video e radio. L'obiettivo ideale e' mettere su un Mediacenter a Rostock, fornire computer ad accesso libero con connessione internet nei campeggi e info-stazioni mobili. Vogliamo fornire informazioni sulle proteste non solo al mondo, ma soprattutto agli attivisti sul luogo, con video, radio o print.
    Tutto ci� comporta un intenso lavoro e soprattutto notevoli costi econonomici. Se volete sostenerci, contattateci all'indirizzo g8-mediaactivism@lists.nadir.org!


    CONCLUSIONI

    Anche se non si e' affrontato questo tema durante le assemblee della conferenza, i rapporti tra le diverse anime dei partecipanti alla protesta sono tesi. Gi� ora si nota che non per tutti i partecipanti e' facile concordae sul minimo punto di consenso, sul quale si doveva basare il coordinamento preparatorio di Hannover (una delle realt� che partecipano alla preparazione della conferenza e che si concepisce come lega di tutti i partecipanti alla protesta), ovvero sull'accettazione reciproca delle diverse forme di azione. Dal punto di vista dei contenuti il ventaglio va dalla proposta di alternative alla globalizzazione alla fondamentale messa in discussione del g8 come riunione legittima; dal punto di vista pratico si va dall'organizzazione del vertice alternativo, al tentativo di impedire effettivamente il vertice. Come per quasi ogni protesta una parte quantivamente non irrilevante delle persone attive sono da collocarsi nella "palude" (non senza colpa!). C'e' una paura, che supera ogni raziocinio politico, della necessita' di una attenzione mediatica (attraverso comuni barricate in fiamme e non attraverso l'ennesimo e uguale documento di Chomsky e co.), cos� come delle motivazioni ben formulate e analisi.

    Tutti i partecipanti dovrebbero ormai aver capito che per agire in maniera efficace sono necessarie entrambe le parti. Se una parte si comporta come se le ong fossero dalla parte del nemico e l'altra e' convinta di poter far alzare dalla poltrona anche solo un giornalista con passeggiate e vertici alternativi, entrambe le parti vedranno solo i media commerciali ridurre l'esito a roba da poco. A maggio ci si aspetta che i media e i politici dividano i manifestanti tra i pacifici e noiosi buoni da una parte il black bloc internazionale spuntato dal nulla, per legittimare una forma di violenza, per dedicarsi alle dinamiche immutabili del g8; nessuno se ne sorprendera'. Ma dividersi ora, sette mesi prima e' assolutamente superfluo.


    da Indymedia Italia
    http://italy.indymedia.org/news/2006/11/1188036.php

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    08 Dec 2006
    Messaggi
    186
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito per seguire il g8 di rostock...

    gli indyani di lingua italica si sono accordati con i tedeschi e, come già han fatto in inglese ed in francese, sono state aperte delle pagine in italiano sui server di indy.de per seguire da vicino gli avvenimenti del g8.


    - una sezione per le notizie in italiano, con newswire a
    pubblicazione aperta
    <http://de.indymedia.org/it/>

    - una timeline:
    <http://de.indymedia.org/ticker/it/>

  4. #4
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Accorpo questo thread con quello già aperto in precedenza

    Ma lascio il tuo come principale perchè lo ritengo più adeguato. Era esattamente quello che avrei voluto fare io.

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    08 Dec 2006
    Messaggi
    186
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ah scusa... l'ho visto solo dopo sennò mi accodavo io

  6. #6
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Non scusa te

    ho fatto casino io ed ho accorpato lasciando il tuo secondario.

    La potestà del thread comunque rimane tua

  7. #7
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    (ANSA)-BERLINO,3 GIU-Nelle violenze di ieri alla manifestazione anti-G8 di Rostock sono rimasti feriti almeno 520 dimostranti, secondo gli organizzatori del meeting. Una ventina di manifestanti sono rimasti feriti in modo grave. L'organizzazione ha inoltre denunciato gli ostacoli frapposti ai legali che intendevano assistere 165 manifestanti arrestati. Stamane la polizia aveva parlato di circa 500 feriti, fra i quali 433 agenti, e di 125 arresti, in gran parte autonomi violenti giunti dall'estero.

  8. #8
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Notate la contraddizione delle informazioni

    Prima si dice che

    (ANSA) - BERLINO, 3 GIU - Dito puntato soprattutto contro i Black Block italiani e greci per gli scontri di ieri a Rostock. Emessi dieci mandati d'arresto. Il capo del sindacato di polizia, Freiberg, ha definiti gli incidenti 'i piu' gravi nella storia recente della Germania'. 'Sono arrivati dei teppisti perfino dall'estero, sopratutto da Italia e Grecia, che hanno colpito con una violenza inaudita - ha detto in un'intervista alla Bild che uscira' domani - dobbiamo ringraziare che nessun agente sia morto'.


    Poi si dice

    (ANSA) - ROMA, 3 GIU - 'Non risulta la presenza di italiani tra i black block che hanno agito a Rostock', ha detto il direttore dell'antiterrorismo Carlo De Stefano. 'Non ha trovato conferma dai vertici della polizia tedesca, ne' dai funzionari dell'Ucigos presenti in Germania - spiega De Stefano - quanto detto dal capo del sindacato di polizia, Konrad Freiberg' che ha puntato il dito contro italiani e greci per gli scontri di ieri. Non ci sono, inoltre, italiani fermati tra i manifestanti.


    La frase in grassetto e sottolineata è indicativa. Vorrei far notare che SPESSO sono i manifestanti a morire, non gli imbacuccati di tutto pugno servitori della patria.

  9. #9
    Visitors Addicted
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    We are everywhere
    Messaggi
    32,461
    Mentioned
    78 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Come hanno fatto a capire che erano italiani? Picchiavano con il mandolino? Lanciavano piattate di spaghetti o maccaroni?
    E i Greci? picchiavano ballando il Sirtaki (o come si scrive)?

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Jan 2006
    Messaggi
    578
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da WalterA Visualizza Messaggio
    Come hanno fatto a capire che erano italiani? Picchiavano con il mandolino? Lanciavano piattate di spaghetti o maccaroni?
    E i Greci? picchiavano ballando il Sirtaki (o come si scrive)?

    credo cantassero "'o sole mio"...
    solita propaganda e disinformazione sbirresca...

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-08-12, 12:00
  2. Risposte: 204
    Ultimo Messaggio: 01-12-11, 18:17
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-07-07, 23:12
  4. Img.* da Rostock
    Di ennerre nel forum Destra Radicale
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 04-06-07, 19:11
  5. G8: a Rostock scontri con polizia
    Di lupodellasila nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-06-07, 16:56

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226