User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: chi voti?

Partecipanti
39. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Partito Comunista d'Italia

    7 17.95%
  • Partito Socialista Italiano

    5 12.82%
  • Partio Socialista Unitario e Riformista

    2 5.13%
  • Partito Popolare Italiano

    3 7.69%
  • Partito Liberale Italiano

    2 5.13%
  • Rivoluzione Conservatrice

    2 5.13%
  • Partito Patriottico

    3 7.69%
  • Fasci da Combattimento

    11 28.21%
  • Partito Repubblicano

    3 7.69%
  • Partito Libertario,per la Libertà

    1 2.56%
Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Forumista junior
    Data Registrazione
    06 Jun 2007
    Messaggi
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Acque Minerali di S.Stefano Quisquina: i nuovi conquistadores nella terra di nessuno.

    "Sanpellegrino sposa Santa Rosalia”, con questo cinismo molto da prosa finanziaria, l’articolo di Repubblica-Palermo del 7 giugno, ci da lo stato dell’arte dell’operazione-Nestlè nel cuore della riserva naturale orientata della Quisquina. Ci parla apertamente di un programma di “conquista” delle acque siciliane, ci dice, per voce soddisfatta dell’amministratore delegato dalla società, che gli attuali 30 milioni di bottiglie annui prelevati e distribuiti sul mercato si moltiplicheranno presto in 250 milioni.
    Alla fine, “rassicura” che quest’acqua made in Sicily non varcherà i confini dell’isola altrimenti «si rischierebbe di esaurire in pochissimo tempo la risorsa idrica a disposizione...». Cioè: “è solo questione di tempo”.
    Non ci dice, però, se quella risorsa idrica sia parte integrante dell’unico bacino (l’acquifero della Quisquina) esteso per 48 Kmq che alimenta anche le sorgenti che danno l’acqua al paese e alle molte altre stazioni della sete agrigentina, come già studiato e descritto nel corso degli anni da univoci studi geologici condotti dal prof. Livio Trevisan ordinario di geologia dell’Università di Pisa (1963), dai proff. Rosario Alaimo (Docente di geochimica) e Antonio Daina (Docente di geologia applicata) dell’Università di Palermo(1988 e 1990), del dott. Francesco Martorana, geologo e studioso del bacino in questione (1999 e 2000). Studi di cui sono sempre stati a conoscenza tutti gli enti, per via di ben note altre vicende che hanno storicamente coinvolto il bacino.
    Per la verità non è stato reso noto nessuno studio alternativo, non di parte, che dicesse il contrario.
    Saremmo tutti (in parte) consolati se qualcuno che riveste pubbliche funzioni amministrative, comunali o regionali, di tutela del territorio, o perfino qualche tecnico della Sanpellegrino-Santa Rosalia di Santo Stefano si assumesse la santa responsabilità pubblica di spiegarci o dichiarare, anche dalle pagine di questo giornale, che si tratta di paure totalmente infondate e che gli studi geologici citati sono da considerarsi un abbaglio accademico di un gruppo di incompetenti.
    Almeno sapremo in futuro a chi dire grazie, per averci portato sviluppo e prosperità, o a chi inserire nell’albo d’oro degli imbroglioni per averci turlupinati portandoci via l’unico bene che ci rimane.
    Intanto, aspettiamo con civica fatalità, e con strabismo: un occhio ai benefici immediati e un’altro ai favori incerti della metereologia. Senza calibrare in prospettiva il rapporto costi-benefici. Si fa così da queste parti, da secoli e secoli.
    Ma, anche se così non fosse, e cioè se la falda a cui attinge la multinazionale è un’altra rispetto a quella già nota, il problema si decontestualizza, si, ma assume aspetti etici di più ampio respiro: quì in Sicilia, nell’entroterra agrigentino, terra della sete e delle ricorrenti crisi idriche, come ha potuto lo Stato, la Regione e- per quanto ad esso compete- il Comune, elargire così la risorsa primaria agli appetiti incontrollati del mercato?
    Oggi San Pellegrino sposa Santa Rosalia? E’ ormai nella statistica che la maggior parte dei soprusi alle donne avvengono in famiglia.

    :mad:

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Free Tibet!
    Data Registrazione
    25 Aug 2005
    Località
    www.siciliaindipendente.org Agnes velhom age, bureita dadenami. Eka esti, metere Trinacie geped. Ais darna Trinacie uie, iti Talia tebei, ahita Talia praarei, viadis Talia aite esti. Zudai esti. Puri Trinacie ires.
    Messaggi
    3,505
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 21-01-07, 18:58
  2. TERRA DI MEZZO Crotone aderisce al "Progetto H2O" per le acque sociali
    Di Marzia (POL) nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 11-01-07, 02:23
  3. acque minerali
    Di Non ho tradito nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-03-06, 08:53
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 14-02-06, 16:34
  5. Risposte: 67
    Ultimo Messaggio: 28-09-04, 11:16

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226