User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Comunista democratico
    Data Registrazione
    02 Dec 2004
    Località
    Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l'attività della città futura che la mia parte sta costruendo (Gramsci)
    Messaggi
    5,720
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito «Si può abbattere l'evasione fiscale»

    «Si può abbattere l'evasione fiscale»

    Non è un luogo qualsiasi quello scelto dal ministro dell’Economia, Tommaso Padoa Schioppa, per lanciare un messaggio di fiducia: è la festa per il 233esimo anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, svoltasi oggi a L’Aquila, alla presenza del presidente della Repubblica e, ovviamente, di tutti i più alti gradi delle Fiamme Gialle, ad iniziare dal nuovo Comandante Generale, Cosimo D’Arrigo

    ROMA – Ogni anno l’evasione fiscale sottrae alle casse dello Stato entrate per oltre 100 miliardi, cioè 7 punti di Pil. Una cifra equamente distribuita su tutto il territorio nazionale che, se venisse recuperata, consentirebbe all’economia di crescere molto di più e, al Governo, di abbassare in modo consistente le tasse a tutti i cittadini. Un traguardo «possibile», anzi «a portata di mano». Non è un luogo qualsiasi quello scelto dal ministro dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa, per sottolineare la portata del fenomeno evasione fiscale e, soprattutto, per lanciare un messaggio di fiducia: è la festa per il 233esimo anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, svoltasi oggi a L’Aquila, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e, ovviamente, di tutti i più alti gradi delle Fiamme Gialle, ad iniziare dal nuovo Comandante Generale Cosimo D’Arrigo.
    Ogni anno in Italia – ha detto infatti Padoa-Schioppa – ci sono «7 punti di Pil di mancate entrate per l’erario: oltre 100 miliardi, cioè il 15-20% di tutte le entrate fiscali raccolte». Cento miliardi – ha spiegato il ministro – che se venissero pagati regolarmente «cambierebbero il volto dell’Italia», consentendo «all’economia di crescere di più, creando così più posti di lavoro» e al Governo «di alleggerire i carichi fiscali a tutti i contribuenti, soprattutto a quelli che non evadono». Ma che potrebbero essere utilizzati anche per «più investimenti, più tutela del territorio, più sviluppo, più cultura, più assistenza alle famiglie e ai più bisognosi». E che farebbero cessare, per imprese, commercianti ed artigiani onesti, la frustrazione di «subire la concorrenza sleale di chi evade». Perché, quello dell’evasione, è un male che riguarda tutto il Paese, da nord a sud, senza distinzione e che «supera la base imponibile dichiarata».
    Un sogno? No, ha assicurato Padoa-Schioppa. Anzi, un obiettivo possibile, raggiungibile, addirittura vicino. «Un’Italia ad evasione zero – ha assicurato infatti il ministro - è possibile, è a portata di mano». Certo «serve un atto di fiducia, direi un patto di riconciliazione, oltre che tolleranza zero» verso gli evasori. In un Paese dove questo fenomeno «non è una malattia di alcuni, ma spesso una vera e propria pandemia», dove i livelli di frode sono «doppi rispetto a Francia, Germania e Regno Unito e addirittura quadrupli rispetto ad Austria, Olanda ed Irlanda», e dove «a reddito maggiore corrisponde evasione maggiore», i cittadini – secondo Padoa-Schioppa – devono capire che «le tasse servono per procuraci beni essenziali come le strade, la giustizia, le cure mediche, l’istruzione». Devono pensare che «le tasse sono un modo civilissimo ed efficiente per far fronte alle spese comuni». Niente spirito di emulazione negativo dunque (“non pago perchè molti non pagano») e «nessuna indulgenza» verso chi trasgredisce. Basta poi con le stagioni dei condoni come quelle del recente passato, «che hanno trasformato l’eccezione in quasi certezza» di impunità.
    L'impegno assoluto nella lotta all’evasione, del resto, è un caposaldo del programma del Governo, come dimostrano anche dati sul contrasto messo in campo proprio dalla Guardia di Finanza nei primi 5 mesi dell’anno: 8,8 miliardi di ricchezza nascosta recuperata; 3.380 evasori smascherati che avevano occultato redditi per 4,8 miliardi, di cui 1,3 di Iva non pagata; 14.770 lavoratori in nero scoperti; 222.600 controlli su scontrini e ricevute fiscali, che hanno portato alla contestazione di 45.570 violazioni sostanziali.
    «Abbiamo il dovere – ha concluso Padoa-Schioppa – di portare l'evasione fiscale ai minimi fisiologici. E con la Finanziaria il Governo ha preso l’impegno di destinare i proventi della lotta all’evasione alla riduzione della pressione fiscale
    ».
    Andrea Linares

    21/6/2007

    http://www.lagazzettadelmezzogiorno....&IDCategoria=1
    Myrddin

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    21 Apr 2009
    Messaggi
    928
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Contenti voi......
    Comunque grazie!
    Questo era propio l'incipt che andavo cercando per dismettere l'itaglia e provare a lavorare in un altro Paese.
    Grazie a Dio possiamo trasferire le produzioni altrove sapendovi finalmente salvi e protetti dal vostro amato Tommaso .
    Azzo che nome nobile 'sto Schioppa... secondo me però neanche si immagina una fonderia......Si fotta!!!
    Già me lo vedo tutto concentrato ad interessarsi delle evasioni fiscali di chi si porta a casa 1200 neuri con donna e figli a carico. Vuoi vedere che la faccia da ubriacone una volta tanto gli varrebbe un problema reale?
    Fate come volete, noi chiudiamo e andiamo in Polonia; chiudetevi pure nei treni senza aria condizionata visto che non ritenete giusto pagare il biglietto a quei figli di troia che lo regalano a chi gli manifesta contro....tanto avrete sempre sorelle e fratelli e poi figli e poi nipoti che compenseranno i guai da voi provocati.
    Baciatevi Tommaso , toccatevi le palle e confidate confidate e confidate....
    Tommaso e San Gennaro vi miracoleranno benestanti

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Evasione, redditi, lavoratori in nero... Classifiche dove certe regioni eccellono... Forse avranno fatto qualche controllo in più a quelle latitudini... Quegli oltre 100 miliardi non li troveranno sicuramente nell'odiato nord-est (ma poi a nord-est di cosa?), dato che il veneto è la regione con minore evasione e le altre regioni limitrofe ne hanno una ben al di sotto della media nazziunala... Esatto, senza la zavorra degli evasori, dei parassiti e degli indebitati, le regioni che non producono debiti e che hanno un'evasione limitata - ossia quelle più dinamiche - potrebbero recitare il ruolo che per storia compete loro in Europa ed impostare politiche sociali ed economiche con i fiocchi... Ma invece abbiamo la zavorra... Dunque paga e tas...

  4. #4
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,347
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Per abbattere l'evasione fiscale bisogna abbattere l'italia.

  5. #5
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Signori, l'intellettuale organico gramsciano programmato in anni di lavaggio del cervello a distorcere la realtà (e insegnare a farlo) al servizio del partito sta colonizzando il forum Padania. Questo cittadino milanese ( ) si caratterizza per la sua prosopopea e per la sua fede incrollabile in ciò che in tutto il resto del mondo è stato destituito di ogni credibilità alla "luce" delle infamie perpetrate e delle miserie indicibili causate dai comunisti di tutto il mondo alle loro vittime preferite: i cittadini sudditi. Questa sua vocazione al retrò dimostra che egli è un vero italiano.

    Citazione Originariamente Scritto da Myrddin-Merlino Visualizza Messaggio
    «Si può abbattere l'evasione fiscale»

    Non è un luogo qualsiasi quello scelto dal ministro dell’Economia, Tommaso Padoa Schioppa, per lanciare un messaggio di fiducia: è la festa per il 233esimo anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, svoltasi oggi a L’Aquila, alla presenza del presidente della Repubblica e, ovviamente, di tutti i più alti gradi delle Fiamme Gialle, ad iniziare dal nuovo Comandante Generale, Cosimo D’Arrigo
    che il suo governo ha nominato con un putsch destituendo chi aveva osato consentire che si svolgessero delle indagini sullo scandalo Unipol.

    ROMA – Ogni anno l’evasione fiscale sottrae alle casse dello Stato entrate per oltre 100 miliardi, cioè 7 punti di Pil. Una cifra equamente distribuita su tutto il territorio nazionale
    il che da solo ti dimostra che il fenomeno dilaga al sud mentre è contenuto entro limiti fisiologici al nord. Basta far di conto: stessa evasione al nord e al sud, PIL al nord pari a 10X quello del sud. Ma transeat, non è organico alla rivoluzione proletaria.
    che, se venisse recuperata, consentirebbe all’economia di crescere molto di più e, al Governo, di abbassare in modo consistente le tasse a tutti i cittadini.
    o almeno a quelli tra loro che non avranno chiuso i battenti dopo 5 anni di bastonate da parte del regime "progressista".
    Un traguardo «possibile», anzi «a portata di mano». Non è un luogo qualsiasi quello scelto dal ministro dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa, per sottolineare la portata del fenomeno evasione fiscale e, soprattutto, per lanciare un messaggio di fiducia: è la festa per il 233esimo anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, svoltasi oggi a L’Aquila, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e, ovviamente, di tutti i più alti gradi delle Fiamme Gialle, ad iniziare dal nuovo Comandante Generale Cosimo D’Arrigo.
    altro cittadino milanese. Sarà sicuramente equanime quando si tratterà di perseguire i Bepi e i Giuanìn come i cosimi e i cataldi.
    Ogni anno in Italia – ha detto infatti Padoa-Schioppa – ci sono «7 punti di Pil di mancate entrate per l’erario: oltre 100 miliardi, cioè il 15-20% di tutte le entrate fiscali raccolte».
    ha omesso di dire che le entrate sono raccolte al nodde mentre al tzudde al più si raccoglie la rumenta, ma solo dopo settimane di giacenza per strada.
    Cento miliardi – ha spiegato il ministro – che se venissero pagati
    anche dai fratelli del tacco
    regolarmente «cambierebbero il volto dell’Italia», consentendo «all’economia di crescere di più, creando così più posti di lavoro»
    assistiti e improduttivi, da utilizzare come serbatoi di voti per il partito della spesa, dell'egemonia culturale, dell'immigrazione selvaggia, dell'assistenzialismo, etc.
    e al Governo «di alleggerire i carichi fiscali a tutti i contribuenti, soprattutto a quelli che non evadono».
    cioè a quelli del nord, ma solo i superstiti della tassazione a morte di questi anni. Questi verranno indirizzati alle apposite riserve indiane dove potranno essere visitati dalle famigliole di immigrati che il ministro Ferrero avrà dispiegato strategicamente su tutto il territorio delle ex colonie padane.
    Ma che potrebbero essere utilizzati anche per «più investimenti, più tutela del territorio, più sviluppo, più cultura,
    organica
    più assistenza alle famiglie
    dei forestali calabresi
    e ai più bisognosi». E che farebbero cessare, per imprese, commercianti ed artigiani onesti, la frustrazione di «subire la concorrenza sleale di chi evade».
    Ma che pensiero gentile. La loro frustrazione postuma cesserà come per incanto (nel feretro). Gli ex imprenditori commercianti ed esercenti, ora dipendenti COOP o semplicemente forestali padani, accoglieranno tutto questo con un sorriso beato intonando peana a Padoa S'ciopa!! Evviva!!
    Perché, quello dell’evasione, è un male che riguarda tutto il Paese, da nord a sud, senza distinzione
    vide supra
    e che «supera la base imponibile dichiarata»
    soprattutto nel caso di chi, come i nostri fratelli del tacco, non dichiara imponibile alcuno.
    .
    Un sogno? No, ha assicurato Padoa-Schioppa.
    un incubo!
    Anzi, un obiettivo possibile, raggiungibile, addirittura vicino. «Un’Italia ad evasione zero
    e anche in default e a PIL sotto zero!
    – ha assicurato infatti il ministro - è possibile, è a portata di mano». Certo «serve un atto di fiducia, direi un patto di riconciliazione, oltre che tolleranza zero»
    quindi scudisciate e studi di settore! Vai cosimo, e picchia duro, in fondo sono quasi morti!
    verso gli evasori. In un Paese dove questo fenomeno «non è una malattia di alcuni, ma spesso una vera e propria pandemia», dove i livelli di frode sono «doppi rispetto a Francia, Germania e Regno Unito
    nel caso dei fratelli del tacco il calcolo è impossibile, perché non si può effettuare una divisione se il divisore è uguale a zero. zero tasse pagate, intendo.
    e addirittura quadrupli rispetto ad Austria, Olanda ed Irlanda», e dove «a reddito maggiore corrisponde evasione maggiore»,
    questa è proprio da intellettuale organico gramsciano: difatti è completamente falsa.
    i cittadini – secondo Padoa-Schioppa – devono capire che «le tasse servono per procuraci beni essenziali come le strade, la giustizia,
    mafiosa
    le cure mediche, l’istruzione
    gramsciana
    ». Devono pensare che «le tasse sono un modo civilissimo ed efficiente per far fronte alle spese comuni».
    come quelle necessarie a sostenere i 30000 dipendenti della regione sicilia.
    Niente spirito di emulazione negativo dunque (“non pago perchè molti non pagano») e «nessuna indulgenza» verso chi trasgredisce. Basta poi con le stagioni dei condoni
    o degli indulti che voi avete votato tutti belli compatti. ma NESSUNA INDULGENZA, compagni.
    come quelle del recente passato, «che hanno trasformato l’eccezione in quasi certezza» di impunità.
    per il caso UNIPOL.
    L'impegno assoluto nella lotta all’evasione, del resto, è un caposaldo del programma del Governo, come dimostrano anche dati sul contrasto messo in campo proprio dalla Guardia di Finanza nei primi 5 mesi dell’anno: 8,8 miliardi di ricchezza nascosta recuperata; 3.380 evasori smascherati
    ma solo al nord, dio non voglia che il cugggino di cosimo venga smascherato
    che avevano occultato redditi per 4,8 miliardi, di cui 1,3 di Iva non pagata; 14.770 lavoratori in nero scoperti; 222.600 controlli su scontrini e ricevute fiscali, che hanno portato alla contestazione di 45.570 violazioni sostanziali.
    «Abbiamo il dovere – ha concluso Padoa-Schioppa – di portare l'evasione fiscale ai minimi fisiologici. E con la Finanziaria il Governo ha preso l’impegno di destinare i proventi della lotta all’evasione alla riduzione della pressione fiscale
    ».
    e infatti finora il Governo (G maiuscola) li ha destinati per intero a gonfiare la spesa clientelare e assistenzialista. tipica testata meneghina.

    VERGOGNATI!

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Le grida manzoniane contro gli evasori.
    Siamo giunti alla fine .

    Se veramente si vuole colpire la evasione si potrebbe incominciare a dichiarare che le regioni e le province che hanno la medesima evasione superiore ad una certa percentuale vengano commissariate.

    Ma è arma a doppio taglio, perché subito roma, usando le medesime calcolatrici che fanno le somme dei voti nelle elezioni, dichiarerebbero che al Nord è dove vi è la maggiore evasione fiscale.

    Non si può far nulla la cancrena è irreversibile.

  7. #7
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,347
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Ma le coop rosse non evadono?

  8. #8
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    evadono loro e i partiti della sinistra che dalle COOP sono finanziati.

  9. #9
    itaglia stato canaglia
    Data Registrazione
    26 Aug 2006
    Località
    Busnago (Brianza Est)
    Messaggi
    1,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    2° opzione:

    Si può abbattare l'itaglia come si abbattono i cavalli feriti.

    Se vedùm

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da semipadano Visualizza Messaggio
    evadono loro e i partiti della sinistra che dalle COOP sono finanziati.
    Le cooperative non evadono ma eludono.

    Il sistema delle cooperative è stato creato per fornire al partito comunista i medesimi vantaggi che sono stati forniti alla Mafia.

    Nel Sud alla Mafia accogliendo i Liberatori in modo trionfale fu riconosciuta, come premio, l’evasione fiscale.
    Questa evasione viene gestita contro la legge in quanto alla Mafia non importa apparire contro le istituzioni. In quanto questo metodo comportamentale è accettato in toto nella mentalità mediterranea.

    Per il partito comunista, che ha gestito la resistenza al Nord permettendo con il suo comportamento di mantenere alto nell’immaginario popolare l’idea che gli alleati erano liberatori, è stata consegnata la regione Emilia come luogo dove sviluppare il sistema economico del partito.

    Il medesimo non potendo produrre evasione fiscale come al sud, in quanto nell’immaginario popolare deve rappresentare la negazione degli inghippi capitalistici ( leggi evasione), fu creata questa legge che permette alle cooperative di dribblare le tasse.

    Il partito comunista, dopo la guerra, mantenne armata la punta di diamante delle sue brigate in Emilia fin quando non fu sicuro che passasse questa agevolazione.

    Combattere l’evasione fiscale è un sogno nel sistema dell’unità d’italia.

    PS Non esistono solo le coop rosse.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Abbattere l'evasione fiscale: un impegno fondamentale
    Di QUINTO nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 11-11-10, 09:42
  2. Evasione fiscale
    Di grandpa nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 31-05-09, 22:44
  3. «Si può abbattere l'evasione fiscale»
    Di Myrddin-Merlino nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 27-06-07, 00:55
  4. Evasione fiscale
    Di Occam nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 10-06-07, 13:47
  5. Evasione fiscale
    Di Ruggero d'Altavilla nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-11-06, 09:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226