User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

Discussione: Fascismo

  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    04 Jun 2006
    Messaggi
    65
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Fascismo

    Secondo voi, in padania un movimento autonomista, oppure indipendentista può avere qualcosa in comune con il fascismo italiano?? e perchè??


    [lo so la risposta potrebbe essere ovvia..ma non per tutti è così ]

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da L I U K Visualizza Messaggio
    Secondo voi, in padania un movimento autonomista, oppure indipendentista può avere qualcosa in comune con il fascismo italiano?? e perchè??


    [lo so la risposta potrebbe essere ovvia..ma non per tutti è così ]
    un partito solamente autonomista o solamente indipendentista forse. Ma un partito che persegua il federalismo insieme con l'indipendenza dall'italia NON PUO' PER DEFINIZIONE ESSERE FASCISTA.

    Il federalismo è antitetico al fascismo, al comunismo o a qualunque corrente di pensiero autoritaria, perché il federalismo si fonda sulla centralità del cittadino rispetto allo stato. in uno stato federale puro come quello elvetico, al cittadino è garantita dalla costituzione una quota di sovranità superiore a quella detenuta dai suoi delegati, e in virtù di questo egli può in qualunque momento avocare a sé la responsabiità di erogare, modificare o abrogare A MAGGIORANZA SEMPLICE (NESSUN QUORUM) una norma di legge.

    Il federalismo è agli antipodi di qualunque dittatura. Il federalismo è la forma più pura di democrazia, quella basata sulla sovranità del popolo e sulla subalternità dei governanti.

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 May 2009
    Messaggi
    3,847
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il fascismo italiano non è nient'altro che la continuazione del "risorgimento" giacobino e unionista di una nazione che non esiste.

    Un partito indipendentista non può essere fascista, come non può essere liberale.

    Alla base di tutto c'è un'omogeneità etnico/culturale ed un popolo.

  4. #4
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Emile Chanoux, Ernesto Page, Gustavo Malan, Giorgio Peyronel, M. A. Rollier, Osvaldo Coisson, nella "Carta di Chivasso" del dicembre 1943, constatavano questo:

    i venti anni di mal governo livellatore ed accentratore sintetizzati dal motto brutale e fanfarone di "Roma doma" hanno avuto per le nostre valli i seguenti dolorosi e significativi risultati:

    a) OPPRESSIONE POLITICA attraverso l'opera dei suoi agenti politici ed amministrativi (militi, commissari prefetti federali, insegnanti), piccoli despoti incuranti ed ignoranti di ogni tradizione locale di cui furono solerti distruttori;

    b) ROVINA ECONOMICA per la dilapidazione dei loro patrimoni forestali ed agricoli, per l'interdizione della emigrazione con la chiusura ermetica delle frontiere, per l'effettiva mancanza di organizzazione tecnica e finanziaria dell'agricoltura, mascherata dal vasto sfoggio di assistenze centrali, per la incapacità di una moderna organizzazione turistica rispettosa dei luoghi; condizioni tutte che determinarono lo spopolamento alpino;

    c) DlSTRUZIONE DELLA CULTURA LOCALE per la soppressione della lingua fondamentale locale, laddove esiste, la brutale e goffa trasformazione dei nomi e delle iscrizioni locali, la chiusura di scuole e di istituti locali autonomi, patrimonio culturale che è anche una ricchezza ai fini della emigrazione temporanea all'estero



    Mi sembra chiarissimo. Se si vuole, possiamo aggiungere un punto del programma del 1921:

    "Carattere rigorosamente nazionale della scuola elementare in modo che essa prepari anche nel fisico e nel morale i futuri soldati d'Italia; per ciò rigido controllo dello stato sui programmi, sulla scelta dei maestri, sulla opera loro, specie nei Comuni dominati da partiti anti-nazionali".


    E si potrebbe continuare con centinaia di post. A mio avviso, la risposta non può che essere "no".

  5. #5
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,694
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo ooooooooooo

  6. #6
    blacknight
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Wolf 86 Visualizza Messaggio
    Il fascismo italiano non è nient'altro che la continuazione del "risorgimento" giacobino e unionista di una nazione che non esiste.

    Un partito indipendentista non può essere fascista, come non può essere liberale.

    Alla base di tutto c'è un'omogeneità etnico/culturale ed un popolo.
    Quello che dici non fa' una grinza,è giusto.Ma dimmi o ditemi,parlo seriamente e non è provocazione la mia beninteso,ho avuto ottimi rapporti con esponenti locali della Lega Nord tanto per intenderci,ma il signor Borghezio ha rimosso il suo passato,si è pentito o è sempre lo stesso cambiando camicia,cioè dalla nera alla verde!?
    Sembrerebbe paradossale ma io conosco alcuni di fede fascista che poi al momento del voto votano Lega Nord!Saluti Blacknight

  7. #7
    rural resistance
    Data Registrazione
    01 Jun 2007
    Località
    Langbardland
    Messaggi
    1,136
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Wolf 86 Visualizza Messaggio
    Il fascismo italiano non è nient'altro che la continuazione del "risorgimento" giacobino e unionista di una nazione che non esiste.

    Un partito indipendentista non può essere fascista, come non può essere liberale.

    Alla base di tutto c'è un'omogeneità etnico/culturale ed un popolo.
    quoto

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Il fascismo è stato creato per risolvere il problema dell’unità d’italia.
    Dopo la guerra (1915-18) era evidente come in italia continuavano ad esservi popoli differenti.
    Infatti durante il conflitto, nell’esercito, vi erano degli interpreti per tradurre gli ordini degli ufficiali verso la truppa che non capiva assolutamente l’italiano. Ne tanto meno si capiva l’idioma dei soldati.

    Pertanto a Mussolini, massone, venne dato l’incarico di fare l’unione culturale degli abitanti.
    Dopo il suo viaggio di pochi giorni in Francia, in cui ricevette i finanziamenti, ritornò a Milano per fondare il “ Popolo d’Italia” dove nel suo titolo è già insito il programma.

    Pertanto il fascismo aveva lo scopo di scardinare le culture dei popoli della penisola e di formarne una sola.

    Si partì dalla celebrazione delle glorie romane, e si incominciò a condizionare la gioventù iniziando dalla scuola.
    Per questo fu impostata la riforma del filosofo “”Gentile”” che abolì i libri di testo delle elementari scritti nella lingua locale.
    Inoltre l’italiano assurgeva un valore primario come materia di insegnamento. D’altronde per 60 anni i professori di italiano hanno auto una condizione di superiorità morale sugli altri insegnanti.
    E per lungo periodo i professori d’italiano erano anche i professori di storia (quella scritta dai poteri forti).

    Gli autonomisti, gli indipendentisti hanno invece il compito di salvaguardare le culture dei popoli.

    Inoltre il fascismo ha avuto nell’ultimo secolo la connotazione di parentela ideologica con il nazismo che è stato la creazione per distruggere i popoli dall’esterno.
    Ossia il nazismo doveva conferire, nel processo di esaltazione di un popolo, una facciata di nazionalismo in modo che, in seguito attraverso le nefandezze attuate, si potesse permettere la denigrazione di chi difende la coltura dei popoli.

    Il nazismo era una operazione ideologica con uno scopo preciso.
    Il fascismo era una operazione di rappezzo dell’italia, in quanto la massoneria vedeva che lo stato artificiale italiano non reggeva come unitario.

    Tuttavia il progetto del fascismo non si è realizzato in quanto la classe politica del dopoguerra, per poter svolgere la operazione di latrocinio, unica vera eredità del pensiero latino, ha si cercato di colpire la differenza culturale, ma ha consolidato ed accentuato una differenza economica che sta diventando la base per la realizzazione del progetto indipendentista sia del Nord che del Sud.

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    29 Sep 2006
    Messaggi
    1,539
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jotsecondo Visualizza Messaggio
    Il fascismo è stato creato per risolvere il problema dell’unità d’italia.
    Dopo la guerra (1915-18) era evidente come in italia continuavano ad esservi popoli differenti.
    Infatti durante il conflitto, nell’esercito, vi erano degli interpreti per tradurre gli ordini degli ufficiali verso la truppa che non capiva assolutamente l’italiano. Ne tanto meno si capiva l’idioma dei soldati.

    Pertanto a Mussolini, massone, venne dato l’incarico di fare l’unione culturale degli abitanti.
    Dopo il suo viaggio di pochi giorni in Francia, in cui ricevette i finanziamenti, ritornò a Milano per fondare il “ Popolo d’Italia” dove nel suo titolo è già insito il programma.

    Pertanto il fascismo aveva lo scopo di scardinare le culture dei popoli della penisola e di formarne una sola.

    Si partì dalla celebrazione delle glorie romane, e si incominciò a condizionare la gioventù iniziando dalla scuola.
    Per questo fu impostata la riforma del filosofo “”Gentile”” che abolì i libri di testo delle elementari scritti nella lingua locale.
    Inoltre l’italiano assurgeva un valore primario come materia di insegnamento. D’altronde per 60 anni i professori di italiano hanno auto una condizione di superiorità morale sugli altri insegnanti.
    E per lungo periodo i professori d’italiano erano anche i professori di storia (quella scritta dai poteri forti).

    Gli autonomisti, gli indipendentisti hanno invece il compito di salvaguardare le culture dei popoli.

    Inoltre il fascismo ha avuto nell’ultimo secolo la connotazione di parentela ideologica con il nazismo che è stato la creazione per distruggere i popoli dall’esterno.
    Ossia il nazismo doveva conferire, nel processo di esaltazione di un popolo, una facciata di nazionalismo in modo che, in seguito attraverso le nefandezze attuate, si potesse permettere la denigrazione di chi difende la coltura dei popoli.

    Il nazismo era una operazione ideologica con uno scopo preciso.
    Il fascismo era una operazione di rappezzo dell’italia, in quanto la massoneria vedeva che lo stato artificiale italiano non reggeva come unitario.

    Tuttavia il progetto del fascismo non si è realizzato in quanto la classe politica del dopoguerra, per poter svolgere la operazione di latrocinio, unica vera eredità del pensiero latino, ha si cercato di colpire la differenza culturale, ma ha consolidato ed accentuato una differenza economica che sta diventando la base per la realizzazione del progetto indipendentista sia del Nord che del Sud.
    purtroppo questi "capisaldi" della riforma Gentile sono ancora ben presenti nella scuola itagliana.

  10. #10
    itaglia stato canaglia
    Data Registrazione
    26 Aug 2006
    Località
    Busnago (Brianza Est)
    Messaggi
    1,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Wolf 86 Visualizza Messaggio
    Il fascismo italiano non è nient'altro che la continuazione del "risorgimento" giacobino e unionista di una nazione che non esiste.

    Un partito indipendentista non può essere fascista, come non può essere liberale.

    Alla base di tutto c'è un'omogeneità etnico/culturale ed un popolo.
    Lode a Wolf

    (Perchè noi dell'86 sappiamo cosa dire)

    Se vedùm

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Fascismo criminale. Fascismo di Stato
    Di Neva nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-09-08, 22:30
  2. Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 11-09-08, 19:46
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-07-08, 08:52
  4. [Indymedia] Fascismo ? Fascismo è tutto!
    Di Slevin_K nel forum Destra Radicale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 22-09-05, 20:25
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-09-03, 11:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226