User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 30
  1. #1
    Viribus Unitis
    Data Registrazione
    22 Jun 2002
    Messaggi
    24,274
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Trasporti pubblici romani: storie di disagi e di rabbia, tra sporcizia e carenze...

    Dal sito di Repubblica

    Roma-Pantano, incubo quotidiano
    Viaggio sulla ferrovia metropolitana. Dove i treni vengono cancellati, senza preavviso, per "mancanza di personale". Le testimonianze dei pendolari tra convogli stracolmi, corse saltate e guasti continui


    La ferrovia Roma-Pantano

    Quel che fa infuriare è rimanere lì «come un cretino, mezz´ora ad aspettare il treno che non arriva mai perché è rotto e ha bloccato la linea; oppure perché non hanno abbastanza personale e sono saltate un paio di corse». Incubo piuttosto frequente, sulla disgraziatissima ferrovia metropolitana Roma-Pantano: «Io prendo tutte le mattine lo stesso treno delle 7 alla stazione Alessandrino - dice Eleonora, cuoca - e un paio di volte la settimana non arriva. Provo con il successivo ma è difficilissimo, perché quando arriva è così pieno che di solito non riesco nemmeno a salire a bordo».

    «Saltano le corse per mancanza di personale - dice Francesco Calogero, impiegato 29enne - e a volte chiudono proprio i cancelli al capolinea di Laziali e ti dicono: "oggi non c´è servizio". Mi è successo quattro volte, quest´anno. Ho chiesto la ragione e mi hanno risposto per carenza di personale, invitandomi a prendere un mezzo alternativo. Però dovreste venire d´inverno, perché d´estate c´è poca gente e i treni, vecchi come il cucco e rigenerati alla meglio, viaggiano meno pieni: i problemi sono meno evidenti». Evidente è un problema di sicurezza, però. La linea attraversa Porta Maggiore e corre lungo la Casilina incrociando strade affollate, tram e attraversamenti pedonali. L´anno scorso ci sono state polemiche feroci tra l´azienda - MetRo - e i macchinisti, secondo i quali i freni non sono efficienti.

    Gli incidenti sono una terribile costante: a aprile uno studente di 26 anni è morto travolto mentre attraversava i binari, e negli ultimi due anni ci sono stati investimenti, deragliamenti e scontri con furgoni e tram. «Quando c´è qualche problema sulla linea, per noi sono guai. Non c´è nessun segnalatore che ci avvisi: resti lì mezz´ora - dice Samuele Lucino, operaio 34enne di Torre Angela - e cominci a domandarti se il treno passerà o se il servizio è sospeso. Mai una volta che qualcuno te lo comunichi. Con la tecnologia che c´è oggi, possibile che non abbiano pensato a un sistema per avvisare? Diverse volte arrivo in ritardo al lavoro perché attendo inutilmente prima di prendere l´autobus».

    Gli orari di punta sono i più esposti, ma la crisi è in agguato ogni momento: «Salgo tutte le mattine alle 6,30 a Borghesiana - dice Christian Opris, idraulico 24enne - e ogni tanto il treno è soppresso. Ma quello che mi fa arrabbiare è quando il treno si guasta mentre sei a bordo e il macchinista non ti avvisa. Resta lì fermo per dieci minuti buoni prima che apra le porte e ti dica che è rotto: non poteva farlo subito?». «Benvenuto sulla Roma-Pantano, la ferrovia regionale che ogni giorno trasporta 35 mila passeggeri», dice il sito di MetRo. Un treno ogni 8 minuti negli orari di punta, 17,8 chilometri con 30 fermate percorsi in media in 36 minuti.

    Quando tutto fila liscio è perfetto: se riesci a sopportare la ressa inaudita delle ore di punta; l´odore acre dei passeggeri refrattari al sapone; il caldo dei convogli senza aria condizionata; la sporcizia dei vagoni (un must); se sopporti tutto questo, in mezz´ora dal centro ti ritrovi in campagna. «Hanno allungato la linea da Grotte Celoni a Pantano, sì, però hanno dimenticato di aumentare i treni», sibilano Fabio Desideri, consigliere regionale d´opposizione e Marco C., 35enne impiegato.

    (05 luglio 2007)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Viribus Unitis
    Data Registrazione
    22 Jun 2002
    Messaggi
    24,274
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dal sito di Repubblica

    Un vagone sgomberato, passeggeri in piedi
    Chiusa una delle 7 carrozze prima della partenza di un treno della linea Roma - Nettuno. Trenitalia: "Troppe per un solo capotreno"

    Dopo i disagi, i blocchi, le proteste e i rallentamenti registrati negli ultimi giorni sulle linee ferroviarie regionali, lunedì pomeriggio si sono verificati nuovi problemi per i pendolari laziali, quotidianamente costretti ad affrontare estenuanti viaggi tra condizionatori non funzionanti, vagoni vecchi, posti a sedere insufficienti e servizi igienici inutilizzabili. L´ultimo atto della saga dei treni infernali è avvenuta lunedì alla stazione Termini, dove i passeggeri della settima carrozza del treno Roma-Nettuno in partenza alle 14.07, hanno dovuto cambiare vagone perché il convoglio era dotato di un solo capotreno e dunque, in base a una disposizione interna di Trenitalia, non poteva viaggiare con più di sei carrozze. Sette minuti prima della partenza, il vagone è stato quindi sgomberato e chiuso a chiave dal personale ferroviario e i passeggeri, non riuscendo a trovare posti a sedere sulle altre carrozze, hanno dovuto viaggiare in piedi fino a Nettuno.

    (04 luglio 2007)

  3. #3
    Viribus Unitis
    Data Registrazione
    22 Jun 2002
    Messaggi
    24,274
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dal sito di Repubblica

    Roma-Lido, verso il mare con rabbia

    Viaggio sul treno per Ostia. Un ferroviere:"Insulti e sputi a ogni ritardo". Alcuni convogli sono del 1955, spesso si rompono e il traffico si paralizza. "Quando i pendolari si infuriano fanno paura" racconta un macchinista. Il percorso è breve ma infernale: tra la sporcizia e senz'aria condizionata


    Passeggeri sulla Roma - Lido

    «Alla stazione di porta San Paolo volevano menare il capostazione». Sulla ferrovia Roma-Lido girano ancora treni del 1955, anticaglie da museo che sferragliando vanno. Se si rompono c´è da capirle, povere vecchie lamiere. Lunedì una porta ha deciso di non funzionare, e il sistema di sicurezza ha paralizzato in stazione ad Acilia il treno partito alle 8,25 da Ostia, zeppo di pendolari. «I passeggeri hanno aspettato al massimo mezz´ora», racconta uno dei macchinisti di MetRo, «niente nome, per carità», che lunedì ha raccolto la folla accumulata sulle banchine per il ko tecnico. «Sono cose che succedono - continua - ci sono state alcune normali manovre di aggiramento del convoglio fermo in stazione e il traffico è stato interrotto per poche decine di minuti. Ma la gente era infuriata, e quando fanno così fanno paura. È capitato anche a me, in passato: quando parte uno te ne trovi una decina intorno e volano parolacce, sputi... Ieri (lunedì, ndr) sono andati giù pesante, e al capolinea di porta San Paolo se la sono presa col capostazione aggredendolo, per fortuna solo a parole».

    Se tendi il filo della sopportazione, per spezzarlo basta poco. Non sono i ritardi, qui, il vero problema. È lo schiaffo in volto all´idea di moderna metropoli europea affibbiato da quei vecchi carrozzoni che rispondo ai criteri di comfort e sicurezza di più di mezzo secolo fa. Restano tutto il giorno al sole, in una linea senza gallerie, e non hanno aria condizionata; sono sporchi da ribrezzo, inadeguati, imbrattati e terribilmente vecchi.

    «Quando il treno si riempie di studenti o di gente che va o torna dal mare - racconta Stefano Simoncelli, impiegato di Acilia - è infrequentabile perché è caldissimo, sta sempre sotto il sole e non hai aria ne spazio per respirare. Per fortuna stanno arrivando i nuovi treni, quelli supermoderni. Ce n´è già uno e ho sentito il sindaco spiegare in televisione che ne arriveranno sei entro quest´anno». È il domani ciò a cui ci si aggrappa, perché l´oggi proprio non va. Ci sono ancora in servizio i primi treni della linea "B", insieme a quelli della "A" ristrutturati ma comunque privi di aria condizionata e di servizi adeguati alle ambizioni internazionali di Roma.

    Eppure potenzialmente è un sogno, questa linea metropolitana che in mezz´ora ti trasferisce dalle mura Aureliane alle onde di Ostia Lido; è un sogno tradito dalla frustrazione di un´antica inefficienza, e della drammatica arretratezza delle nostre infrastrutture. «Io prendo questo treno tutti i giorni - dice Muriel Fulon, antiquaria francese con casa a Vitinia e attività in centro - e purtroppo guardate che indecenza, le pulizie qui non le fa nessuno. È sempre molto sporco. Peccato perché ho visto il treno nuovo ed è bellissimo, e quando parlo ai miei amici francesi e racconto che in mezz´ora di metropolitana passo da Roma al mare... mi invidiano tutti».

    «Già, quel treno nuovo è spettacolare, sembra di non essere nemmeno in Italia», dice Liliana Rosetta, informatica. «Però attenzione: perderemo posti a sedere perché il nuovo treno ne ha di meno. Da Roma a Ostia tanta gente va da un capolinea all´altro e si rischierà di rimanere in piedi per tutto il viaggio», ammonisce Elisabetta Tommasi, impiegata. Ma sono problemi di abbondanza. Per ora resta un servizio ai limiti della decenza, rispetto a quel che ci si aspetta da una metropoli. «Però la gente che si lamenta - si sfoga un capotreno - contribuisce a quest´immagine lasciando per terra di tutto: giornali, cartaccia, frutta schiacciata. Le pulizie le fanno ogni giorno, ma in poche ore il treno è già sporchissimo». Però lo lavano una volta ogni 15 giorni, quel treno: «Le pulizie profonde - spiega il macchinista - le fanno a un solo treno al giorno». Per gli altri, solo un colpo di ramazza.

    (04 luglio 2007)

  4. #4
    Viribus Unitis
    Data Registrazione
    22 Jun 2002
    Messaggi
    24,274
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dal sito di Repubblica

    Roma-Lido, convoglio contromano. Caos e proteste nell'ora di punta

    La corsa delle 8,25 è stata interrotta e i passeggeri hanno dovuto cambiare treno. Per Metro i disagi sono stati causati dalla rottura di un porta


    Pendolari delle ferrovie locali
    Un treno che imbocca il binario "contromano" alla stazione di Acilia e l´intera rete ferroviaria Roma-Lido, di primo mattino, piomba nel caos. Con ritardi di oltre mezz´ora e pendolari infuriati che minacciano i conducenti.

    La corsa "incriminata", partita alle 8.25 da Ostia in direzione Roma, doveva arrivare nella Capitale alle 9. Ma qualcosa è andato storto: forse un malfunzionamento degli scambi, che a metà viaggio ha costretto il macchinista a fermarsi invadendo la banchina opposta. Allertato anche il treno che sopraggiungeva in direzione contraria, a lungo fermo nella stazione precedente, Casal Bernocchi, prima di poter ripartire alla volta della stazione di Acilia, nella quale è entrato anch´esso sferragliando perché il suo binario era occupato.

    Infine, quando lo stupore iniziale dei passeggeri si era ormai trasformato in rabbia, la decisione di scambiare viaggiatori e vetture: il convoglio diretto a Ostia ha ospitato coloro che erano diretti a Roma e quello che nella Capitale avrebbe dovuto arrivare nell´orario di apertura degli uffici si è diretto invece verso il mare, trasportando romani e turisti sul litorale.

    Questa la versione del comitato utenti Roma-Lido, secondo il quale «la situazione si fa sempre più insopportabile, soprattutto se si allarga il quadro ai problemi per la Roma-Viterbo e all´incendio in metro A». Ma Me. tro. spa, società presieduta da Stefano Bianchi, parla di «un problema alle porte del primo convoglio, che ha determinato l´evacuazione dei passeggeri dallo stesso e il loro trasbordo su un altro treno fatto arrivare sul binario opposto». A questo punto, quando il treno "soccorritore" doveva riposizionarsi sul binario in direzione Roma l´operazione di scambio non ha avuto successo, "per questo motivo i passeggeri sono dovuti scendere ancora una volta e attendere un nuovo convoglio, con ulteriore perdita di tempo".

    Ma i disagi sulla linea gestita da Me. tro., ieri, sono proseguiti anche nel pomeriggio: alle 14 e 15 il fumo ha invaso la cabina di un treno della metro B all´altezza della stazione Basilica. E´ stato necessario l´invio di un altro convoglio vuoto, che ha spinto il primo fino alla stazione successiva della Magliana. A velocità ridotta ovviamente. E con una grossa perdita di tempo per i passeggeri, che fatti scendere hanno dovuto aspettare un altro treno.

    (03 luglio 2007)

  5. #5
    Alitalia - Dedicata a Te
    Data Registrazione
    16 May 2004
    Località
    Miami ('mazza!)! No scherzo, Roma.
    Messaggi
    7,699
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Anche il tram e la metro non è che siano sta figata... Che squallore, sta città è invivibile.

  6. #6
    Viribus Unitis
    Data Registrazione
    22 Jun 2002
    Messaggi
    24,274
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alitalia Fan Visualizza Messaggio
    Anche il tram e la metro non è che siano sta figata... Che squallore, sta città è invivibile.
    Io uso solo il 42, l'unico mezzo decente...


    ...ossia il mio numero di scarpe.

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    02 Jan 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    11,967
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Riguardo la Roma-Pantano sarebbe interessante un'intervento di Ribelle di Vandea, visto che se non ricordo male lavora su quella linea.

  8. #8
    Alitalia - Dedicata a Te
    Data Registrazione
    16 May 2004
    Località
    Miami ('mazza!)! No scherzo, Roma.
    Messaggi
    7,699
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    @ Alessandro.83: io uso quotidianamente il 5/14 fino a Piazza Vittorio, la metro fino a Cipro ed il 46 e mezzo o 47, dipende dal tipo di scarpa.

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    29 May 2006
    Messaggi
    25,862
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alitalia Fan Visualizza Messaggio
    @ Alessandro.83: io uso quotidianamente il 5/14 fino a Piazza Vittorio, la metro fino a Cipro ed il 46 e mezzo o 47, dipende dal tipo di scarpa.
    E che scarpe ciai? barche?

  10. #10
    Alitalia - Dedicata a Te
    Data Registrazione
    16 May 2004
    Località
    Miami ('mazza!)! No scherzo, Roma.
    Messaggi
    7,699
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Eh oh, che ci posso fare

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 14-09-11, 09:14
  2. Cosnil :sciopero trasporti pubblici
    Di cosnil (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-11-08, 19:39
  3. Trasporti pubblici: Province italiane pessime
    Di ardimentoso nel forum Destra Radicale
    Risposte: 77
    Ultimo Messaggio: 14-09-06, 12:38
  4. Trasporti: Sardegna; Air One, Evitati Pesanti Disagi
    Di Tocky nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12-05-06, 23:07
  5. OT: gli scioperi nei trasporti pubblici
    Di marcogiov nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-08-05, 20:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226