User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Giro sul forum una mail

    L'auto ad aria è... volata via
    Eolo, la vettura che avrebbe fatto a meno della benzina è stata fatta sparire. Perché?


    VIVAMO IN UN MONDO DOVE CI VOGLIONO FAR CREDERE CHE IL PETROLIO E' IMPORTANTE QUANTO L'ACQUA
    QUESTA DEVE DAVVERO FARE IL GIRO DEL MONDO!

    Guy Negre, ingegnere progettista di motori per Formula 1, che ha lavorato alla Williams per diversi anni, nel 2001 presentava al Motorshow di Bologna una macchina rivoluzionaria: la "Eolo" (questo il nome originario dato al modello), era una vettura con motore ad aria compressa, costruita interamente in alluminio tubolare,fibra di canapa e resina, leggerissima ed ultraresistente.

    Capace di fare 100 Km con 0,77 euro, poteva raggiungere una velocità di110 Km/h e funzionare per più di 10 ore consecutive nell'uso urbano.
    Allo scarico usciva solo aria, ad una temperatura di circa -20°, che veniva utilizzata d'estate per l'impianto di condizionamento.
    Collegando Eolo ad una normale presa di corrente, nel giro di circa 6 ore il compressore presente all'interno dell'auto riempiva le bombole di aria compressa, che veniva utilizzata poi per il suo funzionamento.
    Non essendoci camera di scoppio né sollecitazioni termiche o meccaniche la manutenzione era praticamente nulla, paragonabile a quella di una bicicletta.

    Il prezzo al pubblico doveva essere di circa 18 milioni delle vecchie lire, nel suo allestimento più semplice.

    Qualcuno l'ha mai vista in Tv?

    Al Motorshow fece un grande scalpore, tanto che il sito www.eoloauto.it venne subissato di richieste di prenotazione: chi vi scrive fu uno dei tanti a mettersi in lista d'attesa, lo stabilimento era in costruzione, la produzione doveva partire all'inizio del 2002: si trattava di pazientare ancora pochi mesi per essere finalmente liberi dalla schiavitù della benzina, dai rincari continui, dalla puzza insopportabile, dalla sporcizia, dai costi di manutenzione, da tutto un sistema interamente basato sull'autodistruzione di tutti per il profitto di pochi.

    Insomma l'attesa era grande, tutto sembrava essere pronto, eppure stranamente da un certo momento in poi non si hanno più notizie.

    Il sito scompare, tanto che ancora oggi l'indirizzo www.eoloauto.it risulta essere in vendita.

    Questa vettura rivoluzionaria, che, senza aspettare 20 anni per l'idrogeno (che costerà alla fine quanto la benzina e ce lo venderanno sempre le stesse compagnie) avrebbe risolto OGGI un sacco di problemi, scompare senza lasciare traccia.
    A dire il vero una traccia la lascia, e nemmeno tanto piccola: la traccia è nella testa di tutte le persone che hanno visto, hanno passato parola,hanno usato Internet per far circolare informazioni.

    Tant'è che anche oggi, se scrivete su Google la parola "Eolo", nella prima pagina dei risultati trovate diversi riferimenti a questa strana storia.

    Come stanno oggi le cose, previsioni ed approfondimenti. Il progettista di questo motore rivoluzionario ha stranamente la bocca cucita, quando gli si chiede il perché di questi ritardi continui. I 90 dipendenti assunti in Italia dallo stabilimento produttivo sono attualmente in cassa integrazione senza aver mai costruito neanche un'auto.
    I dirigenti di Eolo Auto Italia rimandano l'inizio della produzione a data da destinarsi, di anno in anno.

    Quali considerazioni si possono fare su questa deprimente vicenda? Certamente viene da pensare che le gigantesche corporazioni del petrolio non vogliano un mezzo che renda gli uomini indipendenti.

    La benzina oggi, l'idrogeno domani, sono comunque entrambi guinzagli molto ben progettati.
    Una macchina che non abbia quasi bisogno di tagliandi nè di cambi olio,che sia semplice e fatta per durare e che consumi soltanto energia elettrica, non fa guadagnare abbastanza. Quindi deve essere eliminata, nascosta insieme a chissà cos'altro in quei cassetti di cui parlava Beppe Grillo tanti anni fa, nelle scrivanie di qualche ragioniere della Fiat o della Esso, dove non possa far danno ed intaccare la grossa torta che fa grufolare di gioia le grandi compagnie del petrolio e le case costruttrici, senza che "l'informazione" ufficiale dica mai nulla, presa com'è a scodinzolare mentre divora le briciole sotto al tavolo....

    invece delle inutili catene di S. Antonio, facciamo girare queste informazioni!!!
    LA GENTE DEVE SAPERE!!!!!!!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Alla fine tra rendimento del compressore e rendimento del motore ad aria, mi sa che viene consumata la stessa quantità d'energia di un motore a scoppio.
    E' la stessa storia della auto elettriche. Non inquinano dove vanno, ma inquinano nel luogo di produzione della corrente.

    Per di più con l'aggravante che per ricaricare quest'auto ci vogliono 6 ore... e se avessi un urgenza???? Non me la comprerei mai....
    Piuttosto si incentivi bioetanolo e metano.

  3. #3
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    19 Oct 2009
    Messaggi
    2,857
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    la risposta credo sia logica e naturale:
    L'ingegnere è stato seppellito di soldi dalle multinazionali del degrado climatico che hanno comprato il suo silenzio....più semplice di così!

  5. #5
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JuvSP Visualizza Messaggio
    Non me la comprerei mai....
    Piuttosto si incentivi bioetanolo e metano.
    Alcuni modelli di auto molto popolari e diffusi non possono essere convertiti né a GPL né a metano. L'ho scoperto stamattina. Le Toyota hanno un sistema di valvole che richiede costante lubrificazione. Essendo il GPL e soprattutto il metano poco o per nulla lubrificanti, le valvole tendono a guastarsi. Nel breve Toyota punta tutto sul sistema misto a idrocarburi + elettrico.

    Se mi chiedete cosa c'entri tutto ciò con la Padania la mia risposta è: la nostra regione presenta caratteristiche climatiche che rendono l'inquinamento dell'aria particolarmente dannoso per la salute. Se all'idaglia interessasse qualcosa di noi, da tempo avrebbe disposto norme speciali e agevolazioni per installare didpositivi di riduzione dell'inquinamento nel nostro territorio. Ma agli italiani non dispiace che noi e i nostri figli moriamo di cancro. E noi siamo così stupidi che quando ci accade incolpiamo il destino cinico e baro.

  6. #6
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da semipadano Visualizza Messaggio
    Alcuni modelli di auto molto popolari e diffusi non possono essere convertiti né a GPL né a metano. L'ho scoperto stamattina. Le Toyota hanno un sistema di valvole che richiede costante lubrificazione. Essendo il GPL e soprattutto il metano poco o per nulla lubrificanti, le valvole tendono a guastarsi. Nel breve Toyota punta tutto sul sistema misto a idrocarburi + elettrico.

    Se mi chiedete cosa c'entri tutto ciò con la Padania la mia risposta è: la nostra regione presenta caratteristiche climatiche che rendono l'inquinamento dell'aria particolarmente dannoso per la salute. Se all'idaglia interessasse qualcosa di noi, da tempo avrebbe disposto norme speciali e agevolazioni per installare didpositivi di riduzione dell'inquinamento nel nostro territorio. Ma agli italiani non dispiace che noi e i nostri figli moriamo di cancro. E noi siamo così stupidi che quando ci accade incolpiamo il destino cinico e baro.


    [per abbattere le emissioni gassose, basterebbe produrre energia nuclweare e fare andare tutto il resto tramite motori elettrici. Non si produrrebbe nemmeno un grammo di co2]


    Va bè, per quanto riguarda la toyota, è un suo limite tecnologico. La fiat fa motori molto puliti che si possono convertire direttamente a metano senza problemi. E' comunque solo un problema costruttivo. Non certo un limite tecnologico.

  7. #7
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JuvSP Visualizza Messaggio
    [per abbattere le emissioni gassose, basterebbe produrre energia nuclweare e fare andare tutto il resto tramite motori elettrici. Non si produrrebbe nemmeno un grammo di co2]
    Assolutamente giusto. Non essendo un ingegnere ma un biologo non conosco lo stato dell'arte circa lo smaltimento delle scorie radioattive. Ci sono poi anche problemi di sicurezza (vedi attacchi terroristici).

    PS una fiat non la compro nemmeno se mi ammazzi a legnate. questione di principio .

  8. #8
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da semipadano Visualizza Messaggio
    Assolutamente giusto. Non essendo un ingegnere ma un biologo non conosco lo stato dell'arte circa lo smaltimento delle scorie radioattive. Ci sono poi anche problemi di sicurezza (vedi attacchi terroristici).

    PS una fiat non la compro nemmeno se mi ammazzi a legnate. questione di principio .

    Discorso complicato, ma diciamo che con i reattori autofertilizzanti di nuova generazione o anche quelli al Torio (costruiti in India!) la loro produzione è molto limitata. Immerse nella grafite e seppellite non dovrebbero dare problemi. E poi chi sa che scoperte tecnologiche avranno tra 20 anni in questo campo.
    Semmai io mi chiedo, quanta gente muore per tumore ogni anno?




    Il discorso sulla Fiat era per dire che se ci riesce la Fiat può farlo chiunque.

  9. #9
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JuvSP Visualizza Messaggio
    [per abbattere le emissioni gassose, basterebbe produrre energia nuclweare e fare andare tutto il resto tramite motori elettrici. Non si produrrebbe nemmeno un grammo di co2]
    Assolutamente d'accordo, tanto piu' che l'Australia e' il maggiore produttore mondiale. Il 28% delle riserve di uranio nel mondo si trova in Australia. (Segue il Canada col 18%, poi Namibia/Sudafrica). Assumeremo il peso politico che oggi hanno i paesi del Medio Oriente....con gli urandollari, finanzieremo la costruzione di enormi stadi per il cricket in tutta Europa, e vi invieremo severissimi istruttori di football australiano pagati da Canberra per soppiantare la religione del calcio. I problemi inizieranno pero' quando gli americani ci invaderanno "per proteggere i diritti umani degli aborigeni nelle riserve".

  10. #10
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    nessuno vieta all'australia di costruire centrali nucleari in europa...

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Cari Amici del forum ho bisogno di una vostra e-mail
    Di Neva nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 15-12-08, 18:55
  2. Un Giro Nei Forum Degli Altri Partiti.....
    Di Barbera nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-07-08, 02:48
  3. giro agli amici del forum una mail.
    Di nando- nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-03-07, 20:16
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22-06-05, 15:56
  5. Un forum per prendere in giro gli imbecilli padanisti
    Di Ichthys nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18-03-04, 22:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226