User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    19 Oct 2009
    Messaggi
    2,857
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up Aneddoti ed elementi corroborativi

    Vi porto solo questo semplice esempio sperando che molti possano capire ed accettare definitivamente come stavano e stanno realmente le cose


    Faccio una premessa prima di iniziare il racconto dell’aneddoto.

    Nel discutere generalmente si tende ad includere tutti e tutto ma ovviamente (per fortuna) non è così, sappiamo tutti, che anche al sud c’è e ci sarà sempre anche della brava ed onesta gente, quindi pur generalizzando ne siamo consapevoli (almeno per quanto mi riguarda).


    Ho un carissimo amico meridionale. Questo mio conoscente qualche anno fa mi raccontava che al suo paesino sito sull’appennino meridionale, il suo papà aveva lavorato agli inizi degli anni 50, alla costruzione di una grande centrale idroelettrica con relativa diga con invaso a monte e bacino di recupero a valle(per quei tempi eccezionale e straordinaria opera innovativa). L’impresa pare si chiamasse “Renzon” o roba del genere, ed era un’impresa lombarda, di Milano se non ricordo male. All’arrivo di questa ditta, la dirigenza immediatamente arruolò nelle proprie fila praticamente tutta la manovalanza locale, ovviamente non specializzata (in pratica quasi tutti i capi famiglia del paesino, incluso il papà). Gli operai specializzati erano invece già ha disposizione nel proprio organico ed erano naturalmente tutti lombardi come la ditta. I lavori proseguirono per diversi anni fino a completamento dell’opera stessa, tuttora funzionante.

    La mia riflessione:

    1) L’Impresa era lombarda quindi del nord, una delle prime e delle poche al mondo, che pensate, era specializzata nella costruzione di centrali idroelettriche in tutto pianeta, dall’africa, al medio oriente, all’america etc... Con la cultura rurale ed esclusivamente agricola del meridione d’italia e con la completa assenza di spirito e civiltà imprenditoriale era inimmaginabile che potesse esistere una impresa del genere! A differenza appunto dell’odiato settentrione dove non solo l’imprenditorialità già era parte della società perché congenita, ma c’era già un alto grado di specializzazione e professionalità . Si passava dalla specializzazione nella costruzione di centrali idroelettriche alla coltura dei campi e quindi alla civiltà contadina….differenza abissale!!!
    2) Cortesemente non spariamo la cazzata parlando di sfruttamento, perché hanno dato a quei tempi lavoro e quindi reddito per molti anni a centinaia e centinaia di famiglie, dando benessere e risollevando le sorti di un paesino che prima d’allora era dedito solo alla pastorizia e a coltivare la terra per poter semplicemente mangiare.

    Curiosamente il mio amico mi raccontava, raccontato a sua volta sempre dal suo papà (da poco scomparso), che i dirigenti nonché gli operai specializzati stessi dell’’impresa, li trattavano con i guanti bianchi, con una educazione ed un rispetto a loro sconosciuto sino a quel momento. Questo cosa destava tanta meraviglia in loro, non si spiegavano come potessero essere così diversi negli atteggiamenti e nei rapporti interpersonali, nel modo di parlare, di gesticolare, e più in generale sotto il profilo comportamentale. Una gentilezza unica, ed un senso del diritto- dovere, assolutamente nuovo per quella gente di quel paese e per quei tempi. Anche un comando, un ordine da parte di capi squadra o dirigenti, veniva dato non in modo imperativo o coercitivo, ma sempre con smisurata gentilezza, chiedendo quasi scusa.



    In definitiva con questo vorrei far capire a tanti titubanti, esuberanti (molti anche presuntuosi) meridionali, che c’è stata da sempre una netta differenza nelle nostre rispettive culture, tradizioni, nei nostri usi, costumi e radici.
    Nulla meglio di questo semplice ma efficace esempio da me citato, potrebbe essere più eloquente ed esaustivo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    19 Oct 2009
    Messaggi
    2,857
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vedo che interessa moltissimo eh!...piano non vi affollate, piano

  3. #3
    730
    Data Registrazione
    11 Jun 2006
    Messaggi
    1,915
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dufresna Visualizza Messaggio
    Vedo che interessa moltissimo eh!...piano non vi affollate, piano
    Tu hai dato peggio di una coltellata a qualcuno

  4. #4
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    bella storia. Non ho dubbi. Il disprezzo per il sottoposto è endemico nella società meridionale. L'uso del potere come libidine e umiliazione idem. Molti meridios che vengono al nord appena indossano un berrettino del comando iniziano a esercitare il loro meschino potere abusando e ingiuriando i loro sottoposti. Lo stesso per gli erogatori dei servizi pubblici. Una volta ho rischiato di finire a grattoni con un terrone che faceva il portiere all'ospedale di via Pace a Milano e che ha urlato in modo sprezzante contro il mio vecchio padre cardiopatico il quale aveva osato uscire in pigiama da uno dei padiglioni per fare due passi. Quando si è materializzato il mio metro e ottantotto per novantaquattro chili il gentil signore stava per buttarsi nel tombino.

  5. #5
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Aneddoti come questi sono all'ordine del giorno, eppure la nostra gente non si muove, fa finta di nulla, continua a subire... ma fino a quando? Attenderà la cancellazione o saprà reagire prima?

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    07 Mar 2004
    Messaggi
    42,452
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    .

  7. #7
    Padania libera dai padioti
    Data Registrazione
    14 Jun 2002
    Messaggi
    2,329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Pirlone, gli imprenditori edili di cui parli sono tutti invaraibilmente tuoi conterranei

    Io di imprenditori edili ne conosco 2 entrambe lombardi.

    Nessuno dei due si sogna nemmeno lontanamente di assumere clandestini e in nero.

    E rappresentano sia la grande che la piccola impresa edile.


    Tutti sono assunti in regola e pagati meglio di tanti altri sfigati.

    Chiedi pure ad altri che frequentano il forum e che hanno attività in proprio.

    Mica siamo africani come voi

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,215
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma dai..basta! ma chì raccoglie la frutta nel meridione, con il caporalato?..tenuti peggio degli schiavi..inenarrabile inciviltà. Cattiveria. Hanno fatto un servizio in TV tempo fa....poi tutto a tacere..gente dell'est, accatastata, peggio di animali in gabbia..inciviltà..indegnità..Vergogna! Niente polemiche..basta. Non abbiamo tempo.Ma basta,

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    13 Sep 2009
    Messaggi
    371
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Interessante è vedere ogni volta che in qualche paese del lombardo-veneto succedono episodi di razzismo "forte" (assalti ai campi nomadi, baristi che non servono da bere ad africani ecc.) dai TG alle Iene tutti vanno lì ad intervistare la gente di paese (possibilmente il fruttivendolo, la casalinga, il muratore.......in modo che si senta pure un forte accento dialettale e qualche luogo comune, giusto per far vedere i bifolchi razzisti padani al meglio).

    Mentre sotto una certa latitudine gli extracomunitari sono quotidianamente vessati e maltrattati, campi nomadi a fuoco, schiavismo nei campi pugliesi e non gestiti dalla mafia (obbligo per le donne di concedersi ai capi, omicidi di rumeni che si ribellano ecc).......basti vedere quanti matrimoni misti ci sono qui e quanti pochi ce ne sono al sudde, dove la gente è solare e accogliente stile "poveri ma belli", mica come i razzisti polentoni.

  10. #10
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    triestin, sei in gamba. Lucido.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Aneddoti repubblicani
    Di edera rossa (POL) nel forum Repubblicani
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-04-08, 02:32
  2. Risposte: 74
    Ultimo Messaggio: 15-08-07, 09:37
  3. ... Lista di aneddoti su cosa è la destra " in Italia " ...
    Di EresiaMaxima nel forum Destra Radicale
    Risposte: 91
    Ultimo Messaggio: 02-08-07, 13:34
  4. Aneddoti Divertenti
    Di PRAETORIANVS nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-09-06, 15:16
  5. Aneddoti... Postbruciatore?
    Di saralice nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 07-10-05, 09:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226