User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Messaggi
    485
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Cosa ha detto Trincas sulla Saras?

    al notiziario di una radio cagliaritana ho sentito diverse volte ripetere che Efisio Trincas riguardo alla questione "inquinamento idrocarburi spiagge", avrebbe affermato che bisognerebbe chiudere la Saras.

    il fatto è che però non hanno mandato in onda ne un servizio, ne un'intervista ne nulla. solo questa sorta di titoletto, ripetuto però più volte nel corso delle diverse edizioni.

    quindi chiedo: ma che cosa ha detto veramente Trincas sulla Saras?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,023
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se vai a leggere il comunicato stampa, nell’apposito 3d, post n° 31 , trovi la risposta.
    http://www.politicaonline.net/forum/...=315285&page=2

    In proposito, sull’Unione Sarda di oggi si trova questo trafiletto:


  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Messaggi
    485
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    sono d'accordo.
    una volta da studente mi hanno portato a visitare la Saras. l'addetto alle pubbliche relazioni si affannava a parlare di ambiente e del fatto che l'azienda non inquinavano minimamente anzi. poche settimane dopo ci fu una "fuga" di materiale sulle spiagge.
    e poi l'inquinamento non è limitato a questi casi se vogliamo eccezionali, è cosa di tutti i giorni, e lo si subisce col ricatto del reddito e del posto di lavoro. e inoltre, l’energia (benzina e gasolio) costa di più in Sardegna pur essendo produttrice?

  4. #4
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,023
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito L’UNIONE SARDA, 18 luglio 2007

    Catrame al Poetto.
    Interrogazione di quattro parlamentari sardi.
    Il Partito sardo d’azione si divide


    «Mezzi inadeguati contro l’inquinamento»

    Individuare tempestivamente le responsabilità e prevenire «l’inquinamento da idrocarburi» nel porto di Cagliari. E pretendere anche dalla Saras misure di sicurezza più efficaci contro le possibili perdite da parte di petroliere che arrivano a rifornire la raffineria di Sarroch. A chiederlo sono quattro parlamentari del centrosinistra in un’interrogazione urgente al ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraio Scanio, presentata da Emanuele Sanna (Ds) e firmata anche da Giorgio Carta, Paolo Fadda e Amalia Schirru. I deputati chiedono al ministro di chiarire quali siano le cause del «grave inquinamento da idrocarburi che ha interessato le spiagge del Golfo di Cagliari», posto che quei tratti di mare sono «attraversati da un intenso traffico di navi che trasportano il petrolio grezzo verso la raffineria Saras», e che l’episodio dei giorni scorsi rischia di compromettere «un ecosistema costiero e lagunare di straordinario valore ambientale e naturalistico».

    Le giustificazioni addotte dalla Capitaneria di porto, secondo i quattro parlamentari sardi, sono «del tutto inadeguate», anche «per individuare e sanzionare con necessario rigore i responsabili». Tanto più, aggiunge Emanuele Sanna, «che è assurdo, al giorno d’oggi, non riuscire a individuare i responsabili e le cause dell’inquinamento, con i mezzi moderni, compreso l’uso del satellite». Un aspetto sul quale interviene anche Claudia Zuncheddu, consigliere comunale del Psd’Az a Cagliari, che richiama l’attenzione sulla necessità di utilizzare le tecnologie satellitari messe a punto dall’Università di Cagliari.
    E chiede anche che la Saras si assuma «le sue responsabilità, promuovendo analisi sui residui di catrame rinvenuti sulle spiagge del Cagliaritano e garantendo il risanamento ambientale».
    «Sarà anche vero che la Saras è estranea», ribadisce Emanuele Sanna, «ma da ex assessore dell’Ambiente so che la tutela del territorio e del mare, in quell’area, può essere migliorata, nonostante la difesa dei sindacati».

    LA POLEMICA. Intanto, la vicenda dell’inquinamento del Golfo di Cagliari scatena anche una polemica interna al Psd’Az. Lunedì, infatti, il leader sardista Efisio Trincas aveva puntato il dito contro la Saras, proponendo misure drastiche per porre fine al passaggio delle navi cariche di petrolio al largo delle coste meridionali dell’isola. «Rivediamo la possibilità di smantellare progressivamente la Saras», ha affermato Trincas, «valutiamo i costi/benefici e gli oneri relativi ai gravi danni ambientali e alla salute che si stanno verificando nelle coste della Sardegna». Il segretario dei Quattro Mori ha poi proposto di far pagare alla Saras i danni ambientali causati dalle petroliere. Parole che hanno scatenato la reazione delle sezioni del Psd’Az di Sarroch, Pula, Teulada e Capoterra (Cagliari): «La Saras è patrimonio della Sardegna, della nostra comunità e dei lavoratori», hanno affermato ieri. «L’opinione di Efisio Trincas è stata assunta in totale solitudine, senza che conosca la realtà dei fatti. La salute ambientale del golfo di Cagliari è per i sardisti obiettivo primario». A questo punto è arrivata la retromarcia di Efisio Trincas: «La richiesta di chiudere la Saras «voleva essere un’utile provocazione al fine di promuovere una sensibilità che sino ad oggi sembra essere mancata», ha precisato il segretario del Psd’Az, che ha anche aggiunto di non aver «alcuna posizione pregiudiziale» sulla Saras.

    SARAS. L’azienda ribadisce che «nel 2006 nel golfo di Cagliari hanno circolato 4.800 navi, di cui 778 (il 16,21%) hanno interessato l’attività di Saras». ( g. d.)

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Messaggi
    485
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    «La Saras è patrimonio della Sardegna, della nostra comunità e dei lavoratori»,

    Incredibile!

  6. #6
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,023
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation

    Su http://www.altravoce.net/ di oggi è presente un intervento molto significativo, da leggere con attenzione, anche e soprattutto nei link contenuti all’interno.
    Questi sono i dati che dovrebbero farci riflettere.

    venerdì 20 luglio 2007
    Questa nuova mal aria che uccide i sardi
    va curata con dosi massicce di verità
    dopo anni di silenzi interessati e di baratti

    di Eugenia Tognotti

    Primo link: “Rapporto sullo stato di salute delle popolazioni residenti in aree interessate da poli industriali, minerari e militari della Regione Sardegna

    Secondo link:
    domenica 21 gennaio 2007
    Non c'è soltanto l'effetto serra
    Dal cromo al benzene
    tutti i veleni sparsi dalla Saras

    di Carlo Manca

  7. #7
    Forumista
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Messaggi
    485
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    non dobbiamo preoccuparci di nulla, l'azienda è certificata!
    --------------------------------------------------------------------------
    Tutte le attività del Gruppo Saras vengono svolte prestando la massima attenzione al rispetto delle risorse ambientali e alla tutela della salute e della sicurezza del lavoro.
    Saras è certificata ISO 14001 e opera secondo il proprio Sistema di Gestione Ambientale (SGA) e il Sistema di Gestione Sicurezza (SGS) per la prevenzione degli incidenti rilevanti. Per il 2008, è attesa inoltre la certificazione EMAS.
    Saras conduce costanti attività di controllo e monitoraggio delle sue attività per il rispetto della normativa in materia ambientale dell’Unione Europea, in particolare riguardo alle emissioni atmosferiche, la gestione dei rifiuti, la qualità delle acque, l’inquinamento elettromagnetico ed acustico, la qualità dei prodotti.
    Saras ha intrapreso inoltre una serie di iniziative di politica ambientale attiva, comprendenti tra le altre l’installazione di impianti di dissalazione, per ridurre l’utilizzo delle fonti idriche primarie sarde e di trattamento e riciclo degli scarichi industriali liquidi per proteggere le acque marine e le coste. Gli scarichi a mare vengono tenuti sotto costante controllo; i campionamenti e le analisi risultano costantemente al di sotto dei limiti vigenti. Per quanto riguarda la qualità della vegetazione, Saras ha avviato con l’Università di Cagliari un’attività di studio e monitoraggio dei sistemi ambientali e degli habitat nell’area geografica circostante lo stabilimento di Sarroch. La raffineria è dotata di un complesso ed articolato sistema di sicurezza, finalizzato alla rilevazione immediata di potenziali emergenze, in particolare incendi. L’impianto antincendio è costituito da una rete capillare che copre tutta l’area dello stabilimento, tutti i serbatoi di stoccaggio sono protetti da impianti di raffreddamento antincendio. Di questi, quelli a maggior criticità presentano sistemi di attivazione automatici, che intervengono nel caso di aumento eccessivo della temperatura.

    http://www.saras.it/content_it/soste...icurezza.shtml
    -------------------------------------------------------------------------

 

 

Discussioni Simili

  1. Moratti vuole censurare il documentario "Oil", sulla Saras
    Di Morfeo nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-09-09, 14:14
  2. Cosa ha detto il Papa sulla 194.
    Di merello nel forum Cattolici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-05-08, 08:38
  3. Cosa ha detto il Papa sulla 194.
    Di merello nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-05-08, 08:37
  4. Prodi: Cosa ha detto vs cosa ha fatto
    Di Amati75 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-11-06, 15:17
  5. USA:ci fosse una cosa sulla quale abbiano detto la verita'
    Di pietro nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-03-05, 13:15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226