User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Becero Reazionario
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Königreich beider Sizilien
    Messaggi
    18,031
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Question Perchè non è stata inserita nell'ordine del giorno la mozione Serra Corona?(spostato)

    Citazione Originariamente Scritto da Giò91 Visualizza Messaggio
    Convoco per le ore 17.00 del 19 Luglio 2007 la quinta seduta congressuale.
    Le prime 72 ore saranno dedicate al dibattito parlamentare.

    Questi sono gli ODG su cui il Congresso è chiamato ad esprimersi:

    1)Mozione SPYCAM condanna della sospensione della pena a Priebke

    Il congresso di POL condanna in maniera ferma la sospensione
    della pena al criminale nazista Priebke fatta dal tribunale
    Militare.

    Questo congresso inoltre esprime la piena e totale solidarieta'
    ai familiari delle vittime delle fosse Ardeatine barbaramente
    trucidate dal criminale Priebke.

    2)Mozione EMONED contro le modifiche del governo alla Legge Biagi

    Il congresso di Pol esprime la sua contrarietà alle modifiche proposte dal governo Prodi alla legge Biagi, in particolare all'abolizione del "job on call" e dello "staff leasing", condividendo le argomentazioni espresse dall'economista Pietro Ichino in questo editoriale sul Corriere della Sera:



    3)Mozione Danny78 sul lavoro

    Articolo unico

    Il Congresso di POL:

    -esprime la più ferma condanna verso tutte le aziende che non rispettano i diritti dei lavoratori.

    -si pronuncia in favore della istituzione di elevate sanzioni pecuniarie nei confronti delle società responsabili di tale mancanza.

    -sollecita gli organi competenti ad una revisione dei regolamenti che possano consentire l'istituzione del reato di "Crimine contro il lavoratore" con relative pene detentive e pecuniarie a carico delle aziende e dei datori di lavoro, da elevare in caso di lavoro nero e sfruttamento minorile.

    -condanna altresì il parassitismo presente in alcuni settori della amministrazione pubblica e chiede che le promozioni e le assunzioni del pubblico impiego siano realizzate in base al criterio della meritocrazia.

    4)Mozione Folgore di condanna della sospensione del permesso a Erich Priebke

    IL CONGRESSO DI POL

    CONDANNA i gesti dei violenti estremisti che da anni condizionano il regolare svolgimento delle vicende processuali dell'ex Capitano Erich Priebke, già assolto dal Tribunale Militare e poi condannato su pressione dei potenti strumenti politico-giuridici legati ai sopradetti estremisti.

    RITIENE inoltre che la revoca del permesso lavorativo da parte della magistratura sia ingiusta e imputabile alle pressioni di una violenta ma influente minoranza che non riesce a tollerare che un anziano signore di 94 anni possa vivere dignitosamente gli ultimi anni della sua vita.

    5)Mozione di iniziativa popolare di sostegno alla moratoria contro la pena di morte

    Sosteniamo la moratoria contro la pena di morte sostenuta in primis dal nostro governo nazionale e dall'Europa tutta ritenendola uno spaventoso crimine contro l'umanità.
    Uno stato, infatti, non può uccidere per nessun motivo al mondo e non può diventare assassino di nessuno.
    Sosteniamo poi il principio per il quale lo stato non può essere contro nessuno ma che debba punire solo per giustizia e per salvaguardare la sicurezza dei cittadini tutti

    6)Mozione Benfy-Manfr su flessibilità, precariato e tutela dei lavoratori


    Negli ultimi anni l’Italia è approdata ad un sistema produttivo post-fordista, fondato sulla flessibilità del mercato del lavoro.
    Obiettivo della politica dovrà essere quello di essere in grado di contribuire in maniera determinante a governare la flessibilità, ridurre i livelli di precarietà, contrastare con forza il lavoro nero, tutelare i lavoratori anche sotto l’aspetto degli infortuni e delle c.d. “morti bianche”.
    Le nuove esigenze del mercato del lavoro, non possono far dimenticare che è ben diverso richiedere maggiore flessibilità nel rapporto di lavoro -concetto che non esclude la prospettiva del lavoro a tempo indeterminato, ma anzi, tende in prospettiva a stabilizzare il rapporto lavorativo- rispetto al perseguire il progressivo aumento del fenomeno della precarizzazione, che tende al contrario ad escludere la trasformazione del rapporto di lavoro da determinato ad indeterminato.
    noi crediamo che si dovrà agire con forza per il raggiungimento di un’occupazione che sia allo stesso tempo piena e buona: per la parte attinente alla regolamentazione dei rapporti di lavoro, tipici ed atipici, per quanto concerne gli interventi diretti al miglior funzionamento del mercato del lavoro, per l’accessibilità al lavoro da parte dei giovani e delle donne, e per il sostegno anche nella discontinuità dei tragitti lavorativi.
    Per questo è necessaria una radicale riforma dell’intero sistema di organizzazione del mercato del lavoro, e non soltanto sulla legge 30/2003: pensiamo ad una legislazione che torni a considerare il lavoro a tempo indeterminato quale contratto “normale”, e le altre forme contrattuali quali eccezioni alla regola. E’ quindi indispensabile che il datore di lavoro che voglia utilizzare forme di lavoro flessibili, non sostenga per queste un costo di gran lunga inferiore a quelle collegate ad un normale contratto di lavoro: la flessibilità va considerata in termini di svantaggio per il lavoratore e di vantaggio per il datore di lavoro, che dovrà quindi farsi carico di tale “valore aggiunto”, anche con il superamento delle differenze dei costi contributivi fra il lavoro subordinato normale e le collaborazioni o le parasubordinazioni.
    E’ altresì necessario monitorare l’utilizzo dei contratti di lavoro a termine per arginare i reiterati abusi che si continuano a verificare: tali contratti non possono derogare né al requisito di un oggettivo carattere temporaneo delle prestazioni richieste, né a quello di una limitazione del numero di tali contratti rispetto alla soglia numerica complessiva.
    Va inoltre proseguito il progressivo ampliamento delle tutele fondamentali, sia normative che economiche, ai cosiddetti co.co.co. e co.co.pro, a quelle “zone grigie” che di fatto vengono utilizzati come lavoratori dipendenti, senza nessuna di quelle tutele economiche o previdenziali che normalmente sono attribuite ai dipendenti stessi.
    crediamo che bisogna porsi come obbiettivo primario quello della tutela del lavoro non limitandosi al solo lavoratore dipendente, ma diventando punto di riferimento, per tutti quei soggetti che operano nel mondo del lavoro anche in forme diverse.
    Per tale motivo riteniamo sia necessario promuovere attivamente una politica di sgravi fiscali rivolta alle aziende che assumono a tempo indeterminato e ai giovani che decidano di investire sul proprio futuro creando nuove realtà imprenditoriali.

    Le morti sul lavoro oramai sono diventati veri e propri bollettini di guerra. Nel solo 2006 gli infortuni sul lavoro sono stati 1.030.654 di cui mortali 1036. Nei primi due mesi del 2007 il numero non accenna a diminuire con 163.012 infortuni di cui 163 mortali e 4.075 invalidità permanenti.
    Le profonde mutazioni avvenute nel mercato del lavoro in questi anni hanno, ulteriormente deteriorato i livelli di tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro. La forte competitività oggi esistente in tutti i settori produttivi, e in modo particolare in quello dell’edilizia pubblica e privata, spinge e spingerà sempre più i datori di lavoro alla ricerca di strumenti che consentono l’abbattimento del costo del lavoro.
    Le forme talvolta “spinte” di flessibilità, oggi giorno sempre più utilizzate, si traducono in lavoro irregolare o sommerso o di subappalto, che ha come conseguenza finale quella di ignorare le misure di tutela dei lavoratori.
    Per tutti questi motivi pensiamo che si dovrà sostenere con forza le politiche sulla sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro attraverso un percorso innovativo caratterizzato dalle seguenti azioni:



    1) aumento delle risorse deputate al controllo e alla repressione di forme d’illegalità, prevedendo interventi di formazione in grado di rendere più incisivo e qualificato il lavoro dei tecnici addetti alla sicurezza;
    2) sostegno e valorizzazione reale e concreta alle piccole e medie aziende che intendono certificare su base volontaria il proprio sistema di gestione della sicurezza (OHSAS18000). Per le grandi aziende e per le aziende ad elevato rischio prevedere l’obbligo di certificazione del Sistema di gestione della sicurezza;
    3) inserimento della materia “sicurezza e salute sui luoghi di lavoro” all’interno delle attività scolastiche di 1° e 2° grado e universitarie e nei percorsi di formazione;
    4) creazione di un sistema che assicuri, in settori a particolare incidenza infortunistica, una maggiore certezza delle responsabilità e la presenza delle sole aziende in regola, introducendo strumenti che consentano di valutare l’idoneità delle aziende che lavorano negli appalti utilizzando come parametro il rispetto delle norme di salute e sicurezza sul lavoro;
    5) creazione della scheda di sicurezza personale a punti sia per l’azienda sia per il singolo lavoratore. Il sistema potrebbe essere lo stesso già utilizzato per il codice della strada che prevede un punteggio massimo di partenza che può diminuire ogni qualvolta vengano commesse palesi violazioni in materia di sicurezza ed igiene sul lavoro, in aggiunta alle altre sanzioni penali ed amministrative. Questo sistema innovativo in materia di lavoro potrebbe aumentare la consapevolezza dei singoli circa la responsabilità oggettiva;
    6) rivedere la modalità di elezione del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza all’interno delle grandi aziende che oggi giorno coincide con il ruolo del Rappresentante sindacale. Pensiamo sia opportuno che il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza venga eletto direttamente dai lavoratori e possa poter operare anche in ambiti aziendali diversi.


    7)Mozione Lepanto di solidarietà a Lorenzo Conti


    Il Congresso di Pol esprime la propria solidarietà a Lorenzo Conti, figlio dell’ex sindaco di Firenze il repubblicano Lando Conti ucciso dalle Br nel 1986, vittima dell'ennesimo atto intimidatorio delle sedicenti «Brigate Rosse-Partito comunista combattente». Il Congresso di Pol vuole inoltre esprimere il suo totale appoggio all'azione di Lorenzo Conti in favore delle vittime del terrorismo e dei loro parenti.

    8)Mozione di iniziativa popolare per l'abrogazione dell'articolo 139 della Costituzione Repubblicana

    La comunità di Pol,

    esprime parere favorevole all'abrogazione dell'articolo 139 della Costituzione Italiana, articolo che impedisce di fatto al popolo, (sovrano per la stessa Carta Costituzionale), di cambiare se lo volesse forma istituzionale di governo.

    In uno stato appartenente all'Unione Europea, paese che si gestisce attraverso istituzioni di democrazia rappresentativa, é antidemocratico disporre di articoli costituzionali che impediscono ai cittadini, qualora lo volessero, di dotarsi di differenti tipologie di istituzioni democratiche.

    9)Mozione Liberalix-Cristiano72 di solidarietà alle vittime dell'aggressione di Roma

    Il Congresso di POL esprime piena ed indiscussa solidarietà alle vittime dell'indegna e vergognosa aggressione compiuta da teppisti incappucciati ed armati di spranghe e bastoni avvenuta a Roma dopo un concerto a Villa Ada il 29 giugno 2007.

    10)Mozione fgc.adelfiadi condanna senza se e senza ma nei confronti degli attacchi neofascisti

    La notte del 28 giugno, alla fine del concerto della Banda Bassotti a Villa Ada (Roma), una cinquantina di neofascisti col volto occultato, hanno aggredito con una molotov, mazze e coltelli gli spettatori inermi. L’aggressione, di chiarissimo stampo neofascista, perpetrata dai teppistelli dell’estrema destra romana, picchiatori inneggianti a Mussolini, ha causato il ferimento di due ragazzi, per uno dei quali si è resa necessaria una prognosi di 20 giorni per ferite di arma da taglio e per l’altro una sutura alla testa per colpi d'arma contundente e anche per un agente.
    Ormai è innutle negare o far finta di nulla, che il pericolo di riaggregazione e di ricostituzione delle forze che si richiamano apertamente al fascismo, non solo è gia in atto da tempo, ma presenta in taluni casi discreti livelli di organizzazione strutturale, politica e molto spesso anche militare.
    Il congresso di POL intende denunciare con indignazione gli avvenimenti, affinché si possa celermente la violenza non solo fisica, troppe volte nascosta da alcune istituzioni e di certi beceri ambienti politici. Basta continuare con le solite espressioni di solidarietà, ne la condanna formale degli avvenimenti. E’ estremamente necessario che chi ha il dovere di farlo si interroghi sulle soluzioni plausibili atte a risolvere questa seria problematica,di persone che pensano ancora di indossare le camice nere.

    11)Mozione di iniziativa popolare di Condanna alla Politica Economica del Governo Prodi


    Il Congresso di Politica Online boccia la politica fiscale attuata dal Governo Prodi. Ritiene tale politica dannosa ed economicamente pericolosa nei confronti delle famiglie Italiane e del tessuto produttivo del Paese. Si ritengono profondamente gravi gli ultimi provvedimenti in particolare sui nuovi studi di settore presentati dal ministero per l'Economia. Si ritiene il Governo guidato dal Professore Prodi del tutto incapace di gestire una fase cosi economicamente delicata per il nostro Paese a causa , in particolare , del forte condizionamento , politico e numerico , che la sinistra antagonista esercita sull'attuale Governo. A seguito di queste premesse il Congresso di Politica Online ritiene che l'attuale Premier abbia mentito e mente di fronte al popolo Italiano nel momento in cui ha esserito e asserisce che le tasse gravanti sul nostro Paese sono in dimunuizione.
    e la mozione "Serra - Corona"?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    118,524
    Mentioned
    569 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito

    si possono mettere solo 11 ODG.

 

 

Discussioni Simili

  1. Perchè non è stata presentata al Congresso la mia mozione?
    Di Nik Machiavelli nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 15-01-09, 12:48
  2. mozione "Serra - Corona"
    Di codino nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 12-09-07, 19:06
  3. Questa mozione non mi convince (spostato)
    Di Amalie nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 18-06-07, 12:02
  4. Secondo me la mozione di De Payens non è piu' valida (spostato)
    Di Liberalix nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 25-12-06, 18:37
  5. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 14-11-06, 22:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226