Per la serie 'Mai dire mai', ecco a voi Renè Higuita: torna tra i pali a 41 anni Il portiere colombiano ripartirà dal Venezuela

Non c'è niente da fare. Quando il richiamo del campo si fa troppo forte, non esiste alcuna ragionevole motivazione che possa placare la voglia di tornare a calzare gli scarpini appesi con troppo anticipo, forse, al chiodo. Neanche l'età o una prestanza fisica lontana da standard accettabili. E' il caso, ad esempio, di Renè Higuita, indimenticato estremo difensore colombiano pronto a tornare tra i pali. A 41 anni.
Difenderà la porta del Guaros de Lara, coraggioso club venezuelano di prima divisione. Coraggioso, già. Perchè del pittoresco ma tutto sommato efficace portiere, ricordato per l'incredibile "Colpo dello Scorpione", è rimasto ben poco. Tra storie di doping e vicissitudini giudiziare, il colombiano ha ne ha combinate di tutti i colori negli ultimi anni. E a guardarlo, tra l'altro, non sembra neanche più lo stesso. Non perchè sia in sovrappeso o per le rughe in eccesso, anzi: per partecipare ad un reality due anni orsono, Higuita si è sottoposto ad una serie di interventi chirurgici che l'hanno praticamente rimesso a nuovo, almeno esteriormente. Che lo scatto felino sia quello di una volta, però, è tutto da vedere.