Anche oggi stavo leggendo la cronaca di Varese su LaProvincia, rilevando che il centro città è sempre più preda di stranieri che la inquinano (in ogni senso) già nel pomeriggio, mentre la situazione diventa tragica la notte: orde di gentaglia dai volti significativi, armati di birra e sigarette, bazzicano per le piazzette, urlano, si picchiano tra loro, orinano ovunque senza nessun pudore o rispetto verso gli altri. I varesini ormai non si sognano neppure di frequentare quei luoghi -e li capisco, specie le ragazze- e sempre di più vengono lasciati ad ogni genere di fecciume. Il cronista del giornale si è preso una bottiglia in testa, lanciata da qualche alticcio ospite, tanto per fare un esempio, ed era solo pieno pomeriggio, mica notte fonda senza in giro un'anima... Che tristezza.

P.S. non posso postare articoli perchè LaProvincia non è disponibile online e non ho sottomano uno scanner... comunque basta verificare in edicola.