Proprio nelle scorse ore, ci siamo potuti rendere conto, di quante sfaccettature, diverse e contraddittorie può avere il fenomeno Immigrazione.
L’atto di eroismo del muratore bosniaco Dragan Cigan che ha sacrificato la sua vita per salvare due bambini italiani e le inquietanti vicende che hanno visto protagonista Mostapha El Korchi, imam della moschea di Perugia, devono indurci ad una riflessione seria.
Il Nuovo Partito d’Azione, alla luce di questi avvenimenti, auspica che il problema immigrazione ritorni all’attenzione della politica, ed invita il Governo a lavorare in modo concreto affinché vengano affrontate in maniera organica, tutte le problematiche che la questione pone.
L’ipergarantismo di alcuni e gli slogan di stampo xenofobo di altri, non servono a dare risposte concrete ai cittadini che si aspettano dalle Istituzioni, un impegno attivo e costante atto a contenere le devianze illegali in cui spesse volte, questo fenomeno sfocia. Lo scarso controllo del territorio, associato a leggi inefficaci o male applicate, sta portando a tensioni sempre più forti e preoccupanti che danno vita ad un risentimento sempre più diffuso - verso gli stranieri e verso le Istituzioni - in tutti coloro che vogliono vivere in modo onesto e dignitoso.
Allo stesso tempo, l’impegno deve essere rivolto a favorire in modo equo e solidale - senza discriminazioni nè “privilegi” - i tentativi di integrazione tra italiani e stranieri, contrastando il razzismo e lo sfruttamento.


Segreteria Nazionale Nuovo Partito d’Azione

Gabriele Oliviero