User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Partito d'Azione
    Data Registrazione
    22 Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,682
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito I Giornata parma-CATANIA

    Il cammino del CATANIA 2007-08


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Partito d'Azione
    Data Registrazione
    22 Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,682
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito

    UFFICIALE: Jorge Martinez al Catania

    Il colpo a sorpresa del Catania è arrivato. Che sia lui il tanto atteso "Mister X", così battezzato dalla stampa locale? L'acquisto è stato annunciato dalla società di Piazza Spedini pochi minuti fa. Si tratta dell'attaccante Jorge Martinez, prelevato dal Nacional de Montevideo. L'attaccante si aggregherà al gruppo a partire da lunedi 6 agosto e verrà presentato alla stampa giorno 7.







  3. #3
    Partito d'Azione
    Data Registrazione
    22 Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,682
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito

    Catania-Atromitos (2-1): cronaca

    di Max Licari



    Catania-Atromitos 2-1



    .



    CATANIA (4-2-3-1): Bizzarri (1’ st Polito); Sardo (1’ st), Silvestri (1’ st Sottil), Stovini, Sabato; Edusei (1’ st Izco), Tedesco (1’ st Biagianti); Nardini, Baiocco (1’ st Del Core), Mascara (1’ st Morimoto); Spinesi (18’ st Plasmati). All. Baldini.

    ATROMITOS (4-2-3-1): Michailidis (1’st Andriolas; 24’ st Ramos); Katemis (1’ st Marinos), Geladaris (1’ st Treio), Georgiou (1’ st Anatolakis), Marcelo (23’ st Irakidis); Korakakis (23’ st Pagonis), Ioannou (1’ st Rovas); Luciano, Reyes (28’ st Mesa), Cirio; Koutsospiros (1’ st Sanchez). All. Hoyos.

    ARBITRO: Farina di Novi Ligure.

    RETI: pt 13’ Mascara; st 30’ Luciano, 42’ Morimoto.

    ANGOLI 7-5 per l’Atromitos.

    AMMONITI: Luciano, Marcelo, Sardo, Nardini.

    PRIMO TEMPO – Terza amichevole stagionale per i rossazzurri, di scena a Bracciano contro gli ateniesi dell’Atromitos, formazione militante nel massimo campionato greco, classificatosi ottava nell’ultimo torneo ellenico. Primo test impegnativo per Baldini (la compagine greca ha già pareggiato con il Siena e battuto il Cesena), che deve fare a meno di giocatori importanti come Martinez, Llama, Vargas, Caserta e Terlizzi. Il tecnico toscano dà fiducia a Sardo a destra, conferma Silvestri centrale difensivo e ripropone Baiocco sulla linea dei trequartisti. Gioca finalmente dal primo minuto il Gabbiano Spinesi al centro dell’attacco.

    La gara, arbitrata dall’internazionale Farina, comincia alle 18.15 subito con una grande occasione per i greci, presentatisi con Koutsospiros solitario davanti a Bizzarri, dopo clamoroso errore di Stovini: il tiro a botta sicura dell’attaccante ellenico viene ottimamente deviato dal portiere argentino.

    Il Catania reagisce con alcune incursioni sulla sinistra di Mascara, fermate da Farina per evidente fuorigioco. La giornata è abbastanza calda e ventosa e non consente grandi corse, ma il ritmo appare abbastanza elevato, con pressing tentato ripetutamente da entrambi gli undici.

    Al 12’ ci tenta Spinesi su punizione dai 25 metri, ma la sua forte botta viene deviata in angolo. Sul corner il Catania passa: batte Baiocco, sponda di Sardo e perfetto inserimento aereo sotto misura di Topolinik Mascara che non lascia scampo all’estremo ellenico.

    La partita è gradevole, il 4-2-3-1 pare funzionare bene in fase di recupero palla, con Tedesco ed Edusei puntuali in interdizione, nonché Baiocco e Nardini abili a ripartire palla al piede. Ma l'ago della bilancia è Mascara, assolutamente debordante a fare il pendolino tra centrocampo e attacco, scattando ripetutamente in profondità e mettendo in netta difficoltà la difesa greca. Spinesi, per il momento, si limita a creare spazi per i compagni.

    Al 27' il brasiliano Luciano, il più intraprendente dei suoi, si incunea in area superando Sabato e cadendo in maniera sospetta: per Farina è ammonizione per simulazione.

    Al 28' tedesco tenta un tiro dalla distanza su azione da corner, ma i difensori greci ribattono. Intraprendente Nardini sulla destra, con reiterati scatti sul fondo finalizzati al cross.

    Al 30’ i greci si fanno pericolosi con Georgiou che, da felice posizione a una decina di metri dalla porta difesa da Bizzarri, spara un esterno destro fuori misura.

    Al 33' scontro tra Sardo e il centravanti greco Koutsospiros che ha la peggio. Sulla punizione, tocco di braccio di Stovini in area, non visto da Farina, il quale subito dopo ammonisce Marcelo per brutto fallo su Baiocco.

    Al 36' è Luciano a tentarci con un calcio dal limite a "foglia morta", ma la mira risulta sballata.

    Al 40’ si fa ammonire anche Sardo, come al solito in difficoltà, che si rende protagonista di un evidente fallo sul mobile Luciano.

    I greci paiono molto "focosi" negli scontri, quindi il test può considerarsi probante. E' Baiocco, nel finale di frazione, a prendere per mano la squadro, recuperando tanti palloni e prendendo diversi falli.

    Al 43' ancora Topolinik, nettamente il migliore in campo, va in gol con un preciso tocco di testa da due passi, ma Farina annulla per off-side. Nel finale si fa ammonire ance Nardini.

    La frazione finisce con il Catania in vantaggio, al termine di 45’ giocati con vigore e diligenza tattica, in specie in mezzo. Bene in pressing Edusei, Baiocco e Tedesco, attento Silvestri in difesa, assolutamente imprendibile Mascara in avanti. Positivo Nardini, mentre ancora in ritardo appare il Gabbiano.

    SECONDO TEMPO – Numerose le novità nelle due squadre. Baldini cambia centrocampo e attacco, inserendo anche il giapponese Morimoto, il “Ronaldo del Sol Levante” nel ruolo a lui assegnatogli: esterno d’attacco (il trainer toscano ha spiegato di non ritenerlo un centravanti). Ancora in campo il Gabbiano.

    Al 5’ Marcelo spizzica un cross dalla destra, ma Polito non ha problemi. Nell’azione, contuso Sabato, che rimane comunque in campo.

    Un minuto dopo è Spinesi, finalmente, a farsi vedere: entra in area e spara un gran sinistro che l’estremo greco devia in angolo.

    Al 9’ Del Core batte una bella punizione da posizione centrale sui trenta metri, con Nardini che anticipa il portiere greco, rimettendo palla al centro senza trovare compagni. Azione pericolosa.

    Al 13’ bravissimo Luciano a incunearsi in area catanese, perfetto cross stoppato da Sanchez per l’accorrente Korakakis che batte da posizione centrale a botta sicura, trovando una provvidenziale deviazione in corner di un difensore.

    Al 15’, su corner, esce a vuoto Polito, ma non ne approfitta Sanchez. I greci premono, mentre il Catania rincula.

    Al 18’ finisce la partita del Gabbiano. Al suo attivo una sola conclusione pericolosa, ma avrà tempo per perfezionare la condizione. Al suo posto Plasmati.

    Al 22’ punizione dai 20 metri di Sabato, con palla abbondantemente alta sopra la traversa. Il Catania tenta di riprendere in mano le redini del gioco, ma la squadra, obiettivamente, risente delle tante sostituzioni.

    Al 28’ pasticcio di Polito e Sabato che regalano il sesto corner ai greci. Si mostra, comunque, in difficoltà l’estremo campano sulle uscite in occasione dei corner avversari.

    Al 30’ la pressione degli ateniesi raccoglie i propri frutti. Cross di Sanchez e perfetto inserimento in solitaria del bravissimo brasiliano Luciano che non lascia scampo a Polito. Pareggio meritato.

    Al 37’ buona intesa Morimoto-Sabato sulla sinistra, ma il cross del laterale sinistro ex cesenate viene facilmente neutralizzato da Ramos. I rossazzurri sembrano voler nuovamente premere. Ma i greci rispondono con il settimo tiro dalla bandierina che mette ancora in un certo imbarazzo la difesa etnea.

    Sugli spalti, il presidente Pulvirenti segue con attenzione e interesse la gara.

    E il Presidente può gustare aòl 42’ il vantaggio del Catania. Incursione di Nardini sulla destra, bel tiro in diagonale deviato da Ramos e intervento in ribattuta del rapace Morimoto. Bravo il giapponesino.

    Al 45’ Luciano coglie il palo su punizione con Polito immobile.

    Una partita che, nella ripresa, non può offrire spunti, ma che nei primi 45’ ha mostrato buoni progressi in fase di assimilazione degli schemi. Il 4-2-3-1 di Baldini sembra funzionare in fase di pressing e ripartenza. Bene la coppia Edusei Tedesco in copertura, bravo come al solito capitan Baiocco, bene Nardini, significativamente in campo, come Sabato, per tutta la gara, ottimo Mascara. In crescita Morimoto. Da rivedere la difesa, da rivedere Polito, da attendere Spinesi. Un test impegnativo che può far ben sperare.

  4. #4
    Partito d'Azione
    Data Registrazione
    22 Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,682
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito

    Otto reti al Paterno'

    di Carletto Galati











    Tabellino:

    Paternò (4-2-3-1): Corona; De Novelli, Scalia, Astarita, Zappalà; Cruz, Tabuì; Di Maggio, Barrica, Guastella; Fanelli. Allenatore: Argento. Subentrati: Atanasio, Gennaro, Orofino, Contempo, Romeo, Amarù, Trovato.

    Catania 1° tempo (4-2-3-1): Polito; Sardo, Silvestri, Minelli, Vargas; Edusei, Izco; Martinez, Del Core, Mascara; Spinesi.

    Catania 2° tempo (4-2-3-1): Bizzarri; Gazzola, Sottil, Stovini, Sabato; Tedesco, Biagianti; Cardini, Baiocco, Morimoto; Plasmati.

    Reti: 1° Varrica, 18° Sardo, 25° Vargas, 40° Spinesi, 51°, 62°, 69°, 71°, 86° Plasmati.

    Ammoniti: nessuno

    Esplusi: nessuno

    Note: Presenti circa 3000 spettatori. Pomeriggio caldo, ma ventilato.


    Quarta amichevole prestagionale per il Catania e quarta vittoria per i rossazzurri che sono di scena per la seconda volta negli ultimi tempi, al “Falcone-Borsellino” di Paternò. Certo, bisogna subito sgomberare il campo da facili entusiasmi, considerando come l’avversario, il Paternò, non fosse un test massimamente attendibile visto il divario di quattro categorie tra le compagini scese in campo. La squadra allenata dal mister Argento ha, comunque, dato filo da torcere ai rossazzurri più titolati, soprattutto nella prima frazione quando, dopo neanche un minuto, pronti via, Varrica raccoglie una palla vagante in area, e dopo un batti e ribatti, trafigge l’ incolpevole Polito, sceso quest’ oggi in campo da titolare.

    Il Catania sembra accusare il colpo innervosendosi, e perdendo nella fase mediana del campo quella lucidità necessaria a risaltare lo squilibrio tecnico tra le due formazioni: il Catania si vede in avanti per la prima volta con Mascara, che dopo aver saltato il diretto avversario, va sul fondo e mette una palla invitante per Martinez che commette il proprio primo errore al 12esimo, dopo aver dato dimostrazione, di possedere un bagaglio tecnico-tattico, non indifferente.
    Il gol per i rossazzurri di Baldini, arriva però sei minuti dopo, quando dagli sviluppi di un calcio d’angolo di Mascara, Sardo insacca sottoporta il gol del pareggio.
    Il Catania si scioglie e dimostra la propria netta superiorità che si tramuta in rete al 25esimo con una punizione imprendibile da oltre 20 metri. Due minuti dopo è ancora Catania: Martinez, fa tremare la traversa con un colpo di testa che la colpisce in pieno dopo uno spettacolare cross di Vargas.
    Il terzo gol arriva a cinque minuti dallo scadere del primo tempo grazie al “bomber” Spinesi, che, sempre dagli sviluppi di un angolo, raccoglie di destro un traversone che si insacca alle spalle di Corona.

    Nella ripresa grandi rivoluzioni, sia da una parte, che dall’ altra: squadre schierate in campo sempre con gli stessi moduli ma con interpreti differenti. Dopo nove minuti inizia lo show personale di Plasmati: che insacca il primo dei suoi cinque goals, raccogliendo di testa una punizione tagliata di Baiocco.
    Al 18esimo Catania nuovamente in gol con Plasmati che sfrutta al meglio un cross dal fondo di Nardini e insacca sotto porta. Non passano neanche sei minuti e arriva il terzo gol firmato Plasmati, il sesto per il Catania, con Baiocco nelle vesti di “assist-man”, serve al giovane attaccante etneo un pallone invitante che con freddezza viene deposto alle spalle dell’ incolpevole portiere paternese.
    E’ sempre dall’ asse Baiocco-Plasmati che nasce il settimo goals rossazzurro, con, questa volta, Baiocco al tiro dalla distanza, che però viene respinto sui piedi del numero 33 che deve solo insaccare. Bello e spettacolare è l’ultimo gol di Plasmati e del Catania che al volo ad incrociare di destro gira in porta un grande suggerimento di Nardini dalla fascia destra.

    Nel complesso buona la prestazione degli uomini di Baldini che hanno avuto la possibilità di provare movimenti e schemi essenziali, come non mai, per questo nuovo modulo di gioco. Davvero buono è sembrato l’esordio di Martinez: ottima tecnica, buon visione di gioco, personalità, cambio di passo, queste le caratteristiche che più spiccano nel bagaglio tecnico del giocatore, accolto e salutato dagli applausi di tutto l’ impianto. Buona anche la prestazione di Plasmati che è riuscito nella, sempre difficile impresa, di segnare cinque reti, alcune anche di pregevole fattura. Adesso sarà importante rivedere questa squadra in test più probanti come quello contro il Panathinaikos, di sabato 18 Agosto, ad Atene. L’ impressione globale è che la squadra cominci ad assimilare a pieno i complicati schemi di Baldini, passo fondamentale per il raggiungimento dell’ obiettivo finale: quello dei risultati accompagnati dal bel gioco.





  5. #5
    Partito d'Azione
    Data Registrazione
    22 Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,682
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito

    Zero goals, zero emozioni

    di Carletto Galati







    .



    PISA - CATANIA 0-0

    Tabellino:

    Catania 1° Tempo(4-2-3-1): Bizzarri; Sardo, Sottil, Stovini , Sabato; Edusei, Biagianti; Nardini, Del Core, Mascara; Plasmati.

    Pisa 1° Tempo(4-4-2): Pavelli; Zoppetti, Raiomondi, Lorenzi, Zavagno; Cerci, Passiglia, Braiati, Ciotola; Kutuzov, Castillo.

    Catania 2° Tempo: Polito, Silvestri, Minelli, Gazzola, Vargas; Izco, Tedesco, Baiocco, Martinez, Spinesi.

    Pisa 2° Tempo: Morello, Pisano, Trevisan, Tiboni, Pastiglia, Feussi, D’Anna, Zappetti, Genevier, Cerci, Titone.

    Arbitro: Trefoloni di Siena (Maggiani - Cini)

    Reti: Nessuna
    Espulsi: 44'pt Sabato
    Ammoniti: 2'st Tiboni
    Note: circa 2000 spettatori presenti


    Finisce zero a zero l'amichevole tra i rossazzurri di Baldini e il Pisa giocata a Forte dei Marmi. Poche le emozioni nell'arco dei novanti minuti, in una gara giocata a sprazzi discretamente dalle due formazioni, ma sicuramente condizionata per i rossazzurri dall' espulsione di Sabato sul finire di primo tempo dopo che Cerci aveva aveva superato lo stesso terzino sinistro etneo apparso in netta difficoltà.

    Nella ripresa cambia molto Baldini: Polito, Silvestri, Minelli, Gazzola, Vargas; Izco, Tedesco, Baiocco, Martinez, Spinesi. Questi i dieci scesi in campo, ma nonostante il maggior tasso tecnico il Catania riesce a rendersi pericoloso solo in un paio d'occasioni con Spinesi. Da segnalare un intervento miracoloso di Polito su punizione dello scatenato Cerci che si supera deviando in angolo.

    Null'altro da segnalare in una partita che ha detto poco in termini di gioco e di spettacolo. Un Catania complessivamente che è sembrato sottotono e sicuramente condizionato dall' espulsione di Sabato sul finire del primo tempo: squadra sicuramente da registrare e da rivedere all' opera contro il Panathinaikos.

    Domani rifinitura in Toscana, poi tre giorni di riposo concessi dall' entourage rossazzurro; si riprenderà giorno 16 Agosto, sul campo sportivo di Massannunziata.





  6. #6
    Partito d'Azione
    Data Registrazione
    22 Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,682
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito

    parma-CATANIA sarà diretta da Stefanini di Prato.

    E' il terzo esordio rossazzurro che il fischietto toscano dirige da quando il presidente Pulvirenti è proprietario del Catania.In precedenza aveva diretto Arezzo-Catania 3-1 (esordio nel campionato di B 2004/2005) e Piacenza-Catania 1-1 (esordio nel campionato di B 2005/2006).


 

 

Discussioni Simili

  1. Parma-Catania
    Di Frescobaldi nel forum Catania, Palermo e squadre siciliane
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-08-11, 23:31
  2. Catania-Parma 3-0
    Di Frescobaldi nel forum Catania, Palermo e squadre siciliane
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-02-10, 22:46
  3. Parma-Catania
    Di Frescobaldi nel forum Catania, Palermo e squadre siciliane
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-09-09, 15:30
  4. Catania-Parma 0-0
    Di Frescobaldi nel forum Squadre Siciliane
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 30-01-08, 00:25
  5. Parma-Catania 2-2
    Di Frescobaldi nel forum Squadre Siciliane
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 07-11-07, 17:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226