User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
  1. #1
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Anche i Leghisti hanno un cuore

    http://www.larena.it/ultima/oggi/cronaca/B.htm

    Mercoledì 8 Agosto 2007

    ORDINANZA. Lettera del primo cittadino
    Tosi: «Pago io la multa del panino»
    Il sindaco alla ragazzina di Andria: «Mi dispiace»
    «I vigili avrebbero dovuto chiederle di allontanarsi ma la protesta di altri li costrinse a multare tutti»

    Giorgia Cozzolino
    «Gentile signorina, sono profondamente dispiaciuto per l’episodio occorsole...», inizia così la lettera del sindaco Flavio Tosi alla ragazzina di Andria (Bari) pizzicata dai vigili urbani a mangiare un panino sulle gradinate di Palazzo Barbieri il 28 luglio scorso.
    Il sindaco si dispiace e paga la multa. Lo fa con un bollettino postale che allega alla missiva insieme ad alcuni libri che «possano ricordarle più piacevolmente la sua visita nella nostra città», scrive il primo cittadino. E aggiunge: «Se avrà l’occasione di farvi ritorno, sarei lieto di incontrarla».
    Maria Grazia, così si chiama la sedicenne che era in gita parrocchiale, era scoppiata in lacrime davanti ai vigili urbani, inconsapevole di aver violato l’ordinanza e spaventata dalla situazione.
    Pochi minuti prima anche un’altra signora di Grezzana, accompagnata dal figlio di quattro anni e dal marito, era stata multata mentre consumava un kebab sui gradini del municipio. Una sanzione che la donna in questione aveva contestato chiedendo inutilmente un incontro con il sindaco.
    E proprio in relazione a quell’episodio, finito anche sulla stampa nazionale, il primo cittadino aveva annunciato accertamenti sull’eventuale eccessivo zelo dei vigili urbani. e così è stato.
    Tosi ha voluto fare luce sulla vicenda e alla ragazzina di Andria spiega il perché del suo gesto: «Nel suo caso, nonostante stesse consumando il panino proprio sotto il cartellone che lo vietava, in situazione normale non sarebbe stata elevata alcuna contravvenzione dal vigile urbano che l’avrebbe preventivamente invitata a farlo trenta metri più in là, nei giardini di piazza Brà».
    E aggiunge: «Purtroppo il comportamento di alcune persone, che proprio in quel momento hanno rifiutato di allontanarsi come chiesto dagli agenti della polizia municipale, hanno provocato la sanzione per tutti».
    Questa la ricostruzione dei fatti che ha portato il sindaco Tosi a scrivere alla ragazzina, a pagare di tasca propria la sanzione. Del caso si è occupato ieri sera anche il Tg2 delle 20.30. Davanti ai microfoni Tosi ha spiegato di essere stato colpito dalle lacrime della ragazzina. Le multe, intanto, continuano: nessun ripensamento.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma il "reato" in cosa consisteva?

    Capisco il non gettare carta per terra--c'era gia' una legge che lo vieta. Ma il "mangiare" e' di per se' reato, anche se non si butta niente per terra? E perche' allora il bere no? Se uno beve un sorso d'acqua da una bottiglia, davanti a quel palazzo, commette reato? Se i vigili multano qualcuno che mangia perche' "potrebbe" in teoria lasciare immondizia, allora anche se uno beve qualcosa "potrebbe" in teoria gettare una bottiglietta per terra. E se uno sta masticando un chewing-gum, va multato perche' potrebbe in teoria sputarlo per terra? E se ho dei fazzoletti di carta in tasca che potrei in teoria gettare per terra?

    E' chiaro allora che la multa non e' associata alla "presunzione" di reato (sarebbe una multa preventiva!) Sara' allora perche' mangiando davanti a quel palazzo se ne riduce il decoro? In quel caso la multa va proporzionata alla qualita' del cibo che si sta mangiando? O al rumore fatto nel masticarlo? O a quanto e' brutto chi sta mangiando?

    O non sara' infine perche' in quella stessa piazza ci sono bar che vendono panini a 15 euro e vogliono che la gente vada a comprarli e mangiarli la' anziche' portarseli da casa?

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    02 Jun 2006
    Messaggi
    1,557
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    questi signori sono quelli che volevano togliere l'80% delle leggi! Quello che non ho capito è: basta piangere per non pagare la multa? e io con tutte le multe che ho pagato sono un fesso?

  4. #4
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Verona deve essere un paradiso terrestre se i vigili possono usare il loro tempo per multare mangiatori di panini
    (se fosse effettivamente un paradiso terrestre verrebbero multati anche i mangiatori di mele, suppongo).

    Ma notare la differenza: in un paese civile (magari di tradizione protestante), se non si vuole che la gente mangi un panino (qualunque sia il motivo), si mette un cartello con scritto "PLEASE, NON MANGIATE PANINI QUI" e la gente lo accetta. In itaglia generalmente il cartello sarebbe del tipo: "E' SEVERAMENTE VIETATA LA CONSUMAZIONE ALIMENTARE NELLA CIRCOSTANTE LOCALITA' AI SENSI DELLA LEGGE 396/BIS COMMA 1 GAZZ UFF 165, 24 FEBBRAIO 1937, EMENDATA DA ART 25 COMMA 1 LEGGE ORDINARIA 1246 30 NOVEMBRE 1952, PER ORDINE DEL PROCURATORE GENERALE DELLA REPUBBLICA, SEVERE SANZIONI SARANNO APPLICATE AI TRASGRESSORI", la gente se ne frega, i vigili intervengono un giorno a caso colpendo una ragazzina sfigata tanto per "dare un esempio", poi c'e' la commedia delle lacrime, ecc ecc.

  5. #5
    ambrosini
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aussiebloke Visualizza Messaggio
    O non sara' infine perche' in quella stessa piazza ci sono bar che vendono panini a 15 euro e vogliono che la gente vada a comprarli e mangiarli la' anziche' portarseli da casa?
    O magari le nostre città sono sempre più delle fogne dove il rispetto verso il prossimo è pari a zero......
    Ma se volete andare contro al leghista a qualsiasi costo fate pure....chiaramente lo fate da lidi lontani.........

    p.s. caro Tosi,vista la risposta del teronpadre?Brao nane a pagherghe£a!

  6. #6
    ambrosini
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aussiebloke Visualizza Messaggio
    Verona deve essere un paradiso terrestre se i vigili possono usare il loro tempo per multare mangiatori di panini
    (se fosse effettivamente un paradiso terrestre verrebbero multati anche i mangiatori di mele, suppongo).
    Credi di far ridere?Fai piangere invece....il tuo discorso lascia trasparire il classico pensiero itaglione che "siccome ci sono cose più importanti questa la si lascia perdere"......che deriva direttamente dal "lui è più ladro di me,punite lui!".......
    Pessimismo,voltastomaco e fastidio........

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    da Corriere.it:
    Gentilini: «Pulizia etnica contro i culattoni»
    L'ex sindaco di Treviso sceriffo della Lega accusa i gay di aver trasformato un parcheggio della città in un luogo di «scambisti»








    Giancarlo Gentilini (Ap)
    TREVISO
    - «Pulizia etnica contro i culattoni»: così il vicesindaco di Treviso Giancarlo Gentilini, ex primo cittadino della città veneta, ha dichiarato guerra ai gay, che avrebbero trasformato il parcheggio di via dell'Ospedale in un luogo di incontro dove si consumano rapporti sessuali, suscitando le proteste degli abitanti della zona.
    «VADANO IN ALTRI CAPOLUOGHI» - «Darò subito disposizioni alla mia comandante (dei vigili urbani, ndr) affinchè faccia pulizia etnica dei culattoni - ha detto ai microfoni di Rete Veneta l'ex sindaco sceriffo della Lega, riportano i quotidiani locali - Devono andare in altri capoluoghi di regione che sono disposti ad accoglierli. Qui a Treviso non c'è nessuna possibilità per culattoni e simili».
    GIRO DI VITE - Gentilini - più volte protagonista di polemiche infuocate, l'ultima delle quali dopo il pestaggio dell'onorevole Wladimir Luxuria da parte della polizia russa - ha annunciato anche un «giro di vite» attraverso la videosorveglianza per stroncare il via vai di «scambisti» denunciato dagli abitanti nel parcheggio a luci rosse, dove è stata segnalata anche la presenza di prostitute. «Darò disposizione di rinforzare le telecamere. Ma a me interessa piuttosto fare i controlli mirati - ha detto ancora Gentilini -. Quando la mia polizia vigilerà per la zona ci sarà un fuggi fuggi generale».
    GOBBO - E sulla «pulizia tecnica» l'attuale sindaco di Treviso, Giampaolo Gobbo, non trova nulla di strano. «Gay o non gay - dice il primo cittadino -, il problema non è il linguaggio del prosindaco Gentilini ma il decoro pubblico». «Non mi preoccupa - prosegue Gobbo - il linguaggio del prosindaco, ognuno ha la propria espressività e usare questi termini non politically correct, del resto, è la caratteristica specifica di Gentilini - sottolinea il sindaco -. È il suo modo di essere. Lui parla sinceramente, con un linguaggio concreto che tutti capiscono. In questo caso si parla di decoro pubblico e noi cerchiamo di spostare gay, prostitute, coppie omosessuali o eterosessuali, fa lo stesso, che si scambiano effusioni sotto gli occhi di tanta gente». Ma per il sindaco di Treviso, questi non sono altro che palliativi, contro-misure necessarie ma non sufficienti: «Il problema è nazionale e infatti ci stiamo attivando perchè venga cambiata la legge Merlin. Bisogna riaprire le case chiuse e creare quartieri a luci rosse come succede nel resto d'Europa: garantiscono protezione sanitaria e tasse pagate».






    09 agosto 2007

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    02 Jun 2006
    Messaggi
    1,557
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ambrosini Visualizza Messaggio
    Credi di far ridere?Fai piangere invece....il tuo discorso lascia trasparire il classico pensiero itaglione che "siccome ci sono cose più importanti questa la si lascia perdere"......che deriva direttamente dal "lui è più ladro di me,punite lui!".......
    Pessimismo,voltastomaco e fastidio........
    fare rispettare la legge ai mangiatori di panini è facile, provino i solerti amministratori lecchisti a far rispettare la legge sui fallimenti bancari, l'intascamento di tangenti, il fallimento di società immobiliari magari in croazia, il possesso e l'uso di cocaina con annesso consumo di viagra e subrette.

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    02 Jun 2006
    Messaggi
    1,557
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lancelot Visualizza Messaggio
    da Corriere.it:
    Gentilini: «Pulizia etnica contro i culattoni»
    L'ex sindaco di Treviso sceriffo della Lega accusa i gay di aver trasformato un parcheggio della città in un luogo di «scambisti»








    Giancarlo Gentilini (Ap)
    TREVISO - «Pulizia etnica contro i culattoni»: così il vicesindaco di Treviso Giancarlo Gentilini, ex primo cittadino della città veneta, ha dichiarato guerra ai gay, che avrebbero trasformato il parcheggio di via dell'Ospedale in un luogo di incontro dove si consumano rapporti sessuali, suscitando le proteste degli abitanti della zona.
    «VADANO IN ALTRI CAPOLUOGHI» - «Darò subito disposizioni alla mia comandante (dei vigili urbani, ndr) affinchè faccia pulizia etnica dei culattoni - ha detto ai microfoni di Rete Veneta l'ex sindaco sceriffo della Lega, riportano i quotidiani locali - Devono andare in altri capoluoghi di regione che sono disposti ad accoglierli. Qui a Treviso non c'è nessuna possibilità per culattoni e simili».
    GIRO DI VITE - Gentilini - più volte protagonista di polemiche infuocate, l'ultima delle quali dopo il pestaggio dell'onorevole Wladimir Luxuria da parte della polizia russa - ha annunciato anche un «giro di vite» attraverso la videosorveglianza per stroncare il via vai di «scambisti» denunciato dagli abitanti nel parcheggio a luci rosse, dove è stata segnalata anche la presenza di prostitute. «Darò disposizione di rinforzare le telecamere. Ma a me interessa piuttosto fare i controlli mirati - ha detto ancora Gentilini -. Quando la mia polizia vigilerà per la zona ci sarà un fuggi fuggi generale».
    GOBBO - E sulla «pulizia tecnica» l'attuale sindaco di Treviso, Giampaolo Gobbo, non trova nulla di strano. «Gay o non gay - dice il primo cittadino -, il problema non è il linguaggio del prosindaco Gentilini ma il decoro pubblico». «Non mi preoccupa - prosegue Gobbo - il linguaggio del prosindaco, ognuno ha la propria espressività e usare questi termini non politically correct, del resto, è la caratteristica specifica di Gentilini - sottolinea il sindaco -. È il suo modo di essere. Lui parla sinceramente, con un linguaggio concreto che tutti capiscono. In questo caso si parla di decoro pubblico e noi cerchiamo di spostare gay, prostitute, coppie omosessuali o eterosessuali, fa lo stesso, che si scambiano effusioni sotto gli occhi di tanta gente». Ma per il sindaco di Treviso, questi non sono altro che palliativi, contro-misure necessarie ma non sufficienti: «Il problema è nazionale e infatti ci stiamo attivando perchè venga cambiata la legge Merlin. Bisogna riaprire le case chiuse e creare quartieri a luci rosse come succede nel resto d'Europa: garantiscono protezione sanitaria e tasse pagate».






    09 agosto 2007
    c'è qualche lecchista che mi vuole spiegare chi frequenta questi viados e culattoni? se non se ne servono i trevigiani, sono lì aspettando magrebini o comunisti polacchi disoccupati?

  10. #10
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,603
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Cattiveria per cattiveria...

    Citazione Originariamente Scritto da francodisassoni Visualizza Messaggio
    c'è qualche lecchista che mi vuole spiegare chi frequenta questi viados e culattoni? se non se ne servono i trevigiani, sono lì aspettando magrebini o comunisti polacchi disoccupati?
    Quali sono le percentuali dei $ini$tri nel trevigiano?

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I fisioterapisti non hanno cuore
    Di Mitchell nel forum Fondoscala
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 22-07-13, 16:33
  2. Anche i computer hanno un cuore
    Di trash nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-01-13, 11:03
  3. Leghisti: vi hanno fregato di nuovo....
    Di alexeievic nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 16-06-08, 20:49
  4. Anche i leghisti hanno un cuore
    Di Alex il Rosso nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 09-08-07, 14:06
  5. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 02-05-02, 13:37

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226