User Tag List

Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 82
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Jun 2007
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    362
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito curriculum-vitae di Prodi

    Negli anni Settanta ebbe un primo incarico manageriale come presidente della Maserati e della società nautica Callegari e Ghigi, imprese in difficoltà gestite dall'istituto finanziario pubblico GEPI allo scopo di risanarle.(la Maserati ha conosciuto gli anni più bui della sua storia rischiando la messa in liquidazione evitata solo dall’intervento di alcuni industriali legati al marchio più dalla passione che non dalla compassione che la comprarono e cercarono di ridarle lustro, mentre la Callegari e Ghigi fallì con sentenza 18 febbraio 1972)

    Successivamente è stato ministro dell'Industria dal novembre 1978 fino al marzo 1979, nel quarto Governo Andreotti. Promosse da ministro un decreto legge che porta il suo nome (legge Prodi), volto a regolamentare la procedura di amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi. (Oggi sappiamo con assoluta certezza che quella legge ha messo in ginocchio l’economia della Nazione, facendo si che le aziende sane nel cercare di recuperare quelle in crisi fallissero anch’esse o peggio che si mettessero nelle mani delle banche - che pur di rientrare dei prestiti accordati non si fecero scrupolo di mettere in amministrazione controllata le aziende, che per soddisfare lo strozzino non hanno esitato ad operare tagli sul personale e sulle spese di manutenzione, spese che hanno originato infortuni, mutilazioni e morti - )

    Ma visto che un utile coglione (per i banchieri, non certo per la Nazione) così non lo si trova certo al mercato rionale, venne nominato presidente dell'Istituto per la Ricostruzione Industriale (IRI) da Giovanni Spadolini, nel periodo dal 1982 fino al 1989 .
    La storia ufficiale ci parla di un miracolo politico economico; la realtà invece, ci dice che nel 1986 vende l’Alfa Romeo al gruppo Fiat, ignorando l’offerta della Ford, molto più vantaggiosa. (Luca Cordero di Montezemolo si sdebiterà, con lui,20 anni più tardi quando da presidente di Confindustria appoggia platealmente il centrosinistra guidato da R.Prodi).
    Nel 1985 si apre il caso Sme. In sostanza Prodi si accorda con DeBenedetti (guarda caso, miliardario, padrone del gruppo Espresso-Repubblica, oggi senatore Ds: com’è strana la vita, no?) e col banchiere Cuccia: L'Istituto per la Ricostruzione Industriale ((IRI); era un ente pubblico nato nel 1933 per volere dell'allora governo fascista per evitare il fallimento delle principali banche italiane (Banca Commerciale Italiana, Credito Italiano e Banco di Roma) e con esse il crollo dell'economia, già provata dalla crisi economica mondiale iniziata nel 1929.) avrebbe ceduto la sua partecipazione alla Sme (il 62% del capitale) in cambio di meno di 500 miliardi di lire. L’iniziativa fu bloccata dai socialisti allora al governo, che preferivano l’offerta di un concorrente: un tale che, da giovane, cantava sulle navi da crociera[ n.d.r]…

    Con una serie di appoggi politici e non solo, riuscì ,non si sa come, a non venir incriminato e a far insabbiare tutto ( Superfluo ricordare che tre anni dopo Prodi diventò Presidente del Consiglio, e nominò ministro tale Antonio di Pietro al tempo con Borrelli capo del pool "mani pulite", pensar male non è bello ma spesso ci si azzecca).

    Nel 1993, come ringraziamento per i servigi offerti, l’allora presidente della repubblica C.A.Ciampi (partigiano e resistente dell’ultima, ma proprio ultima ora, nonché ex governatore della Banca d’Italia), lo richiama alla presidenza dell’IRI (per la serie se ti serve una faccia come il culo per fare una figura di merda perché non farsela prestare dal “mortadella”) giusto per il tempo necessario a ultimare le nefandezze rimaste incompiute nel mandato precedente, svendendo prima la Cirio e poi la SME.

    Voi vi chiederete cosa c’entra ora l’irreprensibile Ciampi e perché me la prendo anche un po’ con lui? Bene spendiamo due parole anche per lui tanto per vedere gli strani intrecci che gravitano attorno alla figura del “mortadella”.

    Incontro sul panfilo Britannia

    Era il 2 giugno del 1992 quando C.A.Ciampi in qualità di Governatore della Banca d'Italia partecipa ad un incontro sulla nave inglese Britannia, panfilo di Elisabetta II, in cui vengono illustrati i piani di privatizzazione delle industrie statali italiane ad alcuni dei maggiori personaggi della finanza mondiale. Si tratta di un episodio dibattuto e controverso, che portò anche ad alcune interrogazioni parlamentari in merito e che coinvolse futuri esponenti di Governo nonché alcuni rappresentanti dei vertici industriali italiani, come riportato dal settimanale "L'Italia" e come discusso anche nelle aule parlamentari, con richieste di chiarimenti su quell'incontro da parte di onorevoli e senatori di più parti politiche: Tiscar (DC) Pillitteri e Bottini (PSI) Parlato (MSI), autore di ben tre interrogazioni rimaste senza risposte,il quale lesse[1] anche in aula l'articolo del settimanale "L'Italia", ed infine la senatrice Edda Fagni (PCI), che ricordò negativamente l'episodio anche nel giorno del voto di fiducia al governo "tecnico" guidato da Ciampi.
    Al "convegno" sul Britannia partecipò anche l'attuale governatore della Banca d'Italia Mario Draghi, all'epoca appartenente al Ministero del Tesoro e perciò in stretta sintonia di lavoro col Governatore della Banca d'Italia; Draghi (scommettiamo che sarà il futuro presidente della repubblica?), resosi conto della delicatezza ed ambiguità dell'episodio, anche in ragione del suo ruolo, preferì persino non salpare affatto verso le acque internazionali e pronunciare il suo discorso mentre l'imbarcazione si trovava ancora ancorata a Civitavecchia, secondo quanto da lui stesso affermato davanti al Parlamento. Tale incontro viene indicato come la sede di decisione della svendita del patrimonio pubblico ai privati, a condizioni agevolate o sottocosto. Secondo una recente ricostruzione che affronta tali aspetti, in quell'incontro potrebbero essere stati anche discussi, specie da parte di personaggi esteri, alcuni eventi tragici che in seguito scossero l'Italia, come gli omicidi Falcone-Borsellino.

    In tutte queste queste vicende mi sono guardato bene dal l’informarvi anche dell’interesse privato in atti d’ufficio, in qualità di dirigente di NOMISMA - società di consulenza che il Professore fonda nel 1981, sotto l’ala protettrice di Nerio Nesi, assieme a BNL: capitale iniziale 500 milioni di vecchie lire di cui ben cinque versati da Prodi (gli altri 495 ce li mette la Banca). Entrando più nel dettaglio, vediamo di cosa si occupa effettivamente NOMISMA, si scopre che il suo primo incarico è stato lo studio sulla “potentia coeundi” (cioè sul come, quando, quanto e perché avviene l’erezione del pene) dei somari somali, per la modica cifra di 1 miliardo 800.000 milioni; e delle velocità medie di cammelli e ovini nel deserto per la modica cifra di 4 miliardi 500.000 milioni.
    (incarichi del Ministero degli Esteri, Dipartimento per la Cooperazione, ora dico alzare il telefono e chiedere direttamente informazioni a qualche indigeno non sarebbe costato molto meno?). –

    Ma il meglio di se la NOMISMA lo da negli anni 90 dopo un periodo di relativa crisi (dovuta più che altro a problemi di carattere giudiziario), la tenacia e la perseveranza del “professore” vengono premiate arrivano le commesse del TAV (Treni Alta Velocità) che incaricano NOMISMA di stabilire che senso abbia realizzare il progetto. E qui, il Professore e tutto il suo entourage danno il meglio di sé. Cinquemilacinquecento pagine di rapporto (39 volumi) che, a detta di coloro che li hanno letti, costituiscono una pietra miliare nella storia dell’analisi economica. Costo del lavoro di NOMISMA nemmeno esagerato, appena 9,7 miliardi di lire. Tra i principali risultati prodotti dallo studio, occorre ricordare i seguenti passi:

    1. “Un treno che viaggia a 300 km all’ora impiega metà tempo di uno che
    procede a 150 km orari a percorrere lo stesso tragitto”;

    2. “Più alta è la velocità, maggiore è il rischio di incidenti”;

    3. “Il beneficio dell’alta velocità è la velocità”;

    4. [a proposito della Stazione Termini]: “La zona era, un tempo, linda e
    simpatica, ma poi si è degradata”;

    5. “La velocità consente di risparmiare tempo”;

    6. “Quattro corsie, o binari, consentono più scorrevolezza di due o una”

    7. “Il posizionamento frontale dei seggiolini facilita la socializzazione”.

    di seguito riportiamo un elenco dei soci di NOMISMA :

    § S.I.S.A.G - Società Italiana Sviluppo Agroalimentare s.r.l.
    § B. GROUP S.p.A.
    § CAPITALIA MERCHANT S.p.A.
    § BNL PARTECIPAZIONI S.p.A.
    § BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A.
    § CIERVANA, S.A. (GRUPPO BANCO BILBAO VIZCAYA)
    § UNICREDITO ITALIANO S.p.A.
    § COOP ADRIATICA Soc. Coop. a r.l.
    § SMALLPART S.p.A.
    § CONFCOOPER - Consorzio Naz. Fra Enti Cooperativi Soci Coop. a r.l.
    § SFIR - Società Fondiaria Industriale Romagnola S.p.A.
    § EDISON S.p.A.
    § BANCA ANTONVENETA S.p.A.
    § CONSERVE ITALIA Soc. Coop. Agricola
    § DOMPE' FARMACEUTICI S.p.A.
    § MEDIOLANUM S.p.A.
    § TECNO HOLDING S.p.A.
    § BIGNAMI S.p.A. - Produzioni Avicole
    § BANCO BILBAO VIZCAYA ARGENTARIA S.A. (S)
    § CONFCOMMERCIO
    § F.LLI MARTINI & C. S.p.A.
    § FIAT PARTECIPAZIONI S.p.A.
    § BNP PARIBAS S.A.(F)
    § CIRIO FINANZIARIA S.p.A.
    § FERRARINI S.p.A.
    § GHINZELLI MARINO INDUSTRIA MACELLAZIONE S.p.A.
    § LA FONDIARIA ASSICURAZIONI S.p.A.
    § CREDITO VALTELLINESE Soc. Coop. a r.l.
    § EM.RO.POPOLARE - Soc. Finanziaria di Partecipazioni S.p.A.
    § MEDIOBANCA - Banca di Credito Finanziario S.p.A.
    § MERLONI TERMOSANITARI S.p.A.
    § SCHRODER J. HENRY & CO Ltd (GB)
    § FARMAFACTORING S.p.A.
    § 2222 FINANCE S.p.A.
    § BANCO POPOLARE DI VERONA E NOVARA Soc. Coop. a r.l.
    § CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA S.p.A
    § FINALCA S.p.A.
    § G.S.I. - Gestione Servizi Integrati s.r.l.
    § ROMEO INVESTIMENTI S.p.A.
    § TODINI S.p.A. - Costruzioni Generali
    § INTESA SANPAOLO S.p.A.
    § ASSICURAZIONI GENERALI S.p.A.
    § ABIBES S.p.A.
    § COOP. MURATORI & CEMENTISTI Soc. Coop. a r.l.
    § FINANZIARIA BOLOGNESE FI.Bo. -c/o Bologna Service
    § SANPAOLO FIDUCIARIA S.p.A.
    § ELECTROLUX ZANUSSI S.p.A.
    § SARA ASSICURAZIONI S.p.A.
    § IMMOBILIARE CLANSI S.p.A.
    § CASSA DI RISPARMIO DELLA REP.DI S.MARINO (RSM)
    § DATALOGIC S.p.A.
    § FINARVEDI S.p.A.
    § BANCA DI TRENTO E BOLZANO S.p.A.
    § CREDITO EMILIANO S.p.A.
    § BANCA POPOLARE DELL'EMILIA ROMAGNA Soc. Coop. a r.l.
    § BANCA POPOLARE DI MILANO S.c.r.l.
    § IEFFE HOLDING S.p.A.
    § OFI CONSULTING s.r.l.
    § COMPAGNIA PROGETTI & COSTRUZIONI S.p.A.
    § ORI MARTIN S.A. (L)
    § EUROPEAN ENVIRONMENTAL CENTRE Ltd (GB)
    § BANCA LOMBARDA E PIEMONTESE S.p.A.
    § BANCO DI SARDEGNA S.p.A.
    § ASSOCIAZ. INDUSTRIALI DI MONZA E DELLA BRIANZA
    § CEDASCOM S.p.A.
    § FINREF S.r.l.
    § LEAF ITALIA S.r.l. con socio unico
    § MARAZZI GRUPPO CERAMICHE S.p.A.
    § WRc WATER RESEARCH CENTRE (GB)
    § BANCA CARIME S.p.A
    § COMEBO S.r.l.
    § CREDITO BERGAMASCO S.p.A.
    § S.G.R. SOC. GESTIONE PER IL REALIZZO S.p.A.
    § BANCA POPOLARE ETRURIA E DEL LAZIO Soc. Coop. a r.l.
    § ICCREA HOLDING S.p.A.
    § CARIPRATO - CASSA DI RISPARMIO DI PRATO S.p.A.
    § CITIBANK NA. ITALIA

    l'IRI stipulò alcuni contratti di consulenza con la società, che portarono a dubitare sulla trasparenza dell'operazione: in un primo processo, concluso nel 1988, Romano Prodi venne assolto con formula piena in quanto alla luce delle indagini non si configurava reato nel suo comportamento.

    Il giudice Francesco Paolo Casavola che lo assolse dichiarò::«L'idea che le commesse siano state affidate perché a richiederle erano il presidente dell'Iri e il suo assistente alle società collegate è verosimile, ma non assume gli estremi di reato».)

    Ma la sua carriera politica ha un’impennata quando il 10 giugno 1981, prima ancora di affermarsi come politico, Romano Prodi fu chiamato a testimoniare davanti alla Commissione Moro perché aveva dichiarato di aver partecipato per gioco, il 2 aprile 1978, ad una seduta spiritica durante un pranzo familiare in una casa di campagna di alcuni amici (tra cui Mario Baldassarri e Alberto Clò, quest'ultimo propositore del gioco e proprietario della casa dove erano ospiti, oltre ai suddetti, il fratello di Clò, le relative fidanzate, e i figli piccoli dei commensali). I commensali raccontarono agli inquirenti che nel corso della seduta iniziata per gioco, alla domanda dove è tenuto prigioniero Aldo Moro?, il piattino utilizzato avrebbe composto varie parole: prima alcune senza senso, poi Viterbo, Bolsena e Gradoli. Aldo Moro, rapito 17 giorni prima, il 16 marzo 1978, era al momento tenuto prigioniero dalle Brigate Rosse. Il professor Prodi, in seguito alla seduta, si recò a Roma il 4 aprile, e raccontò dell'indicazione al proprio conoscente Umberto Cavina, capo ufficio stampa dell'on. Benigno Zaccagnini.

    Senza entrare ulteriormente nel dettaglio, al solo scopo di non tediare i lettori aggiungo alcune delle perle più preziose del “nostro” attuale Presidente del Consiglio

    - è diventato presidente del Consiglio per fare da paravento a D'Alema ed ha inventato la tassa una Tantum sui conti correnti di tutti ricchi e poveri.

    - ha creato un'altra tassa una tantum sulle moto dei poveri e dei ricchi (700.000 lire). Per entrare nell'EURO ha inventato una tassa una tantum (da 60.000 lire a testa).

    - ha inventato la tassa sul medico di famiglia (80.000 Lire).

    - ha introdotto l'IRAP colpendo le nostre industrie sane.

    - invece di far quadrare i conti della spesa pubblica, per entrare nella moneta unica ha svenduto la lira cambiando un Euro per 1900 lire invece che per 1500, massacrando il nostro potere d?acquisto.

    - sbolognato dai comunisti a capo della Commissione Europea, ha permesso alla Cina di invadere i nostri mercati di materie prime a basso costo e senza controllo. Senza parlare ovviamente delle quote latte, della pizza, della cioccolata e della pasta e di tutti i danni che ha arrecato alle industrie agro-alimentari italiane.

    - nell'ultimo mese da presidente della Commissione Europea ha fatto una legge ad hoc che gli garantisce il 55% dello stipendio che aveva, vale a dire 13.700 Euro al mese per fare nulla.

    da http://coc.ilcannocchiale.it/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,490
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bear1898 Visualizza Messaggio

    - invece di far quadrare i conti della spesa pubblica, per entrare nella moneta unica ha svenduto la lira cambiando un Euro per 1900 lire invece che per 1500, massacrando il nostro potere d?acquisto.
    Con questa frase lasci capire quanto ne capisci.
    Esattamente quanto berlusconi.
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    29 Apr 2007
    Messaggi
    2,317
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Oli Visualizza Messaggio
    Con questa frase lasci capire quanto ne capisci.
    Esattamente quanto berlusconi.
    Behhh...a parte questa cretinata il resto più o meno quaglia

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Jun 2007
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    362
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Oli Visualizza Messaggio
    Con questa frase lasci capire quanto ne capisci.
    Esattamente quanto berlusconi.
    nessun politico si tira la zappa sui piedi,e nel caso di prodi poi nn accadrebbe mai.. il cambio a 1500 svantaggiava solo confindustria, di cui prodi è un fedele servo,per cui siccome confindustria chiedeva il cambiuo a 2000, prodi per far vedere agli italiani che è un furbacchione ha trattato per 1936,27

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Messaggi
    18,680
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    mucchio di frottole e di interpretazioni falsamente ironiche, in realtà diffamatorie.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Jan 2006
    Messaggi
    18,042
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bear1898 Visualizza Messaggio
    nessun politico si tira la zappa sui piedi,e nel caso di prodi poi nn accadrebbe mai.. il cambio a 1500 svantaggiava solo confindustria, di cui prodi è un fedele servo,per cui siccome confindustria chiedeva il cambiuo a 2000, prodi per far vedere agli italiani che è un furbacchione ha trattato per 1936,27






    l ho deciso io,non prodi

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Apr 2005
    Località
    45,33 N , 9,18 E
    Messaggi
    17,827
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bear1898 Visualizza Messaggio
    Negli anni Settanta ebbe un primo incarico manageriale come presidente della Maserati e della società nautica Callegari e Ghigi, imprese in difficoltà gestite dall'istituto finanziario pubblico GEPI allo scopo di risanarle.

    .................................................. ........................
    ho letto una riga si' e tre no queste farnrticazioni ed ho trovato tre errori veniali :

    --- tassa sui conto correnti fu del Governo Amato e non Prodi

    --- tassa sul medico di famiglia ( 1993 governo Ciampi )

    --- tassa per l'Europa non era fissa ma in proporzione all'IRPEF dovuta

    ma la vera perla e' alla fine :

    euro a 1500 lire - tutte le nostre industrie che esportano sarebbero gia' fallite

    questo orso ascolano banana si e' gia' squalificato da solo al 139vesimo post.
    Il problema non è Berlusconi , il problema sono gli italiani!

    DISSIDENTE POLITICO IN REGIME DA OPERETTA!
    OH CINCILLA' ... OH CINCILLA'!

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Apr 2005
    Località
    45,33 N , 9,18 E
    Messaggi
    17,827
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bear1898 Visualizza Messaggio
    nessun politico si tira la zappa sui piedi,e nel caso di prodi poi nn accadrebbe mai.. il cambio a 1500 svantaggiava solo confindustria, di cui prodi è un fedele servo,per cui siccome confindustria chiedeva il cambiuo a 2000, prodi per far vedere agli italiani che è un furbacchione ha trattato per 1936,27
    beata ignoranza!

    perche' i tuoi amici lo accusano di avere accettatoi un cambio con la lira troppo forte?
    Il problema non è Berlusconi , il problema sono gli italiani!

    DISSIDENTE POLITICO IN REGIME DA OPERETTA!
    OH CINCILLA' ... OH CINCILLA'!

  9. #9
    Vox
    Data Registrazione
    08 Mar 2003
    Località
    Terra del sole e del mare
    Messaggi
    7,408
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bear1898 Visualizza Messaggio
    Negli anni Settanta ...

    - nell'ultimo mese da presidente della Commissione Europea ha fatto una legge ad hoc che gli garantisce il 55% dello stipendio che aveva, vale a dire 13.700 Euro al mese per fare nulla.

    da http://coc.ilcannocchiale.it/
    Due semplici osservazioni:
    a) Qualche anima di buona volontà mi può informare cosa faceva zio Romano prima degli anni 70?
    b) Se vera... da quando e fino a quando è valida quella legge "ad hoc" che gli permette 13.700 € al mese?
    Grazie...

    B.

  10. #10
    Forumista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    20,570
    Mentioned
    23 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Murray Visualizza Messaggio
    Ma perchè questa banale verità ti rode tanto?
    a me non rode, sono felice che tu finanzi, con le tue personali risorse economiche, la campagna elettorale del cs. Vai avanti così. Cos'hai da dire di veltroni?

 

 
Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Riempire lacune nel curriculum vitae
    Di Squalo nel forum Fondoscala
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 14-11-11, 10:12
  2. curriculum vitae
    Di alex79 (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28-04-06, 18:59
  3. Il Curriculum Vitae di una Donna del Fare.
    Di brunik nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 15-03-03, 10:20
  4. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 08-02-03, 16:29
  5. Un Curriculum Vitae
    Di O'Rei nel forum Fondoscala
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 25-01-03, 18:44

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226