User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    04 Jun 2007
    Messaggi
    893
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La mamma dei cretini è sempre incinta

    Non è un topic prettamente politico, ma dato che tratta di politica, lo metto qua.
    l tema è la cretineria della gente.
    Tra il settembre 1943 e l'aprile 1945 in Italia le truppe angloamericane sbarcarono e avanzarono lungo lo Stivale con il non trascurabile apporto delle truppe irregolari partigiane, che si coprirono di tanta gloria e, come spesso accade nelle guerre civili e di liberazione, alcuni episodi tristi e infamanti.
    Pur non sminuendo il valore immenso dei partigiani liberatori è ovvio e storicamente ineccepibile che si consumarono vendette personali e ingiustizie.
    Ma i cretini non capiscono e alimentan lo stupido odio ideologico e l'attacco verbale, certamente non troppo dissimile da quello fisico.

    Nonostante il nome, Massa Lombarda si trova in Emilia.
    Nel mattino del 13 Aprile 1945 cominciarono ad attraversare il paese le truppe neozelandesi: i partigiani nacquero come funghi.
    Subito si organizzarono in gruppi di due o tre. Per prima andarono a casa di Elsa Mazzini 24 anni operaia: aveva avuto una relazione sentimentale con Giovanni Dal Pozzo, segretario del locale fascio repubblicano ucciso il 19 Maggio 1944.

    La uccisero nonostante avesse il figlioletto in braccio. Il bimbo si salvò, ma rimase zoppo per una ferita ad un piede.

    In un rifugio antiaereo furono uccisi Carlo Camorani 35 anni e la moglie Lea Proietti 31 anni, genitori di quattro bambini.
    Poi fu la volta di Elio Forni, 37 anni, anche lui padre di cinque bambini.
    Entrati in casa di Elettra Antolini di 35 anni la uccisero ancora a letto. Uccisi furono pure Enrico Formigatti di 43 anni ed il falegname Giuseppe Foschini di 70 che aveva un figlio nella brigata nera.
    Stessa fine fecero Mario Mondini trentanovenne della Brigata nera, Aldo Mondini capo del locale sindacato fascista dal 1923 al 1928, Giorgio Maranesi, ventenne, e Giulio Pattuelli, entrambi della Gnr.
    Adolfo Gianstefani sessantenne era stato capo squadrista.
    Ermenegildo Calderoni fu ucciso a colpi di rivoltella nel letto d'ospedale.
    Alfonso Minzoni di 86 anni era possidente agrario, aveva avuto qualche incarico nel partito fascista ma non aveva aderito alla Rsi.
    Il successivo 8 Maggio scomparve nel nulla il possidente Lionello Matteucci (padre del noto avvocato civilista). Stessa sorte era toccata il precedente 8 Aprile a Odoardo Casadio, dirigente di un locale zuccherificio.

    La sera del 18 Maggio, la polizia partigiana si presentò a casa di Armando Conti, padre di tre figli, fattore del Matteucci, stava indagando sulla scomparsa del padrone: gli chiesero di portare una forte somma per ottenerne la liberazione.

    Si presentarono anche da Aldo Guerrini che come impiegato comunale si era dovuto occupare delle liste di leva, da Ferruccio Dalla Valle, ragioniere del comune con vecchi incarichi fascisti, Oreste Piso, vigile urbano che aveva firmato sanzioni per frode alimentare ad un oste ed un barista comunisti, Armando Bordini, che aveva avuto incarichi nel fascismo locale, e Arrigo Minzoni, figlio del possidente ucciso.
    A tutti fu detto che dovevano andare nella ex casa del fascio, occupata dai partigiani, per piccoli accertamenti.
    Appena giunti furono frustati con una catena di bicicletta e strangolati con la medesima.

    Nell'Ottobre 2003 venne presentato all'ufficio comunale delle pubbliche affissioni di Massa Lombarda un manifesto per ricordare quelle vittime nella giornata della commemorazione dei defunti.

    Il richiedente (probabilmente figlio o parente di una delle vittime) logicamente non era anonimo, altrimenti l'ufficio comunale non avrebbe preso in considerazione la richiesta.

    Ma dato che il manifesto che riportava il nome delle vittime non era firmato, il DS locale ne trasse pretesto per affiggere il seguente contromanifesto:
    Vieni fuori fascista!
    Abbi il coraggio di firmare i tuoi manifesti con cui cerchi di cambiare la storia.
    Vieni fuori fascista. Abbi la dignità di commemorare quei morti che hai riportato nell'elenco.
    Tu sostieni che furono vittime di quei carnefici morti per mano dei nazifascisti per la democrazia
    e per quella libertà che oggi ti permette di pubblicare simili offese...
    Puoi venir fuori fascista: nessuno ti picchierà coi manganelli.
    Nessuno ti sparerà con le armi.
    Nessuno ti brucerà la casa insieme ai tuoi figli.
    Le nostre armi saranno il pensiero, le parole e la voce della democrazia.


    Ora, a cosa è servito questo attacco gratuito contro chi ha semplicemente ricordato delle vittime? A cosa servirà mai la cieca e strenua difesa anche di chi commise errori ed infamie? Che contributo danno certi gesti alla storia e alla memoria dei partigiani caduti e dei soldati morti per la libertà e la democrazia? La guerra è finita sessant'anni fa, è tempo di vedere i fatti per quelli che sono, nessuno minaccia più la Democrazia italiana e le libere istituzioni.
    sono profondamente deluso.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Utente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Impero Romano
    Messaggi
    11,966
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Che il più dei partigiani erano opportunisti, criminali o ex fascisti, che cambiarono barricata all'ultimo secondo, è un fatto noto. Noto, ma negato dalla Sinistra che ha creato il mito, inventato, della resistenza partigiana.

  3. #3
    Resistente in terra nemica
    Data Registrazione
    25 Nov 2006
    Località
    Utopia, il paese dove tutti possono dire quello che pensano.. dove nn si viene discriminati se si esprimono opinioni diverse dalla massa
    Messaggi
    1,985
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SANGRIA Visualizza Messaggio
    Non è un topic prettamente politico, ma dato che tratta di politica, lo metto qua.
    l tema è la cretineria della gente.
    Tra il settembre 1943 e l'aprile 1945 in Italia le truppe angloamericane sbarcarono e avanzarono lungo lo Stivale con il non trascurabile apporto delle truppe irregolari partigiane, che si coprirono di tanta gloria e, come spesso accade nelle guerre civili e di liberazione, alcuni episodi tristi e infamanti.
    Pur non sminuendo il valore immenso dei partigiani liberatori è ovvio e storicamente ineccepibile che si consumarono vendette personali e ingiustizie.
    Ma i cretini non capiscono e alimentan lo stupido odio ideologico e l'attacco verbale, certamente non troppo dissimile da quello fisico.

    Nonostante il nome, Massa Lombarda si trova in Emilia.
    Nel mattino del 13 Aprile 1945 cominciarono ad attraversare il paese le truppe neozelandesi: i partigiani nacquero come funghi.
    Subito si organizzarono in gruppi di due o tre. Per prima andarono a casa di Elsa Mazzini 24 anni operaia: aveva avuto una relazione sentimentale con Giovanni Dal Pozzo, segretario del locale fascio repubblicano ucciso il 19 Maggio 1944.

    La uccisero nonostante avesse il figlioletto in braccio. Il bimbo si salvò, ma rimase zoppo per una ferita ad un piede.

    In un rifugio antiaereo furono uccisi Carlo Camorani 35 anni e la moglie Lea Proietti 31 anni, genitori di quattro bambini.
    Poi fu la volta di Elio Forni, 37 anni, anche lui padre di cinque bambini.
    Entrati in casa di Elettra Antolini di 35 anni la uccisero ancora a letto. Uccisi furono pure Enrico Formigatti di 43 anni ed il falegname Giuseppe Foschini di 70 che aveva un figlio nella brigata nera.
    Stessa fine fecero Mario Mondini trentanovenne della Brigata nera, Aldo Mondini capo del locale sindacato fascista dal 1923 al 1928, Giorgio Maranesi, ventenne, e Giulio Pattuelli, entrambi della Gnr.
    Adolfo Gianstefani sessantenne era stato capo squadrista.
    Ermenegildo Calderoni fu ucciso a colpi di rivoltella nel letto d'ospedale.
    Alfonso Minzoni di 86 anni era possidente agrario, aveva avuto qualche incarico nel partito fascista ma non aveva aderito alla Rsi.
    Il successivo 8 Maggio scomparve nel nulla il possidente Lionello Matteucci (padre del noto avvocato civilista). Stessa sorte era toccata il precedente 8 Aprile a Odoardo Casadio, dirigente di un locale zuccherificio.

    La sera del 18 Maggio, la polizia partigiana si presentò a casa di Armando Conti, padre di tre figli, fattore del Matteucci, stava indagando sulla scomparsa del padrone: gli chiesero di portare una forte somma per ottenerne la liberazione.

    Si presentarono anche da Aldo Guerrini che come impiegato comunale si era dovuto occupare delle liste di leva, da Ferruccio Dalla Valle, ragioniere del comune con vecchi incarichi fascisti, Oreste Piso, vigile urbano che aveva firmato sanzioni per frode alimentare ad un oste ed un barista comunisti, Armando Bordini, che aveva avuto incarichi nel fascismo locale, e Arrigo Minzoni, figlio del possidente ucciso.
    A tutti fu detto che dovevano andare nella ex casa del fascio, occupata dai partigiani, per piccoli accertamenti.
    Appena giunti furono frustati con una catena di bicicletta e strangolati con la medesima.

    Nell'Ottobre 2003 venne presentato all'ufficio comunale delle pubbliche affissioni di Massa Lombarda un manifesto per ricordare quelle vittime nella giornata della commemorazione dei defunti.

    Il richiedente (probabilmente figlio o parente di una delle vittime) logicamente non era anonimo, altrimenti l'ufficio comunale non avrebbe preso in considerazione la richiesta.

    Ma dato che il manifesto che riportava il nome delle vittime non era firmato, il DS locale ne trasse pretesto per affiggere il seguente contromanifesto:
    Vieni fuori fascista!
    Abbi il coraggio di firmare i tuoi manifesti con cui cerchi di cambiare la storia.
    Vieni fuori fascista. Abbi la dignità di commemorare quei morti che hai riportato nell'elenco.
    Tu sostieni che furono vittime di quei carnefici morti per mano dei nazifascisti per la democrazia
    e per quella libertà che oggi ti permette di pubblicare simili offese...
    Puoi venir fuori fascista: nessuno ti picchierà coi manganelli.
    Nessuno ti sparerà con le armi.
    Nessuno ti brucerà la casa insieme ai tuoi figli.
    Le nostre armi saranno il pensiero, le parole e la voce della democrazia.


    Ora, a cosa è servito questo attacco gratuito contro chi ha semplicemente ricordato delle vittime? A cosa servirà mai la cieca e strenua difesa anche di chi commise errori ed infamie? Che contributo danno certi gesti alla storia e alla memoria dei partigiani caduti e dei soldati morti per la libertà e la democrazia? La guerra è finita sessant'anni fa, è tempo di vedere i fatti per quelli che sono, nessuno minaccia più la Democrazia italiana e le libere istituzioni.
    sono profondamente deluso.
    se n'è parlato fino alla noia in questo forum... e come sempre nn se ne verrà mai a capo.. la storia è stata scritta dai vincitori e chiunque tenti di ricordare qualcuna delle 45000 vittime della guerra civile in Italia (vedi il caso Pansa) è solo uno sporco fascista nel migliore dei casi.. un revisionista prezzolato da Berlusconi nel peggiore... se poi sei sfortunato (come me) gli insulti te li becchi tutti e due in stereo...

    la storia d'Italia e piena di buchi neri che nn verranno mai riempiti in questa generazione... l'unica cosa che si può fare è tenere duro e sperare che i nostri figli possano un giorno portare ognuno i fiori sulle proprie tombe senza doversi guardare le spalle dagli esagitati...

  4. #4
    Piu Stato e meno mercato
    Data Registrazione
    31 Jul 2004
    Località
    VARESE, non gettiamo alle ortiche, per inseguire il potere, la nostra Fede più antica e le ragioni più vere.
    Messaggi
    1,057
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Grillo Parlante Visualizza Messaggio
    se n'è parlato fino alla noia in questo forum... e come sempre nn se ne verrà mai a capo.. la storia è stata scritta dai vincitori e chiunque tenti di ricordare qualcuna delle 45000 vittime della guerra civile in Italia (vedi il caso Pansa) è solo uno sporco fascista nel migliore dei casi.. un revisionista prezzolato da Berlusconi nel peggiore... se poi sei sfortunato (come me) gli insulti te li becchi tutti e due in stereo...

    la storia d'Italia e piena di buchi neri che nn verranno mai riempiti in questa generazione... l'unica cosa che si può fare è tenere duro e sperare che i nostri figli possano un giorno portare ognuno i fiori sulle proprie tombe senza doversi guardare le spalle dagli esagitati...
    Ancora oggi alcuni partiti, fuori dalla storia, devono le loro fortune al mito della resistenza.

    Da quando sono al governo l'antifascismo è l'unica cosa di sinistra che gli rimane.


    Non so quando gli antifascisti capiranno che la storia non si celebra ma si studia e che anche gli sconfitti hanno il diritto di parola....in una vera democrazia.

  5. #5
    Resistente in terra nemica
    Data Registrazione
    25 Nov 2006
    Località
    Utopia, il paese dove tutti possono dire quello che pensano.. dove nn si viene discriminati se si esprimono opinioni diverse dalla massa
    Messaggi
    1,985
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da EXCALIBUR Visualizza Messaggio
    Ancora oggi alcuni partiti, fuori dalla storia, devono le loro fortune al mito della resistenza.

    Da quando sono al governo l'antifascismo è l'unica cosa di sinistra che gli rimane.


    Non so quando gli antifascisti capiranno che la storia non si celebra ma si studia e che anche gli sconfitti hanno il diritto di parola....in una vera democrazia.
    sagge parole.... aspettati di essere indicato come fascista a breve...

  6. #6
    FN Abruzzo
    Data Registrazione
    23 Nov 2006
    Messaggi
    284
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    .

  7. #7
    FN Abruzzo
    Data Registrazione
    23 Nov 2006
    Messaggi
    284
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ..

  8. #8
    FN Abruzzo
    Data Registrazione
    23 Nov 2006
    Messaggi
    284
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ,.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Oct 2009
    Messaggi
    2,028
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se non sei antifascista devi essere per forza fascista.
    Se non sei fascista devi essere per forza antifascista.
    Io non sono nè fascista nè menchemeno antifascista. Perchè so che gli antifascisti sono molto peggio di coloro che vorrebbero contrastare.
    Un'alalà a chiudere.

 

 

Discussioni Simili

  1. La mamma degli idioti è sempre incinta, ovunque
    Di capitan harlock nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-01-12, 12:15
  2. La mamma dei dementi è sempre incinta...
    Di Ottobre Nero nel forum Fondoscala
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 28-02-11, 16:01
  3. la nafkeh di Niort è sempre incinta
    Di cariddeo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 23-11-06, 01:16
  4. La mamma dei cretini e' sempre incinta
    Di Pitone nel forum Musica
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 09-07-03, 22:22
  5. c'è una madre che è sempre incinta...
    Di carbonass nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-12-02, 18:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226