User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    11 Mar 2010
    Messaggi
    2,448
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Eleggiamo il sindaco d'Italia



    Come moderatore di questo forum invito i lettori ad aderire a questa iniziativa.

    Eleggiamo il Sindaco d'Italia

    proposta di legge elettorale a cura di PoliticaLink.it

    SE CONDIVIDI queste 10 affermazioni:

    1) Dal 1993 in poi, si eleggono i Sindaci in tutta Italia con una legge elettorale chiara, semplice e funzionante.

    2) Da oltre 10 anni anche Provincie e Regioni vengono elette con sistemi elettorali molto simili, compresi ed apprezzati. I presidenti vengono eletti direttamente dal popolo.

    3) L'unica legge elettorale diversa dalle altre, ed ogni volta diversa da se stessa, e' quella per l'elezione di camera e senato.

    4) La legge elettorale attuale non garantisce la governabilità alla coalizione che vince le elezioni. Sarebbe opportuno che, come nel caso dei Sindaci, chi vince abbia una chiara e stabile maggioranza sia alla Camera che al Senato.

    5) I deputati e senatori attualmente in parlamento sono troppi (poco meno di 1.000) e non sono eletti direttamente dal popolo ma indicati dalle segreterie dei partiti, mentre sarebbe opportuno ridurre di circa il 40% il numero dei parlamentari e poter scegliere a chi dare la nostra preferenza.

    6) Spesso è accaduto che parlamentari eletti con una coalizione poi passano all'altra coalizione, rimanendo in carica piuttosto che, come coerenza vorrebbe, si dimettessero.

    7) Il Presidente del Consiglio sarebbe meglio se fosse eletto direttamente dal popolo e non indicato dai partiti, così come accade per i Sindaci e per i Presidenti di Provincia e Regione. Lo stesso Presidente del Consiglio è giusto che non possa essere rieletto per più di due volte, per garantire il giusto ricambio.

    8) Non è giusto che chi ha delle condanne penali passate in giudicato possa sedere in Parlamento a rappresentare lo stato italiano ed i cittadini italiani.

    9) All'età pensionabile di un cittadino deve corrispondere l'età pensionabile di un parlamentare. Sarebbe opportuno che dopo i 60 anni non si possa più essere eletti alla Camera dei Deputati e dopo i 65 al Senato della Repubblica, al fine di garantire il giusto ricambio istituzionale.

    10) I Referendum sulla Legge Elettorale vanno nella direzione giusta, ma sarebbe più opportuno che il Parlamento vari una legge chiara e semplice a larga maggioranza, perché le riforme istituzionali non si debbono fare con i soli voti di una maggioranza, nè, possibilmente, a colpi di referendum.

    ALLORA SEI IN SINTONIA CON NOI !!!

    aderisci anche tu alla proposta di legge!

    E PUOI AIUTARCI AFFINCHÉ IL PARLAMENTO APPROVI LA LEGGE ELETTORALE "PER IL SINDACO D'ITALIA" E LE NECESSARIE EVENTUALI MODIFICHE ALLA LEGGE ELETTORALE

    >> ecco i principali punti della proposta di legge elettorale per l'elezione del "Sindaco d'Italia"

    - ogni elettrice ed elettore riceveranno una sola scheda elettorale. Per i maggiori di anni 21, la scheda conterrà un numero di riquadri pari al numero di candidati Primo Ministro, ognuno dei quali composto dal nome del Candidato Primo Ministro e due colonne sottostanti, l'una raffigurante i partiti politici della coalizione che si presentano alla Camera, l'altra raffigurante i partiti politici della stessa coalizione che si presentano al Senato. Per i minori di anni 21 la scheda conterrà un numero di riquadri pari al numero di candidati Primo Ministro, ognuno dei quali composto dal nome del Candidato Primo Ministro e una sola colonna sottostanti, in quanto possono votare solo per la Camera dei Deputati.

    - Accanto ad ogni partito sarà apposta una riga per poter scrivere il nome del candidato preferito.

    Ogni elettrice ed elettore potranno:

    - barrare il nome del candidato primo ministro preferito;

    - barrare il simbolo del partito preferito per la Camera dei Deputati, scrivendo accanto il nome del candidato preferito;

    - sarà ammesso il voto disgiunto, ovvero si potrà votare per un candidato primo ministro e per un partito di una diversa coalizione, ed anche

    per un partito alla Camera dei Deputati e per un altro partito al Senato della Repubblica;

    Il territorio italiano verrà diviso in 400 collegi per la Camera dei Deputati ed in 200 collegi per il Senato della Repubblica.

    In tutti i collegi italiani le coalizioni saranno le medesime. Per ogni collegio, ogni partito potrà presentare una lista di minimo 2 e massimo 4 candidati, di cui obbligatoriamente il 50% per ogni sesso.

    Non sarà possibile presentare, per nessun cittadino, la propria candidatura in più di un collegio elettorale.

    Il Candidato Premier che prenderà al primo turno almeno il 50% + 1 dei voti validi è eletto Primo Ministro.

    In caso nessuno dei candidati Primo Ministro riesca ad ottenere la maggioranza assoluta dei voti, 15 giorni dopo si terrà il turno di ballottaggio, con una scheda semplice in cui vi saranno unicamente i nomi dei due candidati che hanno ottenuto il maggior numero dei voti al primo turno, con accanto i simboli della coalizione che li sostiene.

    Chi al ballottaggio otterrà più voti dell'altro, verrà eletto Primo Ministro.

    Ai partiti della coalizione del Candidato Primo Ministro che ha vinto verranno assegnati il 60% del numero dei deputati (240) ed il 60% del numero dei Senatori (120) a garanzia di una maggioranza di governo stabile.

    Ai partiti delle coalizioni perdenti, verranno assegnati il 40% del numero dei deputati (160) ed il 40% del numero dei senatori (80).

    Per ogni partito verranno eletti un deputato ed un senatore per i migliori collegi, proporzionalmente al numero di deputati da eleggere per ogni regione.

    (Esempio):

    nella Regione x si eleggeranno 20 deputati.

    La coalizione vincente eleggerà 12 deputati, mentre 8 verranno eletti tra i partiti delle coalizioni perdenti.

    I 12 deputati da assegnare alla coalizione vincente saranno distribuiti tra tutti i partiti della coalizione proporzionalmente ai voti presi nella regione.

    Ogni partito, a sua volta, eleggerà in parlamento i candidati con il maggior numero di preferenze ricevute nei collegi della Regione Puglia dove la percentuale del partito risulterà essere la più alta.

    Gli 8 deputati da assegnare alla coalizione perdente saranno distribuiti allo stesso modo tra i partiti delle coalizioni perdenti.

    Sono altresì auspicabili alcune norme aggiuntive, quali:

    - Sancire l'incompatibilità tra la carica di parlamentare e quelle di ministro e/o sottosegretario che, una volta nominati, dovranno dimettersi e lasciare il posto al secondo della lista di 4 del collegio dove sono stati eletti;

    - Stabilire in 12 il numero massimo di ministri ed il 36 il numero massimo di sottosegretari nominabili dal Primo Ministro, con una necessaria riorganizzazione delle deleghe ministeriali;

    - Istituire il divieto di costituzione di gruppi parlamentari di partiti e/o movimenti che non si siano presentati con il proprio simbolo alle ultime elezioni politiche, se non tramite l'adesione di tutti i parlamentari di un gruppo esistente in un nuovo soggetto politico;

    - Stabilire il numero minimo di deputati (10) e di senatori (5), corrispondenti al 5% del numero dei componenti dell'assemblea per la formazione di un gruppo parlamentare.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    roberto m
    Ospite

    Predefinito

    Caro Lele, l'impianto generale della proposta è interessante e condivisibile in molti punti, tuttavia ci sono alcune cose che mi lasciano perplesso:

    1) quando parli di eleggere il premier come il sindaco, d'accordissimo, limitare a due legislature il suo governo, d'accordissimo ma a questo premier vanno dati i poteri che un primo ministro ha negli altri paesi europei, quindi va rivisto anche lo stapotere del parlamento a favore dell'esecutivo

    2) non sono d'accordo nel porre limiti d'età cosi' drastici: ci sono parlamentari che si affacciano alla vita politica all'età della pensione dopo una vita di lavoro e che possono dare un importante contributo al parlamento: al limite si potrebbero porre limiti di durata: non dimentichiamo che oggi ci sono splendidi ottantenni e novantenni che battono di molto tanti giovani

    3) e del capo dello stato cosa ne facciamo? In attesa che l'Italia torni ad essere monarchia perchè non fare un presidente della repubblica eletto dai sindaci?

    4) sono contrario al doppio turno perchè conoscendo l'Italia e i suoi mercati di vacche, i 15 giorni che decorrono tra i due turni sarebbero il teatro di trattative, supposizioni, previsioni degni di un thriller, il leader della coalizione che riceve la maggioranza viene eletto premier

  3. #3
    the dark knight's return
    Data Registrazione
    06 Jul 2006
    Località
    Gotham City
    Messaggi
    26,969
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito

    ottima iniziativa

  4. #4
    direttamente dall'Inferno
    Data Registrazione
    19 Jan 2007
    Località
    nel girone che preferite
    Messaggi
    19,620
    Mentioned
    36 Post(s)
    Tagged
    16 Thread(s)

    Predefinito

    bello perché semplice,utopistico perchè per riuscire occorrerebbe secondo me cambiare totalmente la classe politica attuale,troppo legata agli intrighi di palazzo per accettare una riforma di trasparenza....

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    18 Feb 2013
    Località
    Altavilla Silentina, SA
    Messaggi
    1,317
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da roberto m Visualizza Messaggio
    Caro Lele, l'impianto generale della proposta è interessante e condivisibile in molti punti, tuttavia ci sono alcune cose che mi lasciano perplesso:

    1) quando parli di eleggere il premier come il sindaco, d'accordissimo, limitare a due legislature il suo governo, d'accordissimo ma a questo premier vanno dati i poteri che un primo ministro ha negli altri paesi europei, quindi va rivisto anche lo stapotere del parlamento a favore dell'esecutivo

    2) non sono d'accordo nel porre limiti d'età cosi' drastici: ci sono parlamentari che si affacciano alla vita politica all'età della pensione dopo una vita di lavoro e che possono dare un importante contributo al parlamento: al limite si potrebbero porre limiti di durata: non dimentichiamo che oggi ci sono splendidi ottantenni e novantenni che battono di molto tanti giovani

    3) e del capo dello stato cosa ne facciamo? In attesa che l'Italia torni ad essere monarchia perchè non fare un presidente della repubblica eletto dai sindaci?

    4) sono contrario al doppio turno perchè conoscendo l'Italia e i suoi mercati di vacche, i 15 giorni che decorrono tra i due turni sarebbero il teatro di trattative, supposizioni, previsioni degni di un thriller, il leader della coalizione che riceve la maggioranza viene eletto premier
    La proposta è valida e condivido le tue osservazioni robertoM; il capo dello stato lo lascerei eletto dal Parlamento

 

 

Discussioni Simili

  1. eleggiamo il miglior cioccolato
    Di v!olet nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 01-12-09, 23:13
  2. Eleggiamo Il Papa Re
    Di Neva nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-05-07, 22:10
  3. Eleggiamo Il Capo Dello Stato 2
    Di Repubblica nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 152
    Ultimo Messaggio: 14-05-06, 10:19
  4. Eleggiamo Il Capo Dello Stato 4
    Di Repubblica nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 06-05-06, 21:27
  5. Eleggiamo Il Capo Dello Stato 3
    Di Repubblica nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 04-05-06, 15:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225