User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: Come preferite votare?

Partecipanti
36. Non puoi votare in questo sondaggio
  • con preferenza da scrivere nome e cognome (ad es. comunali, regionali, europee)

    27 75.00%
  • Senza preferenza, su liste bloccate (ad es. Camera e Senato)

    3 8.33%
  • con voto uninominale di lista (ad es. le provinciali)

    5 13.89%
  • altro (indicare)

    3 8.33%
Sondaggio a Scelta Multipla.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    30 Jul 2002
    Messaggi
    43
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Prima Repubblica Permanente (1992-2007)

    Riflettendo sul fatto che il 2007 sarebbe stato l'anno di scadenza naturale della XIII Legislatura (2002-2007) se sulla Prima Repubblica non si fosse abbattuto il ciclone di Tangentopoli e tutto quello che ne è seguito, mi sono chiesto cosa avrei votato se i vecchi partiti ed i loro leader non fossero stato cancellati e l'assetto precedente al 1992 fosse rimasto pressoché immutato. Nell'aprile-maggio 2007 si sarebbero svolte le elezioni politiche e sarebbe iniziata la XIV Legislatura (2007-2012), ma dal 1992 al 2007 cosa sarebbe successo?
    Questa in sintesi l’ucronia (o distopia?) politica italiana dal 1992 al 2007.

    Presidente della Repubblica
    Arnaldo Forlani (maggio 1992 – maggio 1999)
    Mino Martinazzoli (maggio 1999 – maggio 2006)
    Giuliano Amato (maggio 2006 - in carica)

    Governi Maggioranza
    Craxi III (giugno 1992 – dicembre 1994) DC – PSI – PLI – PSDI-PSE
    Craxi IV (gennaio 1995 – aprile 1996) DC – PSI – PLI – PSDI-PSE
    Scalfaro (maggio 1996 – maggio 1997) DC – PSI – PLI – PSDI-PSE
    Amato I (maggio 1997 – dicembre 1999) DC – PSI – FDL – PSDI-PSE
    Amato II (gennaio 2000 – aprile 2001) DC-GPP – PSI-PSE – FDL – PSDI-PSE
    De Michelis (aprile 2001 – aprile 2002) DC-GPP – PSI-PSE – FDL – PSDI-PSE
    Marini (aprile 2002 – maggio 2005) DC-GPP – PSI-PSE – PL – PSDI-PSE
    Mastella (maggio 2005- maggio 2007) DC-GPP – PSI-PSE – PLI-CDL – PSDI-PSE

    XI Legislatura
    (Camera)Oscar Luigi Scalfaro (aprile 1992 – maggio 1996)
    (Senato) Giovanni Spadolini (aprile 1992 – luglio 1994)
    (c)Giorgio Napolitano (maggio 1996 – aprile 1997)
    (s)Francesco Cossiga (luglio 1994 – aprile 1997)
    XII Legislatura
    (c)Giorgio Napolitano (aprile 1997 – aprile 2002)
    (s)Antonio Maccanico (aprile 1997- aprile 2002)
    XII Legislatura
    (c)Massimo D’Alema (aprile 2002 – aprile 2007)
    (s)Giulio Andreotti (aprile 2002 – aprile 2007)

    Legge elettorale
    Entrata in vigore nel marzo 1994 e utilizzata per la prima volta nelle elezioni politiche dell’aprile 1997 è un proporzionale puro con assegnazione del 55% dei seggi (340 deputati e 175 senatori) alla coalizione di liste apparentate che ottengono complessivamente la maggioranza relativa dei voti.

    Risultati elezioni politiche 1997-2002
    Democrazia cristiana 21,9 (1997) 26,8 (2002)
    Partito socialista italiano 16,0 15,1
    Partito liberale italiano 2,2 2,4
    PSDI 1,4 1,5
    Totale liste apparentate 41,5 45,8

    PDS 20,0 19,3
    Rifondazione comunista 4,8 7,2
    Partito repubblicano italiano 4,3 4,7
    Federazione dei Verdi 3,2 2,5
    La Rete 1,9 1,1
    Totale liste apparentate 34,2 34,8

    Lega Nord 9,6 7,5
    Destra Nazionale – Nuovo MSI 8,3 6,7
    Lista Pannella 3,6 2,8
    Altre liste 2,8 2,4

    DESCRIZIONE PRINCIPALI PARTITI

    Democrazia cristiana – Gruppo Popolare Europeo (DC-GPP)
    Segretario: Bruno Tabacci
    Alleati: Psi-Pse, Pli-Cdl, Psdi-Pse;
    Avversari: Pds, Pri, Prc, Dn-Msi, Lnp, Verdi, Pannella
    Principale partito di governo, pur avendo perso molti consensi in questi anni (minimo storico alle elezioni politiche del ’97 con il 21,9%) è sempre rimasto il primo partito italiano oscillando sempre tra il 21-27%. A partire dalle elezioni europee del 1999 al nome storico si aggiunge la denominazione «Gruppo Popolare Europeo» in riferimento alla famiglia politica europea di appartenenza. Dopo la fallimentare segreteria Martinazzoli che ha portato lo Scudocrociato a toccare il minimo storico, a partire dall’estate del 1997 si succedono due segreterie di transizione (quella di Beniamino Andreatta e quella di Rosa Russo Jervolino) fino a quando, nel congresso dell’estate 2000 il partito ritrova la sua unità eleggendo a segretario Clemente Mastella, che manterrà la segreteria fino al 2004, quando verrà sostituito dall’attuale segretario Bruno Tabacci. Artefice di quella che passerà alla storia come «rivincita democristiana» improntata ad un ritorno ai valori tradizionali, ad un collocamento “più centrista” ed in linea con il PPE, Clemente Mastella ha ricoperto la carica di vicepresidente del consiglio nel governo di De Michelis (Aprile 2001 – Aprile 2002) con delega alla Difesa, delega che ha mantenuto nel Governo Marini fino al maggio 2005, quando è stato nominato presidente del Consiglio.

    Partito democratico della sinistra (PDS)
    Segretario: Giovanni Berlinguer
    Alleati: Pri, Prc, Verdi, La Rete;
    Avversari: Dc-Gpp, Psi-Pse, Pli-Cdl, Psdi-Pse, Lnp, Dn-Msi, Pannella;
    Primo partito della sinistra e secondo partito italiano, ha toccato il suo massimo storico nelle elezioni politiche del 1997 conseguendo il 20,0% dei voti, si colloca stabilmente tra il 17 ed il 19%. Dopo le dimissioni di Occhetto del giugno 1994, a causa del previsto, ma ahimè mancato sorpasso sulla DC alle europee, si sono succeduti alla segreteria Walter Veltroni, durata per quasi sette anni fino al 2001, quando Veltroni è stato eletto sindaco di Roma, sostituendosi a Massimo D’Alema, sindaco dal 1997. Massimo D’Alema venne eletto segretario nel 2001, carica che ha mantenuto però per un solo anno, quando ha preferito diventare presidente della Camera dei deputati. Nel 2002 è stato eletto Giovanni Berlinguer, che ha riportato il partito su posizioni politiche più vicine al PCI e contrario a qualunque ipotesi di accordo con i socialisti a livello nazionale.

    Partito socialista italiano – Per il Socialismo Europeo (PSI-PSE)
    Segretario: Fabrizio Cicchitto
    Alleati: Dc-Gpp, Pli-Cdl, Psdi-Pse;
    Avversari: Pds, Pri, Prc, Verdi, La Rete, Lnp, Dn-Msi;
    Dopo l’arresto dell’«onda lunga craxiana» nelle elezioni del 1992, i socialisti, anche grazie all’effetto Amato (ministro dell’Economia e premier che ha “portato” l’Italia in Europa) che diventa capolista del partito in tutte le circoscrizioni, alle elezioni politiche del 1997 ottengono un brillante risultato attestandosi al 16,1%. Alle elezioni europee del 1999 il PSI è fondatore della lista unica socialista («Per il Socialismo Europeo») insieme al PSDI, lista che ottiene un discreto successo (17,3%), da allora il PSI ha cambiato simbolo (dal Garofano alla «Rosa Europea») e ha aggiunto al suo nome la denominazione «Per il Socialismo Europeo». Dal maggio 2006 Giuliano Amato è il presidente della repubblica, mentre Bettino Craxi è stato nominato nel 1998, dall’allora capo dello Stato Forlani, senatore a vita. Dopo Craxi, che ha abbandonato la segreteria per problemi di salute solo dopo la crisi del suo quarto governo nell’aprile del 1996, vedremo ricoprire la carica di segretario Giuliano Amato dal 1996 fino al 2001, quando verrà eletto Valdo Spini (2001-2004), dopo la breve segreteria di Ugo Intini (2004-2005), verrà eletto nuovo segretario del partito nuovamente un craxiano dopo quasi dieci anni, Fabrizio Cicchitto, segretario attuale del partito.

    Lega Nord per l’Indipendenza della Padania (LNP)
    Segretario: Umberto Bossi
    Alleati: Lista Pannella, Pri;
    Avversari: Dc-Gpp, Psi-Pse, Pli-Cdl, Psdi-Pse, Dn-Msi, Pannella, Pds, Prc, Verdi, La Rete;
    Il movimento indipendentista e federalista ha avuto un discreto successo in alcune elezioni amministrative, arrivando ad esprimere addirittura il sindaco in alcuni comuni medio-grandi del nord. Pur avendo intercettato molti voti in uscita dal quadripartito, la nuova legge elettorale proporzionale con premio di maggioranza (votata dalla maggioranza nel marzo del 1994 per sconfessare il referendum di Segni, previsto per quella primavera), ha ridotto, se non annullato, il potere contrattuale del movimento per votare le leggi e formare le maggioranze di governo. Il movimento ha incrementato i propri consensi fino al 1997 quando ha toccato il suo massimo storico con il 9,6%, voti che poi sono andati persi per l’arroccamento su posizioni secessioniste ed intransigenti, per l’incapacità di rinnovare la classe dirigente (Umberto Bossi è ancora il segretario dopo quasi venti anni), e per il maggiore decentramento attuato dai governi che si sono succeduti in questi anni, che hanno ampliato notevolmente poteri e competenze delle autonomie locali.

    Rifondazione comunista (PRC)
    Segretario: Fausto Bertinotti
    Alleati: Pds, Pri, Verdi, La Rete
    Avversari: Dc-Gpp, Psi-Pse, Pli-Cdl, Psdi-Pse, Lnp, Dn-Msi, Pannella
    Il partito neocomunista e di estrema sinistra ha avuto periodi di alti e bassi (minimo storico nel 1997 con il 4,8%) in termini di consensi. Alle ultime elezioni politiche del 2002 ha raggiunto l’ottimo risultato del 7,2%, pescando voti soprattutto dagli alleati di sinistra, in particolare dal PDS, nei confronti del quale si caratterizza come forza alleata, ma anche concorrente. La lunga segreteria di Bertinotti, carica che ricopre dal 1995, è stata contraddistinta fino ad adesso da una linea politica dura, inflessibile, rigorosa, ma estremamente pacata nei modi e negli atteggiamenti, e sempre coerente, linea che ha suscitato i complimenti ed il plauso di gran parte del popolo della sinistra e non solo.

    Destra Nazionale – Nuovo MSI (DN-MSI)
    Segretario: Gianfranco Fini
    Alleati: nessuno
    Avversari: Dc-Gpp, Psi-Pse, Pli-Cdl, Psdi-Pse, Lnp, Dn-Msi, Pannella, Pds, Prc, Verdi, La Rete, Pri;
    Pur avendo rinnovato in parte nome e simbolo (la fiamma è stata ridotta nelle dimensioni), il partito di estrema destra è l’erede naturale dell’MSI ne mantiene classe dirigente e linea politica. Il suo segretario Gianfranco Fini, però, riceve molti consensi da parte dei centristi della maggioranza ed è riuscito a portare il partito all’8,3% nelle elezioni politiche del 1997, intercettando molti voti democristiani dell’ala più conservatrice e legata a valori tradizionali come famiglia, patria e religione. Il partito ha assunto la denominazione «Destra Nazionale Nuovo MSI» durante il congresso del 1995, che ha confermato Gianfranco Fini alla segreteria. Il successo del 1997 fu in parte dovuto anche all’ «effetto Roma», quando a fianco dell’MSI, alle elezioni comunali, Fini fu il promotore di una sua lista civica personale, la «Lista Fini» appunto, che consentì alle destre di ottenere il brillante risultato del 23,7% a Roma (consentendo una forte sovraesposizione mediatica per il partito e per lo stesso Gianfranco Fini, che ebbe riflessi anche nelle elezioni nazionali), voti poi andati persi per il raggiungimento di un accordo Psi-Pds per l’elezione di Massimo D’Alema a sindaco.

    Partito repubblicano italiano (PRI)
    Segretario: Luciana Sbarbati
    Alleati: Pds, Prc, Verdi, La Rete;
    Avversari: Dc-Gpp, Psi-Pse, Pli-Cdl, Psdi-Pse, Lnp, Dn-Msi, Pannella;
    Dopo la fine del Pentapartito i repubblicani non sono più rientrati all’interno di nessuna compagine governativa, mantenendo una linea politica estremamente critica nei confronti dei partiti della maggioranza e del loro attaccamento al potere. Dopo l’uscita di La Malfa, confluito insieme ai repubblicani di destra nella «Casa dei Laici» (formazione politica che si è poi unita al PLI), avvenuta nel 1996, dopo la decisione del segretario di allora Giorgio Bogi, di stipulare un accordo con la sinistra e con Rifondazione, alleanza giudicata del tutto innaturale per la storia del partito, il partito si è spostato progressivamente su posizioni di sinistra “liberal”. L’attuale segretario, Luciana Sbarbati, è stato eletto nel 2003, mentre Antonio Maccanico, che ha ricoperto la carica di presidente del Senato dal 1997 al 2002, è diventato presidente del partito. Fermo su percentuali intorno al 4%, i repubblicani sono alleati indispensabili del PDS in molte amministrazioni locali e regionali.

    Partito liberale italiano – Casa dei Laici (PLI-CDL)
    Segretario: Stefano De Luca
    Alleati: Dc-Gpp, Psi-Pse, Psdi-Pse;
    Avversari: Pds, Pri, Prc, Verdi, La Rete, Lnp, Dn-Msi;
    Alleato fedele della DC e del PSI, il Partito Liberale Italiano, dopo aver superato il suo periodo di crisi elettorale che ha raggiunto il suo culmine nelle elezioni politiche del 1997 (2,2%), è riuscito a risalire la china grazie all’abile segreteria di Raffaele Costa (1994-1997), alla quale è seguita quella di Alfredo Biondi (1997-2004) e quella di Stefano De Luca, attuale segretario dal 2004. In emorragia di consensi, la nuova legge elettorale con premio di maggioranza, ha consentito ai liberali (ed anche ai socialdemocratici) di ricoprire un ruolo di ago della bilancia essenziale a determinare lo schieramento vincente, ruolo che si è tramutato in poltrone di maggiore responsabilità e potere. Raffaele Costa ha ricoperto l’incarico di ministro dell’Interno per quasi dieci anni, così come Alfredo Biondi ha ricoperto quello di ministro della Difesa nel governo Scalfaro e della Giustizia nei governi guidati da De Michelis e Mastella, cariche mai ricoperte da esponenti liberali nei cinquant’anni di repubblica precedenti. Dopo aver cambiato nome tre volte dal 1992 al 2004 (Federazione dei Liberali, Partito Liberale e di nuovo Partito Liberale Italiano), nel 2004 è confluito nel partito il piccolo movimento costituito soprattutto da ex repubblicani e guidato da Giorgio La Malfa denominato «Casa dei Laici».

    Federazione dei verdi (VERDI)
    Segretario: Alfonso Pecoraro Scanio

    Partito socialista democratico italiano – Per il Socialismo Europeo (PSDI-PSE)
    Segretario: Gianfranco Schietroma

    Lista Pannella (LP)
    Leader: Marco Pannella

    La Rete (RETE)
    Segretario: Diego Novelli

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    20 Aug 2009
    Messaggi
    13,030
    Mentioned
    97 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Prc

  3. #3
    Socialibertario,Nazional.
    Data Registrazione
    03 Oct 2010
    Messaggi
    1,106
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Pri

  4. #4
    Colui che è.
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    They Live, We Sleep.
    Messaggi
    5,699
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    magari il prc fosse così...

  5. #5
    Pasdar
    Data Registrazione
    25 Sep 2004
    Località
    Padova
    Messaggi
    46,770
    Mentioned
    106 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito

    Destra Nazionale - Nuovo Movimento Sociale Italiano, possibilmente candidati veteromissini e non neodestrocentri.
    «Non ti fidar di me se il cuor ti manca».

    Identità; Comunità; Partecipazione.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Dec 2006
    Messaggi
    682
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Rifondazione comunista.....comunque più che bertinotti sembra cossutta dalla descrizione

  7. #7
    Civilization
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Hic sunt leones.
    Messaggi
    6,831
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Pds

  8. #8
    Vado verso la vita!
    Data Registrazione
    20 Mar 2007
    Messaggi
    44
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' vero Berty sembra Cossutta e Fini sembra...Fini.

    Astensione, anzi PSI e si fa la corrente massimalista tricolore!!!

  9. #9
    Oderim dum metuant
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    11,386
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    very compliments mabemabe..se avrò voglia e tempo produrrò graficamente i simboli per questo splendido sondaggio..

    Cmq PLI casa dei Laici

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    14,734
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La Rete o Prc

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Nel 1992 Repubblica chiamava guitto Falcone
    Di Jumpaolo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 175
    Ultimo Messaggio: 25-05-12, 17:57
  2. Presidio Permanente per la Repubblica Democratica D' Italia.
    Di Zdenek nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 17-12-08, 15:35
  3. Elezioni Presidente della repubblica 1992
    Di albertsturm nel forum FantaTermometro
    Risposte: 95
    Ultimo Messaggio: 19-07-08, 00:41
  4. Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 16-03-08, 10:07
  5. 2007 Anno Di Mobilitazione Unitaria Permanente Del Movimento Gay
    Di Enrico1987 nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-01-07, 17:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226