Venezia 04/09/2007
>
>
>
>C O M U N I C A T O S T A M P A
Oggetto: RUTELLI: “Il nuovo Palazzo del Cinema di Venezia inaugurato
nel 2011 per i 150 anni dell’ Unità d’Italia.”
Ma se l’Italia arrivò nel Veneto nel 1866 ?
>
>
>
>Il nuovo Palazzo del Cinema del Lido di Venezia sarà pronto per il 2011 e
>sarà “una delle opere più importanti da inaugurare per i 150 anni
>dell’Unità d’Italia”
>Parola di Francesco Rutelli ministro italiano per i beni culturali nonché
>vicepresidente del Consiglio.
>Peccato che il Veneto sia stato annesso al Regno d’Italia nel 1866 dopo lo
>scandaloso plebiscito-truffa del 21-22 ottobre, un plebiscito farsa che si
>svolse due giorni dopo il passaggio del Veneto ai Savoja, con schede di
>colore diverso, in mezzo a mille condizionamenti, minacce, brogli.
>I veneti non hanno nulla da festeggiare né nel 2011 né nel 2016.
>Dopo l’annessione infatti il Veneto si trovò in una situazione di miseria
>fame e disperazione come mai nella nostra storia e la prima conseguenza
>dopo l’arrivo dei “liberatori” sabaudi fu ….la partenza dei Veneti,
>un’emigrazione biblica che spopolò le nostre campane.
>Si legga il ministro Rutelli la splendida poesia del grande poeta veronese
>Berto Barbarani, mirabile affresco dell’epoca e troverà quel
>“Porca Italia! –i bastiema- andemo via” che esprime tutta la rabbia della
>nostra gente. .
>
> ETTORE BEGGIATO
> Responsabile
>settore cultura
> Progetto Nordest