User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Capezzone ieri e oggi

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    353
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Capezzone ieri e oggi

    Regionali: Capezzone ieri e oggi

    di Rita Bernardini

    L’ex Segretario di Radicali Italiani Daniele Capezzone – oggi portavoce di Silvio Berlusconi - invita Marco Pannella ed Emma Bonino a rompere con il giustizialista Antonio Di Pietro e con la sinistra comunista e massimalista… ma quando ottenne l’elezione con la Rosa nel pugno il 9 Aprile 2006, sostenendo la coalizione di Romano Prodi, Di Pietro non gli faceva così ribrezzo e nemmeno direi Rifondazione Comunista e i Comunisti italiani.



    Oggi, sulle patenti irregolarità riguardanti la presentazione delle liste e delle candidature del centrodestra parla di cavilli che minacciano la democrazia… ma nel 2000 e nel 2005 denunciava in tutte le procure della repubblica, insieme a noi, il “regime” e i suoi rappresentanti.



    Illuminante, per coloro che oggi trasmettono a raffica le sue dichiarazioni “solenni”, un’intervista al “Corriere della Sera” del 13 marzo 2005 dal titolo “Capezzone: insabbiate per anni le nostre denunce. Si definiscono le liste all'ultimo momento Così, nel migliore dei casi, fanno firmare su fogli in bianco, nel peggiore spulciano l'elenco del telefono”



    Leggere, per credere, il testo integrale dell’intervista





    Si definiscono le liste all'ultimo momento Così, nel migliore dei casi, fanno firmare su fogli in bianco, nel peggiore spulciano l'elenco del telefono.

    (da Corriere della Sera del 13 marzo 2005, pag. 2, di Gian Guido Vecchi)

    "Cosa vuole, se ha sbagliato paghi, ma non è che adesso ce la caviamo con la Mussolini nel Lazio, eh?". Il segretario radicale Daniele Capezzone sbuffa: “Non facciamo gli ipocriti e apriamo gli armadi: nei due poli ci sono plotoni di scheletri che premono per uscire, altroché. Se facciano controlli a tutte le liste in tutta italia e vediamo..."

    Da tempo voi radicali parlate di omertà e illegalità diffusa. Che succede?
    "Succede quello che avevamo denunciato già prima delle Regionali di cinque anni fa. E’ semplice: per raccogliere le firme bisogna presentare a ciascun cittadino un modulo con l'elenco dei candidati, il simbolo

    Del partito e il candidato presidente collegato. Solo che i partiti continuano a cambiare i nomi fino a ventiquattr'ore prima della scadenza, anche nel 2000 andavamo in giro con i giornali a mostrare come le liste fossero incerte fino all’ultimo”.

    E allora?

    “E allora come accidenti fanno a raccoglierle, 'ste firme? Decine di migliaia di persone in un giorno? E dov'erano le code? Andiamo: nella migliore. delle ipotesi le hanno prese su moduli in bianco per poi appiccicarci sopra il resto".

    E nella peggiore?

    "Hanno fatto il lavoretto in casa, spulciando l'elenco del telefono o qualsiasi altra cosa. Si è visto anche stavolta: l'ultima settimana di raccolta è stata flagellata da neve e pioggia ovunque. Per caso ha visto tavoli di raccolta, sotto la tormenta?".

    Casi particolari?

    "Particolari? Nel 2000 abbiamo scritto a tutti i procuratori italiani, denunciato tutto il denunciabile".
    Risultato?
    "Alcune procure hanno insabbiato e amen, altre hanno insabbiato in maniera creativa: a Roma, anziché i segretari di partito, hanno chiamato a testimoniare i firmatari, decine di migliaia, da riempire mezzo Olimpico".
    Così si chiude presto…

    "Eh già, intorno al 2026, immagino. Ma la cosa più interessante è la sorte dei casi non insabbiati".
    E cioè?

    "Il nulla. Perchè un anno e mezzo fa, zitti zitti, in Parlamento hanno approvato
    una leggina che ha funzionato come un colpo di spugna sia per il passato sia per il futuro: niente più reato penale, per i brogli solo multe. Decisione bipartisan: l'hanno votata tutti, tranne noi e rare eccezioni".
    Addio denunce…

    "Basterà prevedere un budget per pagare le multe. Anzi nemmeno quelle: se con la ex Cirielli si interverrà sui termini di prescrizione, i brogli saranno gratis".

    Al di là dei brogli, c'è anche l'uso di aiutare l'avversario dell'avversario, come i Ds proprio con la Mussolini…

    "Mah. Sarà anche politicamente discutibile, ma, se episodi simili sono conosciuti e fatti in modo legale, tanto di cappello.Aiutare un altro può essere una cosa bella, magari il problema fosse quello".

    Insomma, che si può fare?

    "Noi radicali, al comitato nazionale di gennaio, avevamo lanciato ai poli una proposta di dialogo proprio su questo. Con una idea semplicissima: per legge, prima si presentano le liste complete e dopo si comincia la raccolta di firme. Abbiamo mandato una bozza di riforma al governo, ai partiti, alle regioni. Siamo andati dal presidente della Repubblica che è stato molto attento e so che si è mosso
    sollecitando tutto il sollecitabile. Non è successo niente".

    Secondo lei perché?

    "Perché in Italia il principio di legalità è qualcosa di straniero. Se ci fosse un controllo internazionale, le nostre elezioni sarebbero invalidate. È come per i referendum: ancora stiamo aspettando che tolgano morti e dispersi dalle liste degli italiani residenti all'estero. Nel '99 il quorum mancò per qualche zero virgola: colpa dei fantasmi".

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    più unico che raro
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,609
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Capezzone il gran quaquaraquà

    Regionali. Perduca: mai fidarsi dell'obiettivo di Capezzone, non e' fare le foto, ma venderle
    Dichiarazione del Senatore Radicale Marco Perduca

    13 marzo 2010

    Anche oggi il mattinale di Daniele Capezzone ci 'scatta la fotografia' come direbbe lui, dello scenario politico. Ci deve essere un problema nel focus dell'obiettivo del portavoce del Pdl pero', gli manca infatti di ricordare qualche particolare della sua 'istantanea' quello del suo ex-partito, o se si degna si esercita in ricostruzioni a dir poco parziali.

    Grazie a Radio Radicale proprio ieri notte son stati fatti riascoltare interventi di Capezzone che nel 2002 denunciavano illegalità simili a quelle che caratterizzano queste regionali, allora Capezzone dedicava fiumi di parole per spaccare giustamente il capello in quattro, oggi parla di 'questa sinistra', la stessa che lo nominò parlamentare tra l'altro, facendo di tutta l'erba un fascio. Mi pare il giusto obiettivo del portavoce di un venditore.



    che essere viscido...
    Ultima modifica di Liberalix; 13-03-10 alle 17:44

  3. #3
    repubblicano perciò di Sx
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    dove il dubbio è impossibile la certezza è sempre eguale
    Messaggi
    12,169
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Capezzone ieri e oggi

    a me sembra che stia benissimo insieme a berlusconi, in alcuni casi la saggezza popolare non sbaglia: Dio li fa e poi li accompagna.
    "E' decretato che ogni uomo il quale s'accosta alla setta dei moderati debba smarrire a un tratto senso morale e dignità di coscienza?" G. Mazzini

    http://www.novefebbraio.it/

  4. #4
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,491
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Capezzone ieri e oggi

    Che simpatico personaggio.
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  5. #5
    100% Radicale
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    3,866
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Capezzone ieri e oggi

    potrebbe diventare un bel 3d

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Capezzone ieri e oggi

    Regionali. Perduca: mai fidarsi dell'obiettivo di Capezzone, non e' fare le foto, ma venderle
    Dichiarazione del Senatore Radicale Marco Perduca

    13 marzo 2010

    Anche oggi il mattinale di Daniele Capezzone ci 'scatta la fotografia' come direbbe lui, dello scenario politico. Ci deve essere un problema nel focus dell'obiettivo del portavoce del Pdl pero', gli manca infatti di ricordare qualche particolare della sua 'istantanea' quello del suo ex-partito, o se si degna si esercita in ricostruzioni a dir poco parziali.

    Grazie a Radio Radicale proprio ieri notte son stati fatti riascoltare interventi di Capezzone che nel 2002 denunciavano illegalità simili a quelle che caratterizzano queste regionali, allora Capezzone dedicava fiumi di parole per spaccare giustamente il capello in quattro, oggi parla di 'questa sinistra', la stessa che lo nominò parlamentare tra l'altro, facendo di tutta l'erba un fascio. Mi pare il giusto obiettivo del portavoce di un venditore.
    Liberalismo e socialismo, considerati nella loro sostanza migliore, non sono ideali contrastanti né concetti disparati

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Capezzone ieri e oggi

    Capezzone continua a star zitto? Mutazione genetica o coma irreversibile anche per lui?
    filcusum
    filcusum
    07/02/2009 - 09:03
    In 2 inchieste (apri)
    EUTANASIA : SOLUZIONI DI FINE VITA, Ricerca degli effetti negativi della politica di Berlusconi

    *
    *

    le ieneMi sono andato a riguardare le cronache del congresso Radicale del 2006.

    Quello in cui Capezzone, segretario uscente, disse a chiare lettere che trovava "desolante" l'atteggiamento avuto dai compagni dello Sdi sul caso Welby, perché affermavano che non bisogna «mischiare le tragedie personali con la politica».

    Quello in cui tra le sette «piaghe» del governo in carica ( quello di Prodi) a cui porre rimedio Capezzone elencava l'esitazione nell'avviare l' iter parlamentare delle proposte di legge su pacs e eutanasia;

    capezzonecapezzoneQuello in cui Capezzone invocava l'istituzione di nuovo comitato di bioetica.

    Quello in cui Capezzone additava a tutti il dilagare della ingerenza del Vaticano sulle scelte che spettano esclusivamente allo stato.

    Povero Capezzone, cosa ti hanno fatto?

    Come mai, con le cose che sono successe ieri, te ne stai zitto?

    Hai cambiato parere?

    Coraggio, Daniele, basta dirlo...

    Solo i cretini non cambiano idea, mica è proibito.

    Ti chiediamo solo conferma della tua mutazione genetica.

    Capezzone continua a star zitto? Mutazione genetica o coma irreversibile anche per lui? | Fai notizia - il primo sito di giornalismo partecipativo
    Liberalismo e socialismo, considerati nella loro sostanza migliore, non sono ideali contrastanti né concetti disparati

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Capezzone ieri e oggi

    On CAPEZZONE, MI SPIEGA PERCHè SOLO QUALCHE ANNO FA DICEVA QUESTE COSE ORRIBILI SU BERLUSCONI, E INVECE ORA....?

    Berlusconi ha pagato magistrati "In nessun paese al mondo avremmo un premier così. Per essere chiaro, voglio prescindere dall'esito dei processi di ieri e di oggi, e perfino, se possibile, dalla rilevanza penale dei fatti che sono emersi. Ma è però incontrovertibile che Silvio Berlusconi, prescrizione
    o no, abbia pagato o fatto pagare magistrati.Così come da Palermo, quale che sia la qualificazione giuridica di questi fatti, emergono fatti e
    comportamenti oscuri di cui qualcuno, Berlusconi in testa, dovrà assumersi la responsabilità politica". Lo ha dichiarato Daniele Capezzone a proposito della sentenza di condanna nei confronti di Marcello Dell'Utri. 11 dicembre
    2004. Berlusconi più ricco grazie alla politicaCosa è cambiato in 12 anni di Governo Berlusconi? Nel suo intervento alle assise radicali, il segretario Daniele Capezzone risponde a questa domanda così: "Silvio Berlusconi è entrato in politica con 5mila miliardi di debiti (di lire, o del vecchio conio, come direbbe Bonolis), e con le banche che - indegnamente, lo sottolineo - tentavano di strozzarlo; oggi (essendosi misurato con...come si chiama? Ah sì, il perfido regime comunista...), vanta 29mila miliardi di attivo (sempre in lire), ed è entrato nel G7 dei sette uomini, appunto, più ricchi del pianeta. Ecco questa è una cosa che è cambiata in questi 12 anni.
    Il resto - conclude riferendosi alle riforme promesse dal premier - un po'
    meno". 29 ottobre 2005

    .


    Da Berlusconi solo leggi ad personam"Tre anni fa - ha detto Daniele
    Capezzone, segretario dei Radicali Italiani -i Radicali proposero tre
    referendum che avrebbero cambiato il sistema giudiziario. Ci fu chi si
    oppose legittimamente, ma Berlusconi invitò a non votare perché tanto lui
    avrebbe fatto le riforme. In questi tre anni non è stato fatto nulla, solo
    leggi di interesse personale, che non funzioneranno e che molto
    probabilmente verranno dichiarate incostituzionali". 14 novembre 2003

    L'Italia non può avere altri cinque anni di Berlusconi"L'Italia non può
    permettersi altri cinque anni di governo di Silvio Berlusconi: non sarebbero
    "ecosostenibili" Lo ha detto nella sua relazione introduttiva al Congresso
    dei Radicali Italiani il segretario Daniele Capezzone "In questa
    legislatura - ha aggiunto Capezzone - Berlusconi ha avuto a disposizione una
    maggioranza parlamentare amplissima ("più 100" deputati e "più 50"
    senatori): eppure, le riforme non si sono viste. Dall'economia alla
    giustizia, è enorme il divario tra le promesse di cinque anni fa e le cose
    effettivamente realizzate. Per non parlare di ciò che è accaduto sul terreno
    dei diritti civili, con un'autentica aggressione contro le libertà
    personali: contro il divorzio breve (eppure, anche tanti leader del
    centrodestra sono tutti divorziati.), contro l'aborto, contro i pacs, contro
    la fecondazione assistita e la libertà di ricerca scientifica, fino all'ultimo
    tentativo di sbattere in carcere i ragazzi per qualche spinello". 29 ottobre
    2005

    Il Premier a Vicenza? Lo 'sciancato di Arcore'Dopo la performance di Silvio
    Berlusconi al convegno di Confindustria il commento più velenoso è quello
    dell'editorialista di Markette, alias segretario dei radicali Italiani,
    Daniele Capezzone: "Dopo la 'cieca di Sorrento', la 'muta di Portici', e lo
    'smemorato di Collegno', arriva lo 'sciancato di Arcore'". 18 marzo 2006

    Berlusconi, altro che don Sturzo. E' don Lurio"Silvio Berlusconi non è l'erede
    di don Sturzo, ma di don Lurio" Così Daniele Capezzone, segretario dei
    Radicali italiani ha commentato le parole di oggi del Presidente del
    Consiglio che in un discorso aveva rivendicato l'eredita del fondatore del
    Partito Popolare Italiano Don Luigi Sturzo. 12 novembre 2005

    Berlusconi al Congresso Usa, come Totò e Peppino"Sto ascoltando l'esordio
    del discorso di Silvio Berlusconi al congresso Usa, pronunciato in lingua
    inglese, o almeno questa doveva essere l'intenzione... Torna alla mente,
    ascoltandolo in questa che appare per lui un'improba fatica, l'immortale
    scena di Totò e Peppino a Milano col colbacco, che si rivolgono al vigile
    dicendo: 'Noio volevàn savuar...' Così Daniele Capezzone, segretario dei
    Radicali Italiani ha commentato il discorso del Presidente del Consiglio
    italiano al Congresso USA. 1 marzo 2006

    Berlusconi è Wanna Marchi e Tremonti il mago do NascimentoSulle tasse
    "Berlusconi è come Wanna Marchi e Tremonti è il suo Mago do Nascimento". Lo
    afferma Daniele Capezzone, della direzione della Rosa nel Pugno. "Berlusconi
    aveva detto: 'Abolirò l'Irap e ridurrò a due le aliquote'. Non lo ha fatto,
    e invece - aggiunge Capezzone - ha aumentato tariffe, bolli, tasse sul
    gasolio. Tutte cose particolarmente odiose, perché colpiscono anche la parte
    più debole del paese". "Dopo che, in queste ore, sono stati resi noti i dati
    della trimestrale di cassa, il paragone appare quanto mai calzante. Quello
    (il mago) dava 'numeri personalizzati' alle sue televittime; Tremonti fa lo
    stesso con tutti gli italiani. Fuor di scherzo (anche perché c'è poco da
    scherzare), c'è da segnalare una specie di 'taroccamento continuativo' dei
    dati". 1 aprile 2006

    Berlusconi è Cetto La QualunqueBerlusconi "mente per la gola", perché si
    dovrebbe credere anche stavolta a "promesse tanto mirabolanti e
    irrealizzabili?" È il commento di Daniele Capezzone, della segreteria della
    Rosa nel Pugno, all'impegno del premier sull'Ici. "Cinque anni fa disse che
    avrebbe ridotto le aliquote a due. Non l'ha fatto. Cinque anni fa disse che
    avrebbe abolito l'Irap. Non l'ha fatto. Cinque anni fa disse che avrebbe
    ridotto la pressione fiscale, che è invece scesa solo dello 0,6. Ma, in
    compenso, ha tagliato i finanziamenti agli enti locali. E poi, in questo
    quinquennio, c'è stato l'aumento di bolli, tariffe e della tassa sul
    gasolio: cioè tutte cose che incidono anche sugli strati più deboli della
    popolazione. Perché dovremmo credere anche stavolta a promesse tanto
    mirabolanti e irrealizzabili? Ormai il premier - conclude Capezzone - è come
    Cetto La Qualunque di Antonio Albanese, che promette promette promette...".
    4 aprile 2006

    Noi coglioni? È Berlusconi che si è fatto una canna"Dopo l'ultima sortita di
    Berlusconi che pensa bene di trattare da 'coglioni' la maggioranza degli
    italiani, mi sorge il dubbio che si sia fatto una canna". È quanto afferma
    in una nota Daniele Capezzone, della segreteria della Rosa nel pugno. "Ma
    forse una canna normale non avrebbe prodotto effetti simili: e allora che
    gli ha dato lo spacciatore per fargli dire una cosa del genere?". 4 aprile
    2006

    Berlusconi bollito nella sfida tvCommentando la sfida tv appena conclusa tra
    Romano Prodi e Silvio Berlusconi, Daniele Capezzone, della segreteria della
    Rosa nel pugno, ha dichiarato: "Non c'è dubbio: il risultato della sfida è
    decisamente sfavorevole a Berlusconi, che ha perso e - calcisticamente
    parlando - non è stato capace di fare un solo tiro in porta pericoloso (a
    parte la bufala finale sull'Ici, completamente priva di copertura), ma è
    stato per due ore lagnoso, lamentoso, vittimista (e a tratti nervosissimo e
    arrogante), contro un Prodi più tonico e reattivo. Il "bollito" sembra
    proprio il Presidente del Consiglio, ormai quasi ex. 7 "Quanto infine alla
    reiterata gaffe del Premier sulle 'categorie' (donne, giovani), sbagliare è
    umano, perseverare è berlusconiano..." ha concluso Daniele Capezzone. 3
    aprile 2006

    Berlusconi ha finito i tappetiMeglio Prodi, mentre il "venditore di tappeti"
    Berlusconi ha dato l'impressione di aver esaurito la mercanzia: Daniele
    Capezzone, della segreteria della Rosa nel pugno, ritiene che sia stato il
    leader dell'Unione a vincere la sfida tv. "A mio avviso, è andato molto
    meglio Romano Prodi, che quindi, secondo me, ha vinto il confronto. La prima
    impressione è che il grande venditore Berlusconi abbia esaurito la scorta
    dei suoi tappeti. E la piccola valanga di cifre sciorinate è sembrato un
    modo per non affrontare un tema reale, e cioè la situazione difficile del
    Paese che gli italiani hanno sotto gli occhi". 3 aprile 2006

    Berlusconi in bandana, povero Blair"Esprimo tutta la mia solidarietà a Tony
    Blair e a sua moglie". Lo ha affermato il segretario radicale Daniele
    Capezzone a proposito della festa organizzata in Sardegna in onore del
    premier britannico e di sua moglie dal Presidente del consiglio Silvio
    Berlusconi.
    Berlusconi fa una politica estera da quarta elementare"Siamo alla
    trasposizione su scala internazionale del 't'aspetto fuori', che va bene,
    forse, per le liti in quarta elementare, ma funziona meno, temo, in contesti
    un po' più articolati e complessi". Lo ha detto oggi a Bruxelles il
    segretario dei radicali italiani, Daniele Capezzone, riferendosi
    esplicitamente alla recente intervista concessa dal presidente del Consiglio
    Silvio Berlusconi al NewYork Times. Berlusconi - ha sostenuto il leader
    radicale - avrebbe parlato di "Comunità delle democrazie" riducendola "al
    meccanismo per cui se c'è un dittatore, prima lo si minaccia e poi lo si
    picchia. Anzi, lo picchia il fratello americano, che è più grosso, mentre
    noi siamo gracilini". 7 dicembre 2003

    Berlusconi? Lo difenderanno Bondi, Cicchitto e Cornacchione"L'odierna
    performance televisiva del Cavaliere è francamente indifendibile, anche
    perché denota proprio l'atteggiamento psicologico di chi non è più abituato
    a interloquire, a rispondere, a fronteggiare una domanda. Penso che a
    difenderlo resteranno in tre: Bondi, Cicchitto e Cornacchione...". Lo
    afferma l'esponente della segreteria della Rosa nel Pugno, Daniele
    Capezzone. 12 marzo 2006

    Berlusconi complice di Putin"Si è presentato con questo nuovo abito, di
    avvocato e complice di Putin, Silvio Berlusconi, che giovedì scorso in
    occasione del vertice euro-russo ha parlato non solo a proprio nome, ma a
    nome di tutta l'Europa. L'8 ottobre, un consiglio dei ministri europei aveva
    commentato le recenti elezioni-truffa in Cecenia (un solo candidato, tutti
    gli altri obbligati a ritirarsi). Lo stesso consiglio europeo, presieduto
    dal governo italiano, aveva espresso viva preoccupazione per le condizioni
    in cui queste elezioni si sono tenute. Tutto questo Berlusconi ha finto di
    ignorarlo, quando ha parlato della guerra cecena come di una 'leggenda'
    inventata da giornali ostili, quando ha messo sullo stesso piano le critiche
    che la stampa italiana rivolge a lui stesso e le critiche che la stampa
    internazionale rivolge a Putin, quando ha difeso le elezioni in Cecenia o
    quando ha giudicato del tutto legittimo l'arresto di Chodorkovsky. Proprio
    lui, che si vanta d'aver costruito una visione del mondo sulla lotta al
    comunismo e che sempre ricorda i disastri prodotti dal totalitarismo
    comunista, abbraccia oggi un regime che di quel disastro è figlio e
    continuatore, e sul quale regna sempre più fortemente l'ex Kgb da cui Putin
    proviene". 9 settembre 2003

    Capezzone: con Putin Berlusconi dimentica il comunismo"Berlusconi vede
    ovunque comunisti, o, se non comunisti già in servizio, quanto meno
    possibili comunisti. Curiosamente, però, il Premier dimentica la sua vena
    anticomunista solo quando incontra qualcuno che è nato e cresciuto all'interno
    del Kgb, e che questi metodi continua a usare per governare la Russia:
    VladimirPutin". Lo afferma Daniele Capezzone, membro della segreteria della
    Rosa nel Pugno. "Perciò - prosegue - ho due domande per Berlusconi. Ci dica
    qualcosa sia sulla tragedia cecena, dove (purtroppo) al terrorismo
    indifendibile di tanta parte della resistenza si contrappone un'azione
    letteralmente nazicomunista delle truppe di Mosca, con veri e propri campi
    di concentramento, mutilazioni ed eccidi orribili. E poi - sottolinea
    ancora - ci dica qualcosa sull'assassinio del giornalista, del radicale
    Antonio Russo, eliminato a sua volta con metodi da Kgb, mentre svolgeva i
    suoi servizi informazione per Radio Radicale" "In qualche villa della
    Sardegna - conclude Capezzone - o in qualche dacia siberiana, nel corso dei
    prossimi incontri con l'amico Vladimir, sarebbe bene che Berlusconi trovasse
    le convinzioni e il coraggio per porre qualche domanda". 29 marzo 2006

    On CAPEZZONE, MI SPIEGA PERCHè SOLO QUALCHE ANNO FA DICEVA QUESTE COSE ORRIBILI SU BERLUSCONI, E INVECE ORA....? | Franca Rame Senatrice - Politica, lotta agli sprechi, uranio impoverito, 10 leggi per cambiare l'Italia
    Liberalismo e socialismo, considerati nella loro sostanza migliore, non sono ideali contrastanti né concetti disparati

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Capezzone ieri e oggi

    domenica 22 febbraio 2009
    Capezzone: da radicale a fedelissimo del Cavaliere
    Articolo tratto da Liberacittadinanza

    Capezzone servo del padrone
    di gloria - 17 febbraio 2009

    Premetto che quando Daniele Capezzone divento' segretario del partito radicale chi scrive era poco piu' di una bambina. Tuttavia mi stupisce non poco un cambio di posizioni di pensiero cosi' repentino come avvenuto nel portavoce del pdl.

    e' ovvio che in politica da sempre ci sono questo genere di persone, gente che pur di stare dalla parte del potere probabilmente venderebbe sua madre oltre com'e' ovvio la propria coscienza. che a mio avviso sarebbe la vera prostituzione del mondo moderno.

    sta di fatto che a prescindere dal potere in senso materiale io cose del genere proprio non le concepisco: che uno in tutta la sua vita possa cambiare opinione e lecito e giusto, ma quando lo si fa solamente con lo scopo d ottenere anche solo una briciola d potere dal capo del governo oltretutto pluri-inquisito pluri-pregiudicato e pluri-autoassolto come il nostro, chiedo venia a tutti ma una persona cosi' mi fa solo ribrezzo!

    questo diceva Capezzone del suo attuale padrone cioe' volevo dire principale, solo quattro anni fa:

    "Silvio Berlusconi è entrato in politica con 5 mila miliardi di debiti e con le banche che tentavano di strozzarlo; oggi vanta 29 mila miliardi di attivo e figura tra i sette uomini più ricchi del pianeta."

    oggi e' di tutt'altro avviso: lo scorso novembre trovatosi a partecipare a "otto e mezzo" con marco travaglio (il tema era l'esistenza del berlusconismo e dell'antiberlusconismo) non solo ha negato tutto ma ha esaltato l'attuale governo e dopo aver rinfacciato a marco di scendere in piazza con di pietro gli ha dato del coglione. beh, con tutto il dovuto rispetto. forse in quella stanza c'enera uno. ma sicuramente non faceva travaglio di cognome!

    ma d'altro canto lo diceva anche victor hugo:

    "c'e' gente che pagherebbe per vendersi"
    Un paese che ancora non c'è: Capezzone: da radicale a fedelissimo del Cavaliere
    Liberalismo e socialismo, considerati nella loro sostanza migliore, non sono ideali contrastanti né concetti disparati

  10. #10
    più unico che raro
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,609
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito per la serie Capezzone oggi

    CAPEZZONE: Il discorso di Berlusconi è storico
    20 marzo 2010 ore 12:02

    "Il discorso di Silvio Berlusconi ha una valenza storica. Apre e lancia il triennio delle riforme liberali delle istituzioni, del fisco e della giustizia. Si rafforza il patto tra il Premier e gli italiani nella direzione della modernizzazione e di un cambiamento profondo.

    Il Pd e l’Udc, con le loro stucchevoli e livorose reazioni alla straordinaria manifestazione di Piazza San Giovanni, hanno mostrato non solo di non avere rispetto per i cittadini scesi in piazza, ma anche di non aver capito cosa Š successo davvero ieri. In realta’, Bersani e Casini fanno finta di non capire che ieri Š stata una giornata cruciale non solo per le sorti della campagna elettorale per le regionali, ma per la nuova fase politica che si aprira’ dopo il voto. Silvio Berlusconi ha lanciato un triennio di riforme liberali di importanza storica, destinato a segnare una svolta modernizzatrice in Italia. Presidenzialismo, riduzione dei parlamentari, riforma liberale della giustizia, meno tasse, sburocratizzazione, federalismo. Sono queste le riforme che rappresentano un obiettivo comune per il Premier e gli italiani: e gli elettori sanno che Silvio Berlusconi è l’unico che può farcela.".

    Daniele Capezzone, portavoce del Pdl.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Oggi come ieri
    Di L'idraulico (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 04-01-09, 21:11
  2. Oggi in diretta alle 18,30 con Daniele Capezzone
    Di daniformica nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-10-07, 10:59
  3. Oggi, alle 18.30, in diretta con Daniele Capezzone
    Di daniformica nel forum Liguria
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-10-07, 10:28
  4. Oggi Come Ieri
    Di Gagio87 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-02-07, 10:37
  5. ieri come oggi
    Di parmigiano (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-09-06, 09:44

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226