User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    FC Manchester United
    Data Registrazione
    25 Nov 2006
    Località
    (Varés)
    Messaggi
    449
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Lega, Ghirardi consigliere

    L'assemblea dei club di A e B nomina il presidente del Parma in Consiglio, preferendolo a Cobolli Gigli: le big restano senza rappresentanza e abbandonano la sede. Intanto la B minaccia che senza tv sospenderà il campionato

    MILANO, 4 settembre 2007 - È Tommaso Ghirardi del Parma il sesto consigliere di serie A eletto nell'assemblea straordinaria che si è da poco conclusa in Lega calcio. Il consiglio è ora dunque composto da Cairo, Lotito, Pozzo, Ruggeri, Spinelli e Ghirardi. Stefano Fantinel della Triestina è invece il nuovo consigliere per la serie B.
    L'"AVENTINO" - Giovanni Cobolli Gigli, insomma, non è stato riconfermato, ma proprio questa svolta ha fatto saltare gli equilibri: in cinque - Milan, Inter, Juve, Roma e Napoli - hanno abbandonato i lavori. Lo annuncia Adriano Galliani lasciando la sede della Lega: "Con la mancata elezione di Cobolli Gigli non c'è nessun rappresentante delle cinque grandi che vota nel Consiglio di Lega, perché Rosella Sensi vicepresidente vicario non vota, Moratti e Galliani, in quanto consiglieri federali sono invitati, ma senza diritto di voto, e alla Juve è stato detto di no. Quindi Juve, Milan, Inter, Roma e Napoli non hanno alcun rappresentante nel consiglio di Lega. Crediamo che questo Consiglio di Lega non rappresenti tutta la serie A, ma solo la minoranza e quindi ce ne siamo andati".
    MINORANZA - Poi Galliani chiarisce ulteriormente: " È ovvio ed evidente che con il vecchio regolamento era prevista una maggioranza di tre quarti, adesso basta la maggioranza semplice. È chiaro che il 16% dei tifosi sono rappresentati da 15 società, l'84% da cinque società che perderanno sempre in Lega. Se pensiamo di fare qualcosa? Vedremo cosa fare. Di sicuro non assisteremo impotenti: anche se c'è da cambiare lo zerbino rientrando siamo sempre in minoranza. Abbiamo già pensato cosa fare, ma gli avvocati ci hanno suggerito di non dirlo, quindi non lo dico. Loro andranno avanti a colpi di maggioranza ed è certo che ce l'avranno. Che lo facciano pure. Anche la maggioranza di governo va avanti a colpi di fiducia e noi vedremo cosa fare. Siamo una minoranza. Arrabbiati? Noi non siamo arrabbiati con nessuno".
    LA RICOSTRUZIONE - "Abbiamo chiesto all'assemblea di eleggere Cobolli Gigli in rappresentanza di grandi e di piccole. Risultato: al secondo turno Ghirardi 11 voti, Cobolli 8. La Fiorentina si è schierata per Cobolli Gigli, gli altri due non so chi fossero. Ma è evidente che ormai tutto sarà così anche quando ci sarà bisogno di decidere il fornitore, che so, del gasolio di riscaldamento. Quindi adesso potrebbero decidere anche sulla mutualità... Chiedete a loro, possono prendere qualunque tipo di decisione. Non possiamo pensare di andare avanti in questa situazione. Lasciar fuori dal Consiglio di Lega tutte le cinque grandi a me sembra un grande errore strategico. Dall'altra parte l'hanno pensata diversamente. Il presidente? Matarrese si è schierato dicendo che era giusta la rappresentatività delle grandi ma è stato zittito. Da chi? Ve lo farete dire da loro. Ma non è un problema tra Ghirardi e Cobolli, ma di rappresentanza di club".
    COBOLLI - Il presidente della Juventus non sembra molto sorpreso di essere stato "trombato" nel segreto dell'urna, alla votazione per la rappresentanza nel consiglio di Lega. "Me l'aspettavo - afferma - perché questa votazione viene da un'assemblea che aveva già dato segnali di aggregazione di alcune società". Ma è la vittoria di Davide su Golia? "No, è quella di Masaniello - risponde Cobolli Gigli -. Adesso io non verrò più ai consigli, come è ovvio, e, per quanto riguarda l'assemblea, decideremo in base all'ordine del giorno. Mi rincresce perché la Juve aveva ricominciato a lavorare con buona volontà e quindi non partecipare ai prossimi lavori è un peccato, perché penso che la società che ha il numero più grande di tifosi poteva dare il suo contributo in questo momento nel quale si devono prendere decisioni così importanti. Penso al governo della Lega e ai diritti televisivi però la democrazia ha detto questo". E adesso cosa pensate di fare? "Niente perché la democrazia è democrazia". Però poi Cobolli aggiunge che la Juve "continuerà a lavorare per contribuire a che venga fatta una legge giusta sui diritti tv anche in fase transitoria, perchè Roma, Napoli, Inter Juve e Milan sono i titolari dei diritti televisivi più importanti. Noi dobbiamo essere tranquilli nel caso decidessimo di affidare a una vendita centralizzata il nostro patrimonio".
    LA B DURISSIMA - All'ordine del giorno della riunione di oggi c'era la questione dei diritti televisivi per la serie B, ancora senza contratto (la Lega finora ha in mano un'offerta di Sky che non arriva ai 10 milioni di euro). Le cui società hanno preso una posizione durissima: questa domenica non ci saranno né anticipi né posticipi, e in assenza di una soluzione soddisfacente la minaccia è la sospensione del campionato.


    Le grandi sempre ostaggio, le altre sempre a ricattare, perchè è tutta una questione di soldi.La B poi?Ma dove sta scritto che senza soldi (e tra l'altro quelli che dicono loro) non giocano?
    A chi non piacerebbe dire al datore di lavoro: da domani o mille euro l'ora o sto a casa?
    Restino pure a casa..

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Nov 2009
    Messaggi
    244
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    magari si rimanesse senza TV: le partite tornerebbero ad giorni e orari decenti, la gente ricomincerebbe ad andare allo stadio, le squadre ricche e importanti non diventerebbero ancora più ricche e importanti...

    che SKYfo!

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    06 May 2005
    Località
    palermo
    Messaggi
    157
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sicuramente un posto tra i 6 consiglieri alle cosiddette grandi lo si poteva lasciare ma questa è solo il risultato di anni di strapotere (non sportivo) delle grandi che si mangiavano e si mangiano l'80% degli introiti televisivi.L'unica soluzione è il modello inglese nel senso 2 leghe separate per A e B, diritti tv collettivi per ognuna delle leghe con ripartizione degli introiti TV per metà in base al bacino di tifosi e per metà al piazzamento, cosi tra l'altro se ci fosse un milione di differenza tra l'arrivare 10° e l'arrivare 11° vedremo scomparire quei risultati strani di fine campionato, e poi, soprattutto stadi di proprietà delle squadre; stadi che diverrebbero la principale fonte di ricavi come avviene in Inghilterra e Germania, ad esempio il Manchester United ricava circa 90 milioni l'anno dallo stadio, cioè più di quanto Milan e Inter prendono dai diritti TV e poi le squadre, anche le piccole, dovrebbero iniziare a fare un po' di marketing ad esempio denunciando gli ambulanti che vendono le magliette false (come fanno le case d'abbigliamento per borse,scarpe ecc..), diminuire le pretese nei diritti per le magliette ufficiali cosi le si potrebbero far abbassare di prezzo, fare un po' di pubblicità (tv, radio, cartelloni) per i prodotti ufficiali come gadgets e cavolate varie.
    Ad esempio l'Inter di soli cartellini per i trasferimenti (escludendo quindi gli ingaggi) ha speso circa 600 milioni in 10 anni ecco con "solo" un terzo di quanto speso avrebbe uno stadio ultramoderno che garantirebbe per molti anni ben più dei 150 milioni spesi per la costruzione, naturalmente questo discorso vale sia per le grandi capaci di affrontare un investimento di un centinaio di milioni sia per le piccole che con quando spendono in tre-quattro anni di calciomercato potrebbero farsi uno stadio magari piccolo ma sufficiente a garantirsi consistenti introiti senza realizzare per forza gioielli di architettura tipo il Nou Mestalla (Valencia) o l'Emirates Stadium (Arsenal) cosa che avviene da anni in Inghilterra e Germania e si sta concretamente facendo anche in Spagna. Cosi se le entrate delle squadre dipendessero esclusivamente dalle loro capacità imprenditoriali nel "vendere" il marchio e tecniche nel valorizzare i giocatori e vincere in campo si eviterebbero queste risse in Lega dato che ora le entrate dipendono dalla generosità delle grandi o dai ricatti delle piccole

  4. #4
    calzettoni abbassati
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Milano Zona Uno
    Messaggi
    50,023
    Mentioned
    412 Post(s)
    Tagged
    16 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bulgnàis Visualizza Messaggio
    magari si rimanesse senza TV: le partite tornerebbero ad giorni e orari decenti, la gente ricomincerebbe ad andare allo stadio, le squadre ricche e importanti non diventerebbero ancora più ricche e importanti...

    che SKYfo!

    sarebbe un sogno.....

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Le grandi società devono imparare ad essere meno arroganti. Ieri Galliani ha detto che è rimasto escluso l'84% dei tifosi. E allora? Tutte le società sono uguali perchè il movimento calcistico professionista è uno. Perchè, visto che rappresentano la quasi totalità del tifo, non si organizzano un campionato a quattro, cinque, sei? Forse perchè a quel punto il "prodotto", senza tutte le altre squadre, senza le retrocessioni, le promozioni e quindi i campionati minori non varrebbe più nulla?

  6. #6
    Forumista
    Data Registrazione
    09 Nov 2011
    Messaggi
    891
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    il coltello dalla parte del manico ce l'hanno le grandi squadre. il grosso dei proventi televisivi è loro. tutte le società fallirebbero senza, allo stato attuale.
    il modello inglese è diverso e non paragonabile per una serie di ragioni.

  7. #7
    Partito d'Azione
    Data Registrazione
    22 Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,679
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito

    Ma perchè Galliani e i suoi compari non danno vita ad una lega formata soltanto da 3 o 4 società (le loro) così se la cantano e se la suonano da soli...

    Ricordo una battuta dell'ex presidente dell'ascoli Costantino Rozzi il quale prevedendo quello che sopra ironicamente proponevo disse: "...ma se non c'è l'ascoli il milan a chi li fa 3 o 4 reti?"




 

 

Discussioni Simili

  1. Consigliere circoscrizione Lega contro Mandela
    Di POL nel forum Politica Estera
    Risposte: 206
    Ultimo Messaggio: 17-12-13, 10:49
  2. la lega candida un gay come consigliere comunale
    Di zwirner nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 09-05-11, 15:32
  3. Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 12-03-07, 10:19
  4. Consigliere di Lega Ambiente arreatato dal Noe
    Di VIVIBILITY nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-05-06, 07:31
  5. La Lega Nord ha ora un consigliere regionale in Toscana
    Di Rotgaudo (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 15-12-05, 14:58

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226