User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20
  1. #1
    obiettivonordovest.org
    Data Registrazione
    03 Jun 2007
    Località
    Sanremo
    Messaggi
    395
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito The Economist: "Aboliamo il Belgio"

    The Economist: "Aboliamo il Belgio"
    Il paese è da sempre spaccato in due. Sia fiamminghi o valloni, non sembrano preoccuparsi più di tanto di quella che altrove sarebbe percepita come una gravissima crisi istituzionale. Secondo quanto scritto nel numero di The Economist in un articolo intitolato 'Tempo di finirla', si impone come una valida soluzione: è tempo che il Belgio, dopo neanche due secoli di vita, chiuda i battenti
    Bruxelles, 6 settembre 2007 - Il paese è da sempre spaccato in due, tanto da non essere in grado di formare un governo da circa tre mesi. E quel che è peggio è che i belgi, siano essi fiamminghi o valloni, non sembrano preoccuparsi più di tanto di quella che altrove sarebbe percepita come una gravissima crisi istituzionale.
    Quanto basta per rassegnarsi davanti a quella che, secondo quanto scritto nel numero di The Economist in un articolo intitolato 'Tempo di finirla', si impone come una valida soluzione: è tempo che il Belgio, dopo neanche due secoli di vita, chiuda i battenti.
    "Se il Belgio non esistesse già, ora come ora qualcuno prenderebbe la briga di inventarlo?", si chiede l'autorevole settimanale britannico, spiegando che "la domanda si può porre per molti paesi" ma che "il problema, in Belgio, è che sono gli stessi abitanti a chiederselo".
    Il 10 giugno scorso, alle ultime elezioni, è infatti emersa una spaccatura tale tra partiti valloni e partiti fiamminghi da rendere impossibile la formazione di un esecutivo. "Vivono vite parallele, ignorandosi ampiamente l'uno con l'altro", si legge nell'articolo, che ricorda come Yves Leterme, leader fiammingo e primo ministro designato, abbia dichiarato che i belgi hanno in comune solo "il re, la squadra di calcio e alcune birre".
    Pur riconoscendo l'importanza, nel 1831, di aver creato il Belgio per sottrarre gli abitanti alle pratiche discriminatorie dei governanti olandesi e per dare vita ad uno stato-cuscinetto dopo le guerre napoleoniche, l'Economist descrive il risultato come "né un assoluto successo, né un assoluto fallimento". E più brillanti prodotti del popolo belga - come Simenon, Magritte, Tintin, il sassofono e il cioccolato - "non hanno bisogno del Belgio" per continuare ad esistere. "Possono emergere altrettanto bene da due o tre mini-Stati, o da un allargamento della Francia e dell'Olanda", propone il settimanale, aggiungendo: "Bruxelles può dedicarsi a diventare la capitale burocratica dell'Europa".
    Della capitale belga, che da sola costituisce la terza regione del paese, The Economist traccia un ritratto un po' ingeneroso. "Non gode più dell'inebriante atmosfera di libertà che si respirava fuori dall'Opera nel 1830", spiega, osservando che "ora l'aria è più fetida" e che "il rancore è onnipresente e il paese è diventato un mostro di natura, uno stato in cui il potere è così frammentato che il governo è un vuoto spaventoso. In breve - aggiunge - il Belgio ha compiuto la sua missione. Un divorzio è nelle cose".
    "I belgi - conclude - non devono essere tristi. I paesi vanno e vengono. E forse si può trovare un modo per tenere il re, se lo vuole ancora. Poiché non ha mai avuto un paese, essendo stato sempre e solo re dei belgi, non avrà nostalgia del Belgio. Potrebbe regnare un nuovo vecchio paese chiamato Gallia. Ma re dei Galli non suona bene, vero?".

    http://qn.quotidiano.net/pazzo_mondo...o_belgio.shtml

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    La mia autorità morale SONO IO
    Data Registrazione
    30 Oct 2004
    Località
    Martesana, Insubria, Europa.
    Messaggi
    1,355
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non che l'articolo non mi vada bene... ma se il Belgio dev'essere abolito e che fine deve fare lo devono dire Fiamminghi e valloni, mica l'Economist...

  3. #3
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,230
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Di solito gli stati artificiali vengono distrutti da chi li ha edificati. Quando non servono più.

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Jun 2004
    Messaggi
    3,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Max_s Visualizza Messaggio
    Non che l'articolo non mi vada bene... ma se il Belgio dev'essere abolito e che fine deve fare lo devono dire Fiamminghi e valloni, mica l'Economist...
    Non so l'articolo, ma il titolo sì,
    " Tempo di finirla ", non so in Belgio,
    ma in un altro paese sicuramente sì.
    Più risorse mandiamo giù più il malaffare
    si perfeziona ed organizza.

  5. #5
    Homo faber fortunae suae
    Data Registrazione
    03 Mar 2003
    Località
    Gussago
    Messaggi
    4,237
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    .

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,621
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    "I paesi vanno e vengono", grande verità

    Tra l'altro le Fiandre hanno sempre avuto una storia molto simile a quella della Lombardia: stesse identiche dominazioni straniere, poi creazione di uno stato unitario artificiale ...speriamo che anche questa volta il destino sia lo stesso.

    Inoltre se in Europa si accetterà senza problemi la divisione del Belgio, sarà una spinta in più alla divisione della Padania o delle singole regioni padane dall'itaglia.

  7. #7
    itaglia stato canaglia
    Data Registrazione
    26 Aug 2006
    Località
    Busnago (Brianza Est)
    Messaggi
    1,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Aboliamo l'itaglia

    Se vedùm

  8. #8
    La mia autorità morale SONO IO
    Data Registrazione
    30 Oct 2004
    Località
    Martesana, Insubria, Europa.
    Messaggi
    1,355
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da novis Visualizza Messaggio
    "I paesi vanno e vengono", grande verità

    Tra l'altro le Fiandre hanno sempre avuto una storia molto simile a quella della Lombardia: stesse identiche dominazioni straniere, poi creazione di uno stato unitario artificiale ...speriamo che anche questa volta il destino sia lo stesso.

    Inoltre se in Europa si accetterà senza problemi la divisione del Belgio, sarà una spinta in più alla divisione della Padania o delle singole regioni padane dall'itaglia.
    Ripensandoci meglio ed ad un orario piu decente, in effetti questo articolo non è mica una brutta cosa... Che in europa si inizi a pensare che gli stati si possono dividere per il volere dei popoli senza troppe complicazioni o traumi non può essere che positivo... Se va bene per il belgio d'altronde non vedo perchè non possa andare bene anche per noi...

    Ok, bravo Economist, anche se poteva scegliere un modo migliore per esprimere il concetto (sempre ammesso che la traduzione sia fedele).

    Saludi.

  9. #9
    La mia autorità morale SONO IO
    Data Registrazione
    30 Oct 2004
    Località
    Martesana, Insubria, Europa.
    Messaggi
    1,355
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Rotgaudo Visualizza Messaggio
    Non so l'articolo, ma il titolo sì,
    " Tempo di finirla ", non so in Belgio,
    ma in un altro paese sicuramente sì.
    Più risorse mandiamo giù più il malaffare
    si perfeziona ed organizza.

    Tanto vero quanto ovvio... credo che qui la pensino tutti così.

    Ora bisogna farlo capire agli altri sigh.

  10. #10
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,679
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nord ovest Visualizza Messaggio
    "Se il Belgio non esistesse già, ora come ora qualcuno prenderebbe la briga di inventarlo?", si chiede l'autorevole settimanale britannico, spiegando che "la domanda si può porre per molti paesi" ma che "il problema, in Belgio, è che sono gli stessi abitanti a chiederselo".

    i belgi hanno in comune solo "il re, la squadra di calcio e alcune birre".

    - idem per l'itaglia, se non esistesse, nessuno oggi vorrebbe inventarla ..

    - l'itaglia ha solo in comune la squadra di calcio

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 03-11-09, 02:14
  2. Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 15-06-08, 19:58
  3. Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 13-06-08, 20:28
  4. The Economist: "Abolire il Belgio."
    Di Juv nel forum Politica Europea
    Risposte: 110
    Ultimo Messaggio: 29-02-08, 16:53
  5. Per "L'Economist" l'Italia è l'unica "democrazia difettosa" dell'Occidente
    Di Nostradamus (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 23-11-06, 15:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226