User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: Italia: elezioni del 2020... per chi voti?

Partecipanti
31. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Il figlio di SIlvio... Pier SIlvio....

    1 3.23%
  • Il figlio di BOssi.. che dopo aver preso il diploma con le scuole serali, è entrato in politica

    1 3.23%
  • La moglie di Fassino

    2 6.45%
  • Il figlio di MASTELLA.

    2 6.45%
  • Nonna Papera.

    25 80.65%
Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Socialista o democristiano?

    Nel 1958, in seguito alla grande avanzata delle elezioni, il Psi si propone come primo obiettivo quello di superare il Pci, in modo da poter dialogare con la Dc come primo avversario.
    Nel 1959 viene lanciato il Programma Minimo per il Paese, un progetto per lo sviluppo dell'Italia che ruba elettori al Pci sui temi sociali e rompe ogni collaborazione con la Dc.
    La Dc, al governo con liberali, repubblicani e socialdemocratici, viene appoggiata anche da parte dell'MSI, che viene assorbita nel partito cattolico.
    Alle elezioni del 1963 un Psi galvanizzto da successi amministrativi gareggia con il Pci e con la Dc con "un programma sociale avanzato attuabile al di qua del muro" e per "unire i valori della libertà a quelli del socialismo".
    Il risultato è un brillante successo: il Psi ottiene il 21.9% e il Pci il 18.7%. La DC tiene il 40.1% e con repubblicani, socialdemocratici, liberali e il Partito Conservatore creato per assorbire un'area di destra che era nell'anti politica ha circa il 55% dei seggi alla Camera e al Senato.
    Tra il 1963 e il 1968 si creano 3 governi: il primo un monocolore con apoggio esterno dei partiti appena citati, il secondo dal 1965 al 1967 tra Dc e Psi soltanto, finalizzato ad alcune riforme strutturali e il terzo un monocolore Dc che resisteva su maggioranze fantasiose.
    Infatti il Psi con un'opera di impegno e con la concretezza dell'azione di governo, sempre intesa come alleanza momentanea e mai come possibile alleanza per il paese, ottiene il consenso delle masse di sinistra senza disprezzare ceti medi e la governabilità.
    Diversi dirigenti comunisti e socialdemocratici a livello locale cambiano partito. Le elezioni sono un trionfo: il Psi ottiene il 25.3% e il Pci arretra al 15.4%. La Dc scende al 39.0 e il Partito Liberale-Partito Conservatore ottiene un successo enorme, oltre il 9.3%, svuotando l'Msi( 2,8%) e l'Alleanza Monarchica(1,0%).
    Il governo viene formato da democristiani, liberali e conservatori, con appoggio esterno repubblicano.
    Nel 1970 il governo cade e ne nasce uno retto dai democratici cristiani e con l'appoggio esterno dei socialisti, volto anche a fare unariforma elettorale che premi maggiormente i partiti maggiori (metodo d'hondt in collegi piccoli con in piu' uno sbarramento nazionale del 3%).
    Insorgono i missini e altri piccoli partiti, ma l'asse Dc-Psi-Pci-Pli-Pc regge e passa la modifica elettorale.
    Nel 1971 si va subito a nuove elezioni.
    Il Psi ottiene il 25.0%, sale il Pci al 16.4%, scende la Dc al 35.2%. Un grande balzo è quello Liberalconservatore, all'11.5%. Msi al 2.7%, Psdi al 5.1% e Pri-Pr al 3.3%. Il sistema elettorale garantisce alla dc e ai liberalconservatori una maggioranza non molto solida ma residua.
    Nel 1972, su imitiazione del Ps francese il Psi lancia, guidato da Mancini, un progetto nuovo: l'unificazione dei socialisti, sociadlemcoratici, radicali, repubblicani, evitadno scissioni a sinistra, tenendo insieme massimalisti e riformisti. Nasce il Partito Socialista, sul modello di quello mitterandiano.
    Nel 1974 il Ps va di nuovo al governo, con la Dc, per pochi mesi. La crisi tra dc e liberali è forte. Si va a nuove elezioni. I conservatori entrano nella Dc e in parte minore nel Pli.
    1974, elezioni politiche:
    Democrazia Cristiana 38.3%(+3.1)
    Partito Socialista 37.8% (+4.3)
    Partito Comunista Italiano 9.9%(-6.5)
    Partito Liberale Italiano 7.2%(-4.3)
    Movimento Sociale Italiano 4.5%(+1.8)
    Altri 2.3%
    Il sistema elettorale è stato davvero compreso, dato gli sconquassi dell'altra volta. Il bipolarsimo sembra essere nato. Socialisti e democratici cristiani ottengono voti anche non loro per "non disperdere su comunisti e liberali la scelta secca tra sviluppo (PS) e blocco (DC)", come scrisse Spinelli ilgiorno prima delle elezioni.
    L'Msi ottiene pochi seggi nonostante il superamento della soglia di sbarramento. Ps e Pci, con una netta preminenza socialista (cosicchè gli americani non hanno problemi) hanno 324 seggi alla Camera e 164 al Senato.
    Nasce il primo governo di sinistra del paese. E' il governo Mancini.

    Dal 1974 al 1983 si susseguono quattro governi di sinistra. Nel 1983 nasce un monocolore socialista con appoggio esterno comunista.
    Nel 1984 nasce un governo tra Dc e Pli che dura fino al 1993
    Nel 1993 tornano al governo i socialisti e vi rimangono, da soli, fino al 1998.
    Nel 1998 una Dc forte e liberista trionfa e viene confermata nel 2003
    Siamo nel 2008 (in the future). Chi voti?

    I partiti presto (non so quando ma non stasera, so straco morto!)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I missini sono implosi ed esplosi piu volte. Nel 1995, al 2.2% e rosicchiati dai democristiani (sbarramento alzato al 5% nel 1991 con accordo Ps-Dc-Pli) si scindono in tre partiti. Una parte fonda il Partito Nazionale Sociale, una parte il Partito NazionalPopolare e una terza Forza Nuova.
    La parte piu liberista ancora rimasta confluisce nella Dc, come tanti predecessori missini avevano già fatto.
    I vari partiti di destra estrema oggi contano meno dell'1%...

    A sinistra il Pci scende lentamente (dal 9.9 del 1974 al 5.6 del 1985-regionali-).
    Si aggregano al Pci i Verdi, nati nel 1982 e sviluppatisi velocemente.
    nel 1989 la lista Pci-Verdi(dal 1990 con altre piccole formazioni sarà una federazione, chiamata SINISTRA UNITA), con un programma fortemente antinucleare, pacifista, ambientalista rubano voti ad un Ps in crisi e superano il 14%.
    Nel 1993, però, ripiombano al 6.8%.
    Nel 1998 arretrano al 4.9% e per poco rimangono fuori dal parlamento nazionale.
    Nel 2003 rientrano in Parlamento.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 09-10-07, 10:25
  2. E se lo dice un democristiano!!!
    Di phantomxk9 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-10-06, 18:55
  3. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 22-11-05, 15:47
  4. Chi di voi era un democristiano ?
    Di Lampo nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 21-05-05, 20:31
  5. UNA CASA LIBERAL-SOCIALISTA(o socialista riformista)?
    Di Enrico1987 nel forum Repubblicani
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 30-10-04, 12:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226