Tra una sfuriata e l'altra, tra un assalto in villa e l'altro da parte dei soliti "indultati", tra una trasvolata fra un G.P e l'altro, il buffone che è riuscito a farmi dimenticare che il suo predecessone è stato violentato ci tiene a far sapere che...

-----------------------------------------------------------------------------
Roma, 18 set. (Adnkronos) - Grillo, un delinquente senza cuore. A dirlo è il ministro della Giustizia Clemente Mastella che, sul suo blog, risponde all'attacco del comico. ''Grillo continua ad attaccarmi - scrive il Guardasigilli -. Prima voleva garantire assistenza legale ai parenti vittime di assassini usciti grazie all'indulto e trasformatisi in belve feroci. Poi ha deciso di raccogliere queste sofferenze in un libro bianco. Per me Grillo è un delinquente senza cuore''.

Sul suo blog, Grillo se la prende oggi proprio con il Guardasigilli perché ha proposto la legge sull'indulto - che ''ha evitato la galera ai furbetti della finanza, agli amministratori pubblici corrotti'' -. Parte da una testimonianza, quella di ''Daniele Pelliciardi, cittadino italiano, figlio di due persone torturate e uccise a Gorgo al Monticano dovrebbe essere proiettata in Parlamento''. ''Coloro che hanno firmato la legge sull’indulto dovrebbero vederla e rivederla - scrive il comico genovese - Daniele afferma che nessuno lo ha contattato, che ha inviato una lettera a Mastella senza ricevere alcuna risposta''. Questa legge ''l’ha votata il Parlamento, destra e sinistra uniti nella loro difesa. Ma l’ha proposta Mastella, ultimo firmatario, non può incolpare sempre gli altri. Rutelli e la Palombelli per l’aereo, il Papa e il Parlamento per l’approvazione dell’indulto'', si legge ancora. ''Nel suo blog mi ha dato del Pinocchio. Ha scritto che l’indulto non c’entra con il delitto bestiale di Gorgo. Lo dica anche a Daniele Pelliciardi''.

''Come definire chi si propone di strumentalizzare il dolore ultragiustificabile di chi ha perso amici, affetti, parenti per omicidi terribili attribuendo la responsabilità di quel dolore all'indulto? - rincara il Guardasigilli - Come se l'indulto stesso fosse la causa di un omicidio, come se chi ha votato in Parlamento il provvedimento possa essere corresponsabile dell'omicidio in questione. Un assassino è tale, indulto o non indulto. Per me Grillo è un ignorante costituzionale. Come definire chi finge o fa finta di non sapere che a proporre l'indulto è stato tutto il Parlamento e non solo il ministro della Giustizia? Io ritengo che il provvedimento sia stato giusto e non scarico certo la responsabilità sugli altri. Ma la proposta è del Parlamento. Per me Grillo non arriva alla vita di Benigni. Viva Benigni!''

C'è anche un post scriptum: ''Mi sembra chiaro ora, e non era un segreto neanche prima, che Grillo punti a una presenza politica nazionale forte. Ce la farà a fare le liste? Vedremo. Ma la politica c'entra eccome''.
-----------------------------------------------------------------------------

AL CENTRO CI SEI TU
Al centro de che? del mirino?

Se vedòm!