User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 May 2007
    Messaggi
    372
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il PD contro l'articolo 18

    (Mi pare che questa notizia non sia stata ancora segnalata. Se mi sbaglio, chiedo agli amministratori di cancellare o spostare questo intervento)

    Il Partito Democratico all'attacco dell'articolo 18
    di Roberto Farneti
    su Liberazione del 19/09/2007
    tratto da http://www.esserecomunisti.it/index....Articolo=18304

    L'ultima di Treu e Boeri: giovani tutelati solo dopo 3 anni. Veltroni: «Proposta suggestiva». No dei sindacati.

    Dopo avere siglato l'accordo che innalza l'età pensionabile fino a 62 anni e conferma la legge Biagi, il Partito Democratico alza il tiro. Questa volta l'obiettivo, ambizioso, è riuscire dove il governo Berlusconi ha fallito: la manomissione dell'articolo 18, la norma dello Statuto dei Lavoratori che impedisce i licenziamenti senza giustificato motivo. La proposta per "favorire l'occupazione giovanile", definita «suggestiva» - in modo un po' affrettato - dal leader "in pectore" del Pd, Walter Veltroni, è stata presentata ieri a Milano dal presidente della Commissione Lavoro del Senato Tiziano Treu e dall'economista Tito Boeri. Nel corso del convegno, intitolato "Patto tra le generazioni e lotta alla precarietà", Treu ha parlato dell'opportunità di istituire un «contratto unico a tempo indeterminato con tutele crescenti nel tempo». Tre le fasi previste: «Una prima - spiega Boeri - con un periodo di prova più lungo rispetto all'attuale, una seconda di inserimento con tutele via via crescenti fino ad arrivare a quelle attuali». E l'articolo 18? «Il nuovo contratto a tempo indeterminato prevede la sua applicazione dopo tre anni». Boeri e Treu propongono anche l'introduzione di un salario minimo, necessaria «perchè il 15-20% dei precari prende meno di 5 euro l'ora». Il paese «è incartato - afferma Treu - qui bisogna scuotere una serie di resistenze al lavoro e ai giovani».

    All'evidente imbarazzo di Cesare Damiano («Non sarò io a riaprire la discussione sull'art.18», ha subito precisato il ministro del Lavoro) fa da contraltare l'entusiasmo di Veltroni. Secondo il leader virtuale del Pd la proposta avanzata ieri produce tre effetti, tutti positivi: «Dà sicurezza ai ragazzi»; «dà sicurezza alle imprese perché le fa investire sul capitale umano» e infine promuove l'idea che «nulla è scontato» e che «una volta che ti vengono date le possibilità ci devi mettere del tuo per riuscire».
    Immediato l'altolà dei sindacati e di Rifondazione Comunista. A sorpresa il commento più tagliente è quello del segretario della Cisl Raffaele Bonanni: «Sarebbe meglio che cotanta intelligenza - ribatte - venisse riservata per una miglior causa. C'è da parte di molti una attenzione pelosa sul tema dei giovani. Ma vorremmo ricordare a "lor signori" che non esiste alcuna relazione tra l'estensione della precarietà e l'articolo 18».

    Le cose stanno in un altro modo: «C'è stato in questi anni - denuncia il sindacalista - un uso distorto ed incontrollato della flessibilità da parte delle imprese, ed in molti casi, anche della pubblica amministrazione. Il problema - taglia corto Bonanni - non è quello di inventarsi nuove tipologie di contratti, ma quello di rendere sempre meno conveniente il ricorso al lavoro precario e di estendere gli stessi diritti e le stesse tutele a tutti i lavoratori». Disco rosso anche dalla Cgil, con il segretario confederale Fulvio Fammoni che giudica «del tutto fuori luogo ritirare fuori oggi il tema dell'articolo 18, magari sotto forma del contratto di primo impiego che lo stesso Governo conservatore - sottolinea - ha ritirato in Francia».

    Dal governo si alza la voce del ministro della Solidarietà sociale Paolo Ferrero: «L'idea di una ulteriore estensione del precariato per i giovani mi sembra vada nella direzione sbagliata rispetto a quella necessaria. Il nostro sistema economico non soffre infatti per scarsa flessibilità - obietta Ferrero - ma per la scarsità della ricerca e per le dimensioni delle aziende».

    Maurizio Zipponi, responsabile lavoro del Prc, rincara la dose: «Non c'è nessun economista liberista e liberale che di fronte alla crisi dei mutui subprime, alla guerra commerciale sulle materie prime, al clamoroso problema energetico e alla incompatibilità dell'attuale sviluppo con l'ambiente, si permette più di riproporre ricette del genere, vecchie nel tempo e perdenti quando sono state applicate». Farlo dimostra, a giudizio di Zipponi, «che una parte del PD è priva di capacità di analisi e di innovazione. Un motivo in più - aggiunge - per partecipare alla manifestazione del 20 ottobre».

    Il deputato del Prc prevede «una bella discussione in Parlamento quando si tratterà di tradurre in legge il protocollo del 23 luglio sul mercato del lavoro, perché lì il confronto sarà tra le idee di questo gruppo di conservatori e una ipotesi veramente innovativa, firmata da oltre 100 parlamentari, per fare dei lavoratori e del loro valore il motore della ripresa». Zipponi esprime perplessità anche sulla proposta del salario minimo: «Un conto è parlare di reddito minimo garantito per tutti i giovani, un altro - osserva - è parlare di salario minimo, perché ciò allude a possibili deroghe rispetto ai minimi fissati dai contratti nazionali».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 May 2007
    Messaggi
    372
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ovviamente il padronato ha colto la palla al balzo. Segnalo quest'altro articolo, pubblicato sul Sole 24 Ore (con tanto di colonna sentimental-strumentale che attribuisce la paternità del progetto a Marco Biagi).

    Le imprese: dopo il referendum round sul modello contrattuale
    di Giorgio Pogliotti
    da Il sole 24 ore del 20/09/2007
    http://www.esserecomunisti.it/index....Articolo=18338 (PDF)

  3. #3
    anarchico
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    5,902
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs down

    Il cosiddetto "contratto leggero" rappresenta un tradimento del programma presentato agli elettori dall'Unione. Non solo non si è attuata la promessa riforma degli ammortizzatori sociali 8ve lo ricordate Fassino quando prometteva ai lavoratori interinali un'aiuto per i periodi durante i quali non lavoravano ???) ma, con questa ultima trovata, il governo sta remando contro i diritti di milioni di lavoratori.

  4. #4
    Capitalismo e Militarismo
    Data Registrazione
    06 May 2009
    Località
    Torino
    Messaggi
    2,522
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Credo che su una cosa del genere l'opposizione dei sindacati si farà sentire fortissima e non possa mai passare.
    Detto questo se il PD sceglierà di perseguire una politica economico-lavorativa del genere, noi della Sinistra con la S maiuscola non possiamo non cogliere tatticamente la palla al balzo diventando l'unica forza politica di tutela dei lavoratori, e i risultati di tutto ciò si vedranno nel lungo periodo.
    Detto questo, per il bene dei lavoratori italiani spero proprio che il PD non faccia queste scelte scellerate.

  5. #5
    Skinhead Reggae
    Data Registrazione
    15 Jun 2007
    Località
    Più che dal simbolo del lavoro, dobbiamo ricominciare dai luoghi di lavoro.
    Messaggi
    1,684
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma la CGIL seguirà il PD, anche in questa avventura contro l'articolo 18?

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Messaggi
    3,935
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da il mostro Visualizza Messaggio
    Credo che su una cosa del genere l'opposizione dei sindacati si farà sentire fortissima

  7. #7
    Colui che è.
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    They Live, We Sleep.
    Messaggi
    5,699
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    andrebbe postato anche in Unione, per vedere cosa dicono i PDdini...

 

 

Discussioni Simili

  1. Fini e Montezemolo contro l'articolo 18 - articolo dal mio blog
    Di StefanoCompagno nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 13-04-11, 13:00
  2. Fini e Montezemolo contro l'articolo 18
    Di SteCompagno nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 12-04-11, 19:57
  3. Fini e Montezemolo contro l'articolo 18
    Di SteCompagno nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-04-11, 22:39
  4. Articolo contro Roberto Fiore
    Di Kranzler II nel forum Destra Radicale
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 06-06-08, 10:25
  5. 5.000.000 di firme contro l'articolo 18
    Di seurosia nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 02-12-02, 11:17

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226