User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Bevar Christiania
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    17,317
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Città italiana stringe il cerchio intorno agli immigrati cinesi

    Città italiana stringe il cerchio intorno agli immigrati cinesi
    Articolo di Politica interna, pubblicato venerdì 12 febbraio 2010 in Brasile.

    [O Globo]

    Il 25% circa degli abitanti di Prato è cinese. Dall’inizio dell’anno sono stati identificati più di cento clandestini.

    La piccola città di Prato in Toscana ha deciso di stringere il cerchio intorno agli immigrati illegali che già rappresentano il 25% della sua popolazione di 180.000 abitanti.
    La comunità cinese è stata oggetto di continue operazioni di polizia da quando, a metà dello scorso anno, si è insediato il nuovo sindaco appartenente alla destra conservatrice, promettendo di combattere l’illegalità.

    Dall’inizio dell’anno oltre cento immigrati irregolari sono già stati identificati. La maggioranza di loro lavora in fabbriche tessili che sono in competizione con l’industria locale. Nelle ultime due settimane due imprenditori cinesi sono stati arrestati e quattro stabilimenti sono stati chiusi per l’impiego di mano d’opera illegale.

    Dopo 63 anni di governi di sinistra i cittadini hanno cambiato fronte e hanno eletto un rappresentante della Lega Nord, un partito di estrema destra. Non a caso il ministro degli Interni Roberto Maroni, un dirigente del partito, ha recentemente visitato Prato promettendo di dare maggior appoggio logistico e di personale per la lotta ai clandestini.

    Prato è un Comune esemplare per fare da vetrina a questa politica. Possiede la più grande percentuale di immigrati d’Italia in relazione alla popolazione locale. Il tasso di stranieri in città, il 25%, è quattro volte più alto della media italiana di stranieri in ogni città, che rappresenta il 6%.

    Il controllo dei documenti avviene per le strade, nei negozi e nelle fabbriche e ha già provocato le proteste dei diplomatici cinesi.

    “Non è tanto un discorso di caccia, bensì di un ritorno alla legalità. L’illegalità è una questione economica che provoca danni fiscali” ha detto il sindaco di Prato Roberto Cenni intervistato dalla BBC Brasil.

    Concorrenza

    Gli imprenditori italiani del settore tessile dicono di soffrire la concorrenza di 3.500 fabbriche impiantate a Prato.
    I rappresentanti dell’industria locale accusano questi piccoli laboratori familiari di evadere le tasse, di copiare i prodotti e di sfruttare i dipendenti.

    L’associazione degli Industriali di Prato, che fa parte della Confindustria, appoggia le misure di controllo. Essa riunisce l’80% degli imprenditori della Regione, ma conta appena un associato cinese.

    “Purtroppo hanno creato un sistema di lavoro nel quale le persone vengono trattate come animali. E questo non può essere accettato” ha dichiarato alla BBC Brasil il presidente dell’associazione Riccardo Marini.

    Immigrati

    Molti operai cinesi entrano in Italia con visto turistico. Quando vengono arrestati senza documenti, non possono essere rimpatriati perché la Cina si rifiuta di riceverli senza un’identificazione ufficiale. Con un documento di espulsione in tasca, i clandestini rimangono liberi e si inseriscono di nuovo nel mercato illegale. L’anno scorso l’Italia è riuscita a espellere solamente due cinesi.

    All’inizio degli anni ‘80 cominciarono a sbarcare i primi cinesi nella vicina Firenze. Un nucleo di 38 immigrati pionieri stabilì la propria residenza a Prato nel 1989.
    Durante il decennio successivo la popolazione di etnia cinese è cresciuta esponenzialmente, dapprima occupando gli spazi abbandonati dagli italiani alla base della filiera produttiva e successivamente come imprenditori.

    Integrazione

    La barriera linguistica da sempre è stato il principale ostacolo per l’integrazione. “Con la necessità di lavorare molto, l’immigrato non trovava il tempo per inserirsi nella società. La prima generazione pensava a guadagnare soldi e per poi tornare in Cina. Già la seconda, della quale faccio parte, si sente italiana e non ha intenzione di tornare” racconta alla BBC Brasil, Marco Wong, presidente dell’Associazione dei Cinesi.

    Il dominio della lingua è uno strumento fondamentale per mettere fine ai pregiudizi e ai ghetti cinesi. “Siamo in contatto con il Ministero degli Interni per promuovere corsi sulle normative e le leggi italiane. Ciò che manca è la comunicazione tra le istituzioni e la comunità cinese” aggiunge Marco Wong.

    Perfino l’arte marziale Tai Chi Chuan può rivelarsi uno strumento di integrazione. “Un anziano immigrato cinese cominciò ad usarla per entrare in contatto con gli italiani. Il gruppo provava i movimenti in un giardino pubblico. Ma un consigliere comunale ha voluto modificare gli orari di apertura del parco per impedire le lezioni”, si lamenta Marco Wong.

    E si chiede: “Avete mai pensato di proibire la capoeira in un parco in Brasile?”

    Città italiana stringe il cerchio intorno agli immigrati cinesi | Italia Dall'Estero

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Smoderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    15,670
    Mentioned
    26 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Città italiana stringe il cerchio intorno agli immigrati cinesi

    La situazione di Prato è veramente indecente. E dare la colpa agli italiani della 'mancata integrazione' dei cinesi è odioso e ipocrita.

    Come si fa ad assimilare\integrare una comunità di cinesi cosi' ampia che non vuole affatto integrarsi, ma che vuole anzi colonizzarci?
    Ultima modifica di Orco Bisorco; 25-03-10 alle 11:15

 

 

Discussioni Simili

  1. Finmeccanica: il cerchio si stringe
    Di Avanguardia nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-02-13, 11:04
  2. Il cerchio si stringe ...
    Di ilgiardiniere nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-01-11, 12:58
  3. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 23-02-10, 09:24
  4. Putin Stringe Il Cerchio Su Sakhalin
    Di RUS nel forum Politica Estera
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 30-09-06, 01:52
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-01-03, 04:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226