User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs down Quel maledetto svincolo di Uboldo: aggiornamenti

    DOMA' NUNCH
    Associazione econazionalista Insubre www.eldraghbloeu.com
    Con preghiera di pubblicazione alle testate giornalistiche

    COMUNICATO DEL 27 SETTEMBRE 2007
    L’ARROGANZA DELLO STATO SULLO SVINCOLO DI UBOLDO

    Ieri sera, 26 settembre, durante il Consiglio Comunale aperto di Uboldo, si è consumata l’ennesima presa in giro nei confronti delle nostra gente circa la realizzazione dello Svincolo A9. In netto ritardo sull’orario di inizio (forse per scoraggiare i temerari che avevano sfidato il maltempo) la serata si è sviluppata attorno all’illustrazione di un progetto ormai deciso e ai fantomatici benefici per il territorio che l’opera dovrebbe portare. I relatori si sono però dimenticati di dire che, una volta realizzato lo svincolo, a Uboldo di territorio ne resterà ben poco…Per tutta la serata hanno richiamato la gente al dialogo. Ma quale dialogo? Quello che prevede comunque l’accettazione di un’opera che sconvolgerà definitivamente Uboldo e il Saronnese?
    Ciò che ha infastidito la gente presente è stata soprattutto l’arroganza delle istituzioni a giustificazione di decisioni calate dall’alto e a difesa degli interessi forti, contrapposta all’impotenza dei cittadini uboldesi ai quali non è stato neppure consentito di decidere se lo svincolo era da farsi o meno: come sudditi devono accettare ciò che lo Stato impone…
    Abbiamo assistito ad una farsa il cui copione era già scritto: “l’opera si deve fare perché gli altri 16 comuni sono favorevoli”. GRAZIE! Lo svincolo però è sul territorio di Uboldo. A Saronno e Gerenzano si è costruito in ogni angolo possibile ed ora il paradosso è che quelle comunità (come Uboldo) che hanno saputo preservare il proprio territorio mantenendolo in buona parte agricolo si trovano a subire la realizzazione di un mostruoso svincolo che - contrariamente a quanto affermato dal sindaco di Saronno Gilli, da quello di Origgio Panzeri, dal Vicepresidente della Provincia e dall’assessore regionale Cattaneo – porterà ulteriore traffico in una zona ormai congestionata e al collasso. Ma perché Gilli, visto che ritiene questo svincolo fondamentale e vitale per la sua città, non fa demolire un po’ di palazzoni e centri commerciali e se lo costruisce a Saronno?
    Una considerazione a parte va dedicata a Guzzetti, che a più riprese di è autodefinito “Il Signor Sindaco”. Bene: vedere tante certezze e tanta arroganza in una persona che ricopre (sub judice e per errore) una carica tanto importante da soli quattro mesi, nei quali non si è mai preoccupato di capire veramente la volontà dei suoi concittadini, fa pensare che forse il tanto auspicato rinnovamento della classe politica è meglio che non avvenga!

    Matteo Colaone e Sergio Parini
    Associazione Domà Nunch

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    http://www3.varesenews.it/saronno_tr...o.php?id=81929

    Varesenews.it

    Uboldo - Il 9 ottobre la sentenza del Tar dopo il ricorso del Centrosinistra, alla guida della passata amministrazione, escluso dalla competizione elettorale per un vizio di forma
    Elezioni di Uboldo appese a un filo

    C’è molta attesa, e tensione a Uboldo, per il futuro dell’amministrazione comunale. Sul sindaco Guzzetti e sul futuro della città, pende infatti la decisione del Tar sul risultato delle ultime elezioni amministrative, in base al ricorso presentato dalla lista del Centrosinistra, alla guida della passata amministrazione ed escluso dalla competizione elettorale per un vizio di forma. La sentenza che sarà emessa il prossimo 9 ottobre, il Centrosinistra non è l’unico a pensare che la pronuncia del Tar potrebbe essere a loro favorevole. Lo dimostra anche la dichiarazione del sindaco Lorenzo Guzzetti che per la conferenza dei servizi a Roma sul nuovo svincolo autostradale, nonostante il consiglio comunale abbia già dato parere favorevole al progetto, abbia chiesto ai responsabili di effettuare l’incontro dopo il 9 ottobre, dopo che il Tar si sarà pronunciato. Segno che questa data è molto importante per tutti gli amministratori della città: da una parte può far ripetere le elezioni, dall’altra può rafforzare l’attuale amministrazione.

    «Abbiamo evitato di attribuire quanto accaduto ad uno specifico intento discriminatorio nei nostri confronti, evitando di abbandonarci a qualunque tipo di vittimismo –spiegano dal Centrosinistra -. Tuttavia, la riflessione su quanto accaduto, i risultati inoppugnabili delle ricerche d’ufficio effettuate e l’evoluzione anche recente dei fatti, ci portano a pensare e ripensare alle vere ragioni della nostra esclusione. Tantissimi cittadini che ogni giorno incontriamo ci vogliono convincere che, nella cavillosa attenzione riservata a “Il centrosinistra di Uboldo” nella ricerca dei dettagli burocratico-amministrativi che lo hanno escluso dalla competizione elettorale, abbiano pesato non poco le battaglie a difesa del nostro territorio che “Il Centrosinistra di Uboldo” ha negli anni combattutto e che sono culminate nella netta opposizione allo svincolo “Saronno Sud”, ed è proprio questa vicenda e la sua evoluzione che ci lasciano perplessi».

    Il Centrosinistra fu escluso dalle elezioni dalla Commissione elettorale perché sul foglio di presentazione dei candidati mancava il luogo e data di nascita del candidato Sindaco. Molte le domande che si è posta la lista: «Perchè la Commissione Mandamentale di Saronno non ha chiamato il nostro presentatore della lista per correggere la documentazione come, invece, ha fatto con i presentatori della lista “Uboldo al Centro” che aveva problemi con la stampa del simbolo? Perchè non tenere conto che la documentazione trasmessa dalla lista “Il Centrosinistra di Uboldo” è identica a quella trasmessa nel 2002 (anche sui fogli allegati del 2002 era riportato solo il nominativo del candidato Sindaco: Mario Piazza) e nel 2002 era stata considerata conforme dal Presidente di allora che è lo stesso che ha presieduto la Commissione 2007? Perché trascurare il fatto che in Italia esiste una sola persona chiamata Tavecchia Giovanni Maria

    Secondo il Centrosinistra anche la lista vincitrice presentava ben 4 imperfezioni nella domanda. «Il Centrosinistra – commentano i responsabili - è stato dunque escluso dalla Commissione Mandamentale di Saronno per una sola imperfezione, “Uboldo al Centro” . stata ammessa a fronte di ben 4 imperfezioni di cui 2 gravi. Ci teniamo comunque a precisare che, qualora le nostre ragioni non vengano accolte nel processo di primo grado, nel pieno rispetto delle decisioni della Magistratura e della sua autonomia, la nostra battaglia per la giustizia e per la democrazia non si fermerà, ma proseguir. al Consiglio di Stato ed eventualmente anche ricorrendo agli organi di giustizia della Comunità Europea».

    Venerdi 5 Ottobre 2007
    M.S.
    [email protected]

  3. #3
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,688
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    il problema dello svincolo di Saronno è eliminare i semafori che bloccano l'uscita del traffico, creando sottopassi e corsie di immissione sulla viabilità locale

  4. #4
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    http://www3.varesenews.it/politica/a...o.php?id=82284

    Varesenews.it


    Uboldo - Lo scorso 27 e 28 maggio erano state escluse le liste di centrodestra e centrosinistra. Il sindaco Guzzetti per il momento non ha intenzione di dimettersi

    Il Tar dà ragione al centrosinistra: elezioni annullate

    Il Tar della Lombardia si è espresso: le elezioni a Uboldo non sono valide. Per conoscere le motivazioni della sentenza si dovrà aspettare una decina di giorni, ma la notizia in sé e per sé è di quelle che creano un vero e proprio terremoto politico in un paese di poco meno di 9500 abitanti. Il tribunale amministrativo regionale ha accolto il ricorso presentato dalla lista del centrosinistra, esclusa dall’ultima competizione elettorale come quella del centrodestra per vizi di forma nella presentazione. Questi errori contestati dalla commissione elettorale di Saronno secondo il Tar non sussistono o comunque non sono sufficienti per escludere una lista dalle elezioni: infatti nella lettura della sentenza è stato ricordato un pronunciamento del Consiglio di Stato (grado supremo di giudizio per controversie in campo amministrativo) che sottolinea come faccia fede il foglio principale, ineccepibile nel caso del Centrosinistra di Uboldo, e non gli allegati alla presentazione delle liste.
    Si roncorrono come ovvio i commenti. «Aspettiamo le motivazioni, ma il 9 ottobre ha trionfato la democrazia – dice Giovanni Tavecchia, candidato sindaco del centrosinistra -. La sentenza del Tar ha ripristinato i valori della partecipazione democratica che erano venuti meno a seguito dell'esclusione del Centrosinistra e del Centrodestra dalla competizione elettorale dello scorso maggio. I giudici del Tar, assumendosi la responsabilità di decretare l'annullamento delle recenti elezioni di Uboldo, hanno dimostrato quanto noi sosteniamo da mesi: che la Commissione Elettorale di Saronno non aveva alcun valido motivo per escludere il Centrosinistra dalla competizione elettorale. Unica nota stonata: la presenza degli avvocati delle liste "Uboldo Protagonista" e "Uboldo al Centro" che hanno tentato, inutilmente, di convincere i Giudici di non accogliere il nostro ricorso. Sono felicissimo per tutti gli elettori di Uboldo, ma soprattutto per gli elettori del Centrosinistra che ci hanno sostenuto ed incoraggiato in questi "difficili" mesi, apprezzando il nostro impegno, serietà e coerenza».
    Meno trionfalista Luigi Clerici, candidato sindaco del centrodestra: «Non conosciamo ancora le motivazioni, ma credo siano forti – spiega -. Non capisco questi ritardi, tutto questo tempo perso: si poteva decidere prima. Mi metto nei panni del sindaco Guzzetti, che ha governato per questi mesi senza essere certo del futuro e senza quindi poter prendere decisioni definitive. Lo stesso succederà in caso di sentenza definitiva del Tar: ci saranno almeno altri sei mesi persi. Noi siamo pronti a scendere in campo, anche se per ora è tutto congelato. Certo, io sono preoccupato per il futuro del paese». Non ha nessuna intenzione di dimettersi il primo cittadino in carica, Lorenzo Guzzetti: «Aspettiamo la sentenza – commenta -: da quello che abbiamo capito è contro la commissione saronnese più che contro di noi. Ci riserviamo di fare ricorso al Consiglio di Stato: mi sembra triste che la magistratura faccia politica. Si sono espressi 3800 cittadini e il loro voto viene preso e gettato via. Noi andiamo avanti, è nostro dovere lavorare per la città».

    Mercoledi 10 Ottobre 2007
    t.g.
    [email protected]




    A casa i cementificatori!

  5. #5
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    COMUNICATO DEL 10 OTTOBRE 2007
    L'AMMINISTRAZIONE DI UBOLDO E' ILLEGITTIMA!


    Ieri, 9 ottobre 2007, il Tar della Lombardia ha accolto il ricorso presentato dalla lista di centrosinistra. In conseguenza di ciò l'attuale amministrazione di Uboldo, guidata da Guzzetti, che ha accolto e accelerato il progetto del nuovo svincolo autostradale, è de facto decaduta. E' quindi tempo non solo di nuove elezioni ma anche di continuare senza indugio la battaglia, forti di questa vittoria del popolo contro l'arroganza dello Stato.

    Siamo stati facili profeti: l’arroganza, che è figlia della superbia, è stata severamente punita. La Giunta Guzzetti se ne torna da dove è venuta, mandata a casa proprio da un organismo di quello stesso Stato che così tante volte si è dimostrato prevaricante nemico delle comunità locali. Il sospetto, mai completamente fugato, che si fosse innescata una spirale favorevole allo svincolo, culminata nell’esclusione di talune liste nelle quali figuravano esponenti che ne avevano avversato fortemente la realizzazione, sembra prendere corpo in questa sentenza del Tar.

    L’associazione Domà Nunch è convinta che così sia miseramente fallito il maldestro tentativo di togliere di mezzo l’unico ostacolo che si frapponeva alla costruzione di un’opera che devasterebbe definitivamente le campagne di Uboldo. “Da oggi – dichiarano gli esponenti econazionalisti - gli esponenti politici che vorranno appoggiare la nostra battaglia contro lo svincolo di Uboldo saranno fortemente sostenuti dalla nostra associazione”.

    Comunque Domà Nunch proseguirà nella sua lotta contro la realizzazione di un'opera dannosa per l’ambiente, per giungere ad una soluzione che veda come protagonista la gente di Uboldo, che soprattutto negli ultimi mesi è stata messa in un angolo. E laddove i politici non sapessero interpretare la volontà popolare, non si esclude il ricorso ad un Referendum. “Stupisce infine – concludono gli econazionalisti – la spocchia dell’ormai ex sindaco Guzzetti, che dopo aver toccato con mano l’avversione dei propri concittadini nell’incontro pubblico, si aggrappa tristemente a quella “cadrega” che dovrà abbandonare suo malgrado: a questo punto farebbe certo un gesto elegante a dimettersi!”

    Matteo Colaone e Sergio Parini

    Associazione Domà Nunch

  6. #6
    Forumista
    Data Registrazione
    07 Feb 2007
    Messaggi
    392
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation Comunicato DN del 10 ottobre 2007: L'amministrazione di uboldo è illegittima!

    DOMA' NUNCH
    Associazione econazionalista Insubre

    www.eldraghbloeu.com

    Con preghiera di pubblicazione alle testate giornalistiche


    COMUNICATO DEL 10 OTTOBRE 2007
    L'AMMINISTRAZIONE DI UBOLDO E' ILLEGITTIMA!


    Ieri, 9 ottobre 2007, il Tar della Lombardia ha accolto il ricorso presentato dalla lista di centrosinistra.
    In conseguenza di ciò l'attuale amministrazione di Uboldo, guidata da Guzzetti, che ha accolto e accelerato il progetto del nuovo svincolo autostradale, è de facto decaduta. E' quindi tempo non solo di nuove elezioni ma anche di continuare senza indugio la battaglia, forti di questa vittoria del popolo contro l'arroganza dello Stato.

    Siamo stati facili profeti: l’arroganza, che è figlia della superbia, è stata severamente punita.
    La Giunta Guzzetti se ne torna da dove è venuta, mandata a casa proprio da un organismo di quello stesso Stato che così tante volte si è dimostrato prevaricante nemico delle comunità locali.
    Il sospetto, mai completamente fugato, che si fosse innescata una spirale favorevole allo svincolo, culminata nell’esclusione di talune liste nelle quali figuravano esponenti che ne avevano avversato fortemente la realizzazione, sembra prendere corpo in questa sentenza del Tar.
    L’associazione Domà Nunch è convinta che così sia miseramente fallito il maldestro tentativo di togliere di mezzo l’unico ostacolo che si frapponeva alla costruzione di un’opera che devasterebbe definitivamente le campagne di Uboldo.
    “Da oggi – dichiarano gli esponenti econazionalisti - gli esponenti politici che vorranno appoggiare la nostra battaglia contro lo svincolo di Uboldo saranno fortemente sostenuti dalla nostra associazione”
    Comunque Domà Nunch proseguirà nella sua lotta contro la realizzazione di un'opera dannosa per l’ambiente, per giungere ad una soluzione che veda come protagonista la gente di Uboldo, che soprattutto negli ultimi mesi è stata messa in un angolo.
    E laddove i politici non sapessero interpretare la volontà popolare, non si esclude il ricorso ad un Referendum.
    “Stupisce infine – concludono gli econazionalisti – la spocchia dell’ormai ex sindaco Guzzetti, che dopo aver toccato con mano l’avversione dei propri concittadini nell’incontro pubblico, si aggrappa tristemente a quella “cadrega” che dovrà abbandonare suo malgrado: a questo punto farebbe certo un gesto elegante a dimettersi!”

    Matteo Colaone e Sergio Parini Associazione Domà Nunch

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 19-06-13, 13:18
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-04-07, 18:50
  3. Maledetto quel giorno...
    Di SANDRO II nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 11-10-06, 20:25
  4. Maledetto Dollaro!!! Maledetto Euro!!!
    Di peronimarco nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-09-04, 18:07

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226