User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito Ennesimo colpo di genio di Chavez: il cinema antiimperialista.

    Il presidente venezuelano affida al cinema la rivoluzione culturale
    Chávez corteggia le star ribelli di Hollywood
    Per il film sul generale Miranda, il primo prodotto nella «Cinecittà di Caracas», si è rivolto a Sean Penn e Kevin Spacey


    Incontro con cena, il 24 settembre scorso in Venezuela, tra Kevin Spacey, 48 anni e il presidente Hugo Chávez (Ap) Incontro con cena, il 24 settembre scorso in Venezuela, tra Kevin Spacey, 48 anni e il presidente Hugo Chávez (Ap)
    WASHINGTON – Hugo Chávez ha trovato un’arma segreta per combattere quello che chiama «l’imperialismo culturale» americano: gli attori ribelli di Hollyood, da Sean Penn a Danny Glover a Kevin Spacey. Circa un anno fa il leader venezuelano ha aperto a Caracas una Cinecittà di Stato, Villa del Cine, lanciando «il realismo storico», un genere destinato a demolire il contenuto politico delle pellicole statunitensi di destra, alla Mel Gibson, e ad attaccare gli Stati uniti. Sotto la supervisione del ministro della cultura Francisco Sesto, la direttrice di Villa del Cine, Lorena Almarza, sforna film che riecheggiano - ma criticamente – quelli hollywoodiani. E quando può, si serve degli attori americani di sinistra. Un esempio: Villa del Cine ha appena finanziato con quasi 18 milioni di dollari la pellicola di Danny Glover «Toussaint l’Ouverture», la storia di un rivoluzionario haitiano eroe dell’anticolonialismo. Chávez, riferisce il Washington Post, è un amante del cinema, uno dei suoi registi preferiti è Clint Eastwood, di cui ha ammirato in particolare «Mistyc River» nonché l’ultimo film sulla seconda guerra mondiale in Asia, visto dalla parte del Giappone. Secondo il giornale è diventato amico di Danny Glover, e corteggia Sean Penn e Kevin Spacey, due attori premi Oscar che ha ricevuto di recente a Caracas: avrebbe proposto loro di lavorare a film storici come «Il ritorno di Miranda», che uscirà a giorni in Venezuela, la biografia del generale Farcisco de Miranda, che partecipò alla guerra d’indipendenza degli Stati uniti e alle rivoluzioni francese e venezuelana, un film da lui definito antimperialista. Penn, che è uno dei più spietati critici di George Bush e della guerra dell’Iraq, e Spacey si sarebbero però riservati una risposta, pur elogiando Villa del cine: «Ogni Paese dovrebbe produrre i suoi film» ha affermato Spacey. Villa del Cine sembra ispirarsi da un lato al neorealismo italiano del dopoguerra e dall’altro al revisionismo storico: l’intento di Chávez sarebbe di proteggere la cultura venezuelana dall'«influenza nefasta» di Hollywood e degli Stati Uniti e di mobilitare gli altri Stati latino americani contro la Superpotenza riscrivendo la storia delle Americhe. Ma alcune pellicole della sua Cinecittà riguardano la realtà contemporanea, sempre in funzione anti Bush, da lui definito «il diavolo». Uno è basato sulla vita di un agente cubano della Cia, Luis Posada Carriles, incriminato in Venezuale per terrorismo, e residente a Miami, di cui un tribunale della Florida ha rifiutato l’estradizione. Un altro, «Libertador Morales», s’ispira alle parti di giustiziere interpretate da Charles Bronson, ma il protagonista è un tassista che idolatra Simon Bolivar, il vero liberatore del Sud America, e difende i poveri alla Robin Hood.
    Ennio Caretto
    29 settembre 2007

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/E...vez_film.shtml

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Messaggi
    3,935
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    mi piacerebbe sapere quali sono gli attori hollywoodiani apertamente di sinistra (non "democratici per Kerry" ma DI SINISTRA!)

  3. #3
    Omia Patria si bella e perduta
    Data Registrazione
    14 Apr 2006
    Località
    Contro l'Unione Europea prigione dei Popoli Per un'Europa di Nazioni libere, eguali e sovrane!
    Messaggi
    4,649
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da are(a)zione Visualizza Messaggio
    Il presidente venezuelano affida al cinema la rivoluzione culturale
    Chávez corteggia le star ribelli di Hollywood
    Per il film sul generale Miranda, il primo prodotto nella «Cinecittà di Caracas», si è rivolto a Sean Penn e Kevin Spacey


    Incontro con cena, il 24 settembre scorso in Venezuela, tra Kevin Spacey, 48 anni e il presidente Hugo Chávez (Ap) Incontro con cena, il 24 settembre scorso in Venezuela, tra Kevin Spacey, 48 anni e il presidente Hugo Chávez (Ap)
    WASHINGTON – Hugo Chávez ha trovato un’arma segreta per combattere quello che chiama «l’imperialismo culturale» americano: gli attori ribelli di Hollyood, da Sean Penn a Danny Glover a Kevin Spacey. Circa un anno fa il leader venezuelano ha aperto a Caracas una Cinecittà di Stato, Villa del Cine, lanciando «il realismo storico», un genere destinato a demolire il contenuto politico delle pellicole statunitensi di destra, alla Mel Gibson, e ad attaccare gli Stati uniti. Sotto la supervisione del ministro della cultura Francisco Sesto, la direttrice di Villa del Cine, Lorena Almarza, sforna film che riecheggiano - ma criticamente – quelli hollywoodiani. E quando può, si serve degli attori americani di sinistra. Un esempio: Villa del Cine ha appena finanziato con quasi 18 milioni di dollari la pellicola di Danny Glover «Toussaint l’Ouverture», la storia di un rivoluzionario haitiano eroe dell’anticolonialismo. Chávez, riferisce il Washington Post, è un amante del cinema, uno dei suoi registi preferiti è Clint Eastwood, di cui ha ammirato in particolare «Mistyc River» nonché l’ultimo film sulla seconda guerra mondiale in Asia, visto dalla parte del Giappone. Secondo il giornale è diventato amico di Danny Glover, e corteggia Sean Penn e Kevin Spacey, due attori premi Oscar che ha ricevuto di recente a Caracas: avrebbe proposto loro di lavorare a film storici come «Il ritorno di Miranda», che uscirà a giorni in Venezuela, la biografia del generale Farcisco de Miranda, che partecipò alla guerra d’indipendenza degli Stati uniti e alle rivoluzioni francese e venezuelana, un film da lui definito antimperialista. Penn, che è uno dei più spietati critici di George Bush e della guerra dell’Iraq, e Spacey si sarebbero però riservati una risposta, pur elogiando Villa del cine: «Ogni Paese dovrebbe produrre i suoi film» ha affermato Spacey. Villa del Cine sembra ispirarsi da un lato al neorealismo italiano del dopoguerra e dall’altro al revisionismo storico: l’intento di Chávez sarebbe di proteggere la cultura venezuelana dall'«influenza nefasta» di Hollywood e degli Stati Uniti e di mobilitare gli altri Stati latino americani contro la Superpotenza riscrivendo la storia delle Americhe. Ma alcune pellicole della sua Cinecittà riguardano la realtà contemporanea, sempre in funzione anti Bush, da lui definito «il diavolo». Uno è basato sulla vita di un agente cubano della Cia, Luis Posada Carriles, incriminato in Venezuale per terrorismo, e residente a Miami, di cui un tribunale della Florida ha rifiutato l’estradizione. Un altro, «Libertador Morales», s’ispira alle parti di giustiziere interpretate da Charles Bronson, ma il protagonista è un tassista che idolatra Simon Bolivar, il vero liberatore del Sud America, e difende i poveri alla Robin Hood.
    Ennio Caretto
    29 settembre 2007

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/E...vez_film.shtml
    Chavez fa una mossa più abile dell'altra.... chissà se questi film arriveranno anche in Italia.....

  4. #4
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da wiseman Visualizza Messaggio
    mi piacerebbe sapere quali sono gli attori hollywoodiani apertamente di sinistra (non "democratici per Kerry" ma DI SINISTRA!)
    Chiedi troppo mi sa. A me già un Penn o Sarandon bastano ed avanzano.

    Mi piacque molto il corto di Penn nel film "11 Settembre".

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Sep 2007
    Località
    importante è vincere, non partecipare
    Messaggi
    2,213
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In un paese con forti sacche di arretratezza il cinema è uno strumento utile per l'acculturamento delle masse.
    Spero comunque che non ci si lasci prendere la mano.

  6. #6
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Masherov Visualizza Messaggio
    Spero comunque che non ci si lasci prendere la mano.

    In che senso?

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    21 May 2010
    Messaggi
    5,561
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    guardati la caduta di berlino di ciaureli :P

  8. #8
    Nessun vincitore crede al caso
    Data Registrazione
    12 Apr 2006
    Località
    Maiori forsan cum timore sententiam in me fertis quam ego accipiam
    Messaggi
    2,278
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lavrentij Visualizza Messaggio
    guardati la caduta di berlino di ciaureli :P
    Aspè... è quello dove Stalin sembra una specie di statua di cera?
    Quello dove alla fine Stalin scende dall'areo e viene accolto dai soldati sovietici (e americani) festanti?

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Sep 2007
    Località
    importante è vincere, non partecipare
    Messaggi
    2,213
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    Aspè... è quello dove Stalin sembra una specie di statua di cera?
    Quello dove alla fine Stalin scende dall'areo e viene accolto dai soldati sovietici (e americani) festanti?
    esatto, e l'eroina conclude con "posso darvi un bacio, compagno Stalin".
    La cinematografia sovietica e' sempre sta di alto livello, però ho visto alcuni film che a parere mio potevano evitare esagerazioni pur salvando la propria funzione informativa, educativa, ecc.
    Questo ultimo aspetto spero che Chavez lo eviti.
    Ricordo un film (ma non il titolo) con uno Stalin che e' una specie di superman che compare di colpo in ogni situazione senza via di uscita.

 

 

Discussioni Simili

  1. Colpo di genio
    Di Marximiliano nel forum Fondoscala
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 04-04-12, 19:32
  2. Il colpo di genio di TREMONTI
    Di costantino nel forum Destra Radicale
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 23-10-09, 14:08
  3. L'ennesimo genio
    Di Dottor Zoidberg nel forum Fondoscala
    Risposte: 111
    Ultimo Messaggio: 03-10-08, 20:21
  4. Chavez :Un Fronte internazionale antiimperialista
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-05-06, 11:59
  5. 11 settembre: un colpo di genio?
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-08-04, 18:18

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226