User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Anticapitalista!
    Data Registrazione
    20 Dec 2006
    Messaggi
    1,419
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Pensioni e mercato del lavoro: una riforma da bloccare!

    Il 23 luglio scorso il Governo Prodi ha firmato con sindacati confederali ed imprese un protocollo d’intesa che, se trasformato in legge, inciderà profondamente sulla vita lavorativa di tutti gli italiani. Ecco i punti salienti:

    Gli scalini: peggio dello scalone. La trappola dello scalone di Maroni viene diluita nel tempo introducendo un sistema di “scalini” con i quali i requisiti per andare in pensione aumenteranno finché dal 2013 occorreranno 36 anni di contributi e 61 anni di età, oppure 35 di contributi e 62 anni di età. Non solo lo scalone non viene abolito ma a regime l’età pensionabile viene aumentata di 2 anni rispetto alla riforma Maroni.

    Esenzione dei lavori usuranti, MAPer i lavoratori che svolgono mansioni usuranti (turnisti, minatori ecc…) è previsto uno anticipo di 3 anni per l’età pensionabile, MA i fondi stanziati coprono solo 5000 lavoratori all’anno, e quindi verrà stilata una graduatoria per poter accedere alla pensione. Inoltre a regime anche i lavoratori “usurati” dovranno attendere i 58 anni, quindi la situazione è peggiorativa rispetto a quella attuale.

    Revisione dei coefficienti: pensione più bassa per tutti!Dal 1° gennaio 2010 saranno diminuiti fra il 6 e l’8% (a seconda dell’età di pensionamento) i coefficienti di trasformazione, ovvero l’importo della pensione rispetto all’ultimo stipendio percepito. Inoltre i coefficienti verranno rivisti ogni 3 anni e fissati per decreto senza nemmeno l’obbligo di consultare le organizzazioni sindacali.

    Innalzamento delle pensioni più basse: l’elemosina!Le pensioni più basse che riguardano una platea di circa 3 milioni di pensionati, e che erano ormai completamente erose dall’inflazione, verranno aumentate di 33 euro al mese! Davvero una miseria per chi non arriva alla 4° settimana…

    Lotta alla precarietà: nulla si muove!Alla faccia della tutela dei più giovani, la legge 30 rimane sostanzialmente immutata: i contratti co.co.pro. e lo staff leasing vengono mantenuti; i limiti imposti ai contratti a termine sono ridicoli, perché potranno essere rinnovati dopo 3 anni di occupazione nella stessa azienda: basterà farlo presso l’Ufficio del Lavoro alla presenza di un sindacalista, e non ci sarà nessun obbligo di trasformazione a tempo indeterminato. Nulla cambia per i contratti interinali, che rimangono privi di vincoli.

    Straordinari a tutto spiano!Viene eliminata la contribuzione maggiorata che oggi è caricata sulle ore straordinarie. In questo modo gli straordinari costeranno come le ore ordinarie, con la ovvia conseguenza che i padroni ne faranno ancora più massicciamente ricorso, invece di assumere nuovo personale.

    Ma il fatto più grave è che l’ intesa penalizza in maniera impressionante le giovani generazioni: con l’aumento dell’età pensionabile e degli straordinari ci saranno meno posti di lavoro e quindi più disoccupazione, un precariato a vita renderà più difficile accumulare i contributi necessari alla pensione e, una volta raggiunta, l’importo sarà da fame!

    Questa intesa si inserisce nella strategia neoliberista del governo che punta a depotenziare la pensione pubblica a vantaggio di quella privata, non tenendo conto che i lavoratori hanno sostanzialmente bocciato la riforma del TFR e quindi i fondi pensione privati. Il Governo Prodi sancisce la perdita di ogni credibilità: il programma elettorale che parlava di abolizione dello scalone e lotta alla precarietà è definitivamente carta straccia. L’asservimento di questo governo al padronato di casa nostra ed ai poteri forti di Bruxelles è ormai palese. I sindacati confederali ed in particolare la CGIL hanno a loro volta dato prova di non saper uscire dalla sindrome del governo amico, accettando l’inaccettabile solo perché proposto da Prodi, e per l’ennesima volta hanno firmato senza alcun mandato da parte dei lavoratori.La credibilità dei partiti della cosiddetta sinistra radicale (PRC, PDCI, Verdi e SD), che più o meno decisamente hanno espresso “perplessità”, sarà messa alla prova in questo autunno. Vedremo se si opporranno fino in fondo mettendo così in discussione un governo che ha ormai tradito la propria base sociale o finiranno per accontentarsi di qualche emendamento blandamente “migliorativo”.


    8-9-10 ottobre - vota NO alla consultazione

    9 novembre - Sciopero generale e generalizzato


    Associazione Sinistra Critica
    www.sinistracritica.org

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    speriamo che il no vinca, anche se nel 2013 non vedo nessun problema ad andare in pensione a 62 per i lavoratori non usuranti.

    La schifezza dei 5000 all'anno spero sia abolita.

  3. #3
    Anticapitalista!
    Data Registrazione
    20 Dec 2006
    Messaggi
    1,419
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    dura pensare di vincere al NO quando i partiti "operai"(tra evidentiv irgolette) non prendono posizione nè fanno una campagna...

    sperare non basta.

 

 

Discussioni Simili

  1. 3d Riforma del Mercato del Lavoro
    Di SteCompagno nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 238
    Ultimo Messaggio: 20-04-12, 19:42
  2. Riforma del mercato del lavoro? Ma de che'?
    Di Fuori_schema nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 166
    Ultimo Messaggio: 16-03-12, 15:39
  3. Pensioni, liberalizzazioni, mercato del lavoro
    Di Muntzer nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-02-12, 16:20
  4. Il Pd e la riforma del mercato del lavoro
    Di Gdem88 nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 31-12-11, 14:15
  5. La riforma del mercato del lavoro
    Di krentak the Arising! nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-06-03, 20:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226