User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,297
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Effetto Grillo : Prodi vuole tagliare numero di deputati e senatori

    Cosa ne pensa in proposito la Casta Leghista ?

    Male , dubito , stante i precedenti al Parlamento europeo - dove Matteo Salvini si oppose al riallineamento degli stipendi degli euro-parlamentari italiani sul livello degli altri parlamentari - che prendevano (e tuttora guadagnano) molto meno dei Nostri !

    La Stampa 29-9-2007

    http://www.lastampa.it/redazione/cms...6198girata.asp

    Manovra, giù le tasse per fasce deboli
    Il governo: taglieremo i parlamentari

    (..)

    La riduzione del numero dei parlamentari

    Dalla manovra arriva anche una risposta all'antipolitica e alle proteste che arrivano dall'opinione pubblica sui costi della politica. A dare l'annuncio è il ministro per l'attuazione del programma, Santagata: «Il Consiglio dei ministri ha approvato una dichiarazione che impegna il governo a operare nei confronti del Parlamento per una riduzione del numero dei parlamentari. Era uno dei nostri obiettivi». La conferma arriva poi dal ministro per le Riforme Vannino Chiti: «Sottolineiamo la necessità di ridurre il numero dei parlamentari - dice Chiti - l’obiettivo è che i deputati passino dagli attuali 630 a 450 mentre i senatori da 315 a 200. Questa riduzione deve entrare in vigore fin dalla prossima legislatura».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    La corsa contro il tempo.
    L’Europa ha dato l’ultimatum.

    Bisogna diminuire il debito pubblico e abolire le operazioni che lo aumentano inesorabilmente.
    Si tenta di far scaturire dall’interno l’operazione di risanamento.
    Perché, se invece la correzione del sistema proviene da fuori, sono dolori.
    Il sistema ha già individuato animali sacrificali come Mastella. (forse parzialmente consenzienti).

    Prima di eliminare in massa i politici attuali quali responsabili, si sta incominciando a togliere i simboli (partiti) dietro ai quali si raggruppano le bande dei rapinatori di stato.

    Una politica di lacrime e di sangue.
    Molti dovranno andare a lavorare. Moltissimi non riceveranno più quel comodo stipendio che rappresentava il premio per occupare quei posti inventati dalla fertile immaginazioni della cultura partitocratrica.

    Una nuova legge elettorale diminuirà il valore del voto. Fare meno votazioni, perché ad ognuna si crea una coda di clientelismo. Ossia si attua una elezione, e gli eletti votano il grado successivo. Stanno facendo le proposte per il Senato.

    Il mestiere di venditore di voti sarà meno retribuito.
    Migliaia di gruppi operativi dovranno persino fare i bilanci.
    Un esercito di partite iva diventeranno terreno di scorrazzamento delle truppe di stato che controlleranno senza pietà.
    Le tasse assumeranno nell’immaginario dei cittadini l’aspetto di una vera piaga sociale.

    Le scuole saranno selettive affinché metà dei giovani non perdano tempo a studiare, ma diventino operativi nei lavori che gli extracomunitari non riescono più ad occupare in modo sistematico.

    Tutto questo non serve. In modo pazzesco è stato trasformato il popolo nel sud con la cultura dell’esistenzialismo.
    Un tipo di corruzione morale che si potrà annullare, democraticamente, solamente attraverso molti decenni.

    Ma i debiti corrono, gli interessi anche.
    Adesso si assiste a questo tentativo di grande operazione storica.
    Terminata l’operazione si accorgeranno che non si risolve alcunché, il marcio è diventato cancrena.

    Occorre tornare indietro
    La storia aveva consegnato ai poteri occulti una penisola divisa, ora la rivuole indietro come prima, almeno parzialmente.

    Cari politici, si ammira la vostra volontà di operare, ma è troppo tardi.

    L’unica soluzione è l’indipendenza.
    Il Nord aspetta sulla riva il passaggio degli inutili affaccendamenti.

  3. #3
    Tarpeus
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Delaware Visualizza Messaggio
    Cosa ne pensa in proposito la Casta Leghista ?

    Male , dubito , stante i precedenti al Parlamento europeo - dove Matteo Salvini si oppose al riallineamento degli stipendi degli euro-parlamentari italiani sul livello degli altri parlamentari - che prendevano (e tuttora guadagnano) molto meno dei Nostri !

    La Stampa 29-9-2007

    http://www.lastampa.it/redazione/cms...6198girata.asp

    Manovra, giù le tasse per fasce deboli
    Il governo: taglieremo i parlamentari

    (..)

    La riduzione del numero dei parlamentari

    Dalla manovra arriva anche una risposta all'antipolitica e alle proteste che arrivano dall'opinione pubblica sui costi della politica. A dare l'annuncio è il ministro per l'attuazione del programma, Santagata: «Il Consiglio dei ministri ha approvato una dichiarazione che impegna il governo a operare nei confronti del Parlamento per una riduzione del numero dei parlamentari. Era uno dei nostri obiettivi». La conferma arriva poi dal ministro per le Riforme Vannino Chiti: «Sottolineiamo la necessità di ridurre il numero dei parlamentari - dice Chiti - l’obiettivo è che i deputati passino dagli attuali 630 a 450 mentre i senatori da 315 a 200. Questa riduzione deve entrare in vigore fin dalla prossima legislatura».

    troppo tardi, dovevano approvare le riforme della scorsa legislatura.....

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Il calo del numero dei parlamentari è un esempio di demagogia spicciola che dimostra la incapacità di capire il problema del sistema.

    Oggi si vuole far passare questa operazione come l’inizio del risanamento della situazione.
    Questa operazione è utile ma non rappresenta nessuna variazione statistica nella voragine pubblica.

    E’ inutile dire che si doveva fare prima. Certamente prima si faceva meglio era, ma non è corretto fare la battaglia di immagine su questo piccolissimo problema.

    Vi sono dei problemi enormi. Prendiamo per esempio le province. Si devono eliminare completamente.
    Ma dove fa a finire il personale non operativo sul territorio?:
    Il problema maggiore non è questo.
    Non si sa a chi devono essere addebitati i mutui, i debiti contratti.
    Se allo stato, alle regioni, ai comuni.

    Si è arrivati ad un assurdità megagalattica: non si può abolire un ente perché non si trova chi è disponibile ad assumersi i debiti.

    Nessuno ha mai considerato che l’italia è già uno stato altamente federale.
    Solamente che il federalismo consiste nel decentrare i debiti.

    Ossia più enti pubblici e semipubblici vi sono, maggiore può essere la divisione e lo spezzettamento dei debiti.
    A partire dalla Regione all’ente semistatale per la difesa di qualcosa, sono tutti indispensabili per la loro possibilità e funzionalità di contrarre dei debiti necessari per alimentare la rapina partitocratrica.

    Comunque occorre diminuire i posti dei parlamentari, non solamente per risparmiare il loro stipendio ma per non accollare alle generazioni future le spese di vitalizio.

    Bisogna essere edotti che, per avere un bilancio in pareggio e inoltre diminuire il debito pubblico, sicuramente si dovrà toccare le entrate e la loro provenienza che inciderà sulla vita tra i tre ed i sette milioni di persone (bambini compresi).

    In italia, intesa come stato unito, nessuno riuscirà mai a compiere questa operazione.

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226